29 maggio 2011

Satin Taupe - Day 2

Rieccoci.
Oggi provo qualcosa di completamente diverso, uno smokey molto semplice. La tecnica base è sfruttabile con un ampia gamma di colori, quindi anche se non piace questa particolare realizzazione, la si può sempre provare con qualcosa di diverso.
Per ottere il risultato servono poche cose: un ombretto base, un ombretto color "carne" possibilmente mat, una matita nera morbida e un pennello stile C Brush della ELF.



Usando il C Brush, ho applicato ST su tutta la palpebra mobile e leggermente oltre. Per poter sfumare i bordi esterni mi sono fatta aiutare da un ombretto color carne. Con una matita nera morbida, ho tracciato una riga non troppo precisa lungo le ciglia superiori, sfumata poi con il C brush ancora sporco di ST. Questa operazione si può ripetere varie volte, per ottenere l'intensità desiderata. Il nero non deve vedersi, ma deve andare solo a creare un gradiente, quindi bisogna sfumare con molta cura.
Sotto l'occhio ho prima applicato la matita nera nella rima interna senza troppa precisione (= se si sborda un po' è anche meglio), e poi ho applicato un po' di ST. In questo modo dovrebbe ottenersi un risultato analogo a quello della palpebra superiore.
Infine una buona dose di mascara nero.

Lista prodotti usati:
Urban decay Primer Potion in Eden
Satin Taupe by MAC, ombretto color carne dalla palette Versus NYX
Matita Luminelle Yves Rocher (nera)
Mascara nero Volum' Express della Maybelline

E' una tecnica molto semplice, utile per uno smokey da giorno veloce da fare e non troppo scuro. A me piace realizzarlo soprattutto con ST, con un viola color melanzana chiaro e con il color borgogna.
Esempio con il color melanzana:


Per renderlo ancora più "dark", l'ho abbinato al rossetto Aphrodite della NYX.

27 maggio 2011

Satin Taupe - Day 1

Questo dovrebbe essere una sorta di meme. L'idea nasce dal mio ritenere ST un colore assolutamente "jolly", da poter usare sempre, in continuazione senza problemi. Da solo, con altri ombretti, per trucchi neutri, per smokey, per trucchi colorati. Insomma, per qualunque occasione. Diciamo che questo è il mio tentativo di comprovare questa teoria, facendo diversi look utilizzando sempre questo ombretto.

Ecco il primo!




Le foto purtroppo non sono un granchè ma spero si capisca.

Per "sum up" quello che ho fatto, ho usato un ombretto rosa-dorato sulla palpebra mobile, ST sulla piega ben sfumato, un oro come punto luce nell'angolo interno e un color rame-rosso sotto l'occhio. Gli ombretti provengono tutti (ST escluso ovviamente) dalla palette Storm della Sleek.
E' decisamente un trucco naturale adatto per qualsiasi tipo di occasione. E non richiede nemmeno tanto tempo per essere ottenuto.

Lista prodotti usati:
Urban decay Primer Potion in Eden
Palette Sleek in Storm, Satin Taupe by MAC
Matita Long Lasting Essence in Hot Chocolate e Luminelle Yves Rocher (nera)
Mascara nero di qualche marca imprecisata che non ricordo XD
Fondotinta Light Neutral di Aleguaras + cipria Perfect Silky Neve Cosmetics
Correttore in Jar della Nyx (in Fair)
Blush liquido Kiko in Mandarin Fizz
Rossetto Nyx in Thalia

21 maggio 2011

Keira, again?

Si sarà capito che Keira Knightley è la donna a cui invidio profondamente il mua? A dir la verità, i suoi trucchi sono sempre abbastanza simili tra loro (per lo più marroni e per lo più smokey), ma trovo le donino tantissimo. E trovo che come tipologia, donino pure molto alla sottoscritta, dato che abbiamo un colore e una forma di occhi abbastanza simile, quindi quando posso cogliere l'occasione di copiarla, lo faccio.




La modalità di relizzazione è presa da questo tutorial delle Pixiwoo, ma la scelta dei colori è abbastanza diversa e l'effetto finale è decisamente meno Pinkesco e molto più da Keira. E quindi io sono felice. Rispetto al trucco che avevo fatto tempo fa, questo è più semplice, meno shimmer e meno "smokey". A me piacciono entrambi, ma l'effetto finale è davvero diverso.
Per realizzarlo ho usato per lo più la palette Storm della Sleek, con qualche piccola aggiunta.
Per essere precisi, ho usato (seguendo la successione di ombretti adottata dalle Pixiwoo):


1 - per tutta la palpebra mobile
Satin Taupe di MAC nella parte più esterna dell'occhio
3 - per la piega (prima applicato con un pennello abbastanza denso, e poi sfumato per bene)
3 e 4 - con un pennello penna fitto, sotto l'occhio, poi sfumato con un pennello più morbido.
5 - come punto luce dorato nell'angolo interno

Con una matita marrone usata come un eyeliner ho delineato solo la metà più esterna del mio occhio. Infine mascara nero e matita nera nella rima interna.
Nel caso non possediate Satin Taupe (male, sappiatelo, è un colore che tutte dovrebbero avere), può essere sostituito dall'ombretto 2. Ne consegue, che il trucco può diventare davvero *economico* dato che è interamente realizzato con una palette che costa in media 8 sterline circa.

Spero di essere stata chiara ed esaustiva XD

Lista prodotti usati (sum up!).
Urban decay Primer Potion in Eden
Palette Sleek in Storm, Satin Taupe by MAC
Matita Long Lasting Essence in Hot Chocolate e Luminelle Yves Rocher (nera)
Mascara nero di qualche marca imprecisata che non ricordo XD
Fondotinta Light Neutral di Aleguaras + cipria Perfect Silky Neve Cosmetics
Correttore in Jar della Nyx (in Fair)
Blush Kiko della collezione limitata Electric Town in Smooth Mauve
Rossetto Nyx in Ceto

14 maggio 2011

English Rose

Il rosa c'è e la mia carnagione pallidissima da anglosassone che non vede il sole da una vita perchè coperto dal cielo fumoso, pure.
Se il tempo avesse collaborato, oggi sarei andata in questo piccolo paradiso vicino a casa. Ma la minaccia di un acquazzone era in agguato e quindi abbiamo desistito. Ore 15, la pioggia ancora non si è vista. Odio essere presa in giro in questo modo.
In ogni caso sono uscita per un sano cappuccino + croissant alla marmellata (nel mio vocabolario, cornetto non esiste come parola). Non mi capita spesso di fare colazione fuori, ma è sempre una bella sensazione (forse è tale proprio perchè capita raramene).
Come trucco ho spudoratamente copiato un look di una mia cara amica (link!), usando però prodotti diversi senza cambiare però il concetto di base.



Non avendo il pigmento Rose di MAC (che è bellissimo), ho ripiegato su un miscuglio ottenuto con Summertime della Neve cosmetics e uno dei due rosa della palette Original della Sleek (il terzo da sinistra). Anche il viola usato per l'angolo esterno è stato gentilmente offerto dalla stessa palette.
Il resto corrisponde abbastanza. Certo, nessun miscuglio può eguagliare quella meraviglia di pigmento, sigh.

Lista prodotti usati:
Urban Decay Primer Potion in Eden
Palette Sleek Original + Summertime della Neve Cosmetics
Eyeliner in gel Essence in Berlin Rocks
Kiko Double Glam Eyeliner n.6 (edizione limitata)
Mascara Multi Action Essence


Le palette Sleek (possiedo anche la Storm) si stanno rivelando una meravigliosa scoperta che merita un post a loro dedicato.

06 maggio 2011

Judas is the demon I cling to (Lady Gaga inspired look)

Per gli appassionati di makeup i video di Lady Gaga sono sempre una fonte inesauribile di buone idee. Judas non è da meno, ci sono delle trovate semplicemente geniali.
Io mi sono dilettata a cercare di ricreare questo look:


Ecco la mia versione, decisamente meno precisa XD


05 maggio 2011

Smalto 338 - Lavanda Chiaro by Kiko

Presupposto iniziale: io AMO questo genere di colori. I pervinca, i lavanda, i fiordaliso... tutti questi colori che vanno a inserirsi tra l'azzurro e il lilla mi fanno letteralmente andare in crisi. Fino a qualche tempo fa erano piuttosto rari da trovare, ora invece iniziano (finalmente) a spopolare.
Questo smalto ha un colore meraviglioso, peccato che in foto prevalga sempre la sua anima azzurra e poco quella lilla, quindi risulta un po' diverso dalla realtà. In altre parole: avete presente il colore della lavanda? Perfetto...


Ammetto che per questo smalto ho solo lodi. La foto l'ho fatta oggi, ma il prodotto l'ho acquistato e usato martedì. Nonostante io abbia cucinato, viaggiato, seguito lezioni, fatto cose, come potete vedere è ancora perfetto e intonso. Non mi era mai successo, nemmeno con gli altri smalti Kiko in mio possesso. Prima di tutto è coprentissimo, una passata basta ad avere un colore pieno e intenso (io comunque, come sempre, ho preferito fare due passate e così lo vedete in foto). Il prodotto si stende bene, ha una buona texture e non fa odiose righine difficili da correggere. 
Se siete delle persone che amano cambiare spesso smalto, io vi consiglio persino di evitare il top coat per quanto è buona la resistenza e la resa.