31 luglio 2011

A very summer look

Penso che una cosa più estiva di questa non sono in grado di tirarla fuori. L'estate non è proprio la mia stagione, nonostante il mio compleanno ci cada nel bel mezzo.
E finalmente ci si può gustare Sharm, l'ombretto di Aleguaras, sacrificato nel look precedente, qui ottiene maggiore attenzione. E' quell'azzurro cangiante usato nella metà esterna della palpebra mobile.





Nessuna foto a viso intero perchè la parte truccata si ferma agli occhi. Se avessi proseguito, credo che avrei optato per un nude sulle labbra e un blush pescato.
L'eyeliner rende questo look un po' *forte*. Io l'ho usato perchè quando applico ombretti così intensi, o delineo per bene l'occhio, o mi sembra faccia un effetto spiacevole.
Il blu scuro arriva fino sopra il beige dorato, tracciando un arco quasi completo. Lo stesso blu è applicato anche sotto l'occhio.

Lista prodotti usati:
Urban decay Primer Potion
Ombretto Sharm di Aleguaras, Palette Original Sleek
Matita Luminelle Yves Rocher (nera)
Eyeliner Midnight in Paris Essence (nero)
Mascara nero Volum' Express della Maybelline

30 luglio 2011

Cool as the Moon

Ecco il look freddo. A posteriori mi sono resa conto di aver usato praticamente solo prodotti minerali, con decisamente poche eccezioni. La cosa mi fa piacere dato che sono una convinta sostenitrice del makeup minerale.



Gli ombretti principali di questo trucco sono tutti di Aleguaras.
Moonlight shadow, usato sulla palpebra mobile, è un colore semplicemente spettacolare: un argentato brillante con qualche leggero riflesso sul lila... Incredibilmente luminoso! Su di me ha un fascino potente, dato che adoro tutto ciò che tende al lilla.
Sulla piega ho applicato Hypnotic Plum, che vi avevo già mostrato qui, posso solo riconfermare l'amore assoluto per questo color prugna che sembra avere in sè un sacco di riflessi diversi. Bellissimo.
L'ultimo colore, un po' sacrificato perchè usato solamente nella metà più interna sotto l'occhio, è Sharm, un azzurro acqua luminoso. Mi piace molto, ma vista l'applicazione così modesta, non mi sento ancora di dare un giudizio assoluto.
Tutti questi ombretti sono shimmer, pigmentatissimi e scriventissimi anche da asciutti (ed effettivamente in questo trucco sono stati usati tutti in questo modo). Si applicano e si sfumano con grande facilità, sono davvero degli ottimi prodotti.
L'ultima notivà sperimentata è il blush English Rose della Neve Cosmetics. A differenza di come la Neve lo presenta, io lo trovo freddo, ma per il resto ci siamo. E' un rosa antico neutro, che facilmente sta bene su chiunque abbia una pelle abbastanza chiara. Pur essendo tenue, si vede e dà subito l'aria di *sano*. Non sono sicura che su una pelle medio-scura darebbe buoni risultati. rimane comunque una tonalità abbastanza chiara. La texture è meravigliosa, ho una vera passione per i blush satinati. Si applica e si sfuma con grande facilità.
Come gloss è molto grazioso. Per quanto mi riguarda è l'esatto colore delle mie labbra.

Lista prodotti usati:
Urban decay Primer Potion
Ombretto Moonlight shadow, Hypnotic plum, Sharm di Aleguaras
Matita Luminelle Yves Rocher (nera)
Eyeliner Midnight in Paris Essence (nero)
Mascara nero Volum' Express della Maybelline
Fondotinta Medium Neutral di Aleguaras + cipria Hollywood Neve Cosmetics
Blush English Rose Neve Cosmetics
Gloss ottenuto mischiando English Rose con il Nettare per labbra, tutto Neve Cosmetics

27 luglio 2011

Hot Ginger

Mi rendo conto che se ho un filo conduttore in mente, ho idee migliori per truccarmi. Ho voluto provare tutte le mie novità in fatto di trucco declinandole in due look, uno caldo e uno freddo.
Il primo vede come protagonista esclusivamente Ginger, nuovo ombretto della Neve Cosmetics. Per realizzare questa sorta di smokey ho voluto provare qualcosa di nuovo. Invece di usare tanti ombretti diversi, ho giocato con le basi. Prima un po' di Primer Potion Eden su tutta la palpebra per uniformare, poi con un pennello penna e l'eyeliner gel marrone della Essence sono andata a scurire i punti in cui volevo dare più intensità (piega dell'occhio, vicino alle ciglia, sotto l'occhio). Nonostante i bordi siano abbastanza sfumati, ho voluto lasciare la forma del trucco definita. Sopra le basi ho applicato Ginger, ottendo un bell'effetto di chiaroscuri. Il contrasto tra il marrone freddo dell'eyeliner e il colore caldo di Ginger trovo sia accattivante.
Mi scuso per la luce nelle foto, ma il tempo (brutto) e l'ora (tarda) non hanno permesso di meglio e io non mi venderò mai al flash!




Ho avuto una buona impressione rispetto a Ginger, lo trovo di facile utilizzo, un colore molto particolare e interessante. Mi sembra più gestibile rispetto a molti altri ombretti della Neve.
Sulle labbra ho fatto un po' un mix, per riuscire a ottenere un colore nude con riflessi caldi.


Lista prodotti usati:
Urban decay Primer Potion
Eyeliner London Baby Essence (marrone)
Ombretto Ginger Neve Cosmetics
Matita Luminelle Yves Rocher (nera)
Mascara nero Volum' Express della Maybelline
Fondotinta Medium Neutral di Aleguaras + cipria Hollywood Neve Cosmetics
Blush Summertime Neve Cosmetics
Matita labbra Essence in Soft rose
Rossetto Nyx in Summer Love
Gloss Essence in Glamour to go

24 luglio 2011

Mykonos

Questo ombretto mi sta facendo seriamente impazzire. Anche perchè visto dalla bustina sembra verde, mentre quando lo indosso diventa di un turchese mare che nemmeno il suo nome gli rende giustizia! Parlo di Mykonos di Aleguaras, un ombretto minerale spettacolare.
Il tipico colore che mi spiace quasi abbinare con altro perchè voglio che abbia la più completa attenzione. Per fare ciò evitando però l'effetto *macchia di colore*, ho usato il mio solito trucchetto dell'ombretto neutro opaco sulla piega per sfumare e dare profondità. Un look simile lo potete trovare qui.




Stavolta ho usato dei toni più neutri, più chiari e meno marroni, decisamente più adatti al colore da portare in primo piano. Ho poi usato il mio nuovo eyeliner in gel della Essence marrone (di cui ho parlato qui), facendo una linea molto sottile onde evitare di nascondere troppo Mykonos.
La combo Plum Dandy sulle labbra e Golden sulle guance è stra-azzeccata, dato che entrambi hanno riflessi dorati caldi. Senza contare che Plum Dandy sta bene davvero con *qualsiasi* cosa, sono impressionata!

Lista prodotti usati:
Urban decay Primer Potion
Palette Sleek Storm e Palette Nyx Versus, Ombretto Mykonos di Aleguaras
Matita Luminelle Yves Rocher (nera)
Eyeliner London Baby Essence (marrone)
Mascara nero Volum' Express della Maybelline
Fondotinta Medium Neutral di Aleguaras + cipria Hollywood Neve Cosmetics
Blush Cream in Gold della Nyx
Rossetto Plum Dandy MAC

19 luglio 2011

Review Gel Eyeliner Essence

Sabato ho acquistato altri due gel eyeliner della Essence, quello nero e quello marrone. Quello marrone lo volevo da tanto tempo, da usare nel quotidiano quando non si vuole rinunciare all'eyeliner ma quello nero ci sembra decisamente troppo. Quello nero l'ho preso perchè il mio vecchio eyeliner Elf è morto (=seccato) e io senza eyeliner nero non sono in grado di sopravvivere. I due si sono uniti a quello viola che avevo preso mesi fa e con cui mi ero trovata discretamente bene.
Con quello ELF mi ero trovata bene, era stato il mio primo eyeliner in gel e non ero in grado di fare paragoni perchè appunto mancava la materia prima con cui farli. Ho deciso però di non prendere nuovamente il loro e di rivolgermi ad Essence sia per una questione di praticità (non dover fare l'ordine online), che di convenienza (qualche centesimo l'ho risparmiato). Senza contare che l'esperienza con il viola era stata positiva, ragion per cui ho voluto dar loro questa possibilità.
Non sono stata delusa, anzi. Devo ammettere che mi trovo mille volte meglio con questi che con il mio vecchio ELF, la cui consistenza eccessivamente dura lo rendeva poco pratico e a breve durata (di vita intendo, se già parti secco...).




Quello viola è stato il primo ad essere comprato. E' un bel viola, con un finish metallico. Sull'occhio appare parecchio scuro e secondo alcuni, non sembra neppure così viola. Personalmente trovo che la differenza tra avere questo addosso rispetto a uno nero si noti eccome, ma forse faccio poco testo perchè per me l'eyeliner DEVE essere scuro.


Il marrone non l'ho ancora provato, ma ha una consistenza identica agli altri due quindi sono positiva. E' un colore freddo, molto particolare. Non è un marrone classico, vira decisamente al grigio/viola a seconda di come la luce viene riflessa. Anche lui è metalizzato con dei leggeri riflessi sull'argento. A me piace molto come colore...


Il nero... è nero. Opaco, molto carico.


La texture è incredibilmente cremosa, secondo alcuni fin troppo. Tra questi metto pure me all'inizio, abituata a consistenze decisamente più dure. Con il tempo mi sono però resa conto che una texture del genere offre un risultato più preciso e una stesura più semplice se lo si sa usare. Questo avvertimento va messo, perchè secondo me questo prodotto richiede una mano un po' esperta, proprio perchè sbavare e sbagliare è veramente semplice. Il mio consiglio è di prelevarlo delicatamente con il pennello (basta pochissimo prodotto), e poi di tamponare il tutto sul dorso della mano, andando a scaricare l'eccesso. Altrimenti, il pennello avrà prelevato troppo prodotto e il rischio di fare errori, sbavare o fare delle linee non perfetto diventa alto.
Insomma, è un prodotto che va usato in modo *professionale*.

Anche come basi sono ottimi. Grazie alla loro consistenza, si stendono e si sfumano con molta facilità. Durano tanto e non fanno fare pieghe all'ombretto. Come esperimento, ho tenuto su quello nero per parecchie ore, lavandomi pure i capelli nel mentre e sfregandomi più volte gli occhi... Praticamente non veniva via.Ottimo anche in questo modo.

Per me sono prodotti assolutamente promossi, e anche con un bel voto.
Non so se acquisterò quello verde (l'unico che mi manca). Il colore è meraviglioso, ma non sono certa ne farei un gran uso e il rischio di vedermelo seccare davanti usato tre volte in croce è parecchio alto.

La confezione è o in vetro o in una plastica piuttosto spessa e pesante. Non sono così masochista da volerlo far cadere per vedere se va in mille pezzi o meno XD Rispetto alla confezione Elf, è decisamente più *elegante*, ma allo stesso tempo parecchio più pesante.

Qualche dato tecnico, con tra parentesi i dati elf per fare un confronto
Prezzo: 3,75 euro (ELF 4 euro)
Quantità di prodotto: 3 ml (ELF 4,7 g)

17 luglio 2011

Hufflepuff

La casa degli Hufflepuff è stata sicuramente la più difficile da fare. La casa più bistrattata di Hogwarts, nonostante la sua filosofia sia in perfetta linea con quello per cui si battono i protagonisti della saga: tolleranza e rispetto per chiunque. Non avevo grandi idee in testa, soprattutto perchè i colori ufficiali, giallo e nero, insieme mi ispirano ma non sono semplicissimi da abbinarsi. O meglio, non lo sono se si vuole dare una idea particolare al trucco. Girando su youtube in cerca di ispirazione ho notato che chi ha tentato di fare un trucco per ogni casa, in media sugli Hufflepuff si è arenato un po', finendo per fare tutti trucchi piuttosto simili: per lo più smokey giallo nero. Tuttavia, quando io penso agli Hufflepuff, non penso a uno smokey. Penso a una casa solare, molto aperta e tollerante, esattamente come la fondatrice Helga la voleva. Non penso a niente di "fumoso" od oscuro, tutt'altro. Il problema è che è difficile rendere una cosa del genere con un colore come il nero.
Non ho voluto nemmeno fare un trucco troppo banalotto o eccessivamente estroso. Fare trucchi ispirati alle case di Hogwarts vuol dire rappresentare non solo dei colori, ma anche il concetto che sta dietro ad esse. Un ombretto giallo e una riga di eyeliner nero non è Hufflepuff! (chiaramente non parlo del trucco di bluebeam che è adorabile ed estroso! parlo di trucchi che sono davvero SOLO un ombretto giallo e una riga banale nera) Allo stesso tempo ho voluto creare dei trucchi che fossero (chi più chi meno) portabili e versatili, per mia personale filosofia riguardo al trucco.

Insomma, come questa premessa lascia immaginare, capire come fare questa casa è stato una specie di parto XD





Ho optato per un trucco giallo sopra e nero sotto. Sopra ho usato due tonalità diverse di giallo, uno più freddo e chiaro sulla palpebra, uno più caldo e scuro sulla piega onde evitare l'effetto "piattume". Sotto ho applicato prima la matita nera, poi l'ho sfumata con un nero shimmer, portandola leggermente verso l'altro e fuori, andandola poi a unire con una sottile riga di eyeliner che parte dalla fine dell'occhio (è più facile farsi che a dirsi U_U). Punto luce con un bianco con riflessi gialli-dorati.
Mi sembra un trucco molto estivo e spiritoso. Per marcare questi tratti, ho optato per un blush pescato e un rossetto rosa-rosso (che sembra sbavato dalle foto, ma non lo è XD).

Spero di aver scongiurato l'effetto ape maya XD

Sulla casa ho decisamente poco da dire. Purtroppo l'abbiamo conosciuta poco, ancora meno dei Ravenclaw, e sono sempre un po' sembrati gli sfigati (o scarti) di turno. L'idea che negli Hufflepuff finissero "tutti gli altri" penso abbia sfiorato un po' tutti XD Voglio comunque ricordare che uno dei personaggi più graziosi della saga, Tonks, apparteneva a questa casa e qualcosa vorrà pur dire!

Finito questo esperimento con le case di Hogwarts! Spero di essere riuscita nel mio intento di fare look realmente ispirati e che mostrassero tecniche e stili completamente diversi. Se avete commenti, critiche, adulazioni (che non fanno mai male U_U), lasciate un commento qua sotto e fate felice questa povera fUngirl! XD


Lista prodotti usati:
Urban decay Primer Potion
Palette 88 colori shimmer, Ombretto Hot spot Essence
Matita Luminelle Yves Rocher (nera)
Eyeliner Midnight in Paris Essence (nero)
Mascara nero Volum' Express della Maybelline
Fondotinta Medium Neutral di Aleguaras + cipria Hollywood Neve Cosmetics
Blush liquido Kiko in Mandarin Fizz
Rossetti Nyx Peach

16 luglio 2011

Ravenclaw

Si racconta che Rowena Ravenclaw, oltre ad essere una donna di intelligenza fine, era anche bellissima. Tanto che, secondo alcuni, questo potrebbe essere uno dei requisiti secondari per accedere alla sua casa.
Che sia vero o no, effettivamente mi sono sempre immaginata gli studenti di Ravenclaw come personaggi molto affascinanti, eleganti (chi più chi meno XD) e intelligenti. Da qui nasce la mia ispirazione per il trucco dedicato a questa casa: una sorta di cut crease abbastanza sofisticato ed elegante.
Ricordo per chi non è pratico della saga originale (leggi: in Inglese) che i colori della casa sono il blu e il bronzo (niente nero XD).



Ho due opzioni per questo look, uno più... estroso diciamo, e uno più semplice.



Se non vi piacciono le labbra rosse, skippate l'ultima foto e tornate alla prima XD 
Personalmente amo entrambi i look e trovo che gli occhi si adattino bene con entrambe le opzioni.
Notare i miei nuovi orecchini anni '60, regalo di compleanno dei miei genitori. Li amo U_U

Nonostante possa non sembrare, ci ho impiegato secoli a farlo perchè non ero mai soddisfatta della parte blu e da buona perfezionista, ho fatto e rifatto finchè mi ha soddisfatto completamente. Non ho rinunciato all'eyeliner perchè per me è il requisito base in qualsiasi trucco elegante e sofisticato XD
Come combinazione di colori mi piace parecchio. Ero in dubbio se fare il contrario, ovvero blu sulla palpebra e bronzo sulla piega, ma ricordava troppo un mio vecchio trucco quindi ho preferito qualcosa di completamente inedito.

Sulla casa non ho molto da dire, a parte che uno dei miei personaggi preferiti della saga (Luna luv) le appartiene. Questo per me è già un ottimo pregio. Secondo Manuel, l'essere inquietante che ogni tanto definisco "migliore amico", io sarei dovuta finire qui dentro. Effettivamente devo dargli ragione, perchè pecco di astuzia e coraggio, ma non di intelligenza U_U E sono troppo snob per finire tra gli Hufflepuff XD

Lista prodotti usati:
Urban decay Primer Potion in Eden
Palette Original Sleek
Matita Luminelle Yves Rocher (nera)
Eyeliner Midnight in Paris Essence (nero)
Mascara nero Lash Mania della Essence
Fondotinta Medium Neutral di Aleguaras + cipria Hollywood Neve Cosmetics
Cream Blush Nyx in Golden
Rossetti Nyx Black Cherry e Summertime

15 luglio 2011

Gryffindor

Alla fine ho ceduto. Farò un look per ogni casa XD
Lo scopo sarà però fare dei look molto diversi tra loro, non solo ovviamente per colore ma anche per stile. Credo di esserci riuscita, perchè confrontando queste foto con quelle dedicate agli Slytherin mi sono quasi presa male dalla differenza. Il primo era un look decisamente freddo, questo è molto caldo.
La mia fonte di ispirazione, oltre ai colori ufficiali, è stato/a (?) Fawkes, la fenice di Dumbledor. In poche parole, ne è venuto fuori un trucco decisamente arabeggiante.





Tanto freddo era il look precendente, tanto è caldo questo. Infatti ho abbondato di un blush sui toni del rossiccio sulle guance, leggermente più in basso rispetto al solito per dare una leggera idea (ma proprio leggera) di contouring.
Non amo molto l'ombretto rosso, quindi ho preferito tonalità più affini al vinaccia, al rame, sfumate poi con un vero rosso per essere fedele al concetto originale.
Le linee di eyeliner sono tutt'altro che precise, anzi! Purtroppo il mio eyeliner della ELF mi sta abbandonando in modo definitivo e inizio a considerare seriamente di prendere quello della Essence al posto, mi sembra più lavorabile. Spero di aver reso l'idea nonostante gli errori, la base era così ben fatta che proprio non mi andava di rifare tutto.

Parlando della casa, con i  Gryffindor ho un rapporto difficile. Per carità, non sono una sostenitrice di chi sapete voi, e anzi, adoro i personaggi principali abbastanza follemente (a parte Ron, con cui sono arrabbiata da sempre). Tuttavia trovo che questa casa sia stata passata praticamente sempre come *la migliore* senza un motivo veramente valido. Nessuna casa è migliore delle altre, semplicemente tirano fuori caratteristiche diverse e cercano cose diverse. Come abbiamo visto, non solo i Gryffindor sanno essere coraggiosi. E d'altronde, se i Gryffindor sono così fighi, perchè diamine Peter Coglionazzo Pettigrew è finito lì dentro? Ah ah.
Questo è uno dei miei pochi rammarichi rispetto all'intera saga.

Lista prodotti usati:
Urban decay Primer Potion in Eden
Long lasting stick eyeshadow 7 Kiko (solo nell'angolo interno)
Palette Storm Sleek (il rosso-rame), Palette 88 colori (il borgona, l'oro, il rosso)
Matita Luminelle Yves Rocher (nera)
Eyeliner in gel Nero ELF
Mascara nero Volum' Express della Maybelline
Fondotinta Light-Medium Neutral di Aleguaras + cipria Hollywood Neve Cosmetics
All over Sun Club (per bionde) Essence
Lipgloss Essence in Glamour to go (credo)

14 luglio 2011

Slytherin

Ieri sera sono finalmente andata a vedere l'ultima parte del settimo e ultimo film di Harry Potter. Bellissimo. Ne sono rimasta assolutamente soddisfatta (e io non sono una che si soddisfa facilmente XD) e soprattutto mi ha tolto la soddisfazione di poter vedere anche sullo schermo certe scene meravigliose.
Per me è stata proprio la fine di qualcosa. Ho iniziato a leggere la saga che ero in terza liceo, prestato dalla mia migliore amica (di allora e anche attuale): ero assolutamente prevenuta e sospettosa. I miei pregiudizi iniziarono a crollare quando vidi il secondo film della saga e mi resi conto che HP era ben lontano dall'essere un classico romanzo per bimbi. Dopo, volli leggere tutta la saga per bene, a partire dai primi romanzi. Il terzo mi fece innamorare follemente. Il resto volò in fretta fino al quinto, l'ultimo libro uscito in quel periodo. Quando uscirono gli ultimi, li comprai in inglese per poterli leggere subito e in fretta.

Con i film ho avuto un rapporto diverso. Alcuni mi sono piaciuti tanto (il terzo), altri per niente (il sesto). Questo ultimo ha decisamente convinto, per fortuna. Almeno avrò un ricordo non amaro dell'intera saga.
Dato che era un po' la fine di un'epoca, ho voluto celebrare la cosa degnamente. Mi sono truccata  e anche un po' vestita per l'occasione. La mia ispirazione è stata Bellatrix, un personaggio che amo e odio U_U L'amore è dovuto soprattutto al modo esemplare con cui è stata interpretata da Helena Bonham Carter, sarò sincera. Nel trucco però ho voluto anche riprendere i colori della casa Slytherin, verde e argento, la più fortunata a tal proposito (poveri Hufflepuff). Quindi, uno smokey sui toni del verde, con dell'argento da infilare da qualche parte. Non ho usato l'eyeliner nero, ma la matita meravigliosa Kiko di qualche collezione fa color smeraldo: metaforicamente dovrebbe essere un serpente U_U Come base, oltre la mia solita Eden, ho usato uno stick di Kiko verde smeraldo per risaltare i riflessi dell'ombretto e renderlo meno shimmer.
Labbra ovviamente scure e niente blush, per far sembrare la pelle ancora più pallida.



Sono un po' rammaricata della figura che i Slytherin fanno nella saga. E' vero che serviva un antagonista minore all'opera, meno potente e serio, per così dire scolastico, però... era necessario dipingerli tutti come degli idioti o degli stronzi? Alla fine si richiede astuzia, intraprendenza... non stronzaggine. Ok, Salazard era un montato folle e pure un filo nazista, però diamine, è morto chissà quanti anni fa. Che fosse l'influsso dei Mangiamorte ancora attivi? L'epilogo fa pensare che le cose attualmente siano diverse, sperem.

Sto cercando di capire se sono interessata a fare un look per tutte le case... devo riflettere XD

Lista prodotti usati:
Urban decay Primer Potion in Eden
Long lasting stick eyeshadow 24 Kiko (collezione Kaleidoscopic)
Palette Storm Sleek (il verde scuro), Palette Versus NYX (nero shimmer), Palette 88 colori (l'argento)
Matita Luminelle Yves Rocher (nera)
Matita Double Glam Eyeliner 7 Kiko (collezione Syberian Flower)
Mascara nero Volum' Express della Maybelline
Fondotinta Light Neutral di Aleguaras + cipria Hollywood Neve Cosmetics
Rossetto Medusa Nyx

12 luglio 2011

Tilt? MAC?

Finalmente il mio primo acquisto MAC. Ieri ho finalmente trovato la scusa giusta per andare a spendere i miei sudati 30 euro alla MAC, un po' per il mio compleanno (domenica 10), un po' per l'esame che avevo appena fatto e che era andato alla grande.

Il mio punto fermo iniziale era prendere Tilt, un ombretto meraviglioso che sembra unire in sè tutto ciò che amo: il pervinca, il viola, il verde acqua-teal... Insomma, una meraviglia. Senza contare che lo trovo un colore molto versatile, credo possa stare bene praticamente con qualsiasi tonalità.
Il mio punto non-fermo era il rossetto. Ero abbastanza certa di volerne provare uno, ma visto il mio poco amore per loro, non sapevo bene che pesci pigliare. Inzialmente ho valutato dei nude, ma avevo l'impressione che mi sbattessero un po. Poi mi è venuto un folle pensiero: se spendo quasi 18 euro per un rossetto, deve essere un rossetto che si vede, che si nota sul serio. E allo stesso tempo, per la medesima ragione, doveva essere qualcosa di usabile praticamente sempre, versatile. L'impulso del momento mi ha portato a scegliere Plum Dandy (frost), un colore che corteggiavo da tempo, ma che non avevo mai seriamente considerato fino a ieri, giorno in cui ho avuto la brillante idea di provarmelo addosso. Amore. Puro. E' un colore difficile da descrivere. MAC lo presenta come un color prugna con dei riflessi dorati-bronzo. 
In generale ho notato che i rossetti tendenti al viola-lilla mi stanno bene, molto di più di quello che tende al rosa.

Oggi ho messo insieme tutto e ho sperimentato qualcosa. A tilt ho aggiunto Hypnotic Plum e Moonlight Shadow di Aleguaras, due colori stupendi. Il primo è un viola prugna incredibilmente intenso, il secondo un argento-lilla molto luminoso.

Nota al trucco. Mi sono messa il rossetto che erano le 14:30 circa. E' durato fino alle 19 e qualcosa. Alla fine non era più intensissimo, ma ancora visibile (riflessi dorati compresi). Nel mentre sono uscita, ho sudato, ho parlato, ho bevuto e ho mangiato del gelato. Solo alla cena ha perso un po' di potenza... però diamine! Non arriverò MAI a dire che valga 17,50 euro (perchè per me nessun rossetto li vale a prescindere), però ora capisco la loro fama, tutt'altro che immeritata.




Plum Dandy è leggermente più intenso dal vivo, ma anche in foto fa la sua porca figura XD

Lista prodotti usati:
Urban decay Primer Potion
Tilt di MAC, Moonlight Shadow e Hypnotic plum di Aleguaras, Fiori d'ombra della Neve Cosmetics.
Matita Luminelle Yves Rocher (nera)
Mascara nero Volum' Express della Maybelline
Fondotinta Light Neutral di Aleguaras + cipria Perfect Silky Neve Cosmetics
Blush Favola (dalla palette chiarissimi) della Neve Cosmetics
Rossetto Plum Dandy di MAC

08 luglio 2011

Comparazione costruttiva

Più di un anno fa avevo cercato di ricreare questo trucco (x) preso dal catalogo della Yves Rocher.
Il risultato ottenuto è stato questo


Credo di aver utilizzato esclusivamente la palette 88 colori shimmer.

Ho provato a rifarlo, utilizzando diversi prodotti.



Sono molto diversi, sebbene abbiano come modello lo stesso identico trucco. Per fare il secondo, ho cercato di ignorare completamente la mia prima versione (tanto non ricordavo un tubazzo), per vedere cosa ne sarebbe saltato fuori.
La prima precisazione da fare è che sono state fotografate con due macchine foto diverse, ragion per cui la prima appare un po' meno precisa della seconda. Ignorando questo particolare, si possono comunque fare delle considerazioni.

La prima cosa che mi salta all'occhio è che il mio gusto è completamente cambiato. La prima versione è fatta totalmente con colori ultra shimmer e con linee molto definite. La seconda è molto più satinata e i bordi sono ben sfumati. Effettivamente sono queste le due maggiori "trasformazioni" riguardo il mio modo di truccarmi rispetto all'inizio, oltre un ritrovato amore per i toni neutri che però qui non si nota per ovvie ragioni XD
Altra cosa che noto è che la prima versione manca di profondità. La parte azzurra è monocromatica, manca di un colore leggermente più scuro sulla piega che aiuti a dare una forma migliore all'occhio. In un trucco del genere, così colorato e intenso, credo sia indispensabile usare qualche piccolo effetto ottico di luci per evitare un risultato troppo pesante e monolitico. Questo lo si nota soprattutto sotto l'occhio, dove un tocco di blu più scuro attaccato alle ciglia, avrebbe dato un effetto smokey molto più interessante. Verde e Azzurro sono molto netti. Questo è un bene, perchè a differenza del secondo trucco, il verde si percepisce molto di più. Ma è anche un male, perchè si perde un po' il gioco di sfumature che secondo me è presente nel trucco ispiratore (pure lui pecca un po' sul verde). Interessante la scelta della linea blu di eyeliner. Nella seconda versione ho optato per una sottile linea di matita nera, giusto per dare un po' di intensità all'occhio (onde evitare di farlo perdere nel mare di blu-verde).

Per quanto riguarda i colori, preferisco di gran lunga la seconda versione, ma c'è da dire che ai tempi della prima prova possedevo solo la palette 88 colori, ragion per cui sono ben felice del risultato ottenuto.

To sum up, preferisco la versione più recente, per fortuna XD. La sua pecca maggiore è non far risaltare il verde, ma temo dipenda dalla sfumatura e dalla sua somiglianza, a livello di toni, con l'azzurro.
Trovo che la scelta di usare due basi al di sotto, i due long lasting della Kiko turchese e verde comprati durante i saldi, siano stati una scelta azzeccata: hanno attutito lo shimmer dell'ombretto turchese sleek, dando questo effetto leggermente satinato molto bello. Inoltre hanno fatto il loro sporco lavoro nell'intesificare i colori, cosa che in trucco del genere è decisamente utile.

Spero di aver lanciato una idea interessante, ovvero comparare qualche nostro lavoro recente con qualcosa di simile fatto nel passato, giusto per vedere un po' cosa è cambiano nel nostro modo di approcciarci al trucco, come si è trasformato il nostro gusto etc...

Concludo al solito con la lista dei prodotti usati (per il secondo trucco):
Lista prodotti usati:
Urban decay Primer Potion in Eden
Long lasting stick eyeshadow 23-24 Kiko (collezione Kaleidoscopic)
Palette Original Sleek (il turchese, il blu scuro) + Limelight dalla palette Chiarissimi della Neve cosmetics
Matita Luminelle Yves Rocher (nera)
Mascara nero Volum' Express della Maybelline

06 luglio 2011

Saldi (parte 1?)

Mi chiedo se ci sarà una parte 2, perchè per ora di comprare altro non se ne parla. E non per questioni economiche (anche), ma per questioni di tempo che ultimamente latita parecchio. 
In ogni caso, sono stata brava e il 2 luglio mattina ero pronta e scattante per arraffare le cose migliori e poi darmi allo studio coatto in vista dell'esame dell'11 (il giorno dopo il mio compleanno, che culo!).
Ho visitato giusto i negozi che sapevo mi avrebbero dato maggiori soddisfazioni, e così è stato, tranne per uno, promod che però mi aveva già accontentata prima dei saldi.

La prima tappa è stata Promod, in Via Roma (sempre Torino xD). Bottino pari a zero, ho giusto provato due cose senza troppe speranze e che effettivamente non mi stavano affatto bene. La cosa mi ha infastidito, perchè ho avuto la brutta sensazione che la giornata iniziasse male.
Seconda tappa al 8 gallery, per vedere Cache cache, il mio negozio preferito. L'iniziale sensazione è stata la medesima: dopo qualche minuto Mary aveva le braccia piene di top e io zero. Per fortuna l'aridità è durata poco. La prima cosa che ho arraffato sono stati questi pantaloni elegantosi.



Sono di un color grigio antracite scuro, molto grazioso e facilmente abbinabile. Sono lo stesso modello dei miei pantaloni indossati alla laurea, che però ormai non funzionano più su di me (10 kg in meno dopo...). Ragior per cui, rimasta orfana, ho ben accettato l'occasione di averne un nuovo paio di un colore diverso. La taglia era leggermente piccola, 38, ma mi stavano bene. 
Il prezzo era fenomale. Costo senza sconto 19,90 euro. Costo scontato 9,97 euro.

Era la giornata dei pantaloni, e infatti dopo poco avevo raccattato anche loro:



Adorabili con il foulard simil cintura. Fa molto anni '50-60. Il tessuto è simil jeans, ma più leggero.
E' stato l'acquisto più "costoso" della giornata ma secondo me ne valeva completamente la pena.
Costo senza sconto 24,99 euro. Costo scontato 19,99 euro.

Già mi stavo lamentando della mancanza di top graziosi a un prezzo ragionevole, quando ho visto lui



Pure lui così anni '50-60 XD E' un top a corsetto molto stretto, ma incredibilmente ben fatto. Dico così perchè nonostante sia una taglia 1 (immagino la S da noi) e io porti una taglia idefinita tra la 4°-5° di reggiseno [ormai sono incapace di autodefinirmi con i modelli italiani, io sono una 2D o una 90D], non mi tira affatto da nessuna parte.
Dalla foto non si nota, ma i pois sono leggermente rosa.
Costo senza lo sconto ignoto. Costo scontato 17,49 euro.

Alleggerita di parecchio, siamo andate alle Gru.
La tappa più fruttuosa è stata quella da Camaieu, in cui ho trovato un grazioso paio di shorts


Sono già passati sotto le mie grinfie e si vede: sono tutti stropicciati XD
Adoro sia il colore sia il tessuto, leggermente vellutato. Veramente adorabili. Il prezzo poi era fantastico.
Costo senza sconto 24,95 euro. Costo scontato 12,45 euro.

Altre cose prese random, che però non meritano (XD) una foto sono due long lasting stick eyeshadow da Kiko (il 23 e il 24 della collezione Kaleidoscopic) presi per puro culo, dato che erano scomparsi dal resto di Torino, e un reggiseno color viola melanzana chiaro (? esiste un colore simile?) dalla Triumph costato 9 euro.
L'ultimo acquisto della giornata è stato un normalissimo paio di jeans da Pimkie, costato la modica cifra di 9 euro. Devo ancora capire cosa farci, se tagliarlo a pinocchietto o lasciarlo lungo. Mah...

Prima dei saldi avevo fatto due acquisti decisamente azzeccati che vorrei far rientrare in questo post.
Il primo è un vestito di Promod, meravigliosamente bello.



Potete immaginare come dovrebbe essere utilizzato il cinturino rosso, vero?
Mi ripeto, ma è proprio anni '50 e pure Promod lo vende così U_U
Questo vestito è davvero spettacolare, è comodissimo e smagrisce abbastanza. Abbastanza elegante ma anche abbastanza casual, secondo me si adatta bene a qualsiasi occasione.
Mi sento di metterlo tra le cose comprate durante i saldi, perchè nonostante lo abbia preso a prezzo pieno (39,99 euro), attualmente è scontato di soli 4 euro. In pratica, non è cambiato molto.

L'altro capo comprato poco prima dei saldi è questa camicetta di Cache cache:



La foto non rende, ma è color khaki. Il tessuto è elasticizzato (quindi non dà assolutamente problemi con i bottoni), molto leggero. Mi piacerebbe molto prenderne altre, in particolare ho adocchiato quella rossa.
La inserisco qui, perchè è un capo basic, che non viene mai scontato. L'ho pagata 12,95 euro.

L'ultimo acquisto è un paio di sandali a zeppa. Io odio le zeppe, soprattutto se sono di sughero o corda, ma purtroppo quest'anno, come l'anno scorso, sembra non esserci altro. E dato che ho dovuto rottamare i miei vecchi sandali flat, ho cercato qualche alternativa da tutti i giorni. Sfortunatamente, la roba flat o è brutta, o è alla schiava, o è infradito. O sono io troppo pretenziosa, o è un modo per far portare tacchi sempre.
Alla fine ho ceduto.


Dalla foto non sembra, ma la zeppa è fatta di una stoffa plasticosa. La suola fiorata mi ha attirato da subito, e anche il modello non mi dispiace affatto, anzi. Sono piacevolmente soddisfatta dell'acquisto.
Le ho prese da Scarpe&scarpe alla modica cifra di 21 euro. Non ho più la scatola (credo di averla buttata o_O), quindi il prezzo pre-sconto è ignoto.

Se dovessi comprare qualcos'altro, forse mi butterei su magliette e camicette e un altro paio di shorts. Vediamo cosa mi riserveranno i prossimi giorni...

04 luglio 2011

Turquoise sea

Dopo tanto neutro, qualcosa di colorato giusto per provare i miei nuovi long lasting della Kiko, arraffati durante il primo giorno di saldi.



Qui ho provato il numero 23, un bellissimo azzurro turchese. Si potrebbe usare seramente da solo, perchè è incredibilmente pigmentato e ha una bella texture (satinata, quasi mat). Io ho preferito comunque mettere un ombretto shimmer sopra, per dargli una sfumatura di blu più particolare. Ieri l'ho provato da solo per colorare la rima interna dell'occhio. Non mi dispiace usato così, anche se è troppo *elettrico* per i miei gusti e forse fa un effetto un po' punk XD
Per spezzare un po' la monotonia viola-turchese, come punto luce ho usato un colore oro-bronzo, che secondo me si accorda perfettamente al trucco.

Lista prodotti usati:
Urban decay Primer Potion in Eden
Long lasting stick eyeshadow 23 Kiko (collezione Kaleidoscopic)
Palette Original Sleek (il turchese, il viola, il nero, il bronzo-oro) + Push the edge MAC
Matita Luminelle Yves Rocher (nera)
Mascara nero Volum' Express della Maybelline