07 febbraio 2012

Lavera Natural liquid foundation: a review

Finalmente mi metto a scrivere questa recensione. Ce l'avevo in programma da qualche giorno, ma lo studio mi ha completamente distratta.
Ormai è più di un mese che ho il Natural liquid foundation della Lavera e mi sento abbastanza in grado di darvi qualche parere e magari qualche consiglio di applicazione.


Inizio con qualche dato tecnico.
Questo fondo viene venduto a 12 euro per 30ml di prodotto. Viene venduto in quattro colorazioni, io ho provato la 01 Porcelain. Lo si può reperire nei negozi che vendono prodotti biologici, nelle bioprofumerie e nei Naturasì. Io l'ho trovato in un negozietto biologico di Torino (in via Bertola). Non lo aveva a disposizione, ma ho potuto ordinarlo e in meno di due giorni ce l'avevo.
Molte volte mancano i tester e visti i problemi delle colorazioni di cui parlo sotto, la cosa è parecchio negativa. Cercate dei negozi in cui i tester siano disponibili per una prova.
Questo fondo ha sicuramente dei pregi ma anche qualche difettuccio che secondo me non è stato abbastanza sottolineato in altre recensioni che ho letto nel web.
Direi di partire proprio dai difetti. Innanzi tutto le colorazioni disponibili: poche. Ci sono solo quattro colorazioni, senza una vera distinzione per sottotoni. Io ho la 01, Porcelain e credo che questo faccia già capire il problema di fondo: io sono una light, non una fair. Che la colorazione più chiara vada bene su di me, già lascia insoddisfatte una buona parte delle potenziali consumatrici. Le colorazioni successive (3!) sono tutte più scure, fino l'ultima che a quanto ho capito è veramente scura.
Altro problema: Porcelain ha un sottotono tendente al giallo e non sono stata la sola a rilevarlo. Quindi, chi ha un sottotono rosato potrebbe avere cattivi risultati applicandolo. Stesso discorso per la colorazione 02 Ivory, che al contrario ha un sottotono decisamente rosato
Questa arbitrarietà nel combinare tonalità e sottotoni mi perplime. Non era meglio fare solo colorazioni neutre? Se già le poche tonalità tagliano fuori parecchie utenti, questa scelta riduce la cliente ideale ancora di più.



Qui potete vedere la colorazione rispetto a una carnagione abbastanza "neutral" come la mia. 

Questa sono io (cucù!), con solo il fondo lavera applicato e un po' di cipria e blush. Dovete però tenere conto che io non soffro di rossori nè di acne o impurità. Come vedete non ho problemi di lucidità e per le mie esigenze la coprenza è ottima e naturale.
Ammetto che mi fa impressione vedere una foto di me stessa così struccata XD

Difetto minore e forse personale: quando l'ho comprato, nonostante fosse perfettamente incartato e quindi ero sicura che non c'erano state manomissioni, la pompetta non funzionava, non faceva uscire prodotto. Per "aggiustarla" ho dovuto smontare (con fatica) il sistema, e anche allora ammetto di non aver capito cosa io abbia fatto per farlo funzionare. Mistero glorioso. Spero fosse difettoso solo il mio pezzo.
Un altro elemento che va sottolineato e che può diventare un pregio o un difetto a seconda della persona che lo usa è la coprenza. Bassa. Non è un fondotinta coprente, anzi. Sembra giusto qualcosa di più che una crema colorata. Per me non è un è propriamente un difetto e nemmeno un pregio, è semplicemente qualcosa da prendere in considerazione quando si decide di comprarlo. Per chi ha bisogno di una coprenza medio-alta, non mi sento di consigliarlo a meno che non si voglia lavorar sodo di correttore. C'è comunque da dire che una coprenza del genere è ottima se si vuole avere un aspetto molto naturale ma curato, perchè rende omogeneo l'incarnato senza che ci si renda conto di averlo addosso. Inoltre se proprio lo si trova poco coprente per le proprie esigenze, si può mischiare la cipria a un velo di fondotinta minerale in modo da aumentarne la coprenza. C'è da dire che una coprenza così bassa rende le poche tonalità presenti decisamente più versatili e adattabili.
Altra cosa da dire è che secondo me non è un fondo per tutto l'anno. Alla fine può essere vista come una crema molto corposa colorata, quindi d'estate temo sia troppo pesante da portare, anche per chi ha una pelle secca. D'inverno invece è perfetto: nutre bene la pelle e le impedisce di crepolarsi. Per chi è attento alle questioni inci/ecobio, credo che possa essere usato in combo con un fondo minerale in estate.

Temo che arrivate fino a qua pensate che ve lo stia per sconsigliare. E invece no!
Perchè per me la tonalità è veramente perfetta (che fortuna!), mi dà la coprenza di cui ho bisogno dandomi un effetto molto naturale e in questi giorni di neve e gelo mi sta idratando la pelle in modo meraviglioso.
Per quanto riguarda quelli che sono i reali pregi, sicuramente l'inci. Io la sento la differenza rispetto a un fondo siliconico: sento veramente la mia pelle che respira, che è felice e bella idratata. E ho notato che è pure più bella al tatto nonostante non ci siano tutte quelle sostanze che in teoria dovrebbero renderla più morbida e setosa, quindi vuol dire che agisce davvero anche come una sorta di idratante.
La resa è ottima. Io ho una pelle mista, prendo sempre la precauzione di usare una cipria (la Nude della Neve) anche solo per fissarlo. Facendo in questo modo non ho ricoscontrato alcun problema di lucidità o altro. Il fondotinta dura serentamente tutto il giorno in buone condizioni.
Credo quindi che possa essere un fondo adatto sia alle pelli secche che a quelle miste, nel caso con le dovute precauzioni (un velo di cipria). Come cipria ho scelto qualcosa di opacizzante e naturale, per non rovinare la bontà del fondo. Le pelli grasse e impure è meglio che rivolgano la propria attenzione su qualcosa di seboassorbente e seboriequilibrante come il minerale, piuttosto che con qualcosa di così corposo.
Non ho avuto problemi con l'applicazione a differenza di molte altre persone. E' vero, non essendoci i siliconi è difficile stenderlo (un problema comune a tutti i fondi davvero ecobio), ma basta adottare delle piccole precauzioni. Per esempio preferire l'applicazione con le mani a quella con un pennello, in modo da scaldare il prodotto e renderlo più lavorabile. Altra cosa, applicare poco prodotto alla volta e procedendo a zone, per poi andare a fare una seconda passata dove c'è maggiore bisogno di coprenza. A suo modo è abbastanza modulabile senza riulstare pastoso o pesante. Applicato così non mi ha dato problemi, non ha fatto chiazze di colore. Se la tonalità è giusta, si fonde perfettamente con l'incarnato.
Altra precauzione da prendere è quella di aspettare DAVVERO almeno 5 minuti per applicarlo da quando ci si è messi la crema idratante. Altrimenti non si stende bene. Se la pelle non soffre di secchezza, credo che il passaggio della crema idrante sotto sia serenamente superfluo: mi è capitato un paio di volte di applicarlo senza avere la crema sotto e non ho avuto problemi, anche se avere una base idratante favorisce la stesura senza dubbio. Questa potrebbe essere una soluzione per chi ha una pelle mista e ha paura di lucidità: applicare la crema solo nelle zone secche, e lasciare unicamente in fondo nel resto del viso. E' necessario fare delle prove per capire come ci si trova meglio.
Inoltre trovo che abbia un odore stupendo: sa di crema, di naturale. Lo trovo veramente piacevole.

In poche parole, per riassumere quanto detto, SE una delle tonalità disponibili corrisponde al vostro tono di pelle e SE lo applicate nel modo corretto, questo fondo è meraviglioso. L'inci garantisce che la pelle venga coccolata e non coperta sotto strati di siliconi, idrata sul serio e in certi giorni di gelo non può che fare piacere, lascia la pelle liscia, omogenea ma molto naturale. Non sembra nemmeno che abbiate indossato il fondo.
Insomma, partendo da questi due se, che costituiscono forse le maggiori problematiche della tipologia di prodotto (i fondi ecobio tendono ad avere poche tonalità disponibili e ad essere complicate a prima vista nell'applicazione), il resto è in discesa e i risultati molto piacevoli.

Trovo che la questione della tonalità sia un grande difetto, quindi se dovessi dare un voto complessivo al prodotto, non potrei andare sopra il 7. Ma se dovessi dare un voto per come mi ci trovo io, non avrei problemi a dargli un 9. Se trovate dei tester, secondo me vale la pena provarci. Come al solito, dipende molto da cosa state cercando e da che cosa volete da un fondotinta.
Il prezzo trovo che sia onestissimo. 12 euro per un buon fondotinta ecobio credo siano assolutamente realistici.

16 commenti :

  1. Complimenti per la recensione, davvero dettagliatissima. Ho sentito molto parlare di questo fondotinta e mi incuriosisce un bel pò. Proprio sabato scorso da Naturasì ho avuto modo di vedere che la colorazione Porcelain è perfetta per me. Essendo che al momento ho sul viso molte imperfezioni la mia scelta è ricaduta su un altro fondo ecobio più coprente, il bio detox di bourjois. Questo però lo tengo a mente per un periodo in cui la mia pelle avrà un aspetto migliore. Grazie per la recensione!

    RispondiElimina
  2. Sì, purtroppo devo confermare che la coprenza non è eccezionale. Però se appunto la pelle di suo ha un buon aspetto (e non è che la mia per dire sia perfetta: ho le mie imperfezioni, rossori, discromie...), credo sia una scelta ottimale. Io poi lo sto adorando con questo freddo xD La mia pelle infatti non è per niente secca nonostante le temperature polari ^_^

    RispondiElimina
  3. Solitamente propendo per coprenze maggiori ma ultimamente cerco anche idratazione. Credo proprio che potrei proverlo... sicuramente andrò a swatcharo o a chiedere un campione!

    RispondiElimina
  4. Che bella recensione! Pregi e difetti mi hanno fatto capire che forse non è il fondotinta per me, nonostante mi abbia sempre incuriosita. Non escludo di non provarlo nemmeno, anzi se riuscissi ad avere un campioncino lo farei sicuramente. Però la questione della corposità, dei sottotoni e della bassa coprenza mi fanno riflettere. Io ho una pelle mista che si lucida facilmente quindi ha bisogno di poter respirare e alcuni piccoli brufoletti da coprire, dici che faccio bene a credere che non faccia per me?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho una pelle molto simile alla tua, solo che si lucida poco. Sicuramente questo fondo fa respirare la pelle più di un fondo siliconico, ma molto meno di uno minerale. Se il tuo problema è sol coprire qualche brufolo ogni tanto, si può sempre risolvere con un filo di correttore (io almeno faccio così XD). In linea di massima non credo ti ci troveresti male, a meno di non desiderare una coprenza media o alta. Però credo anche che pelli miste che si lucidano e pelli grasse dovrebbero guardare più i fondi minerali, e lasciare prodotti così corposi a chi problemi di secchezza. Ma è un mio parere, io ho la pelle mista ma comunque mi ci trovo beme. Comunque, se riesci a ottenere un campioncino, non sarebbe male...

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Mi sono trovata di fronte a questi fondotinta solo una volta. Li avevo cercati e desiderati poi, delusa dai colori, me ne andai senza acquistare nulla. Penso non ce ne fosse nessuno adatto a me: è un peccato, l'avrei preso volentieri un fondo liquido con un buon inci!

    RispondiElimina
  7. Nooo la coprenza bassa no :((( devo toglierlo dalla wishlist :( a me serve medio/alta.
    Grazie per la review *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, se ho capito come è la tua pelle (e leggendo il tuo blog/vedendo i tuoi video qualcosa l'ho captata XD), questo fondo non fa per te XD Bassa coprenza. Anche mettendo un velo di fondo minerale, non è che si risolve la questione in toto.

      Elimina
  8. Grazie per la recensione! Per un po' di tempo l'ho valutato come alternativa al minerale, ma ero troppo indecisa sui colori e ho lasciato perdere...ora ne sono contenta, ho la pelle troppo grassa e non farebbe per me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che su una pelle grassa sarebbe sul serio troppo pesante e ricco. Penso che il minerale rimanga la soluzione migliore.

      Elimina
  9. Meditavo da parecchio di prendere questo fondo...e devo ammettere che questa bella recensione mi ha illuminato moltissimo...Forse non è adatto alla mia pelle ma quando mi troverò al negozietto bio della mia città farò almeno una prova con i colori. Ciao! :)

    RispondiElimina
  10. Mi piacerebbe provarlo, dovrò solo verificare se Ivory è giusto per me perchè "purtroppo" ho la pelle molto chiara ma sottotono rosa, questa questione dei soli 4 colori mi altera alquanto!! Grazie mille per la recensione! :*

    RispondiElimina
  11. non hai detto nulla della colorazione numero 3...
    sarei molto tentata nel provare questo fondotinta, il problema è che è difficile da reperire e vorrei prenderlo online ma ho paura di sbagliare la colorazione. Come mai tu hai preso la numero 1? a me sembra molto gialla! A guardare dalla tavolozza per me prenderei un numero 2 oppure 3...mi stranizza che molte bloggher italiane abbiano preso la colorazione 1 che dovrebbe essere la più chiara.
    le donne tedesche non sono più chiare di noi? con questo ragionamento per noi la 1 dovrebbe essere troppo chiara.
    io lo sono parecchio ma non vorrei sembrare cadaverica col colore numero 1.
    da che sito potrei comprare spendendo poco in spese di spedizione?
    sarebbe ideale avere un tester o dei campioni gratuiti per provare il colore!!!
    sul tuo viso mi sembra che la coprenza sia molto bassa, hai foto di come eri senza fondo? perchè mi sembra che tu abbia poche imperfezioni ma quelle poche che hai con questo fondo si vedono tutte...anche dei piccoli puntini rossi!
    ho visto lo stesso fondo ad una mia amica straniera e a lei copriva incredibilmente tutto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è difficile parlare di una colorazione che non ho mai visto ^^; ho parlato della 2 unicamente perchè avevo sentito dire in giro (mi pare dalla eldridge proprio) che aveva un sottotono rosa. ma in realtà io dal vivo ho visto solo la 1, perchè la Lavera non ha tester in giro in italia. anzi, spesso e volentieri anche nei negozi fisici va ordinato perchè non lo tengono.
      Io ho preso la 1 perchè è la migliore per la mia pelle. Io sono leggermente gialla come sottotono (no, non è *così* gialla... i fondi MAC sono peggio). La tavolozza non è così affidabile comunque.

      La scelta del numero non è nemmeno una vera scelta, quanto qualcosa di obbligatorio dalle circostanze: io sono chiara di pelle, è un dato di fatto. E conosco gente italianissima ancora più chiara di me che l'1 lavera non potrebbe usarlo perchè troppo scuro.
      Non so perchè ci sia questo stereotipo che la donna italiana abbia una pelle media-scura, perchè io conosco più donne di carnagione light quando non proprio fair. Che poi è il motivo per cui tantissime persone sono tagliate fuori (in Italia) dai fondi della grande distribuzione: tutti troppo scuri.
      le donne tedesche non sono più chiare di noi in assoluto. ci saranno quelle chiare e ci saranno quelle più scure. per quanto sono chiara di pelle io, credo che trovare una tedesca con la pelle più scura della mia non sia complicato XD
      questo "noi" con cui identifichi noi donne italiche ti assicuro che è molto più eterogeneo di quanto pensi sulla questione carnagione.

      Non credo ci siano siti online che diano campioncini prova perchè non è politica della lavera. In ogni caso il sito Ecco-verde lo vende e le spese di spedizione non sono alte.

      La coprenza è bassa. Alla fine è una crema colorata, e non un vero fondotinta. Foto senza fondo non ne ho. Le mie imperfezioni sono poche ma come tu noti, qualcosa si vede. Fai attenzione però a una cosa: le foto mettono in risalto tutto quello che dal vivo non noteresti mai: imperfezioni, occhiaie, rossori...

      Elimina