26 luglio 2012

Guida ai rossetti dai colori accesi e forti: perchè indossarli e come sceglierli

Molte donne alla vista di rossetti dai colori forti, sgargianti, particolari, storcono il naso. Portare un rossetto che non sia il semplice rosa sheer è una specie arte e non tutte si sentono a loro agio per una serie di vaste ragioni. Questo post vuole sfatare un po' questi miti e dare una guida pratica a come trovare e affidarsi a un buon rossetto. Tutto verrà diviso in due parti. La prima in cui vi darò (o almeno spero) dei buoni motivi per sperimentare di più con i colori e alcuni consigli su come scegliere il colore giusto e una seconda in cui vi dò delle dritte su quali caratteristiche cercare da un buon rossetto!


Partiamo dal principio: la paura.
Nessuna meglio di me vi può comprendere, io ho odiato profondamente i rossetti per una buona parte della mia vita. Mentre per gli occhi è più facile renderli carichi senza timori, le labbra vengono viste come un ostacolo. Da una parte si ha paura di esagerare: delle labbra rosso fuoco attirano molto più l'attenzione di uno smokey nero. Dall'altra si ha paura di non saperlo gestire: nella vita di tutti i giorni con le labbra parliamo, mangiamo, beviamo, baciamo, le sfreghiamo tra di loro, ci posiamo le mani davanti... molto più spesso di quanto facciamo per il resto del viso. E la domanda è sempre: e se sbava e io non me ne accorgo in tempo?

Occorre a questo punto stilare una specie di lista di assiomi che ci serviranno in seguito .
  • Un solo rossetto scelto bene vi darà mille volte più soddisfazione dell'avere cento rossetti mediocri in casa. Non è la quantità che aiuta nel make up, è la cura con cui si scelgono i colori e i prodotti.
  • Non è per forza detto che un rossetto costoso sia quello che fa per noi. Qualità e prezzo non sempre vanno pari passo e le marche altisonanti non sempre producono prodotti validi.
  • Non è economico comprare 20 rossetti da 2 euro ciascuno poco resistenti e inaffidabili piuttosto che un rossetto da 20 euro di buona qualità. Se volete essere delle collezioniste è un conto, ma se vi truccate con lo scopo di rendervi più belle, ragionate un attimo su cosa state comprando. Invece di spendere tanto in poche cose che magari non sono eccelse, conservate il denaro per prodotti migliori.
  • Molti colori sembrano forti e accesi provati sulla pelle perchè si dimentica "l'effetto labbra". Le nostre labbra non hanno lo stesso colore della pelle, ma sono più scure (rosa, rosse, viola). Può essere che il colore che vi sembra "tanto sparato" poi sulle labbra dia un effetto molto naturale e/o armonioso.
  • Provare è l'unico modo per sapere. Soprattutto all'inizio.
Iniziamo a sfatare il primo mito. No, non intendo farvi credere che le labbra rosso fuoco non attirino l'attenzione, sarei bugiarda, ma quello che voglio trasmettervi è che se un rossetto è scelto bene, può inserirsi nei colori naturali di un viso e risultare armonioso, non eccessivo, ma al contrario illuminarlo. Il trucco più semplice e che dà più risultati (ovvero farvi sembrare più graziose, più "sveglie", più curate) è una passata di mascara e un bel rossetto colorato: l'effetto è praticamente immediato, soprattutto d'estate.
Più le labbra sono pallide, poco esaltate (soprattutto in trucchi molto naturali), più si rischia di sembrare smorte, soprattutto se la pigmentazione delle vostre labbra non è eccelsa o uniforme. Se siete fan dei trucchi nude, imparate che un buon rossetto può fare davvero la differenza tra farvi sembrare banali e anonime, e veramente originali e interessanti. E anche più carine, ovviamente.
Se siete fan dei trucchi colorati sugli occhi e usate sempre rossetti carne/rosini etc perchè avete paura di essere eccessive o di non saper abbinare le labbra agli occhi, ragionate su quali colori si accordano bene tra loro. Per esempio, gli occhi viola vanno perfettamente in sintonia con i rossetti rosso freddi (non ci credete? vi voglio stupire! e ancora!). Gli smokey blu non cozzano con delle labbra aranciate e gli occhi verdi hanno una predilezione per i rossi sul lampone. E se proprio di giorno non vi va di osare, la sera può essere un buon momento per iniziare a sperimentare.
Per fare questo non serve per forza comprarsi rossetti come Morange di MAC, si può benissimo partire da colori più "semplici", come dei rosa tendenti al fucsia o al corallo (come MAC Milan mode o MAC Crosswires). Una volta abituate al colore, sono sicura non riuscirete a farne a meno e pian piano, in maniera assolutamente naturale, inizierete a guardare colori sempre più accesi.
Vi assicuro che l'effetto, mentalmente e fisicamente, sarà immediato. Trovo che poche cose diano tanta soddisfazione al nostro lato frivolo come la scelta di un rossetto colorato e la sua applicazione. Io mi ritrovo subito ringiovanita di 5 anni (non di più, perchè tornare nell'adolescenza è una cosa che mi interessa ben poco). Fisicamente... sì, lo so che osare fa paura. Vi assicuro che lo so bene. Ma in un mondo grigio, fatto di persone grigie, essere quella che porta colore con garbo può diventare un arma per essere subito più simpatiche, più originali e più interessanti rispetto alla massa.
La paura di osare è un riflesso delle insicurezze che abbiamo rispetto a noi stesse e al nostro aspetto. Un rossetto colorato - per quanto banale e frivolo - può essere un primo passo per iniziare a pensarci in modo diverso, più sicuro.


Se i primi tempi siete timorose, prendete spunto da Jackie e Audrey: abbinate il rossetto a qualcosa del vostro abbigliamento. Chessò: la maglietta, o la cintura o anche le scarpe... L'effetto sarà delizioso.

Appurato che un rossetto acceso potrebbe essere quello che fa al caso vostro (e se anche le donnine qua sopra lo indossano, per diana! perchè non dovremmo farlo noi?), ora parte la domandona: che colore compro?

La scelta del colore non è affatto semplice e io non credo di avere le basi per potervi rispondere adeguatamente. Però, da consumatrice accanita di rossetti, vi posso dare qualche consiglio che può rivelarsi prezioso. Se portate già rossetti che vi piacciono e donano, scegliete tonalità leggermente più intense di quelle a cui siete abituate. Lo shock sarà meno forte e le possibilità che vi piaccia saranno maggiori. Se non siete abituate ai rossetti o volete sperimentare qualcosa di totalmente diverso, per me valgono poche regole:
  • Non pensate subito a cosa vi starà meglio, pensate subito a cosa vi piace. Se vi piace il fucsia ma siete entrati nel tunnel del "il fucsia non mi donerà mai", pensate che esistono tantissime tipologie di fucsia, da quelle più fredde a quelle neutre a quelle più tendenti al corallo. Serve solo la pazienza di cercare qualcosa ci doni. Abbinare il sottotono della pelle a quello del rossetto (sebbene non sia una regola fissa e a volte si può superare) può essere un ottimo punto di partenza.
  • Non accanitevi. Il rossetto che avete in mano può essere il più figo, rinomato, celeberrimo rossetto EVAH, ma se non vi sta bene, ragà, non vi sta bene. Posatelo e andare a spendere i vostri soldi in modo più sensato. Non comprate un rossetto solo perchè è famoso e tutte se ne dicono innamorate. Può essere pura sindrome della pecora ("lo dicono tutti, pure io!") e la certezza che su di voi funzionerà bene non potete averla finchè non ve lo mettete in faccia. Che sia il Russian Red piuttosto che un rossetto Chanel poco importerà a chi vi guarderà il viso.
  • Non servono guru assurde per capire se un rossetto vi sta bene o sta male. Non avete bisogno di esperte di armocromia (o come diavolo si chiama), non avete bisogno della madonna scesa per consigliarvi e nemmeno di Clio. Avete bisogno solo della vostra testa. E del consiglio della persona più sincera e paziente che avete sottomano: di solito la madre (che è quella più spietata e sincera), ma anche una amica può funzionare, anche un amico purchè abbiano occhio. NO ai fidanzati: per farvi uscire in fretta, per farvi felici, per cieco amore potrebbero dirvi cose che non stanno nè in cielo nè in terra. Mia madre ha pile di vestiti orrendi comprati su consiglio di mio padre. Evitate a meno che il vostro ragazzo non dimostri un certo occhio per i dettagli (raro). La vostra testa servirà per capire cosa vi piace e con che cosa vi sentite belle (che è la prima cosa su cui puntare). La testa dell'altra persona vi aiuterà a capire come risultate a un occhio più oggettivo ed esterno. E' vero che due pareri sono pur sempre due soli pareri su una vastità di persone, ma tanto è impossibile piacere a tutti quindi fatevene una ragione. L'importante è che quello che compriate piaccia e faccia stare bene a voi. Il parere esterno serve solo per evitare cantonate eccessive, mica altro.
  • Se andate a provare rossetti, truccatevi e vestitevi in maniera adeguata. Se non sapete che colore volete provare, optate per un trucco neutro che sia poco eccessivo.
  • Non fidatevi di chi schematizza. MAI. La storia che chi ha gli occhi così deve usare un rossetto cosà non è infallibile. Le variabili in gioco per capire cosa ci può donare sono così tante che è inutile rinchiudersi in etichette così forti e sballate. Voi non state cercando un rossetto "per una bruna con occhi chiari". Voi state cercando un rossetto per *voi*, che non siete uguali a tutte le altre brune con occhi chiari. Buttarsi senza un paracadute può far paura, ma può dare più soddsfazioni a volte (metaforicamente eh, mica letteralmente!). E' vero che con pelle dal sottotono giallo sta meglio con colori caldi etc... Ma vi assicuro che non è una regola aurea e che i colori hanno talmente sfaccettati che è possibile trovare aranciati freddi e fucsia caldi. Dovete farvi l'occhio... serve tempo e pazienza, ma sarete ricompensate. Cercate sul web foto di persone (celebrità o solo blogger o vlogger) che hanno tono-sottotono-colore di occhi/capelli uguali ai vostri e osservate cosa indossa... Scoprire di essere simile nei colori a Lisa Eldridge mi ha aiutata a capire che Lady Danger poteva funzionare su di me.
E ultimo consiglio, ma non per importanza,
  • provate sempre sulle labbra. Il braccio non basta! Quando non ci sono tester, evitate la spesa a meno che non sia proprio uno sfizio che vi volete togliere (ma pensate: ne avete veramente bisogno?). Quando ci sono i tester ma sono in condizioni discutibili (Kiko per dirne una...), armatevi di un contenitore con lo spruzzino con dentro alcool 95° (quello trasparente) per igenizzare e un pennellino per applicare in sicurezza. Lo so che vi sembra una perdita di tempo, ma solo così potete farvi una idea di come può stare un colore sulle vostre labbra. Nelle profumerie chiedete alle commesse di provare i rossetti e se hanno qualcosa con cui igenizzarli. Questo è l'unico modo per capire la resa, il finish, la coprenza, se è confortevole... e soprattutto se si armonizza con il resto del vostro viso.
Per finire un piccolo esperimento. Ho creato un look molto semplice (che è poi il mio trucco dell'estate ora come ora), prima abbinandolo a un gloss beige e poi a un rossetto fucsia. L'abbronzatura "purtroppo" fa risaltare entrambi (l'abbronzatura ama i gloss beige XD), tuttavia trovo molto più estiva e sbarazzina la seconda versione:


Nella seconda parte affrontere un altro discorso importante: quali caratteristiche cercare in un rossetto per non averne paura e usarlo con tranquillità e sicurezza? 

28 commenti :

  1. Molto carino ed interessante questo post! ^_^

    RispondiElimina
  2. passa sul mio blog.. c'è un premio per te :) The Sweetest Blogger Of The World! :)


    http://clamyallaboutbeauty.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. "NO ai fidanzati: per farvi uscire in fretta, per farvi felici, per cieco amore potrebbero dirvi cose che non stanno nè in cielo nè in terra. Mia madre ha pile di vestiti orrendi comprati su consiglio di mio padre."
    solo io ho un padre a cui non piace quasi niente di ciò che scegliamo noi tre (madreh-io-sorella) e non perde occasione per mostrare la sua disapprovazione? mia madre quando escono assieme finisce per cambiarsi almeno tre volte perché lui ha sempre qualcosa da ridire XD



    vabeh, OT a parte.
    anch'io, come ho scritto altrove, è da poco che mi sono data al colore sulle labbra, perché lo vedevo "troppo"... vuoi l'età diversa, vuoi maggior coraggio, vuoi perché mi piace la sperimentazione in tutti i campi, sono partita da un Lustre del colore delle mie labbra e ora ho nel mirino un borgogna, un viola scuro e un rosso-aranciato XD
    il sottotono imho è utile quando non si ha ancora un occhio abbastanza clinico, nel senso che può aiutare a fare una selezione di colori e a costruire una "comfort zone" da cui poi partire per lanciarsi all'esplorazione del colore. così come, e l'hai scritto anche tu, partire da finish meno coprenti è un buon modo di iniziare a vincere le proprie remore.

    il look che hai postato... con GAT è tutta un'altra cosa.

    RispondiElimina
  4. "Non è la quantità che aiuta nel make up, è la cura con cui si scelgono i colori e i prodotti." --> sante parole!
    E sante parole anche quando citi il Russian red u_ù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti illudere: per me RR rimane un mito di rossetto XDDDD

      Elimina
  5. manca un consiglio solo, Ale, e lo aggiungerei di volata: quando li provate, non guardatevi alle luci del negozio! O meglio, non guardatevi solo a quelle. Le luci cambiano DI BRUTTO la resa dei colori, e potrebbero impressionarvi positivamente ma anche negativamente. Quindi provateli, e poi andate fuori (se è primavera/estate è anche meglio, più speranza di luce decente fuori XDDDD), potreste avere sorprese inattese.

    per il resto non è carino 'sto post, è perfetto XD

    RispondiElimina
  6. Piccola lancia a favore dei rossettini da 2 euro: anche se non sono di qualità eccelsa, sono utili proprio per sperimentare un po' e aiutare a orientarci, per capire un po' che colori sono adatti a noi. Poi naturalmente comprarne diecimila tutti simili e tutti di qualità così così non ha molto senso :)
    Per il resto, utilissima guida: sono una neofita dei colori accesi e farò tesoro di questi consigli :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il problema è che se non sono di qualità decente puoi anche rimanerci così male che non ti butti su altro... anche se il punto della faccenda penso fosse che a volte si comprano 10 rossetti da due euro perché costano 2 euro, che non si metteranno mai, ma poi si giudica caro quell'unico rossetto da qualche soldo in più che si potrebbe sfruttare molto...

      Elimina
    2. E' vero, a volte il rossettino da 2 euro è simile solo in apparenza a quello più costoso e può fuorviare

      Elimina
    3. Concordo con quanto detto: a volte un rossetto da 2 euro ha una qualità da 2 euro e rischia di stravolgere il nostro pensiero sull'intera gamma di colore. Ti faccio un esempio: a causa di alcuni rossetti nyx eccessivamente frost e non di grande qualità, avevo pensato che tutti i fucsia fossero brutti su di me. E non è vero.
      Secondo me è meglio puntare SEMPRE su rossetti di qualità ma provandoli prima almeno per un giorno intero (aka: vado in profumeria, me lo provo addosso e me lo tengo per l'intero giorno, nel caso poi torno a prenderlo) prima dell'acquisto osservando quanto dura e come è in diverse luci... Di questo comunque parlerò nel prossimo post!

      Elimina
  7. Con me sfondi una porta aperta perché amo il rossetto sopra ogni altro cosmetico e la sperimentazione è la pratica più appagante. Se faccio un trucco nude solitamente scelgo sempre un rossetto d'impatto che faccia risplendere il mio viso, per me è automatico.

    Condivido il tuo post su facebook, mi piace. Evviva i rossetti forti...e non intendo solo il classico rosso.

    RispondiElimina
  8. Brava ottimi consigli, ma 2 in partiolare sono veramente sacrosanti:
    - meglio conservare soldi per un solo rossetto ma buono piuttosto che comprarne tanti economici da abbandondare nel cassetto.

    - se andate a provarvi un rossetto forte con i capelli sporchi, la faccia struccata e la tuta sicuro vi sembrerà di starci male. I rossetti forti esigono cura del proprio look.

    RispondiElimina
  9. Post bello e davvero utile :) Speriamo che qualcuno si ''arrischi'' a provare un pò di colore!
    Non ho bisogno di essere convinta ad indossare colori accesi (amo**) ma ultimamente non riesco indossare più nulla sulle labbra perchè mi si forma una antiestetica riga di prodotto, gloss o rossetto che sia, all'interno delle labbra :( Idratate sono idratate, le ho anche scrubbate ma nulla continua a venirmi. E non credo dipenda dalla qualità, l'ultima volta mi è capitato con Lady Danger ç_ç sigh

    RispondiElimina
  10. Splendido post!
    Devo dire che da brava ossessivo-compulsiva il mio problema più grande quando metto rossetti forti è proprio la paura "oddio sbaverà/svanirà solo al centro" e/o altre tragedie del genere, però poi spengo il cervello e basta ^_^
    Concordo sul fatto che sia meglio la qualità della quantità, questo è chiaro, ma per chi si avvicina e non ha la più pallida idea Kiko o Catrice possono aiutare, con poca spesa la resa è discreta se non buona in taluni casi. Non posso fare paragoni con Mac, sia chiaro, ma ho dei rossi Catrice che mi durano pasti interi, e costano quanto? Un terzo? Quando potrò mi avvicinerò ad altro, per ora mi accontento, eccome se mi accontento :)

    RispondiElimina
  11. Questo post me lo stampo!! XD
    Anche io sto provando i colori e la persona più obiettiva che mi ha aiutata a scegliere trovo siano state Misato e Lidalgirl in una sessione intensiva da mac Pro.
    Per il resto non ho molto coraggio.
    Ho preso un bel fucsia di Catrice per provare ma non mi ci sento molto a mio agio... devo riprovare.
    Mi piace molto anche come mi sta il rosso blu del rouge allure laque red dragon di chanel.

    Potrei fare una serie di post con titolo "aiutami a scegliere i colori che mi stanno bene". Faccio un look neutro e cambio i rossetti con tutto quello che ho e voi votare quelli che mi stanno meglio...
    Potrebbe essere carino anche se non amo troppo mostrarmi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noi brave XD c'era pure Agostina quel giorno <3
      se vuoi fare il bis chiedi eh XD

      Elimina
  12. questo post è bellissimo e davvero utile! Io sono una fan dei gloss soprattutto perchè temo i rossetti! Ne ho di nude, ma di tinte forti solo un paio. E ho sempre paura di essere presa per un faro quando li metto! Devo superare questa cosa lo so >_<

    RispondiElimina
  13. Sono senza parole, continuerei a leggere questo post per tutto il pomeriggio, è perfetto.
    Lo stampo e lo attacco sullo specchio di quella pippa mentale vivente di mia sorella :D

    RispondiElimina
  14. Bellissimo post!

    Credo di essere tra le poche che hanno sempre preferito sottolineare le labbra piuttosto che gli occhi. Sarà perché truccare questi ultimi richiede maggiore tempo e maestria, sarà perché le labbra sono l'unica caratteristica femminile del mio viso; ad ogni modo mi trovo più a mio agio con un trucco occhi inesistente e un bel rossetto.

    Mi piace molto di più il tuo look col rossetto fucsia, nonostante abbia un'antipatia per questo colore che dovrò decidermi ad affrontare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho sempre privilegiato le labbra agli occhi: perchè per me il rossetto è la quintessenza della cosmesi:)

      Elimina
  15. post molto bello e utile!! se vuoi possiamo seguirci a vicenda http://neverlandmakeup.blogspot.it/
    sono una tua follower ciao

    RispondiElimina
  16. Post ben fatto e molto utile, complimenti...mi piace davvero un sacco!
    Io ho scoperto solo da poco tempo una strana voglia di mettere in risalto le labbra , continuando ad usare toni neutri sugli occhi come al mio solito. Dico "strana" perchè prima non avrei mai osato farlo :-/

    RispondiElimina
  17. Mi unisco al coro: splendido post. Personalmente amo i rossi e i colori forti e trovo che si possano comprare rossetti da due euro così come da 50...esattamente come non mangio caviale ogni giorno:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il senso della mia frase è ben diversa. E' inutile comprare un sacco di rossetti (e di solito lo si fa con quelli da poco, perchè appunto, tanto costano poco) che ci soddisfano a metà... meglio spendere per qualcosa che sta veramente bene. Se pensassi che la qualità non sta in rossetti da due euro, non avrei scritto "Non è per forza detto che un rossetto costoso sia quello che fa per noi. Qualità e prezzo non sempre vanno pari passo e le marche altisonanti non sempre producono prodotti validi.".

      La metafora del caviale non regge. Piuttosto... preferisco spendere poco al supermercato per della carne mediocre comprandone tanta (per golosità o smania di acquistare), o preferisco comprarla in macelleria o in posti in cui la carne è migliore (anche un supermercato, chiaramente), magari più costosa e magari in minor quantità che fa pure meglio alla salute?

      Non sono contro i prezzi bassi. Sono contro il consumismo sfrenato e cieco.

      Elimina
  18. Love the Lipstick Colours ,you look gorgeous :)
    i´m a new Follower

    Lovely Greetings ♡

    RispondiElimina
  19. Bel post *_*
    Purtroppo non riesco a leggerlo tutto tutto (lo leggerò al ritorno dalle vacanze XD), ma è esattamente quello che serve a me ^^ soprattuto la parte sugli abbinamenti, ho sempre una grande paura di esagerare!
    Riguardo il costo dei rossetti, ammetto che i NYX hanno un super fascino su di me e anche una buona durata, ma i miei preferiti sono gli elf da 1,70 € si incollano e si muovono più.
    Però un giorno mi piacerebbe comprarmi un rossetto MAC, solo che ogni volta che entro provo vergogna e non chiedo mai di provarne uno ^^;; (sono cretina, si si XD)

    RispondiElimina
  20. Molto belli questi post sui rossetti, ora che ho un po' di tempo sto cercando di leggerli o rileggerli tutti con attenzione. Io sono una di quelle ragazze innamorate dei rossetti che li adorano sugli altri ma hanno paura di esagerare. In realtà io vorrei essere una donna rossetto! U__U quindi ho deciso che ci proverò! Farò anche la faccia come il didietro e proverò qualche rossetto nei negozi (si, non l'ho mai fatto, mai neanche pensato che si potesse fare...) anche se dopo aver letto questo post bramo più di ogni altra cosa una donna rossetto con cui fare shopping! XD

    RispondiElimina