28 luglio 2012

Guida ai rossetti dai colori accesi e forti: quali precauzioni prendere per indossarli

Dopo aver discusso a lungo sul perchè indossare colori accesi sulle labbra e alcuni consigli su come scegliere il colore che fa per voi, voglio provare a dissolvere anche la seconda grande paura rispetto ai rossetti dai colori forti, ovvero di non saperli portare e fare brutte figure.

Essenzialmente, sono due i maggiori problemi che si incorrono con i rossetti: che sbavino o che inizino a scolorire in maniera non uniforme. Sono due questioni tra di loro slegate, perchè un rossetto può durare secoli ma tendere a sbavare, o non superare i contorni delle labbra ma scolorire dopo poche parole pronunciate. Il primo ha a che fare principalmente con la texture del rossetto, il secondo con la sua durata.
Sono problemi che qualsiasi rossetto può presentare, ma è chiaro che più un rossetto si discosta da quello naturale delle labbra, più la questione diventa evidente e non piacevole.
Prima di indossare un rossetto non possiamo prevedere con certezza come sarà. Nemmeno le review di altre ragazze possono darci informazioni sicure: le labbra sono un discorso molto personale, con molteplici fattori in gioco (salivazione, movimenti volontari e involontari delle labbra, tic, dentatura, struttura e texture delle labbra...). Solo la prova diretta ci può aiutare a capire, tuttavia ci sono alcune regole generali che possono tornarci utili.

Una cosa fondamentale è imparare a riconoscere (anche se a volte sono le stesse case cosmetiche a venirci incontro, come MAC o Kiko) i vari finish dei rossetti.
Cosa si intende per finish? Vi lascio una immagine che può esservi d'aiuto:


Il primo rossetto in alto -Russian Red (MAC) - ha un finish opaco, matte. Il secondo - Dare you (MAC) - ne ha uno più cremoso e glossato, seppur sempre molto scrivente.
I finish sono molteplici, a volte a seconda della marca non sono riconducibili tra loro (i satin di mac non sono la stessa cosa dei satin di kiko), tuttavia ci sono delle basi valide sempre. I rossetti opachi/matte sono quelli che non riflettono la luce, appaiono uniformi e corposi. I rossetti satinati/satin sono meno opachi, ma non ancora così cremosi o glossati. Tutti i rossetti che vengono definiti crem-sheen-glossati, sono quelli più cremosi e dal finish lucido. Gli sheer sono quelli che scrivono meno e sembrano quasi dei gloss, lucidi. Per capire quale finish ha il rossetto che avete di fronte ci si può affidare o all'osservazione sotto la luce naturale (vi assicuro che la differenza c'è e si vede) o alle etichette fornite dalle varie marche, che sempre più cercano di creare range diversi di texture per accontentare chi ama diversi tipi di finish.
Capito ciò, tenete in conto che:
  • Gli opachi in linea generale sono quelli che durano di più e sbavano meno. per ottenere quel finish sono molto meno cremosi, più densi e secchi. Questo li fa "bloccare" sulle labbra. 
  • Più un rossetto è cremoso, più tenderà a sbavare.
  • Se si applica un gloss sopra a un rossetto opaco, lo si rende meno resistente.
  • I gloss sono i peggiori a livello di resa e resistenza, così come i rossetti simil gloss.
Queste sono solo delle linee guida. Ogni rossetto può fare storia a sè anche per questioni di pigmento di colore. Il rosso in generale è il colore più resistente, ragion per cui Russian Red e Ruby Woo (MAC) tendono ad essere più secchi e resistenti degli altri colori opachi di MAC.
Appurato ciò, seguendo queste linee guida si può già iniziare a fare una selezione per capire cosa è destinato a durare e cosa lo è meno, ma la prova del nove è sicuramente quella sulle labbra. E qui vi dò il consiglio migliore che ho: se non volete rimanere deluse da un rossetto (e questo è un discorso valido per quelli da 4 euro sia per quelli da 30, perchè è inutile comprare un rossetto da 4 euro senza provare e poi non usarlo perchè è inutilizzabile tanto quanto è snervante comprarne uno da 30 che non ne vale nemmeno un decimo, pochi o tanti, sono sempre soldi buttati), quando andate in profumeria, selezionate il rossetto che volete comprare e provatelo sulle labbra. Non compratelo subito, ma tenetelo su tutto il giorno, più che potete. In questo modo riuscirete a capire:
  • se vi dona sotto diverse luci, non solo quelle dei negozi che di solito sono falsate.
  • se dura e quanto (quindi tenetelo anche per mangiare o per bere, parlare...).
  • se sbava.
 A quel punto, se quello che avete provato vi soddisfa, il giorno dopo o appena potete, tornate e comprate.

Vi pare una seccatura?
Dite che è uno spreco di tempo fare una cosa del genere per un rossetto che costa solo 3 euro e quindi tante vale comprarlo e provare...? Beh, se poi vi trovate 200 rossetti che non usate in casa non vi lamentate però!
Di certo in media si crede che fare qualcosa del genere valga la pena solo quando i soldi da sborsare sono tanti, ma secondo me bisogna è importante saper spendere bene quello che sia, poco o tanto che sia.

Tutto questo dovrebbe aiutarvi a capire se quello che state comprando ha del buon potenziale per durare e non farvi fare brutte figure. Ovviamente si può fare di meglio: si possono usare alcuni trucchi che aiutano i rossetti a dare migliori performance. E' chiaro che li potete usare anche con rossetti poco performanti (magari acquistati in passato e rivelatisi di poca qualità), ma i risultati non saranno mai eccelsi e purtroppo con colori sgargianti non ci si può permettere di avere risultati mediocri.

Con texture poco cremose e finish matte le precauzioni di solito sono poche. La vera difficoltà di solito è stendere il rossetto sulle labbra, soprattutto sui bordi, a causa proprio della sua consistenza densa. Combinando necessità di durata a quelle di stesura, mi aiuto con una matita labbra di un colore uguale o simile (anche simile va bene! non serve la matita uguale a ogni rossetto che avete!). Con questa non mi limito a contornare, ma faccio proprio una prima passata di colore su tutte le labbra, in modo da avere una base. Passo il rossetto e infine lo vado a perfezionare sui bordi di nuovo con la matita usata come se fosse un pennellino. Facendo in questo modo il rossetto dovrebbe durare parecchio, se è di buona qualità, anche tutto il giorno.


Con texture cremose il discorso cambia. Oltre al problema della durata, il finish cremoso rischia di sbavare più facilmente. Un altro rischio che si corre è che se avete problemi di micro-rughe intorno alle labbra (cosa abbastanza comune devo dire), nel corso della giornata il rossetto tenderà a uscire dai bordi naturali per andarsi a infiltrare in questi micro rughette. L'effetto non è dei migliori. Purtroppo in questo caso una matita colorata per contornare non basta. Il problema può ripresentarsi ugualmente. 
Per arginare questo problema, munitevi di una matita trasparente come la Borderline di Too Faced (da Sephora, 17,50 euro): si tratta appunto di una matita completamente incolore il cui scopo è andare a "riempire" queste piccole rughe creando una barriera che impedisce al rossetto di "fuoriuscire". Con finish cremosi credo sia un acquisto da fare, soprattutto quando ci prenderete gusto a indossare colori accesi e sgargianti.
La Borderline non è l'unica matita del genere. Alcune usano anche delle semplicissime matite color carne (opache!!) allo stesso modo. Anche la Miss Broadway (marca reperibile nei supermercati) ne fa una che si chiama Ghost lipliner a un prezzo decisamente minore (6,7 euro). Personalmente ho provato solo quella di Too faced con ottimi risultati, ma sono certa potete trovare in giro delle review anche della sua sorella più economica.


Molte si interrogano sull'uso di un primer sotto. Ebbene, io non lo utilizzo, mi dà l'idea di andare a creare troppi strati e rendere il tutto pastoso. Anche se la durata media di un rossetto su di me non è mai eccelsa (opachi di MAC a parte), mi accontento e di solito basta per le mie necessità. Secondo me, l'accortezza di usare una matita colorata sotto di buona qualità (quelle Essence sono meravigliose e costano veramente nulla) basta per ottenere ottimi risultati. Non avendone provati non saprei cosa consigliare, quindi vi rimando ad altre review che potete trovare sul web.

Questi sono tutti i trucchi che conosco. Spero che vi possano essere utili e aiutarvi a sperimentare un po' di più senza farvi paranoie inutili. 
Concludo ricordandovi che un buon rossetto non ha un prezzo fisso nè una marca fissa. All'interno della stessa marca ci possono essere ottimi rossetti e pessimi (e non è difficile: basta cambiare texture, finish, pigmentazione...), non è detto che un rossetto di marche *prestigiose* sia migliore di uno di una marca da supermercato. Leggete tante review, provate tanto sulle vostre labbra, anche senza comprare subito. Finchè un rossetto è un rosino sheer poco coprente potete anche comprarlo senza far prove, ma quando si tratta di colori così sparati e intensi, è necessario capire se vi stanno bene e se sono di buona qualità. Altrimenti rischierete di non usarli.
Proprio per questi motivi non vi consiglio nessuna marca particolare. Dipende da dove vivete, dalla vostra disponibilità economica etc... Non ha senso - per dirne una - consigliarvi MAC (nonostante secondo me produca i migliori rossetti in commercio) se non ce lo avete sotto casa a disposizione. Comprare rossetti online sulla base di swatches altrui non è una buona cosa, soprattutto per colori sgargianti. Se durante un viaggio vi capita di trovare uno store a portata di mano, provate TUTTO QUELLO CHE POTETE. Segnatevi cosa vi sta bene, cosa non vi sta bene e poi con calma recupererete online o telefonicamente.

Con questi due lunghissimi post credo non abbiate più scuse. Provate! Provate! Provate!

28 commenti :

  1. Rivalutiamo le matite labbra, brava!
    Moltissime donne le trovano fuori moda, nella convinzione che servano solo a fare i bordi scuri che andavano di moda negli anni 90, non è così!
    Non sai quante volte ho visto da kiko ragazze dire "nooo che brutte le matite per le labbra, che effetto volgare" e io avrei voluto rispondere "quanta ignoranza..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. Quante brutte figure potrebbero evitare con una sana matita per le labbra.

      Elimina
    2. Senza matita, soprattutto con un contorno labbra irregolare, il rischio sono risultati come quelli che si vedono nei miei swatches (fatti volutamente senza matita). Ringrazio mia madre anche per avermi insegnato ad usarle :D

      Elimina
    3. prima o poi vi chiederò dei tips in materia XD
      comunque sia, a volte ci sono anche rossetti che, per texture, vogliono una matita... io ho un buon contorno labbra e infatti come sapete le uso raramente, ma per esempio quando ho provato Ruby Woo (devo postare la scroccoprovaaaaaaaa) senza matita era fisicamente mancante di qualcosa... aggiunta la Cherry mi sono innamorata. Doh XD

      Elimina
  2. Di nuovo, ottimo articolo :)
    Mi permetto di suggerire come altra alternativa economica alla Bordeline la Lip lock pencil di Elf ; )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quoto il lip lock di elf. Io dovrei proprio ricomprarlo! :D

      Elimina
  3. io sto entrando nel mondo delle matite labbra, non mi provocare XD

    vado a condividere pure 'sto post, via XD

    RispondiElimina
  4. Bellissimo e utilissimo questo post *_*
    Io le matite labbra le usavo, poi ho smesso perchè mi pareva che il contonro non mi donasse e perchè metterle come base mi seccava torppo le labbra, ma questa cosa di sceglierla uguale al rossetto per i bordi è un'idea fantastica *_* io ne ho tantissime, penso proprio le rispolvererò :D (non son scadute, eh! XD)
    L'unico problema di provare i rossetti è che i tester nelle profumerie sono quanto di meno igienico ci sia :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel post precedente davo qualche consiglio per i tester, ma mi rendo conto che non sempre sono utilizzabili (igenizzati o meno).

      Elimina
  5. Non posso che condividere tutto quanto.
    Un solo appunto: sui i primer labbra. Quello MAC ha una texture molto sottile e abbastanza asciutta, più di un balsamo labbra: il risultato non è un pastone ma di una stesura più rifinita (niente pieghette e linee) anche se, su di me, la durata non cambia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buono a sapersi! spero che chi è interessato legga il tuo commento!

      Elimina
  6. Love love love ♥ e lode alle matite labbra, mi hanno cambiato la vita *_*

    RispondiElimina
  7. come sempre, utilissimi consigli!
    Ti ho assegnato un premio: http://purefelinity.blogspot.it/2012/07/il-mio-primo-premio.html :)

    RispondiElimina
  8. bellissima guida! sempre siano lodate le matite labbra! io seguo il consiglio di un mua che mi aveva suggerito di usarle anche al posto del rossetto ^^ e viva i matte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, si possono usare serenamente al posto del rossetto se la qualità è buona. io però le tollero poco così, le trovo troppo secche e sono poi "costretta" a mettere un burrocacao sopra...

      Elimina
  9. ottimo lavoro! ^_^
    devo dare un'altra chance alle matite labbra essence, ne ho un paio ma sono dure e secche fin dal primo giorno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che peccato, le mie sono sempre state morbidissime, non è che hanno preso caldo e si sono in qualche modo seccate/indurite?

      Elimina
    2. le mie non si sono mai seccate °_° quali hai?

      Elimina
  10. Ottimo post anche stavolta! Neppure io uso i primer labbra, ma perché ho sempre pensato (e, talvolta, letto) che seccassero, un po' come i rossetti anti-traccia.

    Non avevo mai considerato le matite Essence, grazie della dritta.

    RispondiElimina
  11. Bel post con ottimi consigli! Evviva le matite labbra :) io le adoro!!

    RispondiElimina
  12. Bellissimo post, evviva le matite davvero!! :D

    RispondiElimina
  13. Ciao! ^^ Seguo timidamente il tuo blog da qualche mese, è la prima volta che lascio un commento.. Volevo solo dirti che apprezzo molto le tue recensioni, e grazie a un tuo post, ho comprato e uso con infinita soddisfazione Lady Danger di MAC, un colore che forse non avrei osato senza il tuo post sui rossetti tangerine et similia! Avevo poi giusto bisogno di qualche suggerimento in più su come indossare un rossetto con più efficacia, e credo seguirò i tuoi consigli di cui sopra! Grazie e continua così ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille ^__^ Sono felice di averti aiutato e soprattutto che tu abbia deciso di lasciare un commento ^_^ mi fa un sacco piacere! Lady Danger <3

      Elimina
  14. ho adorato questi post sui rossetti :)
    ho preso la prima matita essence e ne sono molto soddisfatta,bella dritta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bravissima! le matite essence sono ottime!

      Elimina
  15. Ciao!!!!
    Sono una tua nuova follower !!!
    Se ti va passa da me :)
    Sul mio blog c'è un giveaway in corso (oggi è l'ultimo giorno per participare)
    http://muitomaisquemoda.blogspot.it/2012/07/lemuria-giveaway-sorteio-3.html?spref=fb
    http://muitomaisquemoda.blogspot.it

    RispondiElimina
  16. ciao =) ho letto già qualche tuo post e mi piacciono molto =) Ho trovato molto utile questo sui rossetti e le matite...quelle di Essence le ho anch'io e ho provato ad usarle sole per riempire tutte le labbra ma l'effetto è orrendo perchè ho le labbra secche nonostante tutte le cure che gli dedico...però trovo che a volte l'effetto che da' una matita labbra sia migliore di un rossetto e più duraturo se la matita è buona =)

    RispondiElimina