23 luglio 2012

Saldi, ebbene sì, versione p/e '12: vestiario

Eccoci per la seconda parte di questo post, l'ultima un po' ot rispetto al blog. Si parla finalmente di vestiti.
Sono stati dei saldi abbastanza "ricercati": ho preferito acquistare poche cose ma che mi piacessero davvero (anche a costo di spenderci un po' di più sopra), piuttosto che tante cose solo perchè scontatissime.
I primi acquisti li ho fatti in Francia qualche giorno prima dell'inizio dei saldi italiani. Là non avevano ancora iniziato a scontare in modo serio, ma si trovava qualche promozione carina. Da Pimkie ho acquistato una maglietta bianca a righe lamponi e una gonna di cotone e lino in color blu navy.


L'idea ovviamente è di indossarli insieme con i miei sandali rossi, ma si adattano bene anche ad altre cosine del mio guardaroba (in particolare con il mio colore base estivo, il beige). La gonna è forse un filo più corta di come la desideravo, ma vista la mia altezza direi che mi slancia parecchio. 
La gonna costava una ventina di euro, mentre la maglietta nove. C'era una promozione per cui comprando due articoli, quello meno caro lo avrei pagato al 50% di sconto, ragion per cui in tutto ho pagato poco meno di 25 euro.

Durante i saldi veri e propri, ho acquistato due vestiti piuttosto carucci ma molto belli.
Il primo l'ho preso da Motivi, e mi aveva colpito subito per tre cose: il modello anni '50 perfetto per il mio fisico, il tessuto simil pizzo e il colore verde smeraldo. Peccato per il prezzo abbastanza altino di partenza: 75 euro per un tessuto che non sembrava particolarmente pregiato sembrava troppo. Durante i presaldi lo avevo rivisto a 60 euro e mi era sembrato ancora un filo caro. Speravo che durante i saldi lo sconto sarebbe aumentato, e invece è rimasto tale (e ancora ora non sembra volersi alzare). Dato che lo desideravo tanto da indossare alla mia festa del compleanno, alla fine ho ceduto e l'ho preso.
Purtroppo il vestito nei negozi era praticamente introvabile tranne in un punto vendita del centro commerciale Le gru. Lì avevano solo la 38 e ho dovuto accontentarmi. Non risulta eccessivamente stretto, tuttavia probabilmente la 40 sarebbe stata un filo più azzeccata.


Il secondo vestito arriva da Zara. L'avevo già adocchiato il primo giorno dei saldi ma mi sembrava ancora eccessivamete costoso (50 euro da 70 che costava). Avevo provato sia la XS che la S: la prima vestiva più giusta, mentre la S vestiva come in teoria doveva cadere l'abito secondo quelli di Zara: morbido. Io di solito preferisco capi più attillati, ragion per cui avessi potuto scegliere avrei preso la XS. Sfortunatamente, quando mi sono poi decisa di comprarlo, ho trovato unicamente la S. Dato che l'effetto non sembrava ingrassarmi o starmi male, ho deciso di prenderlo. 
Mi piace tantissimo sia per il tessuto che sembra merletto sia per il colore: adoro il bianco d'estate, fa subito fresco.


Come potete notare compro vestiti dai tagli molto simili, delle variazioni sullo stesso tema. Questo perchè dopo tante prove ho appurato che lo stile anni '50 è sia quello che mi dona di più (perchè enfatizza tanto la vita, accompagnando il resto) ma anche quello che si adatta meglio alla mia personalità. Ma su questo potrei farci un post in futuro...

Infine, dopo tanto peregrinare quest'anno ho finalmente comprato dei nuovi costumi da bagno. Dopo aver perso tanto peso, i vecchi costumi erano ormai non utilizzabili, ma rimaneva il problema del seno non proprio trascurabile. Cassate parecchie ipotesi, ho deciso di buttarmi su Asos, che ha una ampia scelta anche per chi non è proprio filiforme quanto a curve. Ho comprato un bikini nero a pois beige e un due pezzi anni '50 a fiori. Non voglio dilungarmi perchè la questione meriterebbe un post dedicato, che sono sicura potrebbe fare la gioia di chi come me non riesce a comprare nulla nei soliti Calzedonia o Tezenis (e meno male! sapete quando è triste trovare altre 20 persone con lo stesso costume in spiaggia?). In entrambi i casi, i pezzi di sopra e sotto sono stati acquistati separatamente (ottimo nel caso ci sia discrepaza di taglie) senza spendere mai più di 20 euro per tutto il completo.



(sì, sono io in una delle mie espressioni migliori)

Infine, ieri, con somma gioia ho recuperato un costume intero dal taglio decisamente vintage. Ebbene sì: ha il gonnellino (cosa che ha traumatizzato quasi il mio migliore amico, che appena lo ha avuto davanti ha subito controllato che sotto ci fosse la mutandina). Io lo trovo adorabile e abbastanza originale. Preso all'oviesse, era l'unico capo disponibile, scontatissimo a 10 euro (il prezzo originale, dato che è della linea di Fiorucci, suppongo fosse sui 30). L'ho visto per settimane ma probabilmente la gente non lo capiva e la sola disponibilità delle XS sicuramente lo ha reso ostico. Le ragazzine magre vogliono il mini-bikini (bleah) e quelle che prenderebbero un intero per nascondere i kg (e fate male) lo avranno lasciato perdere per la taglia e per la gonnellina che sicuramente tende a mettere in primo piano i fianchi.
Poco male, quando ho visto che mi stava bene e che la fodera interna aveva un elastico sottoseno per sorreggere, è venuto felicemente a casa con me. Con una persona che lo apprezzerà tantissimo <3


Questi sono i miei acquisti per questi saldi. In realtà qualche acquisto l'avevo fatto anche prima che iniziassero, ma per coerenza ho scelto di mostrare solo quanto comprato in sconto. Se volete che vi mostri comunque qualcosina, fatemelo sapere!
Come potete vedere ci sono delle cose alle quali non posso resistere: i pois, il pizzo, le righe e le cose anni '50.
Pensieri? Pareri? Vostre esperienze? Commentate!

7 commenti :

  1. Mi piace tutto! Sono curiosa di vedere il vestito bianco di Zara indossato! :)

    RispondiElimina
  2. Anche io amo il pois e il pizzo! Non ci posso fare niente, ne ho a tonnellate di vestiti e magliettine e gonnelline così, ma finisco sempre col comprare sullo stesso genere ^_^'
    Ho un vestito di Zara molto simile al tuo, ma dell'anno scorso, quello verde l'ho visto su facebook, splendido davvero!

    RispondiElimina
  3. Questi costumi a pois mi piacciono un sacco. Belli entrambi, anche se la mia preferenza va al secondo.

    RispondiElimina
  4. Ciaooo..ho un premio per te..se ti va vieni a ritirarlo...!!
    KIss KIss

    RispondiElimina
  5. ciau!io dovrei proprio fare come te,puntare tutto agli abitini anni 50! ho scoperto di essere una clessidra da poco e devo ancora farmi l'occhio su che vestiti siano avvitati etc ma con abitini che accompagnano le mie curve mi vedo decisamente più bella e femminile ( e pensare che non mettevo mai le gonne perchè essendo rotondetta pensavo mi stessero male) ^^

    RispondiElimina
  6. secondo me l'abito verde ti sta perfetto, poche pippe U_U

    quello che piaceva a me di Motivi ora è al 50%... peccato che sia rimasta solo la 44 e a me la 42 stava un filo larga (la 40 non la provai per pigrizia)... chissà in negozio.

    RispondiElimina
  7. adoro follemente il costume nero a pois <3 ormai rimando al prossimo anno, quest'anno niente ferie, non me le posso permettere! e se continuo a dimagrire da qui alla prossima estate rischio che non mi stia più U_U

    RispondiElimina