04 agosto 2012

Blateramenti: il mio beauty per Parigi

Che noia queste beauty blogger. Fanno tutte gli stessi post... XD
E quindi - per non farci mancare nulla - prendendo ispirazione da A colourful mess, ecco anche il mio beauty delle vacanze pronto pronto per voi.

Premessa. Io sono la regina del bagaglio a mano. Per parecchio tempo ho dovuto prendere aerei su aerei low cost e potevo portare con me solo il bagaglio a mano anche se stavo via per più di una settimana. Lo scorso anno poi per questioni organizzative siamo dovuti stare per un intero giorno a Roma con il bagaglio a mano appresso (e questo non ci ha impedito di andare in giro ovviamente). Questi trascorsi mi hanno fatto diventare maniacale con l'ottimizzazione. Odio a morte portarmi dietro cose che finisco per non usare: in poche parole odio il peso morto.
Poi c'è l'altra parte di me, quella un po' Indiana Jones, che è sempre a caccia del "vediamo cosa riesco a fare con giusto tre o quattro cose...". Sì, mi diverto con poco... Mi piace stimolare la fantasia, perchè come dico sempre - da pasticcera - ci vuole molta più fantasia a creare qualcosa di nuovo da quattro ingredienti fissi che ad avere a disposizione una intera dispensa piena. E' in queste situazioni che viene fuori il genio.

Altre premesse fondamentali! Come molti di voi sapranno o avranno capito sono mooolto mooolto miope. Senza il mio specchio ingrandente attaccato al naso, le luci giuste, seduta etc... non riesco a fare lavori complicati, quindi a priori evito di provarci.
Infine, ultimamente, grazie all'estate più calda degli ultimi chissà quanti anni, truccarmi è un mezzo dramma. Da buona montanara, non ho alcun problema con il freddo (anche quello gelido), ma il caldo per me è una mazzata sempre. Mi butta giù, rende tutto più faticoso. A questo si va aggiungere un nuovo senso estetico radicato in me: l'amore per la semplicissima (e vintage, fatemelo dire, eh) combo eyeliner nero e mascara nero. E' da quando è iniziata l'estate che praticamente tutti i giorni mi trucco sempre nello stesso modo: eyeliner, mascara e rossetto colorato. Non credo che in vacanza farò diversamente, quindi dò la precedenza a questi tre prodotti.

Penso che un bagaglio ben fatto tenga conto di alcune informazioni fondamentali: dove, per quanto, come.
Dove: perchè c'è differenza tra il bagaglio da portare per un giro in città e quello da portare al mare o in montagna. Mentre nella città ci sarà l'occasione di fare più foto o di andare in giro vestiti e curati in un certo modo, al mare o in montagna difficilmente ci sarà necessità di tanta roba. In spiaggia o per i sentieri difficilmente ci si dovrebbe preoccupare del fondotinta o del mascara: non ci si dovrebbe truccare proprio, per far andare pure la pelle in vacanza. Certo, qualcosa per la sera è buona cosa, ma senza esagerare e sempre a seconda dell'occasione (vacanza con amici? con fidanzato? con genitori...?). Anche il tipo di attività che farete può tornarvi utile per capire cosa portarvi dietro. Se tutto quello che volete fare è stare in spiaggia, vi serve davvero il fondotinta? Se tutto quello che volete fare è andare in discoteca, allora i glitter potrebbero servirvi.
Per quanto: è chiaro che ciò che serve per sette giorni è diverso rispetto a un weekend. Questo non è sempre detto. In genere si tende a sopravvalutare la possibilità di usare tutto o la necessità che avremo durante le vacanze.
Come: nel senso del mezzo di trasporto. Se dovete andare via in aereo e vi portate dietro il bagaglio a mano, la selezione sarà sicuramente più incisiva rispetto a un viaggio in auto con bagagliaio caricato selvaggiamente. Se viaggiate in treno considerate i cambi che dovete fare e la comodità del bagaglio (da alzare, trasportare...).
Tutto sommato, credo che chiunque abbia diritto a portarsi dietro tutto ciò che vuole, anche il triplo di quanto le serve (e ci mancherebbe), purchè poi ovviamente non costringa altri a trasportare il proprio bagaglio lamentandosi del peso o dell'ingombro. Insomma, libertà per tutti XD Per quanto ai miei occhi non sia nè comodo nè sensato portarsi dietro il mondo per un paio di giorni fuori casa, rispetto chi lo vede come essenziale. A volte la sola idea di avere cose dietro di sè può aiutare a entrare nello spirito giusto. Se però la cosa vi crea problemi, prendete tutto quello che volete portare, mettetelo in un tavolo sgombro e guardate l'insieme. Se vi sembra troppo (e vi assicuro che il colpo d'occhio di tutto quanto fa la differenza), ragionate nuovamente pezzo per pezzo e chiedetevi se davvero ne sentirete la mancanza. Anche un solo pezzo lasciato a casa può essere una prima conquista XD

Arriviamo al mio caso. Sette giorni a Parigi, a casa di una amica che vive lì, viaggio in TGV senza cambi.
Insomma, rispetto allo scorso anno sarà una pacchia perchè posso portare tutto quello che voglio nel limite del buongusto (staremo pur sempre in un monolocale).
Sarò con due persone che praticamente non si truccano, quindi la mattina non avrò tanto tempo da perdere (sia per gentilezza nei loro confronti, sia per questioni logistiche: la mia priorità è uscire di casa il prima possibile). Saranno trucchi che devono resistere tutto il giorno impeccabili, perchè non avrò mai il tempo di tornare a casa a sistemarmi.
Obiettivo personale: dato che farò tante tante foto, voglio apparire ovviamente al meglio ed è tutto quello di cui ho bisogno. Non voglio perdermi in trucchi complessi perchè tanto non si vedrebbero: meglio qualcosa di semplice ma che so starmi bene a livello di foto. Di nuovo, dopo un po' di "esperimenti" il trio eyeliner+mascara+ rossetto colorato mi sembra la soluzione più pratica, veloce e buona per le mie "esigenze" estetiche.

Capito ciò, il resto è tutto in discesa.
Partiamo dal beauty.


Lilla, abbastanza rigido e capiente per le mie necessità.
Per la cura del viso-corpo, porto veramente pochissimo. Una crema viso da mettere prima del trucco, una crema solare protezione media (20 spf circa) e delle salviette struccanti. Non sento la necessità di altro perchè anche a casa non uso chissà che altri prodotti. L'unico dubbio - che probabilmente risolverò all'ultimo - è se portare un po' di doposole o meno.


Per prima cosa subito ho infilato dentro la crema Eterea che è semplicemente meravigliosa come base per qualsiasi trucco. Sapendo che sarò sotto il sole (si spera) per parecchio tempo durante la giornata, ho poi provveduto alla crema solare, scelta caduta su quella della Tea nature, molto densa ma molto buona. Non ha un spf definito, ma si aggira intorno al 15-20 che per me è più che sufficiente visto che il primo strato di abbronzatura già ce l'ho. Va benissimo sia sul viso che sul corpo. In certe zone è complicata da spalmare per via della consistenza (per esempio sulle gambe), tuttavia più che altro mi servirà per spalle, viso e schiena: le zone che si scottano con più facilità. Infine, pur non amando questo genere di prodotto, opto per le salviette struccanti della ViviVerde perchè sono buone, non irritano e sicuramente hanno una maggior praticità rispetto a uno struccante liquido.
Per lavarmi, mi porto dietro una confezione mini di un bagnolatte (che io userò come doccialatte XD) alla mandorla di BV e una mini confezione di shampoo della Fructis. Quest'ultimo non l'ho ancora provato, ma ho intenzione di farlo domani prima di partire onde evitare brutte sorprese (ma non credo). Il balsamo mi manca: devo ancora recuperarlo al super U_U Vediamo se trovo qualcosa di buono con una confezione mini. Unico lusso che mi concedo: una confezioncina di gel rinfrescante per i piedi, visto quanto dovrò camminare...


E ora veniamo ai trucchi veri e propri.


Per la base ho pensato di tagliare il tagliabile. Non voglio completamente saltarla perchè ormai sono abituata ad avere qualcosa che mi renda uniforme l'incarnato. Tuttavia niente di liquido per il caldo (senza contare che essendo abbronzata è tutto troppo chiaro per me) e niente di minerale perchè lo scorso anno stavo dando di matto per usarlo in un bagno senza appoggi. Quest'anno potrei essere più comoda a livello di sistemazione, ma per essere più pratica ho deciso di essere ancora più "stringata" e mi affiderò unicamente alla Mineralize skin finish natural della MAC (colorazione Medium). I motivi sono molteplici. E' compatta: una spolverata e via. E' una cipria, quindi dà un buon finish opaco ma naturale. Per essere una cipria è abbastanza coprente: per le mie esigenze basta e avanza. L'applicherò con uno dei miei nekobuki della Neve. 
Come correttore porterò quello Kiko nella speranza serva solo per le occhiaie e qualche rossore. La mia idea è cercare là il correttore Healthy mix della Bourjois...
La base Eden è fondamentale: anche da usare da sola con un leggero ombretto carne per uniformare la palpebra.


Per gli occhi alcuni must-have: mascara nero I love extreme della Essence e l'eyeliner in penna nero della Sun club sempre Essence. Li adoro, hanno un'ottima durata e resa. Saranno sicuramente i prodotti che userò maggiormente.
La matita pastello Pioggia è un altro must-have, sia per smokey velocissimi sia da usare per "infoltire" un po' le ciglia inferiori quando metto l'eyeliner.
Poi due prodotti "tanto per sicurezza": una matita nera e una matita viola melanzata, giusto in caso...
Infine il campioncino del Paint pot MAC Rubenesque che voglio provare in condizioni disperate (sotto il sole, tutto il giorno, sudando, andando in giro...).


Come blush porterò tre prodotti: quello in stick Kiko, che è un bel rosa antico opaco, uno di una vecchia edizione limitata sempre Kiko, un bel rosa-pesca opaco e infine l'All over della Essence, abbastanza rossiccio e shimmer,  prodotto fondamentale della mia estate. Il range di colori è abbastanza vario e dovrebbe adattarsi ai vari look che farò.
Nell'All over c'è anche un pratico illuminante leggermente dorato molto bello con una pelle abbronzata.
Qui me la sono presa decisamente comoda: uno solo potrebbe bastare (e probabilmente sceglierei quello rosa-pesca di Kiko), ma visto che c'è spazio perchè no...


Come palette occhi, dopo tanto pensare ho deciso di optare - di nuovo per il secondo anno -per la Oh so special Sleek. E' tra quelle che ho la più completa: ha colori neutri opachi, qualcosa di chiaro shimmer e qualche colore più intenso per creare dei bellissimi smokey. E ha un bianco e nero opachi che possono sempre servire. I due colori rosa opachi sono ottimi anche come blush.


Visto che prendono poco spazio ho deciso di stare larga anche con i pennelli. Lo scorso anno ne avevo uno solo per gli occhi, uno per la base e uno per il blush. Quest'anno ho deciso di pormi meno freni e portare qualcosa di più per gli occhi. Oltre al solito da blush della Elf, porterò il mio pennello da sfumatura cicciotto della Zoeva (ottimo anche solo per applicare un colore neutro opaco su tutta la palpebra), il pennello London blending della Neve che per me è diventato un must per la piega, il pennello base da occhi della Elf ottimo sia per applicare che per creare semplici smokey (questo da solo basta e avanza per fare un sacco di cose, lo scorso anno portai unicamente lui) e infine il duo pennello-penna e eyeliner della H&M. Su quest'ultimo sono dubbiosa e può essere che all'ultimo decida di lasciarlo a casa. Valuterò. Con queste poche cose dovrei comunque essere in grado di fare di tutto.


Altro punto fondamentale sono le basi per le labbra, ovvero le matite. Porto tutte quelle che possiedo (un rosa neutro che non si sa mai, un color violetto, un rosso e un borgogna) più quella trasparente della Too faced. Ho bisogno che i rossetti resistano a lungo e senza sbavare: queste precauzioni miglioreranno le prestazioni già ottime dei miei rossetti MAC.

Rossetti *_* Saranno il punto forte e colorato del mio beauty. Sono tutti MAC per un motivo sciocco: compro solo rossetti MAC e quindi ho solo quelli. Senza contare che la qualità è eccelsa e a piori li avrei scelti anche avendo a disposizione una intera collezione. Lascio a casa solo quelli dal colore decisamente invernale, tutti gli altri vengono con me.


Prima riga in alto da sinistra: Lady Danger (opaco), Dare you (creamsheen), Crosswires (creamsheen).
Seconda riga da sinistra: Russian Red (opaco), Plum dandy (frost), Girl about town (amplified).
Ultimo in basso: Heroine (opaco).
La varietà di colori accesi e vivi mi manda in visibilio. Non vedo l'ora di usarne uno diverso ogni giorno.
Niente gloss perchè non mi piacciono e non mi danno fiducia. La probabilità che non durino o che sbavino è troppo alta per rischiare.


Infine qualche "attrezzo del mesteriere": pinzette, piegaciglia e burrocacao. L'unico che potrebbe non venire con me è il piegaciglia. Valuterò anche in questo caso.

Per le mani... penso che farò come lo scorso anno: metterò uno smalto a inizio vacanza e pregherò che duri fino alla fine. Opto per l'adorabile Spring Street della NYC le cui prestazioni si sono già rivelate ottime.


E infine una visione d'insieme:


Non mi fa particolarmente paura, anche se mi sembra di essere stata generosa rispetto allo scorso anno, ma penso che tutto avrà buone possibilità di venir usato almeno una volta, che per me è il punto fondamentale. Se c'è qualcosa di cui dubito avrò veramente necessità, lo toglierò alla fine.
Suggerimenti? Consigli? Credete io mi sia dimenticata qualcosa?
Tutto ciò che arriva prima del 6 agosto, giorno della mia partenza, è ovviamente stra utile!

28 commenti :

  1. ovviamente il mio sarà diversissimo, io porto più roba perché non mi capita mai di ammosciarmi a truccarmi manco col caldo XD
    il doposole lo porterei eccome, il piegaciglia no.
    Sono in crisi rossetti io...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non è che io non voglia truccarmi (altrimenti non porterei nulla XD), è che non mi va di fare roba troppo complicata per i motivi che dicevo prima, in primis lo specchio e anche la questione della praticità/velocità alla mattina. Anche perchè a Parigi potrebbe non fare caldo quanto qui...

      Elimina
    2. quello sì, io francamente per motivi di praticità non avrei portato tutto il latte solare ma l'avrei depottato (potendo, si intende, come vedrai avrò un paio di full size per vari motivi)... ma i pennelli sono pochi e manca un brush cleanser per esempio...

      Elimina
    3. onestamente non saprei quanto portarmene dietro. è talmente densa che ce ne vuole tanta per applicarla in tutto il corpo. e se un giorno ho necessità di usarne più di quanto penso, rischio di rimanere senza. non è una full da 125 di crema solare a portarmi via posto/peso.

      Elimina
    4. Io avrei lo stesso problema, in casa con 3 persone che non si truccano e tra l'altro lo scorso anno non avevo manco uno specchio XD (spero appaia a 'sto giro)

      Elimina
    5. palette Sleek che ha lo specchietto aiutare. io te lo avere detto XD tu sei meno cecata di Ale, gliela puoi fare (è uno dei due motivi per cui porto la Ammo)

      Elimina
    6. Oddio non ci avrei mai pensato!!! :P
      Ovviamente ho usato quella, anche perché mi serviva uno specchio da appoggiare in orizzontale per mettermi le lenti a contatto.

      Elimina
    7. per me non basta assolutamente...

      Elimina
    8. no per te no. il lillo ce la fa, io pure, di solito il mio problema è dove diamine piazzarla, la palette (quando son scesa da Torino mi son truccata in treno alla fine... puro contorsionismo)

      Elimina
  2. Ecco, io per tre giorni mi porterei la stessa quantità di roba xDDD
    No,devo decisamente tagliare u_ù. Anche perchè a Londra quanto mai avrò bisogno di una crema solare? >-<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. crema solare a londra? nemmeno se ci vai a ferragosto...

      Elimina
    2. perché siete scure. Modestamente mi scottai in Inghilterra (luglio) e senza manco fare il bagno (andammo anche al mare ma non avevo il costume)... =____=;;;

      Elimina
    3. Ma a londra o nel resto della gran bretagna? c'è differenza... io ci sono andata ad agosto e credo di aver visto massimo 4 ore di sole in tutti i 4-5 giorni in cui sono stata. per il resto ha piovuto, ha fatto nebbia, ha tirato vento, ha di nuovo piovuto...

      Elimina
    4. Londra, mi son scottata là e a Weston Super Mare (cercatelo sulla cartina xDDDDD). Ero di stanza tra Londra ed Oxford, 3 settimane, ho visto un po' di tutto ma sostanzialmente faceva caldo, anche la sera.

      Elimina
    5. un miracolo praticamente. manco mio padre si è scottato a londra... comunque a priori Chiara fa bene a guardarsi le previsioni, è una città dal clima imprevedibile (anzi no, è prevedibile: fra brutto xD).

      Elimina
    6. io mozzarella, sempre stata ._.

      Elimina
    7. beh, pure mio padre se è per questo... XD io avrò preso tutto da madreh.

      Elimina
  3. La prossima settimana faró il post anche io:) il mio è leggermente diverso. Probabilmente porterò meno roba nonostante non abbia limiti avendo il bagaglio in stiva. Non rinuncio a truccarmi ma riesco ad arrangiarmi con meno(ovviamente dipende dalle esigenze di ognuno di noi). Inoltre credo che mi comprerò qualcosa li come la mineralize skin finish di Mac*,* sono maniacale con i vestiti peró... Non riesco mai a rinunciare a nulla, sopratutto con questo caldo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo scorso anno a roma avevo portato: una palette di ombretti usata anche per blush (la stessa), due rossetti (mai usati), un pennello da occhi, uno da blush, fondo minerale e kabuki, matita nera e mascara. E mi ero truccata sempre... Ci si può arrangiare eccome con il minimo indispensabile. Tutto dipende da cosa uno vuole portarsi e da cosa può portarsi. Quest'anno non mi sono data limiti, oltre al mio personale buonsenso XD

      Elimina
  4. Ti do pienamente ragione sui rossetti MAC! Devo dire che hai fatto un beauty davvero completo, ma allo stesso tempo leggero;-). Io invece mi sono pentita di aver portato alcuni prodotti, poiché faceva un gran caldo e la voglia di triccarmi svaniva all'istanteXD. Volevo chiederti... Tu non usi il bronzer? Oppure pensavi di usare quello Essence come counturing? Buone vacanze!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, io non uso bronzer. Quello della Essence è troppo caldo-rossiccio e shimmer da usare per il contouring. Tuttavia avevo pensato (ma poi non ci sono riuscita) di passare a prenderne uno della The balm che avevo visto e mi aveva convinta... mi sa che proverò a vacanze terminate!

      Elimina
  5. Sei minimal come XD la Oh so special è la palette che porto sempre nei viaggi per lavoro (e la uso spesso anche per il blush!)
    ottima idea quella della msf natural come base, hai ragione il mineral è troppo scomodo per le postazioni trucco "volanti"

    RispondiElimina
  6. Ohooo Parigi! Ci dovrei andare questo autunno!
    Molto minimal ma sicuramente molto d'effetto! Io di solito porto via le cose che non uso molto, per sforzarmi di usarle, ma al prossimo giro potrei pensare al tuo metodo!

    RispondiElimina
  7. Belle scelte!
    Ho molte cose -ma quanto sono buoni gli ombretti Sleek?!- ma quel Mineralize skin finish di MAC mi incuriosisce un sacco.
    Carinissimo il beauty lilla!

    RispondiElimina
  8. Questo si che è un post "beauty da viaggio" fatto come si deve! io non vado in vacanza, ma anche se ci fossi andata non avrei mai pensato ad un articolo tanto ben fatto e pieno zeppo di consigli. Bravissima! sai ottimizzare gli spazi, analizzare la situazione prima di partire fin nei minimi dettagli e portare solo quello che realmente ti servirà.
    A proposito, buon viaggio!

    RispondiElimina
  9. Ottime dritte! In realtà io d'estate non mi trucco, con questo caldo non ce la posso fare!
    Sono nuova, bel blog, complimenti.

    naturalmentemakeup.blogspot.com

    ciao!!!!!

    RispondiElimina
  10. Bel post e bel beauty. Io di solito porto meno trucchi con me. Un paio di matite e una palettina piccola piccola. E giusto il mini kabuki.

    RispondiElimina