19 agosto 2012

Blateramenti: il mio beauty per Parigi, come è andata?

Rientrata dalle vacanze è ora di fare un piccolo bilancio. Per ora - da quello che ho visto - oltre a me lo ha fatto solo Misato.
Pensavate che il post sul beauty finisse con una mera lista di cosa ho portato con me? Ovviamente non è così: bisogna anche fare il post sul "day after", ovvero cosa alla fine ho davvero usato, cosa avrei potuto evitare, e cosa ho fatto bene a portare per ogni evenienza.
La mia analisi era stata corretta: il tempo alla mattina era molto poco e svegliarsi prima solo per truccarsi non mi sembrava il caso, anche solo per la stanchezza che mi portavo dietro (abbiamo scarpinato sette giorni su sette senza soste, sotto il sole). Stavamo fuori a volte dalla mattina presto fino all'ora di cena e quando tornavo a casa la voglia di ritruccarmi era pochissima (anzi, in sincerità, mancava proprio).

Russian red

Russian Red

La mia strategia eyeliner + rossetti colorati è stata congeniale: la mattina ci mettevo veramente pochi minuti a prepararmi ma il risultato era assolutamente degno e buono per le fotografie. Il rossetto diverso ogni giorno faceva in modo che non mi annoiassi mai e riuscissi ad abbinare sempre il trucco alle labbra.
In generale, se siete in giro in situazioni analoghe alle mie e dovete fare foto, ricordate sempre che il trucco occhi si perderà parecchio (se come me avete gli occhiali, si perderà molto/del tutto), in compenso quello labbra potrebbe salvarvi dall'effetto "smorto", soprattutto se fate foto non troppo ravvicinate in cui pochi particolari si notano davvero. E' ovvio che se c'è tempo e voglia, si può fare tutto. Ma se queste componenti mancano, puntate su un buon rossetto: è più veloce da mettere e fa subito un effetto più sano/curato.

Heroine

Heroine e sguardo truce

Veniamo al dunque: cosa mi è servito davvero?
Salto ovvimente gli indispensabili: è chiaro che io abbia usato il deodorante tutti i giorni o mi sia lavata i capelli quando ne avevo bisogno... XD
L'eyeliner e il mascara, come previsto, sono stati usati tutti i giorni con felicità. Lo specchio che mi sono portata dietro era molto pericolante ma sufficiente per tracciare una riga dritta. Di più non sarei riuscita a combinare, quindi sono felice di non aver puntato a smokey eyes o analoghi. Stesso discorso per la matita Pioggia delle Neve cosmetics, per me fondamentale da applicare lungo le ciglia inferiori per evitare troppo contrasto con la riga di eyeliner nera.

Crosswires

Ho usato tutti i rossetti che mi sono portata dietro. Alcuni sono stati usati un solo giorno, altri hanno goduto del bis.
A livello di tenuta/durata/resistenza/confortevolezza, il migliore è stato sicuramente Lady danger. In generale i matte sono stati i più resistenti, ma hanno delle pecche soprattutto a livello di confort o di resa dopo tante ore (e stavolta ho potuto sperimentarlo davvero per bene XD). Quello che si è comprotato peggio è stato Dare you, che per texture e colore (nel senso che è molto forte quindi quando perde di intensità si nota più di altri, ed essendo cremoso non ci vuole molto) è meglio riservarlo a occasioni di poche ore (uscite giornaliere o serali). La sorpresa migliore è stata sicuramente Girl about town, che si è rivelato molto resistente (anche se non quanto i matte e Lady danger in primis). Di conseguenza, ho usato tutte le matite labbra compresa ovviamente quella trasparente di Too faced.

Girl about town

Altri prodotti che ho usato tutti i giorni sono stati il correttore (quello di Kiko) e la cipria (Mineralize skin finish di MAC). Il primo è servito molto per le occhiaie. Benchè io non ne soffra troppo e gli occhiali le coprano un po', come spesso mi capita quando sono fuori casa (e dormo accanto a chi russa come un trombone =_=), ho dormito poco e non sempre benissimo. La seconda mi ha dato quel minimo di coprenza che serviva più alla mia mente che alla mia faccia. Mi ha salvato anche dal problema di avere qualcosa che si intonasse al mio attuale colorito, dato che ho preso parecchio sole. In ogni caso sulla Mineralize skin finish farò sicuramente una recensione dedicata.
Come blush, più per pigrizia mentale che altro, ho usato esclusivamente il Pink kiss (un rosa-pesca) di Kiko, ignorando il resto.

Dare you

Veniamo a cosa non ho usato sorprendentemente.
Non ho usato la base Eden e qui mi stupisco anche io. Diciamo che la riga di eyeliner (molto resistente) mi sembrava non avesse bisogno di altro. Quel minimo di correzione delle discromie e rossori me la dava la cipria di MAC. L'abbronzatura, che su di me tende a uniformare l'incarnato evitando venuzze in vista e rossori in eccesso, ha dato un suo contributo.
Non ho usato Rubenesque, anche se avrei voluto "sperimentarlo" per durata e resistenza. Nessuna mattina sono stata ispirata ad usarlo e quindi alla fine non mi è servito.
Non ho usato gli altri blush che mi ero portata nonostante fossi partita con buone intenzioni. Penso che principalmente il motivo sia da attribuirsi al fatto che il rosa pescato era quello che si adattava meglio a qualsiasi cosa e che - per tonalità e carnagione - sia quello che mi doni di più.

Lady danger

Infine, ciò che non ho usato e la cosa non mi ha sorpreso.
Non ho usato le matite occhi, ma lo immaginavo. Sapendo che la mia tattica sarebbe stata eyeliner+mascara, le matite erano inutili e superflue. Le ho portate davvero "perchè non si sa mai", ma in questo caso avrei fatto meglio a lasciarle a casa.
Non ho usato la palette. Nemmeno il color panna giusto per uniformare la palpebra. Una parte di me avrebbe voluto usarla, soprattutto la sera, tuttavia spesso e volentieri si tornava a casa alle 20, cinque minuti per andare in bagno e poi di nuovo fuori per mangiare. Qui è poi anche intervenuto il fatto di convivere con persone che non si truccavano e su cui non volevo pesare a livello di tempo. Per non parlare della fame e della stanchezza... C'è da dire che la mia strategia si è comunque rivelata durevole, perchè la sera tornavo a casa ancora perfetta senza dover fare ritocchi o altro.
Ovviamente non ho usato nemmeno i pennelli occhi per diretta conseguenza del punto precedente.

Insomma, ho fatto bene ma potevo sicuramente far di meglio. Visto che me lo sono potuta concedere, sono stata comunque felice di aver portato con me queste cose: sette giorni sono tanti e magari la voglia di cambiare sarebbe potuta venire. Trovarmi nella situazione di non avere ombretti o altro avrebbe potuto risultare sgradevole.
A voi come è andata? Ditemelo sotto nei commenti o se avete fatto un post di questo tipo, segnalatemelo con un link! Lo leggerò volentieri ^_^

15 commenti :

  1. Tu praticamete afere metà della pro lip palette dei reds (russian red, lady danger e dare you!) che io mirare con tanta cupidigia, jaaaaa!!! http://www.scandalousbeautyonline.com/2012/08/makeup-artist-must-mac-pro-lip-palettes/
    rossi e prugni e caghelli sono in testa alla mia wishlist attualmente ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E la cosa inquietante è due degli altri li ho anche provati più volte e scartati solo perchè abbastanza simili a RR e volevo evitare troppe cose simili e On Hold lo guarducchio da un po'...

      Elimina
    2. devo vedere come si conclude il mio swap con julia, potrebbe essere che o la palette kryolan famosa o questa qui... non so non so ancora, di certo è una cosa che userei tantissimo <3

      Elimina
  2. il bilancio ci vuole, sia per riflettere sulle proprie esigenze sia perché è inutile lamentarsi che ci si porta troppa roba se poi si farà uguale quella dopo: se ci rifletti... è facile che un pochino ti correggi (true story XD).

    io come sai ho avuto una strategia diversa e ha funzionato perché mi son divertita e ho usato il 95% delle cose che avevo dietro (e quelle che non ho usato, è stata colpa delle novità, per cui non mi posso lamentare); non mi stupisce che tu non abbia usato la Eden perché a te gli ombretti han sempre tenuto bene per tante ore e non ne hai neanche usati...

    Non mi stupisce neanche la faccenda Dare You perché, oltre a quel che dicevi tu sul colore che si nota molto, è un Cremesheen e se pensi che c'è gente che in estate li tiene in frigo, va da sè che risultano più problematici...

    A me Lady Danger alla lunga un po' le labbra le aveva seccate quando l'ho provato da te (prima o poi faccio il post XDDD), però ha una bella resa...

    RispondiElimina
  3. mi sta piacendo questo genere di post "day after" del beauty da viaggio, è interessante vedere cosa si è effettivamente usato :)
    sei stata bravissima anche tu! in effetti la prima cosa che si nota è il rossetto :D

    RispondiElimina
  4. Io ho appena postato il mio: devo dire che, visto il tipo di vacanza che ho fatto, credo di essere stata brava. In realtá, quando sono fuori casa mi trucco sempre molto meno: non ho la mia postazione, tutte le mie cose, magari staró fuori moltissime ore senza possibilitá di ritocco...per cui alla fine mi limito moltissimo:)

    RispondiElimina
  5. Piace anche a me questa tipologia di post!
    Bellissima la foto in cui indossi Lady Danger!

    RispondiElimina
  6. però sei stata abbastanza brava, alla fine ti sei truccata tutti i giorni e hai usato moltissimi rossetti. Io sono stata pessima, però avevo un po' di abbronzatura che mi faceva sembrare truccata e luminosa

    RispondiElimina
  7. Credo che seguirò la tua tecnica ninja, io parto con mio fratello...ti pare che potrebbe mai farmi truccare? XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chiuditi in bagno, magari così funziona XD

      Elimina
  8. Mamma quanti rossetti stupendi che ti sei portata dietro (Girl about town *__* il mio prossimo MAC sarà lui o Impassioned). La strategia che hai adottato direi che ha funzionato alla grande, prenderò ispirazione dal tuo esempio dato che sto per preparare la mia valigia. Purtroppo dovrò portarmi dietro un po' più di roba dato che nel mezzo della vacanza ho anche un matrimonio e urge un trucco ad hoc e qualche cosa d'emergenza, fortuna che parto in auto e non avrò problemi di bagaglio ma in cuor io spero di riuscire a non cullarmi in questa cosa e di non eccedere nel bagaglio XD.
    Prima o poi andrò anche io a Parigi^^
    baciii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se sei in auto puoi farti decisamente meno problemi ^^

      Elimina
  9. Ciao, ti seguo da poco, ma il tuo blog è decisamente uno dei più interessanti tra quelli che trattano di make-up!
    Inoltre i tuoi look da viaggio stanno inspirando in me un cambiamento, ossia prediligere le labbra per un trucco veloce ma d'effetto, io che mi diletto con smokey e simili e lascio le labbra struccate! Non sono ancora arrivata ad usare i rossetti, per ora solo gloss pigmentati ma ci sto lavorando......

    Baci

    RispondiElimina
  10. Interessante!** Portando anche io sempre gli occhiali penso che l'opzione migliore sarebbe puntare sui rossetti come te, peccato che quando partirò saraà con il moroso argh! Farò un mix tra un paio di rossetti e un pò di colore sugli occhi mi sa..

    RispondiElimina
  11. bè dai, sei stata bravissima^^ Sei davvero graziosa con Girl about town. Alla fine, anche per me, trucco occhi quasi inesistente e rossetto acceso è l'opzione migliore e più veloce. Ecco il mio post. All'interno trovi anche il link di riferimento al beauty delle vacanze.
    http://ilpanda-pandy.blogspot.it/2012/08/beauty-vacanziero-cosa-ho-utilizzato-e.html

    RispondiElimina