27 novembre 2012

Memorie di una donna rossetto: introduzione alla guida

I rossetti sono come i tacchi. Vi avevo già anticipato qualcosa qui.
Ci sono donne a cui non piacciono. C'è chi li trova volgari. C'è chi, per svarie questioni fisiche, non può indossarli anche se non gli dispiacciono. C'è chi ne compra a più non posso, ma poi fatica a trovare una occasione in cui metterli.

La mia filosofia sui rossetti è la stessa che applico alle scarpe con il tacco o alla roba da vestire in generale. Meglio avere poche cose che ci piacciono e stanno bene e che usiamo, che averne a pacchi che non ci soddisfano/piacciono/usiamo.

Quando devo comprare una scarpa con i tacchi mi faccio prendere sempre dall'entusiasmo (fa parte di me), ma cerco comunque di razionalizzare. La provo, cerco di capire se è confortevole, se ci posso camminare anche per andare all'università, se mi sento stabile tanto da correrci se c'è un autobus da prendere, se mi sento a mio agio, se non ho già qualcosa di simile/uguale a casa. Pur non essendo infallibile, quando faccio così raramente sbaglio.
Con i rossetti sono altrettanto metodica. Comprare e non usare è qualcosa che non mi piace: mi infastidisce profondamente.
Perchè io usi un rossetto ho però bisogno che esso mi dia delle sicurezze. Ho bisogno di sapere che non sbaverà, che durerà, che potrò fare tutto ciò che desidero senza che lui mi abbandoni. E che mi stia bene ovviamente. Evito quindi di comprare random un rossetto che non presenti queste caratteristiche, perchè già ho la sicurezza matematica che finirà in un cassetto inutilizzato.
Con il tempo ho poi imparato che, come per le scarpe con il tacco (ma credetemi, anche per quelle senza), a volte è davvero una questione di "più spendi più hai". Non è una regola vera sempre e le eccezioni, come in ogni fenomeno umano, esistono. Però sotto sotto una mezza verità c'è.

Cose che faccio con il rossetto: facce idiote

Così, alla fine della fiera, dopo aver accumulato io stessa un piccolo mucchio di rossetti inaffidabili che non portavo, mi sono detta che d'ora in poi "pochi ma buoni" o piuttosto non compro nulla.

Ho una specie di rito quando compro i rossetti. Li provo sulla mano, poi sulle labbra (ricordo che da MAC è possibile igenizzare i tester). Poi ci esco dal negozio, senza averli comprati. Li indosso per una giornata intera, e di solito, se ho azzeccato, mi innamoro. Mai più di uno alla volta, perchè per me l'amore è tra due cose e non accetta intrusi. Mi innamoro ma ci metto giorni a decidermi di comprarlo. Quando lo faccio, poi per almeno un mese non voglio indossare altro. 
Mi sono data un limite: non più di un rossetto ogni due mesi, perchè amo così tanto *godermeli*, prima e dopo averli comprati, che acquistandone di più guasterei il tutto.

Cose che faccio con il rossetto: foto cretine

E così, mentre esistono là fuori donne con collezioni da 50, 60, 90 rossetti... Io ne ho unicamente 13. E porta pure male.
Ne ho 13, ma non mi vedrete mai un giorno senza rossetto. 13, ma nessuno di loro si assomiglia. 13, ma nessuno di loro è un rosino, beigiolino, marroncino, nudino... In realtà uno sì, povero caro. Gli altri sono rossi, arancio, fucsia, viola, borgogna. E li amo tutti, dal primo all'ultimo.

Una donna rossetto non deve per forza avere tanti rossetti.
Una donna rossetto indossa tutti i giorni (o almeno 5 giorni a settimana) il rossetto.
Una donna rossetto non porta (solo) colori nude o tutti uguali tra loro.

Non serve una collezione enorme per essere donne rossetto. Serve un po' di intuito, sapere come indossarli e volerlo fare sul serio. Può essere una sfida personale, un modo per ridefinire la vostra persona, un modo per infighettarvi...

Questa lunga premessa serve unicamente ad anticiparvi la mia intenzione di iniziare una serie di piccole guide su come potenzialmente diventare una *donna rossetto* (o anche detta, portatrice fedele e sana di rossetto), anche part time, se vi rendete conto che il rossetto-sempre non fa per voi!
Si partirà dalla basi, per arrivare fino a esercizi - come amo definirli - avanzati.
Quello che vi racconterò, usando la storia della *donna rossetto* come espediente narrativo, sarà unicamente frutto della mia esperienza. Sono consigli che mi sento di darvi perchè fanno parte di un patrimonio di conoscenze che sono comuni a chi si trucca le labbra da anni, ma che forse per chi non è così dentro all'argomento li conosce meno. E comunque, raccogliere le informazioni in modo più coerente può sempre rivelarsi utile anche per chi qualcosa già sa.
Cercherò di spiegarvi che colori preferire, come indossarli, che precauzioni prendere, come sceglierli... Tutto quello che ho imparato e che penso possa essere utile a chi vuole iniziare a indossare i rossetti "in sicurezza".

76 commenti :

  1. L'idea è adorabile e non vedo l'ora di verderla prendere vita *_* anche se temo di non rientrare molto nella categoria *donna rossetto* bof ç_ç

    RispondiElimina
  2. Mi piace tantissimissimo quest'idea! *_*
    Anche se mi considero già una portatrice sana di rossetto :)

    RispondiElimina
  3. Io ho davvero bisogno di questa guida...amo molto i rossetti ma non li vedo bene su di me. Sto incominciando a farci l'occhio ma la strada è ancora lunga!! ;D

    RispondiElimina
  4. Uh, non vedo l'ora:D E' un'idea bellissima!
    Una donna-tacco non lo sarò mai temo, ma per la donna-rossetto ci sono buone speranze :D
    Prometto che sarò brava e farò anche i compiti per casa! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu scherzi, ma alla fine della prima parte c'è davvero un compito da fare a casa XD

      Elimina
  5. E cosi' speriamo ci siano + donne che indosseranno un bel rossetto rosso alle 7 del mattino x andare a lavorare come faccio anche io!

    RispondiElimina
  6. idea davvero deliziosa! non sono una donna rossetto, non li ho mai utilizzati proprio per i problemi sbavature/durata/colore, tuttavia ho diversi rossetti, la maggior parte mi sono stati regalati, ne ho comprati pochi e ho spese sempre poco così da contenere la delusione anche se ammetto che mi piacerebbe moltissimo provare un rossetto MAC, non ho uno store vicino quindi non ho modo di andare a visionare i colori con calma e non so...gli store MAC mi hanno sempre messo in soggezione, chissà perchè :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché molt* ci vanno e snocciolano i nomi dei prodotti più chiacchierati, non valorizzando né quel che hanno davanti né il fatto che quelli di mac non sono commessi ma truccatori, quindi in grado di dare consigli azzeccati (ok, non sono tutti bravi, ma molti sì) e rispondere ad eventuali perplessità.
      Se vai da MAC con molta calma e mostrandoti curiosa ed interessata loro apprezzano e diventano gentilissimi. :)

      Elimina
    2. Ti assicuro che, come dice Fede, se vai in un negozio MAC e ti affidi alle mua, puoi stare serena. Non c'è bisogno di essere in soggezione, perchè sono davvero persone competenti (o almeno, a To lo sono).
      Io userò molto MAC per fare questa guida, sapendo i problemi a reperirla (anche se comunque l'opzione ordine telefonico-online-gita dove c'è penso sia fattibile).

      In ogni caso, proverò a dare consigli anche su come indossare rossetti già comprati di non ottima qualità... ci proveremo insomma XD
      O anche solo a capire come riconoscere un buon rossetto.

      Elimina
    3. grazie ad entrambe!
      i consigli sui rossetti di bassa qualità sono ben accetti, anzi, mi farebbero proprio comodo :D

      uno dei problemi che ho riscontrato nel tempo è la difficoltà ad abbinare trucco occhi-rossetto, su di me ad esempio il classico trucco occhi "da pin up", non dona, quindi non so mai come abbinare i rossetti accesi.

      vorrei evitare di acquistare on line prodotti "costosi", sì per me un rossetto MAC è costoso, prima di valutarne l'effettiva qualità e valutare se faccia al caso mio, devo trovare il tempo e il modo di andare in negozio :)

      Elimina
    4. anche per me i rossetti MAC sono costosi XD infatti non ne prendo mai più di uno ogni 2 mesi...

      se il trucco pin-up non ti dona potrebbe voler dire che hai bisogno di trucchi meno "definiti" e più sfumati (di solito, in questi casi, quando si fanno righe di eyeliner e simili subito sembra esserci troppo trucco). Prova a dare una occhiata al trucco occhi che faccio qui:

      http://sofficelavanda.blogspot.it/2012/12/palette-darks-ultra-mattes-sleek-part.html
      http://sofficelavanda.blogspot.it/2012/11/5-shades-of-cinema-pride-and-prejudice.html

      sono trucchi abbastanza soft da adattarsi a labbra intense, basta solo ragionare su che colori usare (io partirei dalla base: freddo con freddo, caldo con caldo).

      allora mi segno il post su come "riciclare" i rossetti scarsini XD

      Elimina
    5. l'eyeliner è necessario per la forma del mio occhio e per gusto personale, i make up troppo soft non mi donano perchè sembro stanca. il make up da pin up invece fa sembrare l'occhio troppo grande e infossato...proverò comunque a prendere ispirazione dalle tue proposte, la seconda mi piace molto e potrebbe andar bene :D la prima su di me non ce la vedo proprio, l'occhio poco definito proprio non mi dona.

      grazie :D sono piena di rossetti scarsini ahahah

      Elimina
  7. concordo su tutto tranne che sul fatto che una donna-rossetto non abbia tanti rossetti.
    Può anche averne tanti, ma non è indispensabile.
    E' importante invece che abbia roba meno simile possibile perché avere solo 10 fucsia non è essere una donna rossetto. E' essere una donna che ama-porta solo il fucsia :D

    Ma una donna che ha tanti rossetti e riesce a gestirseli può rientrare in categoria, il punto è usarli e amarli...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il senso ovviamente era che non è necessario averne tanti.
      ovvio che negli anni uno può arrivare ad accumulare molta roba... ma diciamo che la donna rossetto non è spinta dal collezionismo o dalla smania di avere.

      Elimina
  8. ooohhh che bello! non vedo l'ora che inizi questa serie di guide ^__^ ci scommetto il naso che saranno utilissime :)

    RispondiElimina
  9. Sono molto curiosa di questa guida *__*

    RispondiElimina
  10. WOW aspetto con ansia la guida allora... io è da poco che stò cominciando ad usare il rossetto :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora magari riesco a darti qualche tips utile, almeno lo spero ^_^

      Elimina
  11. Io ADORO quest'idea!
    La seguirò sicuramente! :)

    RispondiElimina
  12. Mi accodo a Misato. Direi che la quantità comunque conta poco con l'essere o meno donna rossetto. Però dire imperativo e in maiuscolo che non deve averne molti pure mi pare esagerato:D E forse, ma qui poi dipende da che si intende per donna rossetto, anche il colore: per me, tutto è lecito, senza regole. Anche una vita di nude, s escelti per amore e non ripiego. Non per questo la considerei meno donna rossetto:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho detto a Misato, l'interepretazione è: non è necessario averne tanti. Proverò a riscriverlo così sperando di farmi capire meglio... XD

      Sì, abbiamo idee diverse. Quella di cui parli tu non è la donna rossetto. E con "donna rossetto" intendo una etichetta da me messa insieme per indicare una tipologia di persona che ho in mente. Questo spiega perchè non scendo a compromessi sul definirla.

      Una vita di nude NON E' essere donna rossetto.
      E' essere donna che indossa i nude.

      Elimina
    2. Non voglio sembrare intransigente, non è mia intenzione, ma quando parlo di Donna rossetto ho una mia idea in testa, è precisa e riguarda solo una certa tipologia di donna.
      Mettere il rossetto non è essere una donna rossetto. Sono cose diverse.

      E' ovvio che questo sia "per me". Ma dato che la definizione *donna rossetto* la sento un po' come una cosa mia, non è qualcosa su cui posso e voglio scendere a compromessi nel definirla.

      E' una categoria che definisco in modo preciso e netto: può piacere o non piacere. Si può condividere o meno. Ma non è un termine che si può "adattare".

      E questo è importante per tutto ciò che verrà.

      Perchè io non intendo fare una guida al "nude tutti i giorni". Dio me ne scampi. Non credo ci sia bisogno di una guida per farlo.

      Elimina
    3. ecco, da chiamata in causa io ho detto anche: "indossare rossetti fucsia e basta non è essere una donna-rossetto. E' essere una donna che indossa i fucsia".
      Si può sostituire fucsia con rosso, rosa, nude ma il discorso non cambia.
      E', praticamente, la versione lunga della "regola" 3. ^_^

      Elimina
    4. Infatti, come ho detto, "qui poi dipende da che si intende per donna rossetto" e esprimevo la mia idea. E, sempre come ho scritto, i nude possono essere una scelta precisa, non un ripiego: se una donna mi dice di non amare i colori forti, dopo averli provati, e di sentirsi invece bene e perfettamente a suo agio con i nude ei rosa, io non la escluderei dalla tua definizione di donna-rossetto. Ma parliamo della mia idea della tua definizione.

      Apetto di scoprire meglio la tua definizione che non scende compromessi e non si "adatta".

      Elimina
    5. Dato che per me rossetto "nude" è ancora (ma magari sbaglio) il non-colore per ecccellenza quando si parla di tonalità da labbra, trovo che indossarlo è in pratica come non averlo.
      E' come definire una "donna trucco occhi" chi tutte le mattina si mette un ombretto panna opaco e poco altro. Direi di no...

      Se io avessi in mente una donna che porta rossetti nude tutti i giorni, non starei qui a scrivere una guida su come diventarlo, perchè non penso ci sia nulla (e di sicuro, nulla che io sappia) da insegnare su come portare il proprio colore di labbra o un rosino/beigiolino. insomma, roba alla portata di chiunque.

      Ma io, già nello scorso intervento, avevo fatto presente che la donna rossetto non era chi porta il rossetto tutti i giorni e basta. Intendevo invece un certo tipo di persona che ha caratteristiche più mirate, un insieme dentro l'insieme. Associavo a queste caratteristiche un percorso di auto-consapevolezza che non dico mancare in chi decide di portare solo rossetti nude, ma sicuramente è diverso.

      Se io intendo fare una guida (e qui davvero, è solo un espediente narrativo) per diventare donne rossetto, mi sembra abbastanza intuibile che parlo di una donna che non si spaventa a portare colori accesi, vibranti, pieni, molto diversi tra loro perchè non la spaventa spostarsi in "territori nuovi" rispeto ai soliti... Anche io non sono sempre una donna rossetto e ci sono giorni in cui (come oggi) non lo metto o altri in cui per un bel po' vado avanti nel territorio sicuro del rosso. Ma la *donna rossetto* è una parte molto attiva della mia vita, mentre in altre persone è più latente, in altre manca completamente e mai comparirà.

      In teoria, l'idea sarebbe quella di insegnare a "fregarsene" e "non avere paura" come la donna rossetto. Non tutti i giorni, ma magari pian piano uno si rende conto che la cosa piace, magari solo nei weekend...

      Nessuno dice che chi porta i nude "ripiega" su qualcosa. Dico solo che non si può parlare di essere "colorati" se in tutto il guardaroba si contano 4 colori in croce, e allo stesso modo per me la donna rossetto non può essere chi porta sempre lo stesso colore ancora e ancora (che sia nude, che sia rosso) o che predilige i colori non-rossetto per eccellenza. Portare solo colori nude è quasi negare il rossetto per me.
      Questo non è un giudizio su chi fa in un certo modo. Ci mancherebbe assolutamente. Ognuno ha un suo stile ed è bene lo segua.

      Semplicemente ho bisogno di essere precisa quando definisco una categoria che ho creato, esattamete come quando un autore scrive di un proprio personaggio caratterizzandolo in un certo modo. Nel mio mondo - il mondo che ho creato con il primo post sulla donna rossetto - questa persona è così e non cosà. Non chiedo di approvare o condividere, ma di prenderlo come un dato di fatto, esattamente come quando si legge un libro si prende così come viene descritto il protagonista della storia.

      PS: spero si sia capito che la mia donna rossetto, più che una donna vera, è un essere mitologico xD

      Elimina
    6. Ecco. Adesso sono ancora più curiosa di leggere il seguito. Questa figura mitologica è bellissima!!!

      Elimina
  13. bellissima guida..non vedo l'ora di leggere i prossimi post!!*_* metto pochissimo il rossetto perchè non mi ci vedo..ultimamente ho iniziato ad acquistare qualche gloss "coprente" e un rossetto tranquillo. Odio i nude ma allo stesso tempo non riesco ad osare però ho capito che assolutamente non mi stanno bene i mat!
    ti seguo tramite blogloving e sei davvero una piacevole lettura..complimenti!!!:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I rossetti tranquilli sono un ottimo modo con cui partire. Pian piano ci si abitua alla nostra immagine con qualcosa di colorato, pian piano può diventare qualcosa di essenziale, o forse no. Ma ovviamente bisogna per forza iniziare dalle basi ^_^

      Grazie ^_^

      Elimina
  14. io ti sto seguendo perchè ho visto il tuo primo post donna rossetto e adoro come scrivi e ciò che dici, io ho solo 18 anni e da qualche mese mi sto approcciando al rossetto e già ho fatto i miei errori, ho sbagliato colori o semplicemente non mi convincono, presa dalla foga ho comprato il mio primo rossetto fuxia e me ne pento perchè l'ho usato due volte e basta, sono molto curiosa di vedere come si evolverà il tuo racconto/consiglio sui rossetti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari hai solo bisogno di "abituarti" a vedertici. Ti assicuro che tutte siamo passate in un periodo di "non mi ci vedo"... a volte rimane, a volte evolve.
      Vediamo... magari scoprirai che i rossetti fucsia sono la tua passione <3

      Elimina
  15. l'idea delle guide è veramente molto carina, attendo con ansia di leggerle, anche perché credo che perfino le "donne rossetto" di lungo corso possano aver sempre qualcosa di nuovo da imparare! :)

    RispondiElimina
  16. Io vorrei essere una donna rossetto ma non lo sono per niente. Mi sono proprio goduta l'inizio di questa guida e non vedo l'ora di leggere il seguito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con il rossetto che hai comprato da MAC quando eravamo insieme... un passo lo hai già fatto ^_^

      Elimina
  17. Adddòòòòòro l'idea! In particolare attendo gli esercizi avanzati, insomma, credo di essere a buon punto, ma mi mancano da eliminare delle paranoie legate al giorno -.-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è_é lavoreremo sulle paranoie da giorno!

      Elimina
  18. Visti i colori che uso temo di non essere una donna rossetto modello, ma chissa' che con questi post non migliori un po'....

    RispondiElimina
  19. Essendo il più delle volte in casa, difficilmente rientro nelle "donna rossetto" (anche se ogni tanto me lo tengo pure in casa e pure con la tuta, tiè), però sono interessata un sacco all'argomento. Quindi, per favore, continua che te leggo tutta XD

    RispondiElimina
  20. Io vorrei indossarlo tutti i giorni ma adattarlo ai miei occhialoni viola scuro non è sempre facile, per cui spesso è riservato a quei momenti in cui indosso le lentine (il che non vuol dire solo la sera, per fortuna). Anche lì, però, credo si tratti solo di abitudine (l'altro pomeriggio ho inforcato occhialoni e russian red e non è andata male).

    Aspetto futuri sviluppi perché sicuramente ho tanto da imparare ^_^

    Infine sono perfettamente d'accordo sul discorso quantità/qualità/eccetera. Ultimamente compro quasi solamente rossetti, mi sto rifacendo per tutti questi secoli di nude, e la cosa che noto con estremo piacere è che sto prendendo solo tonalità diverse tra loro, e che non ho nemmeno l'istinto di comprare due cose simili o uguali.
    Per una che ha comprato senza alcun motivo la seconda Naked è una grande conquista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco anche io faccio fatica a mettere il rossetto con gli occhiali perché ho degli occhiali enormi che mi occupano mezza faccia. Occhiali che mi piacciono da morire eh però sono ingombranti e prepotenti D:

      Elimina
    2. Evvabbè... ma lo state chiedendo a una persona giusta. Comunque presto arriverà anche un post sul binomio trucco-occhiali, sapevatelo *fischietta*.

      Io trovo che al contrario il rossetto bilanci il viso quando si portano gli occhiali. che a truccare solo gli occhi e lasciare le labbra nude, si crea uno squilibrio tra sotto e sopra che a volte diventa troppo evidente.

      Elimina
    3. Yeee :D

      Per me è proprio il colore della montatura che va in conflitto, perché per il resto trovo molto sexy (bleah, perdonatemi) il binomio occhiali - rossetto (non su di me, per ovvie ragioni) :D

      Elimina
    4. Se è viola, basta trovare le tonalità giuste. Per dire, ci sono dei rossi freddi che con il viola vanno letteralmente a nozze (tipo Russian Red)

      Elimina
    5. S., che rossetto avevo su quando ci siamo viste? Chatterbox?
      Oggi avevo Hang Up XD

      Elimina
  21. Ahh adoro questo post e sono sicura che amerò anche quelli che verranno. Credo di essere già una donna rossetto.. lo indosso ogni giorno, anche alle 8 di mattina per andare al lavoro escelgo il colore in base all' umore, spesso in base al mood stagionale (in questo periodo sono una donna Rebel e Hang Up XD), a volte in base all' abbigliamento.
    Spero che le donne rossetto aumentino cosicchè al mattina non saremo solo in due al bar, ma molte di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rebel & Hang up! Takiko approves!
      *_*

      Sì, anche io vorrei vedere più donne con il rossetto <3

      Elimina
    2. Per me un passo "fondamentale" nel cominciare a indossare rossetti colorati e accesi è stato liberarli in un certo senso dall' accezione seduttiva che generalmente si attribuisce ad essi e scoprirne invece il lato giocoso. Adesso scelgo un rossetto fucsia o rosso esattamente come sceglierei, ad esempio, un paio di orecchini blu piuttosto che verdi :)

      Elimina
  22. Io sono una di quelle a cui i rossetti non spaventano più, al contrario (oggi sono andata a portare la tesi al relatore, avevo su Rebel), ma i tacchi vade retro... Però questi post sono deliziosi da leggere a prescindere, e penso li girerò a quella noios...tranquillona di mia sorella (e magari anche al suo ragazzo, così la smette di rognare se la vede con un rossetto che non sia Hug me).

    RispondiElimina
  23. bello :), vediamo se riuscirò ad imparare qualcosa anchio che sono rosino-beigino-arancino dipendente ciao Carla

    RispondiElimina
  24. Mi piace tantissimo questa iniziativa e non vedo l'ora di poter iniziare a leggere e imparare nuove cose. Devo dire che ultimamente ho capito di avere una passione per i rossetti, mi piacciono e trovo diano una marcia in più al make up! Ultimamente ho comprato parecchi rossetti dai nude ai viola scuro. Mi piace cambiare anche se sto cercando di superare lo scoglio "non sarà troppo forte questo colore per uscire?"

    Sono sicura che i tuoi post saranno stra istruttivi :)

    RispondiElimina
  25. Molto curiosa :)
    non so se mi definirei una Donna rossetto. Certo, la mia preferenza va sempre verso i rossi, questo non cambierà mai :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem. Certe settimane sono così *rossa* che mi faccio paura XD

      Elimina
  26. Ah mia cara non vedo l'ora di cominciare, con me ce n'è di lavoro da fare!
    Parto subito con uno dei miei dilemmi più grandi: è brutto vedere una donna vestita in modo sportivo\casual che indossa il rossetto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm. non so bene cosa tu voglia dire per casual. a me sta venendo in mente un outfit che vorrei mettere insieme composto da blazer + tshirt dalla stampa buffa + skinny. ecco per me è casual questo e il rossetto ci starebbe bene. anche un rossetto sotto maglietta e jeans può funzionare.

      lo stile sportivo invece proprio mi è poco familiare ed è complesso anche da "concepire" per me. se intendi la tuta, per me quella non dovrebbe essere usata nemmeno per uscirci di casa (XD so di essere intransigente XD). se intendi i jeans, ovviamente il rossetto può funzionare.

      è chiaro però che il rossetto tende a stare meglio su certi look piuttosto che altri. ma non è bisogno che siano per forza formali/femminili.

      Elimina
  27. Io sono una donna rossetto partime... passerò a un full time dopo la guida, già lo so, aiutoooo! Scherzo, davvero una bella idea, brava e originale come sempre!

    RispondiElimina
  28. Bellissimo questo post..soprattutto per una che aspira a diventare donna rossetto :)

    RispondiElimina
  29. mi hai davvero incuriosita, seguiro' i prossimi post!

    RispondiElimina
  30. Ti leggo sempre ma non commento...maledetta pigrizia!
    Questa idea mi gusta assai! Sarai la mia guida per fare un bel ripulisti in mezzo al quel piccolo marasma che sono i miei rossetti XD
    La mia idea sarebbe quella di smaltire (o almeno trovare un modo per farlo sensatamente) quello che non mi piace o che si è rivelato un acquisto poco adatto a me e poi rimpiazzare con rossetti di qualità migliore...attendo la prossima puntata!

    RispondiElimina
  31. Amo questo post e sono ansiosa di leggere tutto quello che seguirá! Come sai grazie a te e a Misato che mi avete già anticipato alcuni di questi consigli sto provando a diventare una donna rossetto, o almeno a farci pace dopo anni di insicurezze e allergie. Per un po' dopo i nostri discorsi ho indossato gli unici due rossetti che possiedo, un rosa praticamente MLBB (come mi ha insegnato Misato) e un prugna molto poco opaco. Ieri dopo averlo provato 4 volte uscendo dal negozio ho comprato il R12 di sephora e sono profondamente innamorata. Dura tantissimo e non mi fa allergia, e il colore mi fa impazzire. Indossando lo mi sento più sicura, ed é buffo.

    É come se il rossetto fosse il completamento del percorso di accettazione di me, e la voglia di nascondersi iniziata alle elementari fosse finalmente definitivamente sparita. Ed é anche merito tuo e di Misato, dei vostri consigli su fb (e anche dal vivo alla Mac) e dei vostri blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei una discepola ad honorem <3

      è vero che è buffo, ma è come quando indossi un abito anni 50 no?
      se ti sta bene e lo senti "parte" di te il rossetto non fa paura.

      Elimina
    2. Il rossetto per te può diventare come la gonna per me XD
      Io adesso quando metto la gonna mi sento meglio. 3 anni fa, non ci avrei mai creduto XD

      Elimina
  32. Sono sempre stata attratta dai rossetti, ne ho avuti di stranissimi, li compravo e non li usavo, era praticamente una collezione. Poi c'è stato il momento del "mi trucco solo per le occasioni speciali" e usavo solo due prodotti labbra, un gloss trasparente e un rossetto rame/arancio. Quando ho ricominciato col trucco ho fatto di nuovo la stessa cosa, compravo compravo compravo senza un criterio e senza metterli mai...

    Nessuna di quelle tre "me" era una donna rossetto. Da te e Mary ho imparato che i rossetti si provano sulle labbra (quando si può), si indossano per un po' e poi, se e solo se, superano tutti i test si comprano e soprattutto si amano :)

    Ci sono giorni in cui decido prima il rossetto e poi il trucco occhi :D

    Non vedo l'ora di leggere i prossimi post della rubrica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. amen XD

      inter nos, pure io.
      una volta era sempre: "faccio il trucco occhi e poi abbino"
      (anche se amavo già i rossetti, sempre amato i rossetti, sempre portato diversi colori)
      Adesso no.

      Elimina
  33. Seguirò con molto piacere i prossimi post! Ho davvero bisogno di dritte sui rossetti e so che me ne darai infinite!

    RispondiElimina
  34. Io decisamente non sono una donna rossetto. Io sono una donna smokey scuro possibilmente prugna. MA non per questo non sono affascinata da questa guida.. Sicuramente imparero cose nuove e il tuo modo di scrivere molto suggestivo fa da ciliegina sulla torta.. Brava

    RispondiElimina
  35. Anch'io non vedo l'ora di leggere questa guida, spero ci siano delle parti facili facili per le imbranate come me.

    Le labbra vestite mi piacciono, quello che proprio NON riesco a fare è far durare il rossetto.

    Posso guardare e riguardare tutti i tutorial del mondo, l'unico risultato è che mi viene voglia di comprare nuovi prodotti: perché quanto a superare le due ore di durata, non se ne parla. Figuriamoci poi se mi azzardo a bere un caffè... E quando leggo sui vostri blog delle durate stratosferiche dei vostri, mi sento sempre più makeup impaired!

    Ti leggo volentieri!

    RispondiElimina
  36. Spero che convincerai anche una donna non rossetto come me! Non vedo l'ora di leggerla!

    Carla

    RispondiElimina
  37. Idea meravigliosa e non vedo l'ora di leggere gli altri.

    RispondiElimina
  38. Ho già letto la prima parte della guida e mi piace veramente tanto l'argomento *_*
    Io non ho molti rossetti, ci penso prima di comprarne, ma non ne ho nessuno di MAC, anche se prima o poi uno me lo comprerò. Ho provato violetta qualeche mese fa ma nons ono riuscit a capire se realmente mi piacesse o no. Inoltre mi è capitato un commesso/mua particolarmente antipatico ç_ç io già soffro ad entrare da mac perchè mi sento in soggezione, poi mic apita pure uno che mi risponde a sighiozzo :(
    quindi mi sà che la prossima volta andrò a provare al corner dentro coin, lì le ragazze sono simpatiche e pazienza se non hanno tutto ^^

    RispondiElimina
  39. Adoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooro!
    Sono decisamente una donna rossetto :)))

    RispondiElimina
  40. Ho un rapporto di amore-odio col make-up, odio perchè devo truccarmi x forza per andare al lavoro e non amo le cose forzate, amore perchè quando mi trucco per uscire mi sento più carina... Il rossetto mi piace molto ma dura pochissimo, ovvero il tragitto da casa al posto in cui devo andare, poi al primo drink o gelato o qualsiasi altra cosa da mangiare ecco che se ne va... e dopo non mi sento a mio agio a mettermi con lo specchio a sistemare il rossetto se non ho la possibilità di andare in un bagno... cosa mi consigli di fare?
    Federica

    RispondiElimina
  41. Ti ho già detto che ti adoro??? ^_^ In effetti io sono una che vorrebbe tanto amare i rossetti, ma spesso faccio fatica ad usare i colori più forti e accesi anche se alla fine mi donano. Piano piano la cosa sta migliorando, mi dico che "ci vuole occhio" e devo abituarmi. Comunque anche io sono d'accordo sul pochi ma buoni (anche se il "poco" è relativo ;-P). Io ho trovato la pace dei sensi con i mac (li trovo ottimi nel rapporto qualità-prezzo)e non cerco più altrove ^_^

    RispondiElimina