23 gennaio 2013

It's a MAC MAC world: una guida pratica. Gli occhi.

Mai come in questo caso la parola d'ordine è "dipende". Finchè si parla di fondotinta o di matite per le sopracciglie si può anche fare di tutta l'erba un fascio (più o meno), con ombretti e pigmenti e matite... il discorso cambia completamente. Molte volte dipende dal colore, molte volte dipende dal finish, ma è possibile all'interno della stessa categoria trovare prodotti molto validi e prodotti che potrebbero essere evitati. Ragion per cui in questo caso mi sposterò sul particolare, parlando di ciò che specificamente possiedo e senza lanciarmi in generalizzazioni pericolose. Questo non mi impedirà di dare un parere in merito all'intera categoria, che però sarà - ovviamente - reso parziale dalla mia personale esperienza.


Kajal-Khol.
Ne possiedo uno solo, la Feline, di cui vi ho ampliamento parlato qui. Consigliatissima.
In generale: non ho mai provato altre matite, nemmeno in negozio (anche se guardo Teddy con curiosità), quindi non mi sento di dare un giudizio complessivo. Visto però il prezzo non propriamente economico, consiglio ovviamente di valutarne con cura scrivenza e durata prima di comprarle.

Ombretti.
Ne ho quattro di cui tre mi sono stati regalati.



Tilt, l'unico comprato da me, è un celeste con dei riflessi viola-verdi. Parfait amour è un viola freddo con riflessi lilla-azzurri. Satin taupe è un miscuglio tra un tortora, un bronzo e un lilla con riflessi dorati e bronzati. Sketch è un borgogna che tende più al rosso-marrone che al viola. Sono tutti dei frost, tranne Sketch che è un Velvet.
Tra questi il più scrivente è Satin taupe, tutti gli altri hanno bisogno di diverse passate per scrivere al meglio.
Ciò che ne penso è in linea con la mia idea generale riguardo alla linea di ombretti MAC. Sarò concisa: sono in generale poco pigmentati per il prezzo che li si paga. Spesso per ottenere un bel colore pieno servono tante passate (e a volte non basta comunque, vedi Sketch): degli swatches che vedete ho fatto in media 3-4 passate, solo per Satin taupe ne è bastata una. Non è un essere poco pigmentati a livello Essence o a livello di qualche ombretti Kiko, ma per essere cialde che si fanno pagare dai 13 euro in su mi aspetterei molto altro: le palette Sleek in media scrivono il doppio. Quello che li rende validi è il range di colori presenti e la texture. E' doveroso puntualizzare infatti che MAC propone colori che raramente si trovano altrove a prezzo inferiore (tranne i classiconi come il bianco, nero, color carne shimmer...). Tra quelli in mio possesso forse solo Sketch ha qualche dupes in giro. E in generale, anche quando si trovano colori simili, non si hanno mai dei duochrome/riflessi così belli e complessi. Per fare un esempio, non ho ancora trovato un dupe di Satin taupe che contenesse tutte le sue sfaccettature. Peccato che scrivendo non in modo eccezionale a volte si perdano.
La texture è l'altro punto forte: sono vellutati, modulabili e si sfumano e lavorano con facilità. La qualità da questo punto di vista è incredibilmente elevata.
Quando ho capito l'andazzo, dopo Tilt (primo e unico pagato da me) non ne ho più comprati. Se li ricevo come regalo di sicuro non mi lamento - anzi - ma difficilmente mi viene voglia di andarli a swatchare in negozio. Sono dei colori meravigliosi e alcuni così originali e introvabili che secondo me possono essere uno sfizio carino da togliersi di tanto in tanto. Tuttavia, per il prezzo che hanno (per me eccessivo), la pigmentazione non proprio meravigliosa, non posso che consigliarli con riserva.

Pigmenti.
Di pigmenti onestamente non ne ho pochi. Anzi. Tuttavia, e non so perchè mi imbarazza un po' ammetterlo, non ne ho comprato nemmeno uno.
No, non li ho rubati XD Semplicemente li ho sempre richiesti come campioncino prova quando compravo altri prodotti. Mi imbarazza perchè quando li ho chiesti non avevo alcuna intenzione di provarli per poi nel caso comprarli. Probabilmente altra gente non si farebbe problemi in merito, io però percepisco ancora il campioncino - quando dato con gentilezza e non facendoti sentire come una specie di pezzente - come un favore che una marca ti fa per farti provare un prodotto prima di acquistarlo. Non credo siano obbligati a darmeli, anche se di sicuro la cosa può rivelarsi favorevole anche per le loro vendite.
Il problema è che, se anche ne trovassi uno così amato da volerlo comprare in confezione normale (e ne ho trovati), per questione di spreco/costo, non lo farei.
Anche in questo caso non ne voglio fare un discorso puramente di costo in senso assoluto. Ho giusto speso 20 euro per un ombretto cremoso, e alla fine si potrebbe discutere che non è tanto diverso. In realtà è sempre una questione di cosa SECONDO NOI vale rispetto all'uso che ne faremo etc. Per me un ombretto cremoso può costare di più di uno pressato/pigmento perchè lo vedo più versatile (fungere da base, da solo, come eyeliner...), più pratico e la formula, per essere buona, non è una cosa banale da ottenere. Senza contare che non ho bisogno di tanti ombretti in crema, me ne bastano giusto uno o due. Ma i pigmenti per me non sono tanti diversi dagli ombretti in polvere, con lo svantaggio che li considero anche più scomodi e che li uso piuttosto raramente. Ragion per cui, 24 euro per un boccio di pigmento di un solo colore, per me, è folle.
Se per voi il discorso è diverso o diametralmente opposto a quello che faccio io, allora potrete anche considerare l'acquisto di uno di questi pigmenti nella confezione standard.

Pensiero personale: se MAC facesse due formati diversi con due prezzi diversi (di cui il piccolo non più caro di 15 euro), secondo me ne venderebbe di più. Per un non professionista, il fatto che ci sia tanto prodotto non aiuta a pagarlo più volentieri. Purtroppo si sa che MAC non sta a sentire la voce di chi professionista non è...
Esistono comunque dei siti online in cui è possibile reperire sample di questi pigmenti a un prezzo - ovviamente - ridotto. Tuttavia, non avendone provato nemmeno uno e non potendo quindi dare consigli in merito, vi lascio al santo google (o magari ai commenti qua sotto, nel caso qualcuno li abbia provati!).

Andando nel particolare, ogni pigmento sembra essere a sè, ragion per cui non mi sento di farne un discorso generale più di quanto fatto in precedenza. Alcuni sono molto buoni, scrivono bene e danno soddisfazione. Altri... decisamente meno.

 
Cornflower per me rimane il più deludente. Nonostante io adori il colore, trovo che scriva veramente poco, con difficoltà. Mi sembra che la polvere sia meno sottile e questo lo rende meno lavorabile di altri colleghi. E' un azzurro-pervinca con riflessi lilla. Bellerrimo senza discussioni. Ma appunto...
Push the edge è una piacevole sorpresa. Su di me è un viola scuro, tendenzialmente caldo. Versatile, soprattutto come colore della piega. Si lavora molto bene, ne basta pochissimo. Purtroppo mi pare fosse una edizione limitata. Sob.
Emerald dusk è amore. E' un petrolio grigio luminoso e bellissimo. Ne basta poco, si lavora bene, per gli smokey è perfetto. E' il mio pigmento/ombretto in polvere libera preferito di sempre. Anche lui, purtroppo, faceva parte di una edizione limitata. Sob. Sigh. Sob.
Tan è un color carne dorato. Molto versatile e molto piacevole da usare. E' un bel colore, ma si può trovare qualcosa di simile in giro.
Rose è un bellissimo rosa con riflessi dorati, ma ha più o meno gli stessi problemi di Cornflower. Con lui va un po' meglio, ma di nuovo la polvere è meno fine e questo me la rende più difficile da lavorare. Forse è un limite mio, però, ad ogni modo... Il colore è molto bello ed è molto diverso da Oro rosa della Neve.
Chocolate Brown è al secondo posto dopo Emerald dusk. E' un marrone cioccolatoso shimmer. Lo swatch non gli rende la giusta giustizia, sob. Mi piace un sacco, soprattutto per fare degli smokey sui toni del marrone. A livello di texture e altro è molto simile a Tan, con cui va molto d'accordo XD
 
All in all, è il tipico prodotto per il quale, se volete fare un "investimento" e prenderne uno, è il caso di chiedere un sample prima per verificare che la texture sia buona, che vi piaccia la polvere e che il colore sia come lo volevate. Alcuni sono davvero ottimi, altri secondo me sono abbastanza indifferenti. Personalmente investirei su qualche bel colore (anche un neutro-marrone, eh!), purchè sia particolare e ottimo anche da essere usato da solo. Eviterei di spendere soldi in pigmenti tipo Vanilla o simili, che bene o male hanno dupes ovunque.
Consigliati? Non consigliati? Per il prezzo che hanno direi di no, ma avevo deciso all'inizio di questa serie di considerare il prezzo in maniera marginale e così farò. Sono dei buoni prodotti, una volta trovati quelli validi, e se vi piacciono molto e li usate molto, sì, possono valere la pena.

18 commenti :

  1. Di pigmenti credo di averne una ventina, di cui solo 4 in full size. Anzi, ho addirittura un reperto: il Milk in formato da 7 grammi, con l'aggravante di averlo pagato sui 7-8 euro (dollaro al minimo storico+saldi del 4 luglio+sconto turisti di Macy's). Quando hanno quasi dimezzato la grammatura ero tutta contenta, perché credevo che avrebbero sensibilmente abbassato il prezzo, invece manco per niente.
    Per acquistare campioni consiglio la Cheryl (qua sotto metto il link), molto efficiente e veloce e anche economica IMO (l'ultima volta ho pagato 10€ per 5 campioni, incluse spese di spedizione), ma incazzosa come poche: non fatevi MAI scappare un refuso nei vostri dati mentre compilate l'ordine, non chiedetele MAI "Perché non mi arriva il pacco?" oppure "Hai mica spedito?", in generale non fatele alcuna domanda, perché vi sbrana e vi mette in blacklist ad perpetuum. La prima volta che ordinai le mandai una mail di ringraziamento a pacco ricevuto e mi rispose: "Sì ok, non c'è di che, mi fa piacere sapere che ti sei trovata bene, ma evita di intasarmi la casella mail per niente.".
    Simpatica come un dito in un occhio, ma maledettamente fornita ed efficiente, c'è da ammetterlo.

    http://www.thebodyneeds2.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhmmado' o_O
      il tipo di persona da cui non mi viene voglia di comprare...

      Elimina
    2. L'e-mail serve al cliente per contattare il rivenditore. Se questo se ne lamenta, cosa ce l'ha a fare? XD
      Se ne aprisse un'altra per il servizio clienti e non si lamentasse dato che la gente acquista da lei. Mah o.O

      Elimina
    3. Uh mamma ma chi è questa? Beh guarda se devo comprare da lei preferisco rimanere senza pigmenti! :S

      Elimina
  2. effettivamente 24€ per quel bottiglione di pigmento è veramente troppo in relazione all'uso che se ne fa...forse solo a mia madre che usa un solo ombretto e basta potrebbe risultare utile! XD
    anche io ho diversi sample e sinceramente ho difficoltà a finire perfino quelli...

    sugli ombretti concordo, quasi tutti hanno dei colori e dei finish talmente particolari che sono veramente difficili da replicare anche se per come sono capitata io, su una quindicina scarsa di ombretti che possiedo (molti regalati) giusto un paio hanno problemi di scrivenza (star violet è un esempio) -leggeri comunque, niente che mi faccia rimpiangerne l'acquisto!-

    di matite possiedo solo Coffee, e la adoro :)

    RispondiElimina
  3. manca molta roba a questa parte della guida.
    Mancano le tipologie di matite (potevi linkare le Pearlglides da me, ne senti parlare da abbastanza come della Blot XD), mancano gli ombretti in crema (Paint Pots, uno l'hai provato! ma anche i Paint...), mancano i mineralizes... gli ombretti Prolongwear, che sono un discorso ancora diverso...
    Io sottolineerei anche la natura multiuso dei pigmenti, tra l'altro.
    Mi rendo conto che tu abbia provato proprio poca, poca roba però almeno una citazione ci poteva stare.

    Circa i negozi di pigmenti, io ho provato The Beauty Sampler, i pigmenti tuoi che ti ho regalato vengono da là. Molto valido.

    Sottoscrivo il discorso del "fatene due formati" (secondo me sarebbe buono anche per i pro. E' vero che loro li pagano molto meno, ma come possono servire quei 4 grammi e mezzo di un colore, non è detto che ne servano altrettanti di un altro anche se lavori nel campo, perché dipende sempre da cosa fai, dal tuo stile...), io con un formato meno importante ne avrei comprati diversi, compreso Cornflower che mi piace tantissimo, per me scrive eccome ^^

    Sugli ombretti dissento abbastanza perché i miei scrivono tutti (ne ho decisamente di più di te) e non ho mai fatto fatica con Parfait Amour, per dire XDDDDD
    Ma lo sapevamo già.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa Mary, ma sono abbastanza certa che se avessi citato ciò che non ho provato, mi avresti detto che non ha senso parlare di ciò di cui non si ha esperienza. E a ragione.
      L'ho detto a inizio guida che questi post erano dedicati SOLO a ciò che possiedo/ho provato. Per sapere cosa MAC vende basta aprire il sito ufficiale.

      E due volte di Rubenesque non sono abbastanza per parlarne. Onestamente questo commento fatto da te mi stupisce non poco.

      Elimina
  4. Concordo in toto, soprattutto x le size dei pigmenti. I miei preferiti al momento sono Golden Lemon, Violet e Teal ma non so se mai prenderò le full size perchè sono davvero gigantesche...

    RispondiElimina
  5. Adoro gli ombretti e i pigmenti Mac e infatti nel tempo mi sono costruita una buona collezione.

    RispondiElimina
  6. Ecco risolto il mistero... Ogni volta che posso sbavo sugli ombretti, ma poi quando li passo sulla mano vedo che sono così sbiaditi... Finora pensavo di non essere capace di prelevarli (anche se sarebbe stata una cosa ridicola) oppure che sull'occhio scrivessero benissimo, o che fossero falsati dalle luci basse del negozio... E invece siamo in due a non trovarci benissimo (almeno in linea ipotetica, perché stando così le cose non li acquisterò di certo per quel che costano!) ^-^

    RispondiElimina
  7. Concordo con te per quanto riguarda i pigmenti! :)
    C'è da dire che, insieme ai rossetti, sono l'unico prodotto di Mac che son riuscita a provare e che amo! Mi piacciono tantissimo infatti cerco samples ovunque XD non solo da Mac (che mi ha permesso di conoscere Naked, il mio amore <3) ma anche da ragazze che vendono samples! Li adoro mi piacciono troppo ç___ç. Però ecco mai e poi mai 24 euro per un solo pigmento che non consumerai in due vite.

    PS: Anche io possiedo tan ma su di me non è un color carne quanto un bronzo-rosato-ramato O.o!!

    RispondiElimina
  8. Io provai la matita smolder e fu una sòla clamorosa per cui da allora me ne tengo alla larghissima.
    Condivido l'opinione sugli ombretti, per 13€ mi aspetto molto di più.
    Pigmenti, croce e delizia *______* io ne ho diversi in sample e mi trovo bene con la maggior parte di loro, solo family crest e uno di cui ora mi sfugge il nome sono davvero difficili da gestire, per il resto son favolosi *_*
    Però 20€ e rotti non ce li spendo XD

    RispondiElimina
  9. Ciao Soffice, mi spiace, ma non concordo sugli ombretti Mac!!!! Ovviamente, come hai scritto va in base alla propria esperienza e posso dire che dei 5 ombretti che possiedo di Mac non posso che parlarne benissimo... Faccio, di tutti, una sola passata ed il colore è sempre pieno e brillante!!!! Oltre al fatto che hanno una tenuta strepitosa... Li adoro!!!! Per i pigmenti ed altro non posso dir nulla poichè ancora non ho avuto modo di provarli, ma spero a breve...

    RispondiElimina
  10. Io per quanto riguarda riguarda i prodotti occhi MAC sono veramente una capretta ^^ Non ho mai provato nulla, sinceramente mi attira molto la feline e il paint pot soft ochre da usare come base. Ma in questo momento ho da smaltire tante di quelle matite nere che non ci posso nemmeno pensare XD Concordo comunque sul discorso degli ombretti, anche secondo me non sono pigmentatissimi per il prezzo che hanno! Ma come dici tu parte di quel prezzo è proprio dovuto alla vastità dell'offerta e all'unicità di alcuni colori! Diciamo che per gli ombretti mi indirizzo più volentieri verso inglot :D
    E' inutile dirti che sto bramando la parte sui prodotti labbra, vero?! <3

    RispondiElimina
  11. ho swatchato tantissime volte satin taupe e parfait amour ma non li ho mai comprati anche se il secondo mi piace molto. Probabilmente avendo tanti ombretti (anche se nessuno può essere paragonato ai due di Mac) il loro acquisto mi sembra più uno sfizio che una necessità per questo ogni volta li guardo e poi li lascio li. Preferisco spendere i soldi per qualcosa che non ho e di cui ho davvero bisogno. La Feline mi incuriosisce ma il nero non mi dona molto, trovo che mi indurisca lo sguardo, di solito uso matite e eyeliner grigi. Pigmenti mai provati, magari la prossima volta chiedo un sample.

    RispondiElimina
  12. Concordo con tutti i tuoi consigli pur non avendo grandi cose di MAC a parte 2 rossetti e qualche sample di fondo e di Pigmenti, tra l'altro su quest'ultimi il tuo ragionamento non fa una piega, pagare 24 euro per un singolo colore è un'esagerazione anche perché i pigmenti durano tantissimo tempo e quindi anche un semplice sample dura tanto secondo me.
    Anche io quelli che ho sono sample che mi ha dato un'amica e sono Violet, Old Gold, Pink Bronze, Blue Brown, Rose e Kitchmas che se non sbaglio era in edizione limitata (non sono ferrata in materia), comunque gli ultimi due sono quelli più "granellosi" sempre quasi dei glitter ed infatti mi svolazzano maggiormente. Per quanto riguarda gli altri sono tutti molto belli, l'unico che mi crea qualche problema si fa per dire di applicazione è Violet perché tende a scomparire sulla mia palpebra se sotto non metto una base colorata bianca o tono su tono.

    I loro ombretti visivamente li trovo tutti molto belli ma non li comprerei.

    RispondiElimina
  13. Mmm.. diciamo che sono parzialmente d'accordo.
    Secondo me gli ombretti MAC scrivono bene, non sono iper-pigmentati come gli Inglot o gli Illamasqua, ad esempio, ma comunque non sono male.
    Certo ce ne sono alcuni meno scriventi di altri, ma io li trovo comunque modulabili.
    Un altro aspetto positivo (sempre secondo me) rispetto a Sleek ad esempio, è che questi ultimi scrivono, sì, e sono abbastanza pigmentati, ma quando li si va a sfumare perdono di intensità, mentre i MAC si sfumano molto bene e, come dicevo prima, si può scegliere l'intensità del colore.

    RispondiElimina
  14. Possiedo la Feline e ne sono entusiasta. Di ombretti non ne ho moltissimi, l'unico che ha poca davvero poca scrivenza tra quelli che possiedo è Trax (Velvet)... Comunque in generale ho notato anch'io che gli ombretti Inglot, Sleek (farinosi ahimé) e Illamasqua scrivono maggiormente.
    I pigmenti ne ho solo 3 Bright Fucsia, Teal e Tan. Tutti e tre sono stati pressati in cialda per ovviare alla scomodità della jar... Li comprai quando ancora non venivano 24 euro. Ma a posteriori ammetto che per quanto mi piacciano e siano scriventi, non li finirò mai.
    Altri pigmenti che possiedo sono i Crush metal pigment... in questo caso il contenuto è minore, ma la consistenza granulosa complica un pochino l'applicazione.

    RispondiElimina