09 gennaio 2013

It's a MAC MAC world: una guida pratica. Introduzione.

Questa serie di post vogliono essere una specie di piccola guida a MAC. Cercherò di essere breve e sintetica (parte la risata generale), dicendovi in soldoni cosa secondo me vale la pena di comprare e cosa no, sperando che possa essere utile per chi vuole iniziare sperimentare qualcosa di questa marca.
Ovviamente tutto si basa sulla mia personale esperienza: se qualche prodotto non verrà citato non è una dimenticanza, ma, banalmente, si tratta di qualcosa che non ho potuto provare sulla mia pelle (letteralmente).

Parto con qualche parere sul marchio in generale.
Nonostante non sia molto conosciuto dalle non-appassionate, MAC è sicuramente un marchio la cui importanza nel settore cosmetico è indubbia. Il fatto che si sia sempre mantenuto "di nicchia", quasi "da professionisti del settore" gli conferisce un alone di professionalità e qualità che altri marchi anche più cari non hanno (ok, chanel fa lusso, ma fa meno professionale, per dirne una).

MAC non produce solo roba *wow*
E' importante come in tutto non farsi prendere la mano. MAC è un marchio con un ampia gamma di prodotti, e come tutte le case cosmetiche ha dei punti di forza e dei punti deboli. Non tutto ciò che esce da MAC è buono, ma in media bisogna ammettere che sì, lo è.
In generale MAC vende prodotti ottimi, a volte i migliori presenti nel mercato per rapporto qualità-prezzo, a volte i migliori punto e basta. Ci sono poi dei casi in cui benchè i prodotti che MAC produce sono buoni e tutto, si possono trovare nel mercato alternative altrettanto valide a prezzo minore. Infine capita di trovare prodotti che o non sono proprio buoni a livello di qualità o sono "troppo professionali" per noi comuni mortali (quindi difficili da usare) ed è quindi buona cosa capire come orientarsi nei propri acquisti.
Insomma, MAC è un punto di riferimento sicuramente, ma - come ogni fenomeno umano - non è che non sbagli mai e frasi come "ma è MAC" sono ridicole. Se il prodotto non è buono, non importa quale marchio lo vende. Punto.

MAC non è COSI' cara.
Uno dei punti di forza di MAC - nonostante i rincari che subiamo rispetto alla madrepatria - sono i prezzi. Vi sento, state ridendo incredule.
Ma la vera verità è che MAC ha dei prezzi medi (-alti, a volte, e purtroppo per colpa dei rincari) che permettono anche a chi non vive nell'oro di levarsi degli sfizi che diano veramente soddisfazione nell'uso e non solo all'impulso alla spesa.
Vi faccio un esempio pratico. Ormai un prezzo "basso" per un rossetto è tra i cinque e i dieci euro in media: rientrano in questa categoria marchi come Kiko o Catrice. I due euro per i rossetti Essence sono due euro con cui era meglio andare a prendersi un cappuccino al bar, quindi no, per me non contano nemmeno. Un prezzo "alto" è quello dei marchi di lusso, come Dior, Chanel, Guerlain... che non si vergognano a chiedervi dai 25 ai 40 (e a volte oltre) euro per un rossetto.
Tra questi estremi può essere considerato di fatto una "fascia media", dove troviamo marchi di diverso genere come Pupa, MAC... ma anche L'Oreal, Maybelline e così via.
A livello di qualità non c'è paragone però: i 12 euro per un rossetto Pupa o gli 11 per uno Maybelline sono - a mio parere - sprecati in confronto ai 18,5 per un rossetto MAC. Questi ultimi valgono tutto il prezzo che li pagate, e forse anche di più.
Con questo non dico che pagare 18 euro un rossetto sia cosa buona e giusta, dico però che è meglio spendere per qualcosa che vale la pena, piuttosto che spendere una cifra ridotta di poco o la stessa cifra in tante cose che però non danno la medesima soddisfazione.
Sento spesso dire "MAC è cara", ma la questione è tutta relativa e spesso non tiene conto della qualità di ciò che si compra. Questo è un punto che mi preme discutere, perchè lo reputo una delle peggiori forme di mala-economia odierna: ammetto di rimanere allibita da chi mi fa discorsi su quanto sia cara MAC (o Mufe per fare un altro nome) e poi confessa di spendere 50 euro da Essence.
Credo che la domanda da farci sia un'altra: noi siamo consumatrici o collezioniste? Se siamo consumatrici allora non possiamo guardare al prezzo negando la questione della qualità. Se siamo collezioniste allora presentiamoci come tali: non c'è niente di male, ma riconosciamo che non tutte hanno bisogno di avere 100 rossetti in casa o di comprare quindici ombretti alla volta. C'è anche chi si accontenta di averne venti di rossetti ma li usa con costanza e se anche li ha pagati più di un tot, tutto sommato non le cambia la vita.
Lo stesso discorso vale ovviamente per molti altri prodotti qualora siano qualitativamente validi. Ci sono alcuni casi in cui il gioco non vale la candela e questa guida spero vi aiuti a fare luce (perdonate il gioco di parole) sulla faccenda.

MAC permette di provare i propri prodotti in sicurezza.
Chi non ha mai trovato un tester in condizioni destabilizzanti? Roba che non te la metteresti mai nemmeno su una mano, figurati addosso.
Alcuni prodotti non hanno bisogno di grande preparazioni per essere provati, altri sì. Penso ai rossetti (che forse sono il prodotto che mi sta più a cuore), ma lo stesso si può direi dei correttore, dei fondotinta...
MAC permette di provare in sicurezza questi prodotti in quanto li igenizza prima di farveli testare. Per farlo utilizzano l'alcool trasparente adatto alla preparazione di bevande alcoliche, che viene poi tamponato via (e infine evapora del tutto) per rendere il tester quanto meno più igenico di molta roba che si trova in giro. Altri prodotti, se lo chiedete, vi vengono testati direttamente in viso dai commessi/mua (penso a prodotti come i correttori, in cui una mano esperta può fare la differenza).
Non abbiate timore di chiedere, non abbiate timore di provare.
Stiamo pur sempre parlando di prodotti con un prezzo non indifferente, è giusto uscire dal negozio sapendo di aver fatto un buon acquisto e non uno a casaccio. Dato che vi si dà la possibilità di testare sulla vostra persona, fatelo.

Davvero MAC è meglio di Chanel, Dior e marche di alta profumeria in generale?
Sebbene probabilmente nel tempo MAC abbia un po' giocato con la sua aurea mistica da "marca professionale", è palese che a differenza dei brand di alta profumera, ciò su cui punta non è l'idea di lusso, ma l'idea di qualità. Questo si può vedere fin dalle confezioni: minimali, tutte nere, a volte spartane. L'effetto di un rossetto Dior e quello di uno MAC tirati fuori dalla borsetta sono ben diversi.
Con questo non voglio dire che MAC fa solo roba bellissima e le marche di alta profumeria no, però è giusto puntualizzare che il target a cui si rivolgono è diverso e allo stesso modo il loro approccio alla cosmesi.
Le marche di alta profumeria cercano di vendere alla donna media con uno stipendio tutt'altro che medio: sfoderano colori classici, seguono i trand del momento (o li dettano) purchè siano "portabili" secondo il pensiero più comune.
MAC prova e a volte ci riesce molto bene ad andare oltre e a mettere un pizzico di creatività in più. E' una marca pensata per chi lavora con il trucco, non per la donna media che si trucca. Questo non vuol dire che chi non è mua è tagliato fuori, ma semplicemente può risultare più stimolante.
Per questo anche l'idea che viene venduta è diversa. Chanel vi vende un pezzetto di lusso, un po' di quel "lei non sa chi sono io e cosa indosso ora" che fa impazzire più o meno tante persone (alcune delle quali sono disposte a picchiarsi negli outlet durante i saldi per uno straccetto con marca allegata di dubbio gusto). MAC vi vende l'idea di usare roba da professionisti con la qualità che questi richiedono.

I negozi sono pochi, come posso comprare i loro prodotti?
Il grande svantaggio di MAC è che i negozi fisici si contano sulla punta delle dita. Se non ne avete uno nelle vicinanze, potete sempre acquistare online dal loro negozio ufficiale (qui) o facendo un ordine telefonico agli store fisici. Mi rendo conto che provare è meglio, ma le alternative che avete sono - purtroppo - solo due: o appena mettete piede in un luogo provvisto di MAC store provare tutto il provabile e segnarvi cosa vi piace e cosa no, o cercare swatches online... e non è difficile, ve lo assicuro. Cercate persone che fanno swatches con caratteristiche fisiche simili alle vostre e incrociate le dita.

Attenti ai falsi!
Il web pullula di falsi MAC. A volte sono riproduzioni esteticamente più o meno fedeli dei prodotti MAC (tipo i pigmenti), altre volte non c'è nemmeno una parvenza di somiglianza. Fate attenzione e fatevi furbe. Comprare un falso MAC non vi renderà più fighe. Come si diceva prima MAC vende una qualità, non una confezione e un marchio da sfoggiare: comprare un falso sarebbe veramente ridicolo (lo è sempre, in questo caso anche di più). Non solo, spesso questi prodotti vengono venduti con un prezzo enorme rispetto al loro valore effettivo, quindi non si guadagna proprio comunque la si voglia vedere.
In particolare preciso che MAC non vende palette di ombretti da 88-120 cialde. Quelle che trovate sono tutte cinesi, uguali alle Zoeva. A volte le spacciano per MAC facendole pagare 100 euro, quando il loro valore effettivo è all'incirca di 16. Mi chiedo cosa possa servire avere una palette con un marchio posticcio, se poi si è speso un patrimonio per una patacca. Non si può manco sfoggiare come una borsa falsa...
So che MAC può essere cara per alcune di voi, ma piuttosto concedetevi uno sfizio più raramente ma con la sicurezza di stare comprando qualcosa di valido e originale invece di farvi truffare da qualcuno che sfrutta la vostra voglia di sperimentare a basso costo.
Non sempre esistono le scorciatoie, e se ci sono, spesso fanno male.

---

Dalla prossima puntata inizierò ad andare più sul particolare cominciando con i prodotti per la base che ho provato!

54 commenti :

  1. Ottima idea!! Io non sono una grande esperta di prodotti MAC e mi sarà molto utile sapere cosa vale davvero la pena di comprare e cosa no!

    RispondiElimina
  2. Ottime riflessioni!
    Condivido particolarmente la parte sui prezzi, ovviamente non è un marchio economico ma nemmeno così caro.
    Qualche tempo fa da Oviesse dei nuovi rossetti -non ricordo se L'Oreal o Maybelline, una cosa simile in ogni caso- costavano 19 euro...anche no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente ciò che dico: anche se fossero 14 euro (e li ho visti in profumeria rossetti Maybelline a 14 euro, sob), che senso ha?
      Capirei se mi si dicesse che Chanel è cara, o Dior... Ma MAC non è *così* cara. Chiaro, in senso assoluto, per me arrivare a pagare 18 euro un rossetto può non sempre essere una buona idea.

      Elimina
  3. Ottimo post! Concordo con tutte le tue considerazioni, in particolare con quelle che riguardano il rapporto prezzo/qualità in generale.
    Dopo avere provato un rossetto Mac, chissà perchè non mi attiravano fino a un paio di anni fa, ho capito cos'è un vero rossetto di qualità. Io di rossetti ne ho usati tanti e attualmente non ho trovato nulla che mi soddisfi più dei matte e amplified di Mac a livello di stesura, comfort e durata sulle labbra, per non parlare dei colori ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stesso tuo pensiero sui rossetti MAC ^_- condivido!

      Elimina
  4. Il titolo del post è geniale! Nonostante sia consumatrice accanita di trucchi da secoli, all'inizio mi vergognavo ad entrare da Mac. Mi sentivo una ignorantona che voleva entrare in un mondo di figume di cui non capivo granché. Poi a poco a poco ho superato questo complesso e adesso quando posso vado e provo, è una gran soddisfazione. Certo, ancora sono a zero, ho provato per lo più rossetti e correttori, ma preferisco acquistare solo quando sono sicura al 100% di cosa mi serve, cosa desidero eccetera, perché in passato ho fatto fin troppi acquisti irrazionali. Le tue guide saranno utilissime quindi, grazie ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per averlo notato *_+

      Anche io le prime volte mi sono vergognata ad entrare XDD Secondo me è una cosa comune XD

      Elimina
  5. Bella questa introduzione, la condivido in pieno!
    Io personalmente mi sento di aggiungere alla lista dei "falsi" anche coloro che organizzano cumulativi col 15/25/35% senza specificare che la loro tessera dà il 20/30/40% di sconto (e che quindi si trattengono il 5% per ordine). Nulla contro i cumulativi (anche perchè ho partecipato e ne ho pure fatti,sicchè!) ma le cose devono essere chiare, delle gatte morte ne ho le scatoline piene >_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente! Anche quella è una manovra piuttosto truffaldina U_U

      Elimina
  6. Per la questione prezzi aggiungo il mio penny: da adolescente, poiché pagava mia madre, acquistavo matite e eyeliner Collistar. MAC per me non ha significato chissà quale sensibile differenza nella spesa, dato che ai tempi i kajal Collistar stavano intorno ai 13-15 euro, per fare un esempio. MAC resta nel range medio esattamente come Clinique, perché in casa Estée Lauder il luxury brand è esclusivamente la casa madre (e ok, La Mer e Tom Ford, ma quelli rientrano nella categoria "carta di credito o anima?" -cit.-).
    Che poi siamo in recessione e che a prescindere da ciò molti comunque preferiscano i cosmetici low cost perché ritengono folle spendere più di un tot per essi è un altro discorso (non so se ti dissi della conoscente di mia madre che, dopo essersi ordinata una Vuitton e aver preso un portafogli o una cintura Gucci per il figlio, disse alla cognata che era pazza a spendere quasi 20 euro per un rossetto da MAC e da Kiko l'avrebbe trovato uguale).


    Comunque, guida ottima come sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho un background diverso dato che i miei sono stra-taccagni. Mia madre ha sempre speso poco per questo genere di cose (anche se si truccava), quindi per me MAC ha rappresentato una delle prime spese *folli* della mia vita per qualcosa di non fondamentale. E quindi capisco chi si pone il problema, però appunto secondo me a volte il gioco vale davvero la candela.

      Vabbè... la conoscente però ha capito a modo suo cosa devi fare con le marche: sfoggiarle XD Mica puoi sfoggiare il rossetto XD

      Elimina
    2. Ah ma lo capisco anch'io, la mia migliore amica al liceo prendeva i kajal al GS, so che MAC al confronto risulta costosa. ;)

      Elimina
  7. Trovo la riflessione sui prezzi molto giusta. Aldilà di Mac, è una considerazione che faccio spesso anche io, non ha molto senso spendere grosse cifre da in marchi low cost di poca qualità, per avere tutto di tutto e in grande quantità, qualunque sia la cifra a disposizione, molto meglio spenderla con cautela e riflettendoci sopra, quale prodotto fa più per me? quale uso di più? Cosa mi serve e cosa è solo puro e mero accumulo? Queste dovrebbero essere le considerazioni da fare, quelle che io faccio quando giro per compere, perché trovo anche io che sia giusto guardarsi bene intorno ed essere scaltre, saper riconoscere cosa è di qualità e cosa non lo è, indipendentemente dal prezzo.
    Se c'è una cosa che apprezzo molto sono i rossetti MAc, ne ho pochi e poca esperienza con il mondo di questo brand, non ho il negozio troppo vicino e prediligo gli acquisti dopo aver toccato con mano, ciò che ho però lo apprezzo moltissimo, amo i rossetti che possiedo, ed ho una bella lista che pian piano vorrei spuntare. Non posso lanciarmici sopra tutta in una volta ma pian piano credo che arriverò in fondo alla lista, concordo anche io che tra tutti i prodotti che hanno, loro sono un chiaro esempio di buon rapporto qualità-prezzo, forse molto più che altri prodotti.
    baciii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente: meglio avere poco ma valido che un sacco di cose che non vale la pena usare o non si riesce proprio a usare.
      Comunque secondo me molte persone non sono appassionate di makeup, ma semplici collezioniste riciclate alla cosmesi piuttosto che ai fumetti o ai quadretti con gatti. Non c'è niente di male, ma fossi in loro non starei a pontificare su cosa costa poco e cosa vale la pena...

      Rossetti MAC <3

      Elimina
  8. Vedi, sono post come questo che mi fanno venire voglio di muovere il culo, alzarmi e andare a stringere la mano aall'autric. E poi già che ci siamo una visitina da Mac non ce la toglie nessuno :D.
    Quoto ogni singolo punto. Anche io trovo che Mac non sia un brand costoso (qui secondo me vale veramente il discorso rapporto qualità prezzo, non su brand come essence & Co.) e amo il fatto che per loro la qualità venga prima del packaging, anche se ormai i loro packaging sono diventati talmente tanto un simbolo che mi sento 100 volte più faiga a tirare fuori un rossetto mac che uno di Dior. Io non ho provato molte cose, di solito vengo ipnotizzata dal corner dei rossetti e mi fermo lì ma ultimamente ho presso lo studio fix powder e sento già di amarlo. La qualità dei rossetti Mac in generale è difficile da ritrovare: io per ora mi sono trovata altrettanto bene solo con un rossetto di Nars della line pure matte! E si avvicinano abbastanza quelli della Rimmel di Kate Moss. Ma un rossetto Mac rimane un rossetto Mac, anche solo per la vastità della loro offerta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah... Tanto sono sempre a Torino, quando vieni a fare un giro qui, sai dove trovarmi. E ti porto anche da MAC a spulciare rossetti XD

      Sì, la qualità prima delle confezioni (infatti non amo le limitate XD), che per altro a me piacciono un sacco. Adoro lo stile minimalista.
      Anche io mi sento interamente più figa a tirare fuori un rossetto MAC XDD Ma purtroppo ho capito che solo noi appassionate lo capiamo XD

      Io quando entro da MAC vado dritta ai rossetti. Ho detto tutto XD

      Elimina
    2. Oddio spulciare rossetti con Takiko sarebbe un sogno <3
      Viva il minimalismo, mi trovi d'accordissimo :)

      Elimina
  9. Concordo in tutto e per tutto con te!
    Sono convinta che Mac abbia prodotti buoni e non buoni; alcuni valgono certamente il prezzo, altri a mio parere no (ad esempio 23/24 euro per un pigmento, pur essendo un colore favoloso e chi più ne ha più ne metta, non ce li spenderei MAI!).
    Mentre sì, i rossetti valgono eccome, per questo negli ultimi tempi mi ci sono avvicinata, avendo avuto la possibilità di provarli live (qui da me non ci sono store), pur ammettendo che non credo di potermeli permettere a livello di prezzo ma ogni tanto uno sfizio ci sta. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, i pigmenti hanno un prezzo folle. Ne mettessero di meno facendolo pagare meno sarebbe cosa buona per tutti.

      Elimina
  10. Ottima, ottima idea questa guida sulla Mac! sei molto esaustiva :) personalmente sono perennemente in cerca di buoni correttori per le mie occhiaie, quindi la tua guida verterà anche su questi ne sarei contentissima ;)

    RispondiElimina
  11. Io non ho mai comprato MAC perchè purtroppo non ci sono negozi dalle mie parti...non mi fido a fare un ordine dato che mi piacerebbe provare qualche fondotinta e correttore e l'unico modo x scegliere la colorazione è appunto provarlo. Detto ciò sono daccordo con tutto quello che hai scritto soprattutto il discorso sui prezzi. :) Spero di riuscire ad organizzare una giornata in una citta così magari vado a farmi un giretto da mac^^.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco il non fidarsi di fare oridini online: è sempre un rischio ._.

      grazie mille ^_^

      Elimina
  12. bravissima Ale, un post fantastico :D
    io sono una di quelle che ha sempre comprato online armata di santa pazienza cercando sempre swatch sui blog, confermo che ci vuole tempo ma non è assolutamente impossibile :)) In tutto quello che ho preso (un pigmento, un pò di ombretti e due rossetti) ho sbagliato solo su un rossetto che uso ma non ricomprerei (Plink!)
    Devo dire che la prima volta che sono entrata in un negozio Mac (due settimane fa) sono rimasta affascinata dalla cortesia della mua che mi ha seguita e fatto provare quello che cercavo, nonchè fatto un campione enorme di fondotinta :))
    Chi ha la fortuna di avere una Mac nella propria città ha tutta la mia invidia! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille ^_^

      sì, cercare swatches di MAC non è proprio difficile: ce ne sono un sacco XD rimane comunque il problema di capire se qualcosa ci può stare bene o meno, e lì la ricerca è meno semplice.

      io non parlo: a Torino ne abbiamo due. e le hanno aperte nel giro di pochi mesi una dall'altra: senza senso.

      Elimina
    2. vero! infatti non mi sono azzardata mai a prendere qualcosa di troppo complicato tipo il correttore o il fondotinta che sono cose che secondo me andrebbero sicuramente provate prima...
      per gli ombretti se già si ha esperienza di cosa ci sta bene o no è una passeggiata comprarne vedendo gli swatch, ma effettivamente eviterei di sperimentare! XD

      anche a Roma/Milano ce ne sono due, o forse anche tre e intorno a me sotto i 200km nessuna...che spreco! >_<

      Elimina
  13. Ottimi consigli : ) Non vedo l'ora di andare a Londra e dare un'occhiata ( un'occhiata attenta! ) allo store MAC.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille ^_^
      facci sapere cosa trovi!

      Elimina
  14. Non posso che sottoscrivere tutto ciò che hai detto! Mac, per quanto possa sembrarci incredibile, ha un prezzo di fascia media.. ogni tanto qualche pezzo "no" salta fuori, specialmente nelle mille edizioni limitate che escono mensilmente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Sì, le limitate sono la fonte peggiori di paccate purtroppo.

      Elimina
  15. Anch'io sono particolarmente d'accordo per quanto riguarda i prezzi: portarsi a casa per soli 18,50 un Russian Red NON può non essere considerato un affare!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.indiepundit.com/wp-content/uploads/2012/08/citizen-kane-clapping-gif.gif

      Elimina
  16. ti adoro. è un'ottima guida!
    Sento spesso dire "piuttosto che comprare un rossetto da Mac mi compro uno di Chanel almeno è bello da vedere" e io rimango così :O

    poi a a me il packaging dei prodotti Mac anche se semplice fa impazzire *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbè: chi preferisce la confezione alla qualità non parla di cosmetica. Parla di collezionismo.

      Anche a me piace un sacco <3

      Elimina
  17. Menzione d'onore al titolo :D
    Ma a parte questo, è un post davvero valido e intelligente - avevamo dubbi? -, e pur essendo io una novellina totale in ambito MAC, non ho fatto che annuire durante tutta la lettura (sì, annuisco allo schermo...Che tristezza).
    Mi spiace solo per i negozi che sono davvero pochi, anche se sono molto curati...Almeno, per la mia unica esperienza XD Quando ci ho messo piede (che poi era solo il corner da Coin, non un mac store vero e proprio) ero molto intimorita, ma la ragazza che c'era era davvero competente e simpatica, e ci ha consigliate con una pazienza infinita (oltretutto era fan delle labbra intense, yeah!). Ma sto divagando. Quello che intendo dire è che la professionalità non è acqua e nel prezzo è compresa anche quella.
    (il tutto ovviamente detto dalla mia miseranda esperienza, magari son cavolate :D)
    Comunque sul serio, condivido ogni singola parola e non vedo l'ora di leggere il resto!

    RispondiElimina
  18. BENE, BELLA IDEA!
    Non sono una grande esperta di Mac, solo da un paio di anni uso qualche prodotto regolarmente, sempre per il fatto di non avere un negozio vicino dove poter guardare e valutare gli acquisti...
    Su diversi prodotti ho già una mia opinione, ma seguiro' volentieri la tua guida con un occhio puntato sui prodotti che ancora non conosco!

    RispondiElimina
  19. Mai provato nulla di MAC per il luogo comune dei prezzi alti e perché qui da me non c'è nulla in giro.. Però questo tuo post è di un'utilità rara, mi ha fatto pensare. Grazie! Attendo con ansia gli altri, davvero.

    RispondiElimina
  20. Ottimo post!
    MAC sarà anche una moda che sta spopolando tra un pò tutte le ragazze che adorano truccarsi (me compresa!), ma non posso paragonarla di certo a Dior o Chanel.
    L'idea della cura dei dettagli del packaging ci sta appieno, ma tante cose le si paga solo perchè è ''di marca''. Dior e Chanel sono nate con lo scopo di abiti di alta moda non make up, ma MAC si.

    RispondiElimina
  21. Bellissimo post!!! Lo condivido a pieno, soprattutto per quanto riguarda i prezzi, anch'io preferisco spendere un po' di più qualche volta pur di avere un prodotto di qualità!

    RispondiElimina
  22. Personalmente sono una che non può permettersi di spendere tanti soldi sia nel make up che nell'abbigliamento,per quanto a volte spulcio siti come Mac o altri altrettanto allettanti e nello stesso range di prezzo. E' anche vero che a volte mi chiedo:se racimolassi i soldini che ho speso per prendere tutti i rossetti che ho, non ne avrei potuto prendere uno Mac? Molto probabilmente si...ma sono una a cui alla fin fine piace avere più cose di qualità buona, piuttosto che tante scarse o poche eccelse...E sono anche una che in fondo non ci tiene ad avere roba costosa, né ci sbava dietro. Se dovessi però spendere e investire soldi in prodotti cosmetici, lo fare per i prodotti che riguardano la base (correttori,fondi, creme, basi ecc ecc) mentre per tutto il resto mi affiderei al settore low cost...Ho tanta roba di marche "medie" come Maybelline et similia, ma pagate tutte pochissimo..non spenderei per un rossetto 10 euro, figuriamoci 18...Detto ciò, il tuo post è stato interessante anche per me, più che altro per capire meglio cosa ruota intorno a questo brand ormai così diffuso..

    RispondiElimina
  23. Ottimo post, concordo in tutto soprattutto per ciò che riguarda il discorso qualità-prezzo e sul fatto che Mac non è quel posto per pochi "eletti" e con prezzi altissimi anche se, fino a quando non ci sono entrata (ho la fortuna di avere vicino due negozi), pensavo che fosse così.
    Quello di cui mi sono resa conto osservando amiche ma anche me stessa e che spesso quando si acquista un rossetto, ombretto (ma il discorso può essere applicato anche ad altri settori) si tende a pensare "ma si, mi piace e tanto costa poco", senza rendersi conto che così facendo si finisce per spendere un patrimonio per cose che non ci servono realmente o che, una volta arrivati a casa e provati con calma, non ci soddisfano come qualità o non ci stanno bene. Ovviamente dipende anche dall'uso che se ne vuole fare, per esempio non è il caso di spendere 18 euro per un rossetto nero che si avrà occasione di utilizzare solo ad Halloween.... meglio qualcosa di low cost. Insomma, sempre meglio ragionare su cosa ci serve e perchè in modo da evitare gli acquisti compulsivi.
    E visto che finora da Mac ho acquistato solo rossetti e correttore (ho provato diversi fondotinta ma preferisco il minerale) attendo con ansia i prossimi post.

    RispondiElimina
  24. condivido tutto!!
    MAC non è così cara, basta saper scegliere i prodotti giusti con un po' di criterio :)

    RispondiElimina
  25. Io uso Mac da 15-16 anni (sono anziana!), quando aprì il primo store a Milano in via della Spiga. Ci approdai + che altro perchè avendo una carnagione chiara era difficile x me trovare in profumeria un fondo che mi andasse bene come colore senza che tendesse troppo al rosa o al giallo: Mac faceva delle tonalità molto chiare naturali.
    Ci sono stati poi diversi anni in cui, pur truccandomi tutti i giorni, non avevo una gran fissa x il make-up, e Mac era l'unico brand di cui facevo acquisti x qualsiasi cosa, soprattutto grazie al loro team di mua che, salvo delle eccezioni, è sempre stato molto competente e disponibile: da loro ho sempre imparato moltissimo!
    Ora che la make up addiction è riaffiorata insieme ad una buona dose di compulsività (ma dai?) mi sono resa conto che non esiste solo Mac e che certi prodotti li puoi trovare altrove, a minor prezzo e migliori (vedi i mascara) ma molti fanno le scarpe agli high brand eccome!
    Assolutamente d'accordo x il discorso della fascia media di prezzo.
    L'unica pecca, secondo me, è il fatto di non fidelizzare in alcun modo i non addetti ai lavori.

    RispondiElimina
  26. Sono daccordo con te su tutta la linea e con Ilaria riguardo al non fidelizzare i clienti non addetti ai lavori,potrebbero inventarsi qualcosa XD

    RispondiElimina
  27. ma porc.. avevo scritto un commento lunghissimo e blog mi ha dato errore... uffaaaaa!!! ç_ç

    RispondiElimina
  28. Avevo scritto un post lunghissimo, ma blog mi ha dato errore… mannaggia alla miseriaaaaa!!!
    Vediamo se mi ricordo ç_ç
    Come dicevo sull'altro commento, non so se MAC vedrà altri miei soldi, principalmente perchè il loro servizio clienti deve ancora rispondermi sulla questione coloranti nel rossetto e perchè ammetto che fossi rimasta indietro sulla questione cruelty free (vendita in Cina e cose varie, sto piangendo perché in mezzo c’è pure la Yves Rocher e non so come farò, ma devo essere coerente con le mie scelte ^^) . Meglio che io non mi sia affezionata al marchio :)
    Certamente 18,50 euro non sono molti se un prodotto li vale, se dura tutto il giorno e ti da quello che cerchi, ma lo è se uno non ha la necessità di avere un rossetto che le duri tutto il giorno, perché magari, qualsiasi cosa le dura tutto il giorno. Io faccio sempre l’esempio di mia mamma, perché le ho regalato molti rossetti che su di de non durano nulla e lei tranquillamente li tiene su tutto il girono, al massimo ritoccandoseli un minimo a metà giornata, ma su di me neanche il tempo di metterli erano già scomparsi. Quindi per mia mamma un rossetto mac è uno spreco di soldi! (per la cronaca mi piglia sempre per il c**o quando mi metto una tinta, mi sfotte dicendomi che su di lei tutto diventa una tinta -.-‘’’ figuriamoci quando le ho detto che volevo provare un rossetto mac da 18,50 euro, ti risparmio le sue *parole amorevoli* XD del resto paga lei, quindi…)
    Per me è un marchio caro come lo sono Pupa, L’oreal, Revlon, ecc ecc (chanel & co. io neanche le guardo :D), ma non per questo confronto la qualità. Di pupa ho comprato solo gli smalti, delle altre mai niente e neanche mi interessa quindi non potrei comunque fare paragoni :D
    Mi sono ri-avvicinata (dico così perché anni fa comprai un gloss di MAC al coin pagandolo 17 euro, che mi piacque moltissimo, ma allora lavoravo :D) a MAC facendomi regalare Rebel a Natale dal mio ragazzo, per la curiosità di provare un rossetto che dovrebbe durare moltissimo!
    Dalla fine del 2010, ho scoperto i rossetti e da allora ne ho comprati un bel po’, ma senza esagerare: non capirò mai chi compra 100 rossetti, io non riuscirei neanche ad usarli tutti!
    In questi anni ho avuto molte delusioni, ma ho fatto anche parecchie scoperte come i lip boom di MUA o i rossetti della Beauty Uk (soprattutto Gossip Girl) che reggono parecchio su di me, facendomi sentire meno una mangiarossetti di quello che sono XD
    Poi da 3 giorni sto usando il matte lip color rich red di elf dal quale non mi sarei mai aspettata che durasse così tanto, son 3 sere infatti che struccandomi mi commuovo di avere ancora il rossetto addosso ç_ç peccato che gli altri colori che ho siano davvero pessimi!
    Elf continua a confermarsi la marca del mio cuore, anche se ovviamente pure loro hanno cose che proprio non sanno fare (tipo i mascara!). Di Essence invece ho poche cose ma buone, quelle che ricomprerei (oppure ho già ricomprato) si contano sulle dita di una mano: eyeliner in gel, ombretto mono n. 22, matite labbra, fondotinta in mousse e smalti, quelli vecchi però, perché dei nuovi non ne ho preso neanche uno! :D
    Probabilmente se nona vessi trovato ciò che cercavo nelle marche low cost, mi sarei rimboccata anch’io le maniche andando a cercare altrove, fortunatamente, almeno per una volta, sono stata fortunata :D

    RispondiElimina
  29. Ottimo post e ottima l'idea di fare post più approfonditi.
    Concordo con tutto quello che hai scritto, all'inizio io compravo tanto per comprare per far numero insomma, poi ad un certo punto mi son detta che non valeva la pena e che preferivo magari comparare 2 rossetti l'anno ma con i contro cojones piuttosto che prendere quelli a poco (tipo Astra ed essence per esempio) per poi ritrovarmi dopo poco tempo a buttarli perché mi stufavano o non mi piaceva come rendevano ecc..
    e poi personalmente preferisco tirar fuori dalla borsa un rossetto MAC che uno Chanel o Dior perché di quello che pensa la gente se vede cosa sto usando non mi può fregar di meno :)

    RispondiElimina
  30. Sacrosantissime parole. Sono un po' schockata per il fatto delle palette da 100 colori spacciate per palette MAC, non ci posso credere che qualcuno le compri spendendo quelle cifre... assurdo!

    RispondiElimina
  31. ottimo post, farò a breve qualcosa di simile anch'io, ma ci cito e rimando tutti direttamente perché non avrebbe senso ripetere quel che già dici tu e che condivido appieno anch'io XD
    la mia idea era scrivere una panoramica più personale sulla mia storia d'amore con MAC XD e poi post singoli sulle varie tipologie di prodotto perché mi rendo conto di averne davvero tanti e di non aver recensito decentemente ancora nulla :S

    RispondiElimina
  32. mi stai facendo proprio entrare nel mood "meglio poche cose, ma di qualità e che si useranno"!!

    RispondiElimina