07 febbraio 2013

A daylight guide: qualche idea sparsa su trucchi da giorno veloci

Nel post sul trucco 24h da donna occhialuta vi ho fatto vedere come concepisco un trucco che dalla mattina deve arrivare fino alla sera con piccole modifiche. Mi sono resa conto che la questione si poteva allargare e renderla un ennesimo spunto di discussione e di confronto.

Premetto un pensiero che spero molte di voi già sanno ma che ripetere non fa mai male: io non credo nella suddivisione netta tra trucco giorno e trucco sera/notte: non credo che ci siano cose che si possono fare SOLO di giorno e altre che si possono fare SOLO di sera. Se vi piace il rossetto borgogna, nessuno vi può impedire (a parte un contesto sociale particolare e vincolante) di indossarlo anche alle sette di mattina. E se vi piacciono i trucchi neutri perchè fanno parte del vostro modo di porvi, nulla vi vieta di farli anche per andare in discoteca la sera.

Tuttavia, allo stesso tempo, sarebbe sciocco credere che non ci siano differenze di alcun tipo.
Me ne vengono in mente alcune ma ho la sensazione che ce ne possano essere molte altre e tutto dipenda molto dalla propria persona e dallo stile di vita che si conduce.
Per prima cosa le luci sono diverse. La luce del giorno è più crudele: non solo fa vedere bene eventuali imperfezioni, ma anche il troppo trucco (soprattutto nella base) risalta parecchio, rischiando di farvi sembrare "finte". Trucchi eccessivamente scuri possono risultare cupi, mentre trucchi leggeri e luminosi possono far sembrare il viso subito più fresco e riposato.
Una seconda ragione può essere il tipo di attività che si svolgono durante la giornata. Una terza, molto vicina alla precedente, riguarda il tipo di ambiente in cui ci si trova. Le due non sono per forza correlate. Può esistere il caso di un ufficio in cui gli impiegati hanno molta libertà su come vestirsi e truccarsi, e può esserci la situazione di incontro con conoscenti/amici che non apprezzano troppo trucco (e qui mi direte: perchè dovrei frequentare persone così? e su questo vi dò ragione, tuttavia è pur vero che non sempre abbiamo libertà d'azione in merito, ma qui si aprirebbero parentesi troppo lunghe).
Infine, mi viene in mente la questione tempo. Di solito la mattina non sia il tempo materiale di truccarsi in modo elaborato, mentre di sera in teoria la cosa diventa più fattibile. Onestamente alzarmi prima per truccarmi è una cosa che posso fare una volta ogni tanto se ne vale la pena. Quando devo farlo *tutte* le mattine per un lungo periodo di tempo, ammetto che preferisco riservare il mio tempo ad altre cose (= dormire e capire come vestirmi).

Se devo pensare a come io mi approccio al "problema", devo dire che prendo sul serio la questione a seconda dell'umore e del momento. A volte mi piace infischiarmene, altre volte invece mi piace sperimentare per vedere se riesco a ottenere l'effetto che voglio. Però sono fortunata e lo so: non tutti sono così privi di vincoli (sociali e autoimposti, perchè a volte è la paura che ci impedisce di osare, non davvero il contesto in cui stiamo che viene usato solo come scusa).
Ammetto che sto per ripetermi: ho già fatto post in passato sull'argomento, ma spero che questo "riassunto" possa essere utile per fare un po' di chiarezza sulla questione o almeno possa darvi qualche idea in modo coerente.

Mentre il trucco serale è più "libero" ed è quindi quello in cui si può sperimentare meglio, il trucco giorno ha - in media - sicuramente più vincoli, alcuni dei quali illustrati qua sopra. Ho deciso quindi di fare un breve elenco di cosa secondo me vale la pena fare la mattina ponendomi nella prospettiva di chi ha poco tempo o non può osare troppo, ma non vuole comunque cadere nel banale.
Al solito non pretendo di avere la risposta che tutte cercano e so che ogni persona vive situazioni diverse. E' chiaro che esistono lavori che non permettono l'uso di trucco, ma si spera che nel nostro secolo siano una minoranza e che una donna possa non venire giudicata per come vuole presentarsi (purchè ovviamente ci sia del buonsenso da entrame le parti). Queste sono delle idee per chi magari è stufo del solito non-trucco che fa tutti i giorni, vuole provare qualcosa "di più" ma ha paura di esagerare. Penso starà a voi e alla vostra intelligenza capire se questo post fa per voi o se è assolutamente superfluo.

Il primo consiglio che vi dò è quello di puntare sempre sulla base. Sono ripetitiva da questo punto di vista, me ne rendo conto, ma non sapete la differenza che fa. Nascondere rossori e occhiaie vi farà sembrare subito più riposate e più luminose. Allo stesso modo, se come me fate parte di quelle persone che sono davvero *pallide* (pallido =/= chiaro di pelle, ma = persona con poco rossore in faccia e quindi dalla carnagione un po' smorta), anche il blush è fondamentale.
Spesso mi capita di vedere donne con occhi o labbra truccate senza una buona base e vi assicuro che il risultato non è ottimo. Tanto più con le luci naturali, che sembrano voler evidenziare qualsiasi cosa.
Puntate su prodotti leggeri, se la vostra pelle ve lo consente. Evitate formulazioni eccessivamente pesanti o con effetto matte totale. La luce del giorno evidenzierà ogni difetto, soprattutto quelli dovuti al "troppo trucco" (rughette, pastone...). Preferite formulazioni sheer, anche leggermente luminose (per me l'Healthy Mix della Bourjois è un ottimo fondotinta da giorno). Se usate il minerale, evitate formulazioni troppo polverose o coprenti.
Stesso discorso vale ovviamente anche per la cipria. Lasciate l'HD per la sera e optate per qualcosa di più naturale, magari sempre in polvere libera.

Scegliete se puntare sugli occhi o sulle labbra.
Sì, ve lo sto davvero dicendo. Sì, vi sto consigliando di evitare di caricare sia occhi che labbra.
No, non penso sia una regola vitale e importante e anche io a volte la ignoro completamente. Se potete, fatelo anche voi.
Le ragioni dietro a ciò sono molteplici. Innanzi tutto se siete di fretta la mattina non avrete veramente il tempo di fare tutto *bene*. Di realizzare con cura gli occhi e altrettanto le labbra e fare anche in modo che non stonino tra loro. E credetemi: di giorno si vedrà se avete il rossetto leggermente sbavato, se stona con gli occhi o se l'eyeliner non è stato messo in modo identico su entrambi gli occhi. Potete provarci... ma avete il tempo di correggere se sbagliate eventualmente?
Quando dico di puntare sugli occhi o sulle labbra non vuol dire che truccherete una sola delle due cose, ma semmai che l'accento non sarà su entrambi.
A tal proposito di solito, quando ho poco tempo e non voglio sembrare *eccessiva* ho due strategie.

Se punto sulle labbra, scelgo un rossetto forte e/o vivace. Non mi pongo limiti di colore o di finish, anche se dopo un lungo ragionamento trovo che certi rossetti fungano meglio di altri, soprattutto quelli dalla texture cremosa e dai colori brillanti. Io amo i rossetti matte, ma sicuramente rendono il trucco un po' più cupo e impostato.
Sugli occhi mi tengo leggera ma non per questo noiosa. Quando vado veramente di fretta, opto per la strategia che vi avevo già descritto nel post sui 5 shades of glasses.


Quando ho meno fretta, vado di eyeliner nero. Se per voi l'eyeliner nero è troppo pesante, potete sempre scegliere di farlo colorato, o di optare semplicemente per degli ombretti chiari. O ancora, usare una matita marrone o taupe (la Pioggia della Neve è meravigliosa per questo) per dare semplicemente un po' di definizione senza esagerare.
Trattenetevi dalla tentazione di non truccare gli occhi completamente. Soprattutto la mattina, che tendono ad essere arrossati, è meglio comunque dare un velo di ombretto possibilmente shimmer o satinato chiaro per rendere lo sguardo più luminoso.
Il mascara è fondamentale per aprire lo sguardo.
Se per voi, anche con gli occhi neutri, avete paura che un rossetto intenso sia comunque eccessivo, avete due strategie: o puntare sul vostro MLBB (spiegazione dettagliata qui), oppure puntare comunque a un rossetto forte ma che si abbina con qualcosa nel vostro abbigliamento (per esempio rossetto rosso con collana rossa o maglia rossa...). Il vantaggio di quest'ultimo punto è che l'abbinamento sarà ovviamente più semplice e l'accostamento di colori simili renderà il look più armonioso e quindi meno complesso e di conseguenza vistoso. E' come se il rimando ai vestiti rendesse le labbra meno "squillanti" rispetto al resto.
Vi sconsiglio di non mettere nulla a meno di non avere le labbra *molto* pigmentate.

Se punto sugli occhi, faccio il famoso smokey salva giornata di cui vi avevo parlato qui.


Per farlo utilizzo sempre colori shimmer o almeno satinati. Sconsigli di puntare su smokey scuri opachi, perchè l'effetto occhio pesto è davvero in agguato. La scelta del colore può dipende da molti fattori. Personalmente consiglio o di puntare su qualcosa che rimanda all'abbigliamento (al solito, la scelta più semplice) o su un colore che faccia risaltare facilmente i vostri occhi o un colore che possa funzionare su tutto (i taupe vincono sempre in questo).
I rimandi ai colori che indossate possono sembrare una banalità, ma sono una delle vie più sicure quando siete di fretta. Evitate solo - ovviamente - l'effetto mono-colore-blocco.
Anche in questo caso evitate di andare di labbra nude, soprattutto se optate per ombretti scuri. L'effetto cadavere sarebbe in agguato. Meglio un MLBB non troppo colorato/intenso.
Tra i due questo è sicuramente il trucco che consiglierei a chi non può permettersi troppo, perchè a parte definire un po' l'occhio - se lo si tiene contenuto - non è particolarmente forte o invadente.

24 commenti :

  1. Donne ora non avete più scuse per andare in giro struccate di prima mattina :3
    Battute a parte concordo su tutto ma la menzione d'onore va a questa frase Potete provarci... ma avete il tempo di correggere se sbagliate eventualmente? perchè io puntualmente mi do alle prove quando ho i minuti contati -_- devo stamparmelo in fronte, così magari imparo la lezione è_é

    RispondiElimina
  2. neppure per me esiste la divisione tra trucco da giorno o da sera. L'unica regola per me è il buon gusto che consiste in un armonioso uso dei colori sia nel trucco che nell'abbigliamento. E' irrilevante fare uno smokey nero alle 7 del mattino o a mezzanotte se questo tipo di trucco ci sta da cani. Per questo penso che, prima di tutto, bisogna sperimentare per capire quali colori ci donano. Dopo di che saremo in grado di giocare con loro e dosarli a seconda del contesto in cui ci troviamo. Personalmente quando sono di corsa faccio come te, serve davvero poco per avere un aspetto "sano", quando invece ho molto tempo allora mi sbizzarrisco usando più colori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io mi pongo come regola la questione dell'armonia con l'abbigliamento, ma non sempre. A volte ho scleto rossetti senza un senso logico solo perchè volevo metterli XD
      Però all'inizio è un passaggio fondamentale per capire come accostare le tonalità.

      Elimina
  3. Il trucco da giorno secondo me va adeguato alle proprie caratteristiche e all'eventuale contesto in cui ci troviamo o ci troveremo, quindi per un esempio pratico se vado al supermercato o a fare shopping mi truccherei in qualsiasi modo senza problema, se invece sono a lavoro (e dipende sempre dal tipo di lavoro) dovrò adeguare il make up all'ambiente lavorativo e così via un po' per tutte le occasioni. Stesso discorso dal mio punto di vista anche per l'abbigliamento.
    Personalmente a livello di make up nella sfortuna, sono fortunata perché non lavorando quando esco mi trucco come più mi piace senza dover seguire determinate regole base per così dire e posso sbizzarrirmi come più mi aggrada, però se non fosse così i consigli che hai dato li seguirei ad occhi chiusi.
    Bel post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. Se uno alla mattina ha degli impegni contingenti come fare la spesa, può anche perderci più tempo e osare se vuole (o andare in giro struccata, io lo faccio xD), ma se ci sono dei vincoli non li si può dimenticare.

      Elimina
  4. Io invece sono una che tende a distinguere molto tra giorno e sera, pur dandoti ragione se rifletto sul fatto che, in fondo, queste distinzioni le creiamo da soli perché nulla ce le impone. Penso che dipenda molto dalle circostanze e dall'ambiente in cui si è...io per esempio non andrei mai ad una lezione universitaria con un rossetto dal colore acceso, carico o con un trucco sugli occhi molto evidente (e se dovessi scegliere opterei per il secondo), probabilmente perché voglio restare abbastanza sulle mie, non voglio farmi notare o sembrare appariscente. Per quanto mi riguarda il make up dipende essenzialmente da ciò che voglio ottenere o da come voglio apparire...Se ho un'uscita con determinati amici, faccio un trucco che si veda perché voglio che mi notino e lo notino..se invece esco con altre persone che magari non danno minimamente peso a come sono vestita/truccata, mi trucco di conseguenza (e idem nel vestiario). Quindi sì, sono una che fa molte differenze e che preferisce adattare il proprio look alle circostanze, piuttosto che fregarmene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti per lo più sono distinzioni che noi ci poniamo. Non è un male, purchè non si cerchi di imporle sugli altri (sia in posizione neutra che in posizione di superiorità lavorativa per esempio).

      Per dire, io non ho mai avuto problemi ad andare a lezione con rossetti accesi... nemmeno a ricevimento dal relatore. Per gli esami ho sempre valutato professore da professore. Con molti per fortuna non ho mai pensato di dover stare lì a capire che rossetto mettere e quale no.

      Elimina
  5. In effetti circolano un pò di luoghi comuni che vanno sfatati, ma questo non significa che non esistano delle linee guide da seguire.
    Come hai detto già tu è eccessivo dire solo labbra nude di giorno, o solo colori neutri e opachi per gli occhi. Tutto va rapportato al proprio viso: se a te russian red sta tanto bene e si armonizza perfettamente con i tuoi colori naturali, perchè non portarlo anche di giorno? Se i miei grandi occhi a palla hanno bisogno di profondità e definizione, perchè non posso fare uno smokey leggero? Ovviamente dosando il tutto con il buon senso, proprio perchè la luce cruda del sole fa risaltare il nostro look (con relative imperfezioni) in maniera eccessiva se il trucco è forte, questo non si può negare. Proprio perchè non amo i luoghi comuni, io penso non ci sia nulla di male nell'usare degli ombretti shimmer anche di giorno, ma riconosco che mettendo gli sbrilli sulla palpebra,nella piega e sull'arcata al sole si ottiene un effetto specchio bruttissimo, che tra l'altro annulla ogni profondità e dimensione. Niente di sbagliato invece se l'ombretto shimmer lo uso solo sulla palpebra mobile o su un punto luce selezionato.
    Inoltre io credo che al giorno d'oggi siano veramente pochi i contesti lavorativi in cui una donna ha una scelta molto vincolata nel truccarsi, penso che raramente un datore di lavoro bacchetti una dipendente perchè ha un ombretto viola ad esempio. Poi è chiaro che se lavoro in un contesto formale e la mattina metto ombretto turchese glitter, ciglia finte e labbra fucsia fluo la situazione cambia, ma qui torniamo sempre sul discorso del buon senso.
    Poi io adoro le donne effetto sorpresa: semplici e delicate di giorno, intense e trasgressive la sera :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece per esempio non amo l'effetto sorpresa. Nè su di me nè sugli altri, ammetto. Mi sembra uno stravolgimento. Mi piace che il trucco, come l'abbigliamento, sia coerente con lo stile di chi lo porta. Può essere più o meno carico, ma per me deve essere coerente. Altrimenti mi viene da pensare che la persona si stia sforzando troppo o non abbia le idee chiare sulla propria immagine.

      Elimina
  6. Di giorno quando vado a scuola (o anche quando ero in stage) ho sempre preferito il trucco n°2 che proponi e se mettevo il rossetto era qualcosa di rosa malva molto soft perchè appunto credo che in certi contesti non si debba essere troppo appariscenti (cioè, soprattutto a scuola!)
    Poi obiettivamente non avrei le facoltà mentali per applicare un Impassioned o un Ruby Woo con accortezza XD
    Quando invece sono in vacanza o nei weekend me ne sbatto e sfrutto il mio arsenale da trucco al 100% :D
    Interessante ciò che hai detto di Pioggia, mi piacerebbe un sacco acquistarla, ma è vero che dura poco come dicono?
    A presto ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quarda io pioggia la uso ormai da un paio di mesi e ti assicuro che è favolosa, anche come tenuta ;)

      Elimina
    2. Il trucco n°2 è quello più cauto, quindi buona idea!

      Su Pioggia farò un post a breve perchè ne vale la pena. Usata nel modo giusto dura parecchio e trovo che sia un colore altrove introvabile.

      Elimina
  7. Struccata mai...sempre con la base!!

    RispondiElimina
  8. Post illuminante, come sempre! Farò inorridire tutti dicendo che io di giorno non mi trucco quasi mai, proprio per il fatto che non riesco a venire a patti con il mio incarnato e che quindi, qualsiasi buon lavoro possa fare su occhi o labbra, mi sembra sempre tutto vanificato da rossori e orribili pori dilatati che mi sembra di non riuscire a coprire in nessun modo, se non a costo dell'effetto che il mio ragazzo ha efficacemente battezzato "Carmelo Bene"...e io sono una di quelle che uscirebbe alle sette con lo smokey nero e il rossetto borgogna senza problemi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mattina siamo tutte arrossate, pure io che vivo quasi senza sangue in faccia. Quindi non ti preoccupare.
      Anzi, tanto più se hai problemi in merito vale la pena provare a capire come "risolverli" e come fare una base che vada bene. Soprattutto se questo pregiudica non poter truccare altre parti del viso.

      Elimina
    2. il problema è che i fondotinta siliconici non mi va di usarli perchè con i miei pori per carità e poi mi sento proprio la pelle soffocare; il minerale, anche del tipo molto coprente tipo i Lucy Minerals, mi da sempre un effetto polveroso; di ecobio ho provato solo il Bourjois Bio Detox che è un pastone giallissimo persino per me...insomma, mi sa che mi devo rassegnare! Poi comunque credo che il problema stia un po' anche negli occhi di chi mi guarda: io sono chiara ma non smorta e adoro il contrasto della mia pelle (di sera e opportunamente truccata)con labbra o occhi scuri, ma tutti mi dicono che quando mi trucco sembro eccessivamente artefatta...quando mi faccio truccare da altri, sia professionisti che amatori, questi tendono, forse per la carnagione un po' alla Heidi e gli occhi grandi e azzurri, a farmi sempre trucchi "da bambola" che a me convincono poco, ma che forse non richiedono la base perfetta che è fondamentale per il rossetto rosso opaco e lo smokey nero! Scusa il papiro, come vedi, poche idee ma confuse!

      Elimina
    3. mi infilo nella discussione per dire una cosa sola sul minerale: è più facile che faccia un effetto polveroso/pastone una formulazione molto coprente (i Lucy non li ho mai provati, btw) piuttosto che una media, per cui se il problema è quello, andrei su qualcosa che si mixi meglio alla pelle. O potrebbe essere anche un problema di crema di base inadatta.

      per il resto coraggio, secondo me non ti devi rassegnare, devi solo stringere i denti e provare, purtroppo.

      Elimina
  9. Anche per me il problema la mattina spesso si riduce all'avere davvero poco tempo a disposizione e quindi finisco sempre per optare per rossetti importanti e blandi trucchi occhi! La sera invece talvolta mi lancio in smokey scurissimi ma rimanendo più soft sulle labbra! Comunque anche per me la differenza tra trucchi day e trucco night è davvero molto sottile e se non fosse per il fattore tempo probabilmente non ci sarebbe nemmeno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, la penso esattamenet come te (e spero che dal post si capisca XD).
      Anche se io a volte opto per dei trucchi occhi, purchè siano veramente di facile e veloce realizzione.

      Elimina
  10. Io opto sempre e volentieri per il makeup n°1: base leggera, un filo di matita o una spolveratina di ombretto satinato con il mascara e punto tutto sulle labbra! Peccato che per lavoro (Profumeria) devo arrivare la mattina già con uno smokey, seppur leggero e poi lì aggiungo il rossetto acceso! Ps. Sono arrivata alla conclusione che il mio MLBB è sicuramente un rosso vivo a base fredda, le mie labbra ma meglio sono solo di quel colore!!! :D

    RispondiElimina
  11. I tuoi consigli sono molto interessanti, soprattutto quando dici di abbinare il rossetto all'abbigliamento o gli accessori per farlo risultare meno vistoso.
    Per quanto riguarda la base perfetta, però, una cosina da dire ce l'avrei.
    Chi ha molte imperfezioni di solito ha una pelle mista\grassa che non può far altro che peggiorare se si usano tutti i giorni prodotti molto pesanti sul viso. Io prima, quando la mia pelle non era il massimo ma tutto sommato ancora accettabile, non usavo quasi mai fondotinta, ma non per questo rinunciavo a truccare gli occhi (le labbra raramente).
    Adesso la mia pelle è decisamente peggiorata, uno dei fattori potrebbe essere anche il fondotinta che ho cominciato a usare tutti i giorni. Ora ho abbandonato (almeno per un po') quello da profumeria per tornare al minerale, ma pian piano spero proprio di eliminarlo ed utilizzarlo solo in alcune occasioni speciali.
    Per quanto possa essere leggero e non grasso, un fondotinta non farà mai respirare la pelle come quando questa è nuda, chi non ne ha particolare bisogno secondo me dovrebbe proprio evitarlo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ammetto di usare un fondo siliconico tutti i giorni e non ho mai avuto problemi.
      Non credo sia il silicone in sè a dare problemi, quanto semmai eventuali ingredienti non graditi alla tua pelle.
      In ogni caso, c'è sempre l'opzione minerale. Ci sono fondi coprenti anche lì.

      Elimina