19 marzo 2013

Bourjois Healthy Mix Serum foundation: a review

Sebbene io abbia questo fondotinta da relativamente poco tempo, mi sento ormai in grado di darvi due dritte in merito, soprattutto in comparazione con il gemello della linea normale che ho già recensito qui.


Partiamo sempre da qualche dato tecnico. Il fondotinta della Bourjois Healhty mix serum viene venduto all'estero a 13-15 euro circa (ovviamente il prezzo dipende dal rivenditore) per 30ml di prodotto. La mia tonalità è la 52 Vanilla. Io l'ho recuperato dal sito Asos, che non facendo pagare le spese di spedizione è decisamente comodo.

La mia idea iniziale, vedendo che la versione normale in mio possesso stava superando la metà di prodotto finita, era ricomprarla senza troppe storie. Personalmente amo questo fondotinta, si adatta benissimo alle mie esigenze e lo trovo un ottimo prodotto. Sfortunatamente, mi sono resa conto che anche sul web era ormai praticamente introvabile. L'unico sito che vi avevo indicato nel precedente post in cui reperirlo, in realtà ce l'ha a singhiozzo e il rifornimento è molto random.
Non so a cosa questo sia dovuto, se l'azienda stia cercando di sostituire la versione normale con quella serum (e non capisco perchè dato che la versione normale rimane un best seller) o se ci siano altri motivi dietro. In ogni caso, cercando ho scoperto che invece la versione serum era piuttosto semplice da recuperare in quanto venduta da Asos (sito inglese che in primis vende abbigliamento, ma tiene qualcosa di cosmetica e non fa pagare le spese di spedizione). Ho quindi deciso di buttarmi e provarlo, anche spinta dalla curiosità di compararlo con la sua versione standard.


Parto con il dire che a livello di confezione già perde. L'healthy mix normale aveva questo meraviglioso meccanismo per cui man mano si usava il prodotto, una pompa interna faceva lo faceva salire (lo potete vedere bene nelle foto che vi ho messo nella recensione qui), evitando così gli sprechi di fondo attaccato ai bordi e al fondo irrecuperabili se non distruggendo la confezione. La versione serum ha una confezione classica, priva di questo meccanismo. Ha un dosatore - e mi mancherebbe altro - ma niente più.

Le numerazioni, come è giusto che sia, sono equiparabili. Ne consegue che se siete un 52 Vaniglia della versione normale, sarete un 52 anche per la versione serum.

A livello di qualità del prodotto, per tante cose non posso che ricitare il mio post sulla versione normale. Sono due prodotti assolutamente simili, per finish, consistenza, coprenza e per target consigliato. Non sono fondi per chi cerca coprenza, ma questo non li rende nemmeno sconsigliati in toto a chi ha diversi problemi da coprire. Semplicemente, creano una base uniforme su cui lavorare molto di correttore (che in teoria è il modo MIGLIORE di coprire eventuali difetti, sebbene sia più lungo e faticoso).
Non hanno un finish matte, ma luminoso. Questo li rende perfetti come fondi da giorno, ma in generale per chiunque voglia un incarnato molto naturale, leggero.

Le differenze tra le due versioni sono più a livello di grado che a livello di mancanza. Nel senso che entrambe si comportano nello stesso modo ma in gradi diversi su alcuni livelli.

L'inci, per chi fosse interessato. Cliccare per ingrandire.

La versione serum è meno coprente della versione classica. Diciamo che in tutto arriva a una coprenza medio-bassa. Da quando lo uso, il correttore è diventato indispensabile, perchè certi rossori o imperfezioni non riesce proprio a coprirli.
A livello di consistenza entrambi sono leggeri, ma il serum lo è ancora di più. Nella confezione parlano di "texture da gel", che ovviamente non è vero, ma rende bene l'idea. Una volta applicato sembra davvero di non averlo (incarnato omogeneo a parte). 
Questi due tratti forse lo rendono più utile nella bella stagione, in cui i rossori sono minori e c'è bisogno di prodotti meno pesanti a causa del caldo.
Infine il vero difetto di questa versione sta nella durata. Per me la coprenza non è un grosso problema, perchè non necessito di grandi cose e più l'incarnato è naturale più sono felice. Tuttavia la durata minore rappresenza invece un difetto innegabile. In generale ho notato che pur fissato nello stesso modo della versione classica (con la cipria Nude della Neve), rispetto a questa dura meno (me ne rendo conto quando alla sera mi strucco e c'è meno fondo da tirare via). Applicato alla mattina, arriva fino a sera, ma con maggiore fatica. Sarebbe interessante fare prove con altre ciprie, ma il dato rimane comunque indicativo nella comparazione.

Tra le due per me la versione classica rimane la migliore e mi spiace sul serio che reperirla stia diventando una specie di impresa titanica. Appena metterò piede in Francia proverò a comprarne una nuova confezione, nella speranza di trovare sia il prodotto in sè che la mia numerazione. Il serum è un sostituto più che degno, ma che presenta alcune pecche che lo rendono meno efficace. Diciamo che se per me la versione classica è degna di un 9, la versione serum non va oltre l'8.
In ogni caso rimangono due ottimi fondotinta, soprattutto per il prezzo a cui sono venduti.
Peccato per la reperibilità. La Bourjois sarebbe una splendida marca da avere in Italia e il fatto che sia stata eliminata è un vero vero vero peccato.

30 commenti :

  1. Hanno riformulato la versione classica di questo fondo, ora è in una boccetta in vetro e dicono che la formula nuova sia molto simile a quella originale.

    RispondiElimina
  2. Sembra un buon fondo anche abbastanza economico,ma credo che non sia adatto alle mie esigenze considerando che la durata è una delle cose più importanti(ho una pelle mista).
    Io uso il fondotinta più primer uniformante Collistar e mi trovo molto bene,dura un sacco e copre i rossori (ma non i brufoli).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La durata comunque la fa tanto la cipria... Io ammetto di usare una cipria che non fa durare anni i fondi, perchè piuttosto leggera.

      Elimina
  3. cercavo questa review,grazie mille :°)

    RispondiElimina
  4. Forse ho trovato il motivo della scomparsa della versione originale di questo fondo *_* https://twitter.com/bourjois_uk/status/314009610140930048

    RispondiElimina
  5. sono d'accordo su tutto quello che riguarda il serum, anche se a me tamponandolo con la hollywood dura bene fino a sera (sempre se riesco a non mettermi le mani in faccia XD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, infatti la durata dipende anche molto dalla cipria che si usa!

      Elimina
  6. Non capirò mai la motivazione di veder sparire ovunque prodotti che ottengono buoni incassi.

    RispondiElimina
  7. Io di questa marca ho provato solo il Bio Detox ed essendomi torvata malissimo, non ho più comprato nessun altro fondo della Bourjois. Il fatto che abbia una bassa coprenza poi non mi invita a farlo, so che non è bello l'effetto maschera del fondo, io stessa non lo amo molto, ma spalmarmi il correttore su tutto il viso per coprire le macchie della couperose è anche peggio :D per cui son sempre alla ricerca di un fondo ad alta coprenza che non faccia l'effetto bambola di cera, ma la cosa non è facile!

    Non amo molto mettere i link del mio blog (mi pare di spammare!) ma son giorni che ti ho assegnato questo premio http://raelmente.blogspot.it/2013/03/sunshine-awards-new-version.html/ e mi dimenticavo sempre di dirtelo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bio-detox ha però il problema comune dei fondi bio, ovvero inspalmabile.
      Ovviamente la coprenza dipende molto dalle esigenze e dalla estesione di ciò che si deve coprire, quindi capisco.

      grazie!

      Elimina
  8. A me piace molto come luminosità questo fondo.
    Se dici che l'altro era leggermente più coprente forse anche meglio. Come hanno già detto anche altre ragazze nei commenti stanno rilanciando la prima versione con nuovo packaging di vetro e aggiunta "radiance". Vedremo un po'...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace tanto l'effetot luminoso *_*

      Elimina
  9. Finito il fondo Lavera, sarei proprio curiosa di provare il Bourjois. Io ho molti difetti da coprire (pelle rovinata dall'acne) ma non mi va di nasconderla troppo perchè mi sembra inutile (chiaramente per me, non giudico chi invece lo fa!) avere la finta pelle di porcellana.. quindi uso comunque fondi leggeri ma che uniformino e si limitino a nascondere i rossori. Preferirei provare però la prima versione da te utilizzata e recensita, perchè non vado di correttore, se non per le occhiaie e per qualche brufolo sparuto. Peccato per l'irreperibilità del fondo, e in generale di Bourjois in Italia, perchè altri prodotti di questa marca mi sarebbero interessati, tipo i blush.. E il poter toccare con mano sarebbe utile per evitare doppioni di colori che già ho!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono del tuo stesso parere. I fondi troppo coprenti non li approvo, meglio lavorare di correttore solo dove c'è davvero bisogno. Ma come te non mi permetto di giudicare chi li usa, se questo fa sentir loro meglio.
      Anche io vorrei tanto provare i blush... E sì, questa marca dovrebbe tornare in italia!

      Elimina
  10. Ultimamente ho trovato la pace dei sensi con lo Chanel Vitalumiere Aqua ma se riuscissi a trovare un sostituto più economico non mi dipsiacerebbe! Sicuramente tra le due versioni chiaramente preferirei la prima, ovvero quella introvabile XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che questo possa essere abbastanza analogo. Non è introvabile, pare la stiano riformulando quindi presto sarà rilanciata nel mercato!

      Elimina
  11. Ottima review, anche io ho usato tutte e due, con il primo mi sono trovata più che bene, ottima coprenza, non mi ha fatto spuntare brufoletti e me ne sono innamorata, in più ho amao il fatto di non sprecare fondo con la pompetta e la confezione ;) adesso ho in uso il secondo ovvero il mix serum, nella tonalità 53, perché avevo letto da qualche parte che dovevo prendere un tono in più (cosa non vera) lo trovo piuttosto leggero ma credo andrà bene per la stagione calda, ho sofferto di acne e certamente le piccole macchie si vedono ma non me ne faccio un problema, tamponato con un po di cipria dura di più il problema lo trovo se va a finire nella zona occhiaie va subito nelle pieghette...come non sono una che piace avere più di un fondo finirò il serum prima di acquistare qualche altro. Ho visto dal sito e da altri blog che la bourjois ha riproposto il primo in versione migliorata, da provare... quindi penso di acquistarlo appena sono al estero o se lo vedo su asos
    ti lascio il link
    http://www.bourjois.co.uk/catalog/make_up/complexion/foundation/new_healthy_mix_foundation

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, vero... dimentico sempre di dirlo (anche perchè potrebbe essere personale) ma il fatto che non facciano venire sfoghi nonostante i siliconi è ottima cosa.
      Grazie per il link ^^

      Elimina
  12. ma come si deve fare per avere la versione classica qui in Italia?
    Tristezza :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ne ho idea. Adesso pare lo stiano per rilanciare nel mercato, quindi forse Asos lo renderà disponibile nel loro sito. Altrimenti... l'unica è andare in paesi in cui viene venduto o farselo spedire se si conosce qualcuno.
      Io l'avevo preso in Francia. Appena torno provo a vedere se è ancora venduto.

      Elimina
  13. Ciao! Ho letto entrambe le recensioni dei fondi Bourjois...io al momento utilizzo il Fit Me di Maybelline, pessima scelta dato che ho una pelle mista/grassa e questo fondo mi fa lucidare un sacco, l'ho sbolognato a mia sorella e lo utilizzerò andandoci coi piedi di piombo finchè non trovo di meglio. Mi incuriosisce molto Bourjois come marca, soprattutto la versione Serum, ho sentito sia molto indicata per chi ha il mio stesso problema. Tu, se posso chiederti consiglio, lo reputi adatto per chi ha la pelle come la mia?
    Non ho grosse esigenze di coprenza, per lo stesso principio di cui parlava AKIRA sopra :)
    Altra magagna: io trovo più difficile reperire il Serum, al limite dovrei affidarmi ad ebay!

    Ti ringrazio, Babi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La versione serum è indicata per chi ha la pelle secca. Per la pelle mista/grassa di consiglia la versione classica attualmente venduta su ASOS

      Elimina
    2. Leggo opinioni molto discordanti...me confusa :(

      Elimina
    3. Leggo opinioni molto discordanti...me confusa :(

      Elimina
    4. Io mi rifaccio alla mia esperienza con entrambi (se guardi c'è anche la review della versione classica) e a quanto detto da Lisa Eldridge. Il serum è consigliato per pelli normali-secche, il classico per miste-grasse. Poi la differenza non è così incredibile, ma quello classico per dirne una lucida molto meno.

      Elimina
    5. Grazie mille per il tuo consiglio, ti ho ascoltata ed ho preso la versione classica...mi sembra super azzeccata :)

      Elimina