31 maggio 2013

God gives talent. Work transforms talent into genius. Anna Pavlova

Anna Pavlova è famosa essenzialmente per due ragioni. 

La prima è ovviamente la sua bravura come ballerina. In un certo senso, ha ridimensionato il balletto moderno (una delle prime ballerine esili, e non muscolose) e la sua interpretazione de La morte del cigno è la più famosa e apprezzata. Se siete curiose, troverete qualcosa cercando su youtube. 
Fu anche una grande ambasciatrice della danza classica, poichè fino ai 50 anni ballò in diversi teatri al mondo portando la danza anche dove non era conosciuta. 


Durante uno di questi suo viaggi, prese vita il secondo motivo per cui Anna Pavlova è celebre. 
Negli anni venti, durante il suo viaggio in Australia, un pasticcere volle omaggiare la ballerina con un dolce a lei ispirato e dedicato. Si tratta di un guscio di meringa di solito accompagnato da crema pasticcera, panna e frutta fresca. 

Chi mi segue su facebook sa che domani voglio cimentarmi proprio con la Pavlova. Sebbene sembri un dolce piuttosto semplice, non fatevi ingannare. La meringa sa essere subdola e non sempre riesce come dovrebbe.
Lidalgirl di A colourful mess mi ha suggerito di accompagnare l'evento con un trucco ispirato alla ballerina. L'idea ovviamente mi ha intrigato ed ecco la mia interpretazione.
Non ho trovato (ma anche perchè ho fatto una ricerca piuttosto veloce e superficiale) notizie specifiche sulle opere da lei portate in scena a parte La morte del cigno (scritta appositamente per lei).  Ho quindi deciso di trarre ispirazione da quella, osservando alcune foto - purtroppo sfocate e in bianco e nero - dell'epoca.





Infine, immagine bonus. Io con i capelli raccolti a chignon. Non abituatevi, odio le foto in cui non ho i capelli sciolti. Ma qui mi sembrava un po' d'obbligo XD


Non starò a spiegare il procedimento, perchè è veramente una cosa lunga e noiosa. L'idea di fondo era creare queste linee grafiche nere, che ricordassero delle ali e allo stesso modo l'angolo interno dell'occhio scuro per ricordare il becco del cigno. Il resto è stato leggermente sfumato con degli ombretti grigi e rosa cipria shimmer e infine un tocco di glitter argentati nel centro della palpebra.
Sulle guance, dato che in teoria le ballerine si coprivano di tinta bianca, ho evitato il blush, mettendo giusto una goccia di Benetint. L'influenza mi ha aiutata: sembro più pallida del solito. Ho invece dato spazio al contouring, per scolpire un po' il viso.
Sulle labbra, ammetto, ero molto indecisa. Alla fine ho scelto Diva, il mio omaggio personale a questa grande figura femminile.

Ovviamente vi darò aggiornamenti sulla riuscita della Pavlova (dolce). Speriamo bene... Odio le meringhe con tutto il cuore ._.

Lista dei prodotti usati:
Paint pot Soft ochre MAC
Palette Sparkle 2 Sleek (Tinsel, Starry night, Glitz and glamour)
Ombretto Gunmetal, Virgin Urban Decay
Ombretto Butterfly Neve cosmetics
Eyeliner in penna Essence linea Sunclub
Matita Pioggia Neve cosmetics (sopracciglia)
Mascara Hypnose Drama Lancome
Fondotinta Healthy Mix Bourjois Serum in 52
Correttore Full coverage Kiko n°2
Cipria Flower perfection Bourjois
Benetint
Blush Harmony MAC (contouring)
Rossetto Diva MAC

14 commenti :

  1. Questo make up è perfetto! Mi piace tantissimo e invidio la tua precisione. E ti invidio anche la capacità di preparare la pavlova... Deve essere buonissima.

    RispondiElimina
  2. Trucco grafico è sempre amore per quanto mi riguarda ma questo in particolare è amore al cubo per via del mix di colori, è sofisticato ma strong... bellissimo insomma *_*
    E poi c'è Diva, che te lo dico a fare? **

    RispondiElimina
  3. SEmbra che tu abbia due piume sugli occhi. Complimenti davvero...

    RispondiElimina
  4. Trucco davvero fantastico, ti è riuscito alla perfezione!

    RispondiElimina
  5. Veramente veramente bellissimo, e ti sta davvero bene.
    Diva è davvero IL rossetto.
    Ogni volta mi fa ri-innamorare.

    Quanto alla pavlova (il dolce), beh è proprio come la danza classica.
    Si presenta elegante e semplice e senza sforzo.
    Ma nasconde fatica ed impegno.
    E un po' di amore...no?

    RispondiElimina
  6. "Odio le meringhe con tutto il cuore ._."

    ecco..parliamone, mi son venute bene solo una volta!
    solo che per la pavlova non puoi mica fare le meringhette.
    i bocca al lupo!

    Il trucco è azzeccatissimo

    RispondiElimina
  7. che meraviglia, l'effetto è riuscito benissimo! Riguardo al dolce, faccio il tifo per te perchè a me le meringhe non sono MAI venute! Tienici aggiornate!

    RispondiElimina
  8. madonna che figata, mi piace tantissimo <3

    RispondiElimina
  9. Stupenda, davvero. Diventi sempre più brava.

    RispondiElimina
  10. Splendida idea e superba realizzazione, parlo del trucco ovviamente, che mi piace moltissimo.
    Con le meringhe ho litigato tanto tempo fa, non voglio più averci niente a che fare se non direttamente in pasticceria, dove apprezzo tutta la loro fragranza. Mostraci il risultato del tuo lavoro, ti prego :D
    ciao ciao

    RispondiElimina
  11. molto molto bello, concordo in pieno con la scelta del rossetto sia per il nome che per il colore :)

    Quando da piccolina facevo danza, ed ho ballato anche sulle note di questo capolavoro ma solo in sala, amavo il momento del saggio di fine anno perché mia mamma, per i balletti di danza classica, mi truccava quasi sempre usando ombretti glitterati tanto sbrilluccicosi e rossetto rosso *_*

    RispondiElimina
  12. Che bello questo trucco, sembrano ali di farfalla!
    Ps. sai che forse le somigli anche un po'?

    RispondiElimina
  13. Ale è fantastico!

    Non sapevo che la Pavlova fosse un dolce dedicato a lei, ne ho sentito parlare spesso ma pensavo fosse solo il nome russo e non mi sono fatta domanda visto che non conoscevo lei.

    RispondiElimina