15 maggio 2013

Memorie di una donna rossetto: today is a Red letter day

Siamo sinceri: i bambini si assomigliano tutti, soprattutto quando sono piccolissimi. 
Eppure le loro madri negheranno questa idea con la stessa veemenza di Giordano Bruno. E dato che spesso sono persino in grado di distinguere i propri gemelli, tutto ciò che noi spettatori esterni possiamo fare è pensare che sotto sotto sono solo apparentemente simili. 
O che forse puzzano in modo diverso.


La stessa cosa si può dire per i rossetti.
Quando ho comprato il mio ultimo rossetto rosso, mia madre mi ha guardato perplessa (ma senza giudizio) chiedendomi perchè prendevo un rossetto rosso se già ne avevo in casa. "Ma non hai già una tonalità simile?". "No, non ho un rossetto rosso fatto così.". E avevo ragione, ovviamente.

Personalmente non amo ripetermi, e pur amando i rossetti rossi ne possiedo pochi e a mio parere abbastanza diversi tra loro. Per un profano saranno semplicemente "rossi", ma non è così.
Come non esiste semplicemente il "blu", o il "verde", non esiste nemmeno il "rosso", se non come concetto astratto di comodo per descrizioni piuttosto generiche.

Quando voi donnine mi commentate dicendo che il rossetto rosso (o altro colore random, ovviamente vale per ogni tonalità come discorso) non vi sta bene, io rispondo sempre con un democratico "forse non hai ancora trovato il tono giusto per te".
E so di avere ragione, perchè ci sono talmente tante sfumature di rosso che è impossibile che non ne esista una che vi sta bene. Forse non vi ci vedete, forse vi sembra troppo... ma che stia davvero male come colore in toto permettetemi di dire che è impossibile.
Anche su di me, alcuni rossi funzionano e altri no. Con l'esperienza e la sperimentazione ho capito più o meno cosa possa starmi bene e cosa è meglio evitare.

Il proprio sottotono può essere utile per muovere i primi passi. L'unica - come in tutto - è evitare di prendere posizioni eccessivamente rigide. Sottotono freddo farà meno a pugni con i rossetti freddi e il caldo con i caldi. Ma non è una regola aurea, solo una idea da cui partire e che può ampliarsi con il tempo.

Io sono una neutral, leggermente gialla e con un pizzico di beige. Sì, è una definzione davvero LOL, me ne rendo conto.
Essere una neutral mi garantisce di poter indossare rossetti rossi freddi e caldi purchè non siano eccessivamente freddi o eccessivamente caldi. Il beige fa in modo che mi donino di più i rossetti leggermenti più saturi o cupi, magari con una punta di grigio dentro. Per esperienza, devo rifuggire tutto ciò che è troppo vivace/intenso o tendente al corallo.
Questi sono i miei rossetti rossi propriamente detti (mancano alcuni ibridi che vedremo più avanti a parte). Sono tutti piuttosto neutri o con un sottotono freddo ma non troppo. Alcuni hanno una nota più cupa di altri.



Red Butler è quello che intendo per rosso neutro cupo con una nota grigia. Vedetelo vicino agli altri: notate come è il più spento della fila? E' quello che spicca di meno, in un certo senso (nella seconda foto si nota meglio). Questo è un bel rossetto piuttosto democratico. Starà bene su diversi tipi di sottotoni, ma potrebbe non funzionare sulle ragazze che hanno bisogno di colori più leggeri. Potrebbe: perchè l'unica per saperlo davvero sarebbe provarselo addosso.

Brave Red e il Kate 10 sono quelli più freddi e intensi, il secondo più pigmentato (probabilmente per via della texture satinata) del secondo. Mentre il Kate lo sconsiglio a chi ha un sottotono propriamente caldo, il primo potrebbe funzionare perchè è meno pigmentato e cremoso, quindi più adattabile.

Dare you ha una punta di marrone che lo rende più ostico. E' il tono che si differenzia maggiormente dagli alti proprio per questo motivo, risulta un po' più mattone, senza essere propriamente marrone. E' un rossetto che consiglierei unicamente a chi ha un sottotono neutro o caldo e che non ha problemi con il marrone, che di solito tende a invecchiare un po'. 
I rossetti propriamente color mattone (soprattutto opachi, come il Viva glam I di MAC), su di me stanno malissimo. Ma l'ho potuto verificare solo provandone uno e notando come mi invecchiava di almeno dieci anni.

Russian red è un rossetto neutro-freddo, leggermente cupo ma non troppo. Non è un colore vivace, è piuttosto saturo. Se non si ha problemi con il finish opaco, è un rossetto che facilmente starà bene a tutte: magari non sarà quello che sta meglio in assoluto, ma è difficile che stia male a meno di non avere labbra dalla forma particolarmente irregolare o sottile.

Già questi pochi colori presentano delle differenze più o meno visibili tra loro. Mancano diverse tipologie di rosso: il mattone, quello che tende al corallo, quello che tende al fucsia... Se non li possiedo vuol dire che non mi convincono su di me o non mi piace il colore in toto.
Capire che tipologia di rosso vi dona maggiormente sta a voi. Partite facendo delle ipotesi: ho un sottotono freddo, proviamo un rossetto dal sottotono altrettanto freddo. E poi verificatele tramite la pratica. Iniziate dai rossetti che già avete a casa, e fate delle prove. Magari basatevi anche sulle certezze che già avete: se vi stanno bene i rossetti fucsia, i rossi più vivaci o quelli che tendono al fucsia/viola dovrebbero starvi bene.
E non fatevi bloccare dall'idea che nessun rosso possa fare per voi, perchè di fatto è impossibile.

Se siete alla vostra prima esperienza con i rossetti rossi, il mio consiglio è Cherry Pie di Neve cosmetics (o eventuali dupes, nel link c'è qualche comparazione utile). E' un rosso che ho trovato parecchio democratico. Per essere tale, cercate un rossetto che sia:
  • costruibile (quindi con una passata visibile ma leggero, con la seconda coprente)
  • con un sottotono bilanciato (o al massimo più tendente al freddo che al caldo)
Un rossetto rosso con queste caratteristico è facile che si adatti meglio a tanti tipi diversi di donna. Non ve lo faccio vedere, perchè non lo possiedo ma l'ho potuto provare e mi ha soddisfatto parecchio.

Questo discorso delle diverse tonalità non vale solo per capire cosa ci dona, ma anche per gli abbinamenti.
Partiamo da un presupposto a caso random: il blu non sta bene con il rosso.
Ma quale blu? Quale rosso?

Per farvi capire cosa intendo, passo a un esempio pratico.
Ho fatto un trucco azzurro-blu piuttosto intenso e vivace. Personalmente non lo abbinerei mai a un rossetto rosso (per gusto personale), ma ho deciso di partire da qualcosa di shock perchè spero che la dimostrazione risulti un po' più chiara.

Qui sono io (ciao!) senza rossetto. Penso che si possa capire perchè lo indosso spesso: praticamente sembra che io non abbia delle labbra. Sob.
Passiamo al look abbinato con alcuni rossetti rossi. Questo post diventerà anche un manifesto del perchè non bisogna provare rossetti con degli occhi eccessivamente intensi/pesanti/carichi: rischiate di giudicare un rossetto a causa dell'abbinamento con gli occhi e magari evitare tonalità che invece - abbinate meglio - vi starebbero benissimo.
Cominciamo.

Opzione numero 1: Brave Red.
L'idea era: occhi vivaci, labbra altrettanto, per la logica dell'analogia. Su di me non mi convince troppo, è come se ci fossero troppi squilli di tromba. Ci sono visi che reggono meglio colori così vivaci accostati tra loro, ma il mio non è uno di questi.
Le strade per abbinare occhi e labbra è lavorare per analogie o differenze, partendo da ciò che vi sta meglio.
Su di me i colori vivaci risultano meno belli dei colori cupi, saturi (avessi fatto un trucco sul grigio/blu antracite, avrei avuto meno problemi). Vivace + vivace rischia di non funzionare e sembrare - dal vivo - veramente eccessivo. In foto è un po' più attenuato, ma mi sembra sia ancora abbastanza palese l'effetto "un po' troppo".


Opzione numero 2: Diva (tamponato) di MAC. [Diva non è stato mostrato prima perchè vorrei inserirlo a parte con i toni scuri, perchè di fatto è parecchio cupo].
La mia preferita, giocata sulle differenze.
Vivace + scuro.
Il rossetto smorza un po' la vivacità degli occhi, rendendoli un po' meno forti e il look sembra più elegante del precedente, persino meno "squillante".
Su una persona che regge meglio i colori vivaci ma non quelli scuri, risulterebbe eccessivo.


Opzione numero 3: Rimmel Kate n°9 [non mostrato prima perchè è più un fragola che un rosso vero e proprio e trovo stia un po' a parte con colori come Rebel di MAC]
Giochiamo sulle similutudini tra toni. Questo è un rossetto con un sottotono freddo tendente un po' al fucsia o al color bacca (quindi con una punta di viola dentro). Mi sembra ci sia una sorta di filo conduttore tra queste tonalità e seppur l'insieme risulta ancora troppo vivace su di me, mi sembra che occhi e rossetto si intonino meglio.


Russian red non lo avrei mai abbinato a questi occhi perchè è troppo *rosso puro* (e il finish opaco non aiuta), il risutato sarebbe stato sgradevole perchè ridondante senza un filo logico dietro.
La punta cupa di Russian Red lo rende più affine ad azzurri/blu/verdi con una punta di grigio al loro interno (o in generale che tendono al grigio o all'antracite), come Haigh di Urban Decay:



Un rosso come Dare you (sul mattone), poi, al blu in generale non lo abbinerei mai.

Quello che dovrete fare è quindi cercare di capire qualche coordinata base per ogni rossetto rosso che avete. Scuro o vivace? Freddo o caldo (tende al blu o al giallo?)? Cupo? Intenso? Con una sfumatura viola o grigia o arancione o mattone...?
E poi provate. Muovetevi prima cercando le analogie: ombretti con la stessa sfumatura viola, grigia, mattone... O altrettanto cupi o altrettanto vivaci. E provate. Se l'analogia non funziona, provate con il contrario. E' un rossetto vivace? Provate ad abbinare un trucco occhi cupo (basta anche uno smokey stra veloce con un po' di matita nera o grigia o blu o marrone sfumata).
Se nulla di tutto ciò vi convince (può capitare), allora passate alle misure drastiche: trucco neutro sugli occhi finchè non capite cosa fare di lui. A me è capitato in passato con alcuni rossetti, come Lady Danger.

E ora qualche linea base su cui muoversi. Come vi ho spiegato qui sono solo delle indicazioni, e si basano quasi esclusivamente sulla mia esperienza. Per capire se fanno anche per voi, potete solo provare, provare, provare...
Trovo che i rossi neutri-freddi facilmente si abbinino bene agli ombretti oro e ai viola (in particolare quelli che tendono al blu/freddi).

Russian Red

Quelli più vivaci (come Brave Red), dato che il mio viso regge poca "vivacità", preferisco abbinarli a trucchi più naturali, magari sul grigio, sul viola prugna o sul dorato-bronzo. Se voi la reggete maggiormente, provate accostamenti diversi, ma eviterei in ogni caso accostamenti esageratamente brillanti. Di solito questa è la categoria che preferisco abbinare ai trucchi neutri in generale.
I rossi che tendono al fragola/lampone/amarena mi piace abbinarli al verde, soprattutto quello che tende allo smeraldo. O con i grigi/taupe.

Red Butler - Catrice

I rossi più caldi (tendenti al giallo o al marrone) preferisco evitare di mischiarli con toni freddi e vivaci, perchè creano dei contrasti che non sempre mi piacciono. Preferisco abbinarli con l'oro/bronzo, con smokey marroni scuri, o con colori che abbiano in comune le stesse note. Quelli che tendono più al rosso-arancio (tipo Lady Danger) non mi dispiacciono con l'azzurro pastello (tenue, non vivace altrimenti diventa troppo squillante).

Dare you MAC

Queste sono alcune linee generali.
Se state pensando che ho detto un po' tutto e il contrario di tutto... beh, avete ragione. D'altronde sono colori, non matematica. 2+2 non fa sempre 4 in questo caso e una regola valida per un viso, non lo è per un altro.
L'idea è imparare ciò è valido PER NOI, attraverso un po' di pratica. Personalmente non amo le categorizzazioni, perchè nessuno è uguale, ognuno è per sé e così bisogna ragionare: dobbiamo trovare le regole o almeno le linee guida valide per il nostro viso attraverso il nostro gusto.
Insomma, sperimentate, sperimentate.

Dato che sono certa di non aver coperto tutto il copribile con questo post, ho deciso che attenderò voi e le vostre eventuali domande. Se saranno un numero sufficiente (almeno una decina) farò un post FAQ dedicato al rossetto rosso.

Attendo le vostre perplessità, i vostri commenti, le vostre opinioni e ovviamente anche qualche complimento non fa schifo XD
Alla prossima.

Memorie di una donna rossetto:
Sesta lezione: "Give me some rouge!", piccola ode al blush

46 commenti :

  1. Preparati a domande su "oddio, non so quale sia il mio sottotono", tanto per cominciare. XD

    Comunque, i metodi di abbinamento non li avevo mai analizzati razionalmente, mi sono sempre basata sull'intuizione (spesso vaga) e sull'occhio. Ah, l'utilità di mesi e mesi passati a studiare la storia della pittura occidentale.
    Avere una sorta di razionalizzazione è utile anche per chi come me si fa un po' meno pippe e fa più tentativi (e magari mi consente anche di non perdere l'autobus perché non riesco a capire subito quale rossetto funzioni meglio).

    Sai che io devo ancora sperimentare bene con Lady Danger? Più che righe blu di eyeliner o blu nella piega non mi sono azzardata troppo. Dovrei vedere come funziona con gli azzurri cupi (i miei colori non reggono i toni pastello), seguendo il metodo del contrasto. Ci ragionerò su (magari provo anche domani, se non mi dilungo a colazione).

    Evviva i pippardoni comunque!
    (e gli sharpei XD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà anche io vado a occhio. Motivo per cui ci ho messo un sacco a capire come razionalizzare ciò che faccio per poterlo spiegare.

      Elimina
  2. il commento di lidalgirl mi ha fatto molto ridere, perché la prima domanda l'ho pensata anch'io :)
    potrei scrivere la storia della mia vita utilizzando come filo conduttore (fil-rouge, guardacaso) i rossetti rossi che mi sono comprata, anche se ripensandoci ora sono tutti abbastanza simili tra loro come sottotono.
    credo che quando alcune donne (e spesso anch'io sono tra queste) sostengono che il rossetto rosso non sta loro bene, in realtà intendono dire che non si sentono a loro agio indossandolo. io ho un po' i labbroni e con il rossetto rosso mi pare di avere un semaforo in faccia. in genere preferisco i toni che tendono al lampone, chissà, nella mia testa forse non sono rossi.
    comunque farò delle prove anche di abbinamento al trucco seguendo i tuoi suggerimenti, perché attualmente se uso un rossetto "con personalità" (può essere anche un fucsia, per dire) tendo a non truccare gli occhi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un classicone.
      "Penso che questo ombretto funzioni meglio su sottotoni caldi"
      commento: "eh, io non so che sottotono ho e impazzisco!"

      XD

      Elimina
    2. Capisco il non vedersi, ma è diverso dal commento malinconico "a me non stanno bene!".
      Se si vuole usarlo, si può fare. Bisogna ovviamente solo capire come ^^

      Elimina
  3. mi ritrovo in molti punti del post, ero la prima a dire "gli ombretti blu e verde mi stanno male" e ora sono tra i colori della mia *comfort zone*, così ero la prima a dire "il rossetto rosso mi sta male", però nonostante il mio atteggiamento tipico da 6 ho continuato a provarci e ho capito che
    1. il trucco monocolore blu intenso forse forse non mi sta così bene, un punto luce e la definizione nella piega sono fondamentali XD
    2. i rossetti rosso arancio o mattone mi stanno male a prescindere, ma mi stanno peggio se ho gli occhi struccati, ecco perché pensavo che tutti i rossi mi stessero male XD

    RispondiElimina
  4. Quando hai citato l'abbinamento Lady Danger ad un azzurro pastello mi è venuto in mente un video bellissimo di Lisa E. dove ricreava un makeup vintage ispirato a The Birds di Hitchcock che ho adorato, lei ha usato un arancio/pesca, comunque penso si presti bene anche al rosso aranciato! Io ho acquistato da poco il Kate 09 ma finora mi sono solo limitata con trucchi viola e alle righe di eyeliner! Proverò senz'altro con il verde smeraldo, penso possa funzionare anche su di me questa combo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3 Lisa, me onorata all'idea che ti sia venuta in mente leggendo il post.

      Elimina
  5. innanzi tutto complimenti per il trucco vivace azzurro che hai fatto per la prova abbinamento.. non so se sia la tua indubbia bravura sulla sfumatura vella piega, o la forma già naturale da vera diva del trucco occhio.. fatto sta che più mi impegno dopo essermi ispirata dai tuoi post e meno mi viene questo disegno così lungo e soft come lo fai tu.. tornando al rossetto da abbinarci.. tu hai trovato l'equilibrio con il Kate di Rimmel.. io invece ci vedo stra bene il DIVA! ma qui torniamo a quello che dici sempre tu.. ovvero lo sperimentare su di noi e cosa noi ci percepiamo come bello proprio addosso a noi stesse: io mi vedo meglio con lo scuro rispetto al chiaro e con i cupi rispetto agli sheer.. (non credo sia giusta la dualità ma fa capire cosa intendo!).. quindi su di me, per come sono abituata al trucco sul mio viso, mi vedrei meglio con un prugna scuro, un viola ma forse anche un marrone, ma mai mi vedrei con un arancio, o un corallo "puro" aranciato... che solo al pensiero mi si rizzano i peli in testa :P comunque da quando te l'ho visto la prima volta indossato il mio cuore è sul Film Noir e spero di riuscirlo a provare prima o poi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh sì, sperimentare è l'unica via. e adattare tutto alla nostra persona, come giustamente dici.

      Elimina
  6. io per adesso vado a tentativi ed errori, per la serie provo tutti i rossetti fino a che non trovo quello che si abbina al trucco occhi.... le uniche certezze che ho per ora sono che: sto meglio con i rossetti leggermente cupi rispetto a quelli più chiari e sgargianti e che con un trucco occhi sul viola posso mettere un rossetto di qualsiasi colore.. spero di affinare la tecnica e imparare altre cose... :P

    PS:
    invidio:
    1)la tua capacità di percepire sottotono-sfumature
    2)la tua capacità di mettere l'eyeliner e nello specifico di fare la codina finale

    PSS:grazie per avermi fatto scoprire i MLBB,mi hai aperto un mondo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i tentativi e gli errori sono il modo migliore per imparare! e le certezze che hai sono già più che sufficienti per muoverti nella materia.

      grazie ^^

      Elimina
  7. Molto, molto interessante. Io ho qualche rosso che non uso, o che uso ma solo tamponato con le dita, perchè: a)ho rossi molto saturi e spiccano un sacco sul mio viso, accentuandone il pallore e i difetti, se non ho fatto una base super coprente e prefetta b)riesco a vederli bene solo correggendo con una matita le mie labbra che sono piccole rsipetto al viso (come fa Lisa nell'ultimo meraviglioso video con la modella), ma la matita la uso solo quando ho tempo, e quindi prevalentemente la sera (e io non esco molto di sera :P). In più non ho ancora trovato un abbinamento matita-rossetto soddisfacente per tutti.
    Devo procurarmi almeno un rosso sheer da usare per il giorno! Sperimenterò ben bene i rossetti che non uso cambiando abbinamenti col blush e gli ombretti, tentando di costruirmi una "guida" di modo da non brancolare nel buio quando mi trucco :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a mio avviso è proprio il bello di una carnagione molto chiara: i rossi saturi spiccano molto e fanno contrasto. bisogna solo capire come rendere e valorizzare al meglio quest'effetto (e vedercisi, soprattutto: a me ha richiesto anni capire che sto molto meglio con un rosso cupo che con un color labbra o un rosa -per quanto questi mi stiano bene-). ;)

      Elimina
    2. anche io ammetto di amare molto il contrasto con la pelle chiara. fa tanto biancaneve XD
      ma lì è questione di vedersi e capire quale tonalità ci sta meglio e non ci rende troppo emaciate.

      hai provato cherry pie? quello alla prima passata è abbastanza sheer...

      Elimina
  8. Potrei passare ore a leggere i tuoi post in cui parli di rossetti rossi<3
    Io con il rosso ho un rapporto particolare. Quando lo indosso - soprattutto RR mi fa quest'effetto - mi sento molto femminile e mi piaccio anche abbastanza. Il problema è he raramente la mattina mi sveglio e sento di voler sfoderare il mio lato femminile. Di conseguenza riesco a sfruttare molto più rossetti scuri, che comunemente sono percepiti come più difficili, rispetto ad un bel rossetto rosso. Ultimamente ne ho uno di Clarins, semisheer con una nota di marrone, che porto più spesso. Ma quando metto Russian Red sono ben altre soddisfazioni; è pazzesco, me lo guardo e dico "ma quanto cacchio è bello questo rossetto?!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io, anche io XD
      Però a volte mi sento abbastanza femminile la mattina da volerli usare, soprattutto se li abbino a qualcosa nell'abbigliamento. spesso aiuta.

      RR <3

      Elimina
  9. Ma quando (e io spererei mai) finirai le memorie di una donna rossetto le farai rilegare e mettere in vendita? No perchè io avrei giusto una decina di persone a cui regalarle XDDD

    Ho sempre fatto una fatica assurda ad abbinare un trucco occhi al rossetto rosso che non fosse una semplice riga d'eyeliner, da quando ho Lady Danger la vita è molto più semplice <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah XD
      LD <3 e io che pensavo che abbinarlo fosse un casino...

      Elimina
  10. OK dovrei stamparmi il post e attaccarlo in bagno, però è un po' lungo...
    Potresti farne una versione stampabile tipo diagramma o tabella! =)
    Domanda: Esisto una combinazioni calda/freddo che possano funzionare?
    Alla fine come rosso MAC ho scelto MAC Red, trovo che mi stia decisamente meglio di Russian Red, grazie anche alla tua consulenza e quella di Misato! =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie ^^
      combinazioni caldo/freddo, uhm. diciamo che io provederei muovendomi su tonalità semplici, come il prugna (quindi più caldo del viola freddo) con un rosso alla MAC Red. Ammetto che con i rossetti rossi (neutri/freddi) preferisco colori che tendono al freddo, ma potrebbe essere una fissa mia.
      L'unico è Lady Danger che per me funge bene con gli azzurri pastello (ma davvero tenui, eh) o con i blu scuro.

      Elimina
  11. Sì, io sono una di quelle che abbina il rossetto rosso a un trucco occhi super neutro.. ho paurissima di incasinarmi coi colori XD
    Prometto che proverò le tue linee guida per cavarci piede un minimo ;)

    RispondiElimina
  12. Molto interessante!!!

    La tua descrizione del sottotono è quella che di solito faccio di me stessa, e questo spiega perchè i rossetti che ho comprato leggendo il tuo blog sono sempre andati bene al primo colpo!! :)
    lucrezia

    RispondiElimina
  13. Per me il vero problema è che non riesco a vedere i sottotoni nei colori. Guardando ad esempio gli swatches che hai fatto vedo se un colore è saturo o meno, più o meno cupo ma per individuare il sottotono devo mettermici proprio d'impegno e non è detto che c'azzecchi XD
    Forse è solo una questione di allenamento ma finchè non avrò capito come individuare i sottotoni me ne rimango nel mio quadratino-comfort-zone :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è allenamento e forse anche un po' di predisposizione aiutata dall'allenamento.
      Non credo di avere modo nè gli strumenti per spiegare come vedere i sottotoni etc... Servirebbe qualcuno che con i colori ci lavora di professione ._.

      Elimina
  14. Ecco, io adesso vorrei il tutorial del trucco occhi sull'azzurro :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà è banale. Ho usato una matita azzurra come base, sopra un ombretto turchese e sulla piega uno blu scuro dalla original sleek!

      Elimina
  15. In questo post mi sento "sgridata" e positivamente aggiungo. E' un post che mi sprona, ma non ad usare il rosso in senso assoluto, bensì a guardare oltre le apparenze.
    Hai posto delle domande a cui effettivamente non avevo mai pensato e creato delle situazioni che nascono ogni qualvolta si realizza un makeup.
    "Sgridata" perchè ho spesso detto che non mi trovo bene con il rosso, "non mi vedo", invece poi ho trovato il MIO rosso: il Rimmel n.107 Lasting Finish Matte di Kate Moss. Inizialmente pensavo di aver fatto una cavolata e che quel rossetto mi sarebbe rimasto sul groppone, successivamente ho visto "armonia" nel mio viso e sai perchè? Perchè ora pensandoci sbagliavo una cosa fondamentale: l'abbinamento. L'effetto totale pregiudicava l'utilizzo di un rossetto, dall'altro lato lo premiava con altri tipi di accostamenti.
    Detto questo, io ho letto tutto il post, e lo dico non per aggiungere un bollino simpatia alla mia persona, bensì per puntualizzarti che il tuo "tutto e contrario di tutto" mi ha offerto dei punti di riflessione. Il tuo memoriale da Donna-Rossetto è utile, per chi come me guarda perplessa i rossetti e si chiede con quale criterio siano stati creati.
    Un'altra precisazione: io ho lo stesso problema di Chiara, Golden Violet: non riesco a vedere i sottotoni nei colori. Questo non è bello quando ad esempio devi abbinare un rossetto ad un trucco occhi, perchè è proprio il sottotono che fa da collante per unire le due parti del viso.
    Probabilmente ti sembrerà pesante la richiesta e anche scontata, ma non ho vergogna nel proportela perchè mi piace imparare ed imparare da chi sa spiegare. Giusto a proposito della tua richiesta a fine post, mi piacerebbe che parlassi dei sottotoni nei colori (non il sottotono della pelle come anticipa Lidalgirl :P ) e ti chiedo scusa anticipatamente se questa richiesta è troppo scontata o noiosa. Ho cercato qualcosa sul web prendendo spunto da questo post prima di tediarti con questa richiesta, ma le regolette classiche non mi sono mai piaciute. Poi ti accorgi della differenza che passa tra uno che spiega le cose giusto per assemblare delle parole, e chi ti spiega qualcosa perchè ha realmente capito il concetto che sta sviluppando.
    Detto questo è il caso che io prema "pubblica" commento.
    Grazie Alessandra :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, meglio. Non importa partire da preconcetti, se poi si prova e si sperimenta. Io cambio spesso idea!
      Il tutto e il contrario di tutto penso renda bene l'idea che l'unica via per avere conferme alla fine è provare su noi stesse. E che l'eccezione è sempre possibile.

      Sui sottotoni, posso provare a pensare a qualcosa... Ma ammetto che non sono certa di riuscire a spiegarmi bene e non vorrei sembrare presuntuosa. Servirebbe qualcuno che i colori li studia e li usa per mestiere. Temo di non avere le basi per spiegarmi bene.

      Elimina
    2. Grazie lo stesso, ad ogni modo se cambierai idea per un post di quel genere, spiegato nel modo che più preferisci, lo leggerò con molto piacere.

      Ps: non sentirti presuntuosa nell'eventualità in cui decidessi di farlo, per quel che mi riguarda io lo leggerei con la chiave di chi vuole imparare :) ... almeno parlo per me :D

      Elimina
  16. Non mi vedo col rossetto rosso... non ne compro praticamente MAI! Non so perchè... mi spaventa.
    Però so che mi stan meglio i rossi più cupi e meno squillanti anche se questi ultimi (tipo il 10 di Kate che possiedo) vorrei portarli con più naturalezza... ma non riesco ç_ç.
    Per dire mi sento più a mio agio con un fucsia acceso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no. Il rosso non deve spaventare. Se ti piacciono i fucsia, puoi sempre provare qualcosa che sta a metà tra i due...

      Elimina
  17. Mi ha fatto sorridere la tua definizione di sottotono anche io mi sono sentita identificata, brava! Tempo fa Lisa Eldridge ha fatto un video dei rossetti rossi che io definirei educativo e grazie a quel video tento di dare con il mio rosso perfetto (impresa impossibile), non ho tantissimi rossetti rossi e ho i miei classici: il mate 06,07 di revlon; il ruby woo e il chilly di mac e ho comprato un paio della najoleary che sono realmente comodi, comunque personalmente non riesco ad usare il rosso freddo ( con quella punta di blu) di giorno e quindi in automatico il rosso di giorno per me è quello con una punta di marrone al suo interno (tipo chilly di mac) o al revlon lipbuitter rosso Candy Apple abbinato a una semplice riga di eyeliner o a una sfumatura col marrone molto easy non so abbinare il rosso a un trucco colorato, mi vedo too much e finisco sempre con un nude, credo che la tua premessa è importante provare sempre, ti ho scoperto grazie a questa "rubrica di donna rossetto" e mi piacciono tantissimo questi tuoi post

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel video era meraviglioso <3
      grazie ^^

      Elimina
  18. Ottimo post, i miei complimenti!
    Io sono un sottotono freddo, forse con una punta di neutro (ma si può?) comunque freddo, è comprovato.
    E le mie labbra non sono nemmeno tanto carnose sigh.
    Per ora mi trovo bene con Ruby Woo (!!!!!) acquisto compulsivo. Però devo mettere la matita intorno, se no non mi ci vedo (e così riesco a rendere le labbra anche un po' più piene ehehheh).

    Mi piacerebbe provare russian red, penso che potrebbe starmi bene, solo che mi frenano le labbra poco carnose :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse sei neutra con una punta di freddo ^_-
      La matita è normale: i matte fanno questo effetto.

      RR è così simile a RW... che non so se ne vale la pena.

      Elimina
  19. questo post è meraviglioso quanto utile,davvero.

    Ogni donna ha il suo rosso,ne sono convinta. per me rappresente la confort zone mentre mi spaventano toni diversi(vedi i fucsia che mi piacciono e spaventano parecchio). Mi capita ancora di prendere qualche cantonata,specie se non provo il rosso in questione prima di acquistarlo,ma ci sono stati dei miglioramenti.

    Il problema si pone quando voglio abbinare al rossetto qualcosa di diverso dal caro e amato look da pin up(nel mio caso dei poveri)seguirò i tuoi consigli,è tempo di sperimentare... *_*

    RispondiElimina
  20. Adoro i rossetti rossi *__* ma ammetto di non sperimentare molto,li abbino al solito trucco occhi nude o al massimo con un oro freddo shimmer usato come unico ombretto.Seguirò alcune delle tue direttive e magari ne verrà fuori un abbinamento meno banale.

    RispondiElimina
  21. ma io ero straconvinta di aver commentato e invece no o_O
    mi sogno le cose! (forse avevo pensato di averlo fatto quando l'ho condiviso su facebook. vabbé XD)

    mi chiedevo... Lady Danger l'hai quasi escluso per parlarne altrove?
    Essendo il mio rosso sperimentale del momento idee da qualcuno che non ce l'ha da un mese mi interessano tantissimo... e spero anche nella versione del post per i rossetti vampy perché penso che ti verrebbe benissimo <3
    (e ce ne stanno una marea che ti stanno da dio XD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LD avrà una trattazione separata perchè quanto detto per la tipologia di rossi qui trattati, non vale per LD.
      I rossi aranciati sono complessi da abbinare. Soprattutto quando sono come LD e possono risultare "sparati" su parecchie tipologie di persone (su di me è piuttosto sparato).

      Elimina
    2. ottimo *________*

      anche su di me direi XDDDDD

      Elimina
  22. Post sempre più interessanti.
    Io il rosso lo abbino un po' con tutto, non mi ferma nulla, forse l'unico colore con cui lo vedo troppo su di me è l'arancio o i trucchi fuchsia per i quali scelgo di più le tonalità fragola, berry o direttamente più violacee.
    Devo studiare meglio la cosa comunque perché vado sempre molto ad intuito e quindi il rischio di toppare è sempre alto.

    RispondiElimina