21 giugno 2013

It's a MAC MAC world: una guida pratica. I rossetti raccontati da una Donna rossetto.

Spesso, soprattutto da quando ho aperto la pagina Facebook, mi capitano domande in cui mi si chiede perchè compro praticamente solo rossetti di MAC e non guardo magari alternative più economiche (ma buone).
Ammetto che sono una abitudinaria, e quando una squadra vince io non la cambio facilmente. Così i rossetti MAC: appurato che la loro qualità era incommensurabile, ho smesso di cercare alternative. Ovviamente si fa largo anche le priorità personali: preferisco comprare un rossetto ogni due mesi e godermelo fino in fondo piuttosto che comprarne in quantità maggiore più spesso.


Il problema maggiore con i rossetti è che bisogna avere molta fiducia in loro. Bisogna essere certe che non sbaveranno, che non andranno sui denti, che non inizieranno a perdere colore creando strane macchie sulle labbra... Soprattutto se siete amanti dei colori non proprio nude. Ebbene, io nei rossetti MAC ho una fiducia quasi cieca.

Come dissi una volta, un buon rossetto è come un buon assorbente: non devi renderti conto di averlo addosso.

I rossetti MAC hanno ancora un prezzo tutto sommato decente (18,50 euro al momento, ma purtroppo si vocifera di un nuovo aumento di cinquanta centesimi imminente) per una qualità ottima. Spesso superano senza fatica anche il confronto con marche molto più blasonate, che non riescono a garantire le stesse performance.
Tutto meraviglioso, però vi vedo. Entrate da MAC e vi trovate di fronte allo stand dei rossetti e li vedete divisi per finish (che diavolo è il finish?! qui avevo dato qualche dritta) e nei vostri occhi la luce si spegne.

Iniziamo dal principio. I rossetti MAC vengono divisi appunto per finish, come ultimamente molte altre marche (come Kiko) stanno iniziando a fare. E' una cosa furba, perchè - sapendo ogni finish a che resa corrisponde - la vostra ricerca sarà facilitata. Per ogni finish vi darò una breve descrizione generica e le mie impressioni al riguardo.
Per una panoramica generale - seppur parziale - dei miei rossetti MAC guardate questo post.
Per ogni rossetto che cito darò il link per vederlo swatchato sulle mie labbra.


.Glaze
E' il finish più sheer (= lucido e poco coprente) disponibile in casa MAC. Può essere un buon trampolino per chi ha poca dimestichezza con i rossetti, perchè rispetto a un classico gloss saranno meno appiccicosi e più cremosi. Tuttavia, nel suo "pregio" di essere poco impegnativo stanno anche i suoi difetti. In primis, la durata non sarà eccezionale proprio per via della sua consistenza che tenderà a scivolare sulle labbra e quindi a sparire prima. Inoltre, la poca pigmentazione potrebbe rivelarsi insoddisfacente soprattutto per chi ha le labbra poco pigmentate, ma anche per chi le ha pigmentate e vedrà le labbra rimanere dello stesso colore.
Takikopensiero: io non ne possiedo. A parte che avendo le labbra poco pigmentate su di me si vedrebbero veramente poco, non amo i finish troppo sheer in generale. Inoltre, pensiero personalissimo lo so bene, 18,50 per un rossetto sheer sono secondo me veramente troppi, dato che per la coprenza c'è bisogno di meno sicurezza di durata/resistenza. Ci sono ottimi rossetti analoghi in altre case a molto meno.

.Lustre
Non confondetevi con i glaze: i lustre possono essere anche molto pigmentati e si riconoscono dal finish lucido, simile a quello di un gloss molto coprente. Alcuni possono essere costruibili, fino ad arrivare a una pigmentazione degna di nota.
Come per i glaze le pecche stanno nella durata e nella resistenza per i medesimi motivi. Tuttavia, rispetto ai glaze, la maggiore pigmentazione richiede qualche precauzione in più, come contornare le labbra con una matita trasparente onde evitare che sbavino.
Takikopensiero: anche in questo caso non ne possiedo per gli stessi motivi elencati prima. Ne ho provati alcuni - Capricious e Plumful - ma sia la pigmentazione (per quanto costruibile) sia la durata (scarsina in entrambi i casi) mi hanno deluso profondamente.

.Cremesheen
Se i lustre avevano un finish lucido, simile a un gloss, i cremesheen hanno un finish cremoso. Come fossero un burrocacao mooolto pigmentato. La pigmentazione è quasi sempre ottima e costruibile. Sulle labbra sono assolutamente confortevoli per via della loro consistenza cremosa e anche la stesura è facilitata per lo stesso motivo. 
Di nuovo, però, la consistenza cremosa non facilita la durata e la resistenza, ragion per cui anche in questo caso bisogna prendere delle precauzioni come la matita trasparente per il contorno. Rispetto ai precedenti però, anche senza precauzioni, la durata è nettamente migliore.
Takikopensiero: penso che sia il finish più rappresentato nel mio kit. Ne fanno parte On hold, Brave red, Dare you, Crosswires e l'amato Modesty. Quando li indosso, contorno sempre le labbra con la Borderline di Too Faced perchè tendono a depositarsi nelle rughette intorno alle labbra, ma la loro resistenza è in media buona. Probabilmente quello che garantisce la performance migliore è Brave red, ma anche gli altri se la cavano. 
Questo è uno dei finish che consiglio maggiormente, soprattutto per chi ha un rapporto non proprio idilliaco con i rossetti. La consistenza li rende piacevoli da tenere sulle labbra, e il finish piuttosto lucido li rende meno impegnativi e più luminosi.
Ottimo finish tra cui pescare il proprio MLBB!


.Frost
In questo caso il finish è metalizzato, quindi con riflessi metallici (dorati, argentati...) su base piuttosto pigmentata e costruibile.
Rispetto ai precendenti iniziano ad essere più "secchi" e quindi più resistenti. Se dovessi pensare a un termine per descrivere la loro consistenza, direi leggermente cerosa. Si stendono con facilità.
Takikopensiero: LA MORTE. Ne possiedo due e credo che siano tra i meno "metallici" presenti. Plum dandy, con un riflesso dorato che d'estate funziona bene, soprattutto se messo sopra una matita rossa che ne attenua l'effetto. Odyssey, con un riflesso metallico freddo ma piuttosto blando. Ho smesso di guardarli perchè non mi piacciono e non credo che mi stiano bene in toto.
Questo è un finish DA EVITARE, soprattutto se siete alle prime armi e soprattutto se cercate un rossetto che vi valorizzi. A meno di non trovarne alcuni piuttosto blandi (come questi sopra citati) o blandirli voi con alcuni accorgimenti (tipo una matita sotto per accentuare il colore della base), il finish è tutto tranne che naturale e l'effetto potrebbe non essere dei più eleganti. Tipo Jersey shore.
Per me questo è un finish professionale, che ha un suo senso unicamente per ottenere particolari effetti nei servizi fotografici o nelle sfilate. Non è un finish da persona che si trucca per valorizzarsi perchè di fatto non valorizza una cippa.
Se vi piace l'effetto, pace. Ma se state semplicemente cercando un rossetto da mettervi addosso, cercate altrove.


.Amplified creme
Descriverli è complesso. Diciamo che sono una versione potenziata dei cremesheen, meno cremosa e più pigmentata. Il finish risulta a metà tra il cremoso dei cremesheen e il satinato dei satin. La resa del colore è sempre ottima e la durata è decisamente sorprendente.
Takikopensiero: sono tra i finish meglio riusciti di MAC. Li consiglio di cuore, soprattutto se trovate dei colori che vi soddisfano. Io ne possiedo - purtroppo - solo due: Girl about town e Dark side, e la loro durata e resa mi stupisce ogni volta. Praticamente potrei anche usare la carta vetro sulle labbra, loro resterebbero lì a ridermi dietro (e vorrei vedere: carta vetro sulle labbra? ma sei fuori?). Sulla durata spesso e volentieri battono persino i Satin che in teoria dovrebbero essere più resistenti. Mi piacerebbe averne altri ma non ho trovato colori che mi piacessero abbastanza (troppi nude, troppi fucsia-corallo).
Anche questo è un buon finish dentro cui pescare un MLBB, soprattutto uno di quelli leggermente più pigmentati e intensi delle vostre labbra.


.Satin
Un passo indietro rispetto l'opaco completo dei matte. La pigmentazione è alta, la consistenza piuttosto dura ma ancora lavorabile e il finish è quasi opaco ma non del tutto. Questo li rende senza dubbio meno impegnativi dei matte, sebbene dovrebbero garantire le medesime prestazioni (alte) per durata e resistenza.
Anche questo è un finish in cui cercare il proprio MLBB.
Takikopensiero: boh. Cioè... Ammetto di non averli ancora capiti. Le loro prestazioni sono ben poco uniformi: alcuni si comportano in maniera più che decente restando perfetti per molte ore, altri proprio per niente. Io ne possiedo diversi, tutti comprati dopo aver appurato che la durata era buona. Captive e Rebel sono sicuramente quelli che se la cavano meglio. Film noir è un gradino sotto ma comunque se la cava.
MAC Red che fa parte della categoria è uno dei miei grandi crucci: su di me non resiste nemmeno un'ora e infatti non l'ho mai comprato nonostante lo abbia provato in negozio più volte. Paradossalmente, Brave red - che in teoria per finish e consistenza dovrebbe avere prestazioni decisamente minori - si comporta molto meglio. 
Quello che posso consigliarvi è di provarli prima dell'acquisto e di tenerli su qualche ora prima di decidervi a comprarli. La delusione potrebbe essere forte.
Quando durano, sono un ottimo finish. Peccato per questa eterogeneità.


.Matte
Finish completamente opaco. Pigmentazione altissima e durata ottima. Consistenza piuttosto dura e non facile da lavorare/stendere. Si consiglia di applicarli con un pennello, soprattutto sui bordi. Non hanno bisogno di particolari precauzioni, ma una matita tono su tono con cui contornare i bordi anche post-applicazione non è una cosa negativa (e vi aiuta a ridefinire i bordi se non avete pennelli appositi). La consistenza sulle labbra potrebbe non essere piacevole: tendono un po' a seccare le labbra (chi più chi meno) e questo potrebbe infastidire. Idratate bene prima di applicarli (ma togliete il burrocacao prima con un fazzoletto, altrimenti non vi reggono).
Takikopensiero: amori. Li amo, perchè mi fido di loro ciecamente. So che non mi abbandoneranno e in media mi resistono una intera giornata senza dover intervenire con eventuali ritocchi. La resa del colore è sempre meravigliosa. L'applicazione richiede un po' di tempo e pazienza per evitare di sbagliare (e nel caso, si vedrebbe quindi meglio prendersela con calma), ma ne vale la pena.
Ne ho diversi. I migliori sono senza dubbio Lady Danger e Russian Red. Subito dopo vengono Heroine (ed. lim.) e Diva. Mi piacerebbe averne altri, ma di nuovo, il range di colori è piuttosto triste: troppi nude e troppi rossi caldi.
Questo NON è un finish nel quale cercare un MLBB - nonostante l'abbondanza di toni nude - perchè il finish non è abbastanza naturale per lo scopo. In compenso, è un buon finish dal quale pescare il vostro rosso. Russian Red  e Ruby Woo sono due rossi universali: facilmente almeno uno dei due vi starà bene. RR è consigliato a chi porta meglio i colori scuri/cupi, mentre RW funziona meglio su chi porta i colori brillanti/intensi. Attenzione che stenderli è un po' complicato, ma ciò vi garantirà una resa ottima.
A me la consistenza non ha mai dato fastidio, ma va provata. Quindi - come detto in precedenza - prima di acquistare fate una prova sulle vostre labbra per vedere.


E ora la fatidica domanda.
MA CARA! Questi non sono gli unici rossetti MAC! Perchè non ci parli anche degli altri (ndr. Mattene, Prolongwear Lipcreme, Sheen supreme...)? 
Semplice: non li ho mai guardati/provati e onestamente non intendo parlare di ciò che non conosco. Il motivo della mia indifferenza è da ricondursi principalmente al costo maggiore (a volte anche più di 2-3 euro) rispetto a quelli della linea base: perchè dovrei pagare di più quando la linea permanente base ha già così tanti colori e finish tra cui scegliere?
Sono certa che qualcun'altro avrà una risposta sensata a questa domanda. Io, ammetto, non l'ho ancora trovata XD

Altre domande?
Nel caso, i commenti sono stati creati apposta! Approfittatene!

38 commenti :

  1. Appunto sui Lustre: sono più asciutti dei Cremesheen, mediamente, motivo per cui, oltre alla coprenza medio/bassa, riesco ad indossarli anche senza matita (colorata e trasparente). Se la viaggiano meno, almeno su di me. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono più asciutti ma su di me durano nettamente di meno. e vanno sulle pieghette tanto quanto i cremesheen. che poi è il motivo per cui non li compro XDDD

      Elimina
    2. Iup, quello sì.
      come durata a me dipende: dei due Lustre che ho, i loro colori equivalenti -nel senso di range cromatico- Cremesheen durano più o meno allo stesso modo. ma sono ovviamente fatti soggettivi ;)

      Elimina
  2. Mi sono avvicinata relativamente da poco a Mac perché, ammetto, mi frenava l'idea di pagare tanto un rossetto. Ma una volta provato il primo (Rebel <3), ciao proprio, non si torna indietro XD Chiaro che non spenderei mai quella cifra per un rossetto che non dura, che sia un glaze, un lustre o, nel tuo caso, un Mac Red...
    In generale amo i matte, gli sheen sono relegati soprattutto alla primavera-estate, quando non mi vergogno a dire a che al livello più alto dell'abbronzatura oso anche qualche frost, e francamente non credo proprio che mi stiano male :D
    Sicuramente i frost non donano a tutte e bisogna saperli indossare, io personalmente non mi sognerei di metterli mai in altri periodi che non siano agosto perché l'effetto catarifrangente su di me sarebbe in agguato (mentre trovo che in estate con la pelle dorata l'effetto mi doni)... però trovo sia una cosa estremamente soggettiva, non direi che è un finish esclusivamente da passerella o che sta male su tutte, forse non valorizza come scrivi tu, ma se piace l'effetto (e non è da clown :D) perché no? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà non ho detto che stanno male a tutte a priori, ho detto che i frost non valorizzano, che è un discorso un po' diverso (non a caso come vedi anche io possiedo due frost e sono certa mi stiano bene). Il loro finish innaturale purtroppo è un dato di fatto. Senza contare che quell'aurea un po' '80s-'90s che regalano... insomma, elegante non la si può definire. Piacevole... dipende da chi li guarda XD Che piacciano è invece questione di gusto alla fine XD E di sicuro non mi permetto di proibire a chi li ama di metterseli XDD
      Ma chi si approccia al rossetto dovrebbe evitarli.
      L'estate è l'unico periodo in cui hanno un senso logico, a volerne trovare uno. Ma onestamente, anche per l'estate c'è di meglio.

      PS: alcuni danno veramente un effetto clown. E purtroppo molte donne non se ne rendono conto ._.

      Elimina
    2. Sul fatto che molte persone non si rendano conto di come si conciano sono d'accordo, che si parli di make up o di vestiario XD
      Poi sicuramente nessuno può impedire a nessun altro di conciarsi come gli pare... e in certi casi aggiungerei "purtroppo!" :D

      Elimina
  3. Risorgo dal mio silenzio stampa per dire che non mi stanco mai di leggere i tuoi post e non mi stanco mai di leggere guide sui rossetti Mac, per cui è stato un estremo sollazzo leggere questo articolo.
    E ho finalmente capito la differenza tra glaze e lustre XD Sarà che non me li sono mai filati, ma non avevo capito molto la differenza... O.o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eri in silenzio stampa? XD

      Elimina
    2. Anch'io ho finalmente capito la differenza fra Glaze e Lustre, grazie Takiko! ;)

      Elimina
  4. hai risposto anche al mio appunto sugli altri ma devo dire che la definizione "linea permanente" è scorretta: i Mattene e i Dazzle sono solo limited edition, ma gli Sheen Supreme, i Prolongwear Lipcremes, i Cremesheen+pearl, i Mineralize Rich lipsticks sono permanenti.
    Tra l'altro i primi due e mi pare anche gli Sheen Supreme sono prezzati esattamente come i rossetti della linea base (il Dazzle è un finish della linea base anche se non veniva riproposto da qualche anno. tu lo odieresti a morte), gli altri no :D
    Mi hai ricordato che devo aggiornare la mia, di guida, visto che non c'è niente che non abbia provato ^^;;;
    (ma lo farò mese prossimo che mi compro proprio un Mineralize, anche se ancora non ho deciso quale)

    Personalmente parlando... sui Lustre sono con Lidalcomare, però la coprenza la definirei da bassa a media. Sono costruibili sì, ma non si arriva mai a livelli che coprano del tutto labbra pigmentate (sigh. Io con Milan Mode anche se faccio 4 passate il sottotono berry lo mantengo)
    L'altra grande differenza che hanno coi Cremesheen è che hanno spesso microglitter al loro interno, che è uno dei motivi per i quali su parecchia gente risultano persino seccanti le labbra (pure su di me a volte).

    Sui Cremesheen... a me non soddisfano, sia per colorazioni che per resa.
    Coprenza io direi da media in su, costruibili... da donna con le labbra pigmentate, ne ho provati diversi che necessitano di un buon numero di passate, purtroppo.

    Sugli Amplified Creme... io li adoro, ma di fucsia-corallo ce ne sta ben uno ed è Impassioned XD è vero che gli altri fucsia soddisfacenti di MAC son tutti Amplified (Full Fuchsia, Fusion Pink e Girl About Town), ma corallosi altri non ne ha... a parte Vegas Volt che è aranciatissimo e quindi già esce fuori dalla categoria...
    Non concordo sulla faccenda del MLBB perché a parte Craving non c'è altro per labbra pigmentate... (Captive e Amorous sono Satin, Plumful è un Lustre...)

    Sui Satin sai che su di me eterogenei neanche a pagarli, durano tutti una quaresima, a partire da MAC Red che fu il mio primo... però hanno piccole differenze di formula, alcuni colori sono più secchi e credo di poter dire che siano i pastellosi (perché ho riscontrato questa cosa nel Nicki I, Pink Nouveau e Playing Koi... e anche perché ho pastellosi di altri finish che mi suggeriscono sempre 'sta cosa, ma la sto studiando XD secondo me c'è qualcosa nel pigmento bianco che li compone che fa il gioco...)

    i Matte sono la mia scoperta più recente, non avrei mai detto che mi sarebbero piaciuti così tanto... dovrebbero ampliare l'offerta, ad eccezione di Ruby Woo e Lady Danger ho solo limited edition perché come riscontri tu le colorazioni lasciano perplessi (tra l'altro non so se sono io, ma... i beige totalmente opachi mi fanno inquietudine), ne potrei prendere solo un altro paio e non sono prioritari...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ho scritto linea base/linea permanente base :-P Mai parlato solo di permanenti e limitate. Come vedi le tipologie in ed lim non le ho proprio citate...

      I cremesheen devono piacere. Ma sono il finish che maggiormente consiglierei a chi deve inziare a sperimentare perchè sono i meno impegnativi sotto molti punti di vista.

      Quando intendevo "troppi fucsia-corallo" intendevo che ci sono troppi fucsia E troppi corallo per i miei gusti.
      Ho detto che gli amplified sono una buona categoria nella quale cercare il proprio MLBB, non che è la categoria che ha MLBB per tutte. Ma al suo interno c'è parecchia roba che potrebbe interessa molte: Blankety (per chi le ha poco pigmentate e rosate), Half 'n half (più pigmentate e tendenti al rossiccio-marrone), Craving che già conosci, Cosmo, Fast play, Brick-o-la (che è la versione rossiccia-marrone di Craving, quindi come vedi un rossetto mlbb per labbra pigmentate oltre a lui c'è)... Insomma, ce ne sono parecchi. Non dico che tutte possono trovare ciò che fa per loro (io non ho trovato il mio, per dirne una) ma il finish è quello giusto e la scelta è piuttosto ampia.

      Ci sono troppi colori chiari tra i matte. Non so bene chi riesca a portarli senza sembrare un cadavere ambulante...

      Elimina
  5. Che articolo utile con la U maiuscola!
    Sono entrata da solo un anno nel vortice dei rossetti, intesi in generale come oggetto decoratico viso che sa dare grande soddisfazione! Il merito è tuo e di Misato ed anche del 5shades :) ... mi batto il petto non possedendo neanche un "MAC" in scuderia, ma visti i precedenti articoli e questo che è un capolavoro ho avuto un'idea: me lo stampo, lo evidenzio e appena potrò andare da MAC (che mi è assai fuori mano vivendo nella verde e isolata Umbria; considera che gli unici 2 acquisti della mia vita li ho fatti a Londra e Los Angeles, ma ancora ignara del potenziale rossettoso del marchio) saprò come gestire la mia visita da oggi in poi :) grazie grazie e ancora grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille ^^
      Ummamma, addirittura evidenziare? XD In realtà una volta capito il meccanismo, queste differenziazioni per finish tornano molto utili!

      Elimina
  6. No, un assorbente, per quanto buono sia, si sentirà sempre: un rossetto è come una coppetta mestruale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah, io di assorbenti che non si fanno sentire ne ho trovati. ho come l'idea che se usassi la coppetta mestruale mi darebbe più fastidio XD ma è soggettivo XD

      Elimina
    2. Anche io avevo quest'idea prima di provarla. Mai e poi mai avrei pensato di trovarmici così bene O.O
      Tra l'altro ho 19 anni (oddio, in realtà ne ho compiuti 20 da pochi giorni, ma continuo a dire 19 per abitudine XD) e quindi sono comunque ancora abbastanza "inesperta" nel campo, nonostante comunque avessi familiarità con gli assorbenti interni. Ecco io quelli li sentivo eccome - e non perché erano inseriti male - quindi quando ho visto quell'imbutino ho pensato "oddio come si fa a non sentirlo?" eppure... *O* Sembra una magia! :D
      Va beh ma tutto questo non c'entra XD
      Post utilissimo e proprio bello a vedersi: TUTTI i tuoi rossetti MAC insieme in un unico post è un qualcosa di commovente :') soprattutto per una che sta facendo i primi passi in questa direzione!

      Elimina
  7. L'unico rossetto mac che posseggo e custodisco gelosamente (il mio tesssoro) è Ruby Woo, l'ammmore della mia vita! Illumina il viso e non si spiccica neanche a cannonate. È il mio rosso della sicurezza <3 gli ho giurato amore imperituro!
    Va detto comunque, per onor di cronaca, che mi hai incuriosito molto, non vedo l'ora di andare a provare qualcosina ;)

    RispondiElimina
  8. Post utilissimo. Il mio primo rossetto Mac è stato il Viva Glam Nicki, mi sta malissimo (troppo particolare e troppo rosa), ma è stato un regalo quindi pazienza. Poco fa ho acquisto Rebel e l'adoro! Vorrei prendere Girl about town, dopo questo post sono sempre più tentata! Baci

    RispondiElimina
  9. È assolutamente vero, quando si va da MAC le prime volte (io un po' anche adesso ma non diciamolo troppo in giro) tutti quei finish rischiano di confondere le idee!
    Ottima guida, anche io ho finalmente capito la differenza tra lustre e glaze -potrei dimenticarmela domani ma sono dettagli-.
    Io non sopporto il finish frost, non solo mac, mi sa di vecchio.

    RispondiElimina
  10. Anche i miei preferiti sono gli Amplified! <3

    I cremesheen non mi ispirano per durata però devo dire che Crosswires mi ha sorpreso parecchio! A me dura più di 6/7 ore tranquillamente ^_^!

    E concordo anche sui matt, mi ispirano parecchio ma la gamma presente non mi aiuta per niente :/

    RispondiElimina
  11. Non li ho ancora mai provati, sono fedelissima ai rossetti Chanel ma primo o poi proverò i rossetti MAC. Verrò certamente a rileggermi questa tua spiegazione, così al massimo sbaglierò sul colore ma non sul finish!
    NonSoloBeautyCare.com

    RispondiElimina
  12. questo post è utilissimo, ma nuoce gravemente al portafogli: dopo aver visto i tuoi rossetti, ora li voglio tutti :)
    credo anche di essere fortunata con la durata: Plumful mi dura fino all'ora di pranzo (compreso il caffè di metà mattina) e Mac Red addirittura oltre. altri non ne ho: ho il lipglass di Rebel e devo dire che non mi aspettavo che un gloss potesse durare tanto.
    l'unica cosa che non amo dei rossetti mac è la confezione, so che è un dettaglio, ma a me sembra una supposta... :)

    RispondiElimina
  13. Un articolo davvero interessante e approfondito (oltre che, come sempre, scritto benissimo!). Ultimamente mi sono avvicinata (anche grazie ad alcuni tuoi post, lo ammetto) al mondo dei rossetti e non riesco piu ad uscirne. In meno di due mesi ne avrò comprati 5 o 6 (tutti low cost). Visto che però in me è nata una vera passione, mi chiedo se non sia arrivato il momento di provare un rossetto mac...e credo proprio che la risposta sia si!!! Quindi...grazie!

    RispondiElimina
  14. Seguendo la tua guida penso che potrei amare Rebel o Diva. Io da indecisa cronica mi perdo tra i colori in un Mac Store, ma se vado lì con 2-3 opzioni posso farcela a sceglierne uno e decidermi! Ho il gloss del Russian Red ed è un rossetto liquido ultra lucido con una durata estrema, mi troverei bene con i rossetti!

    RispondiElimina
  15. Ti stra-quoto a proposito dei frost, avevo Creme de la femme, colore stupendo ma diomio quel finish era urendo.
    Per quanto riguarda i satin, sì, variano tra loro. Recentemente ho fatto un b2m con Faux ed il mio perfetto mlbb <3

    RispondiElimina
  16. Ciao cara,
    leggendo questo post qualche giorno fa ti avrei dato della pazza...peccato che poi sono entrata alla rinascente...e capito di fronte allo stand Mac...io odiavo i rossetti....era un continuo trovarseli negli angoli più remoti della bocca, sbavati sui denti, dispersi nelle pieghette....eppure qualcosa attira la mia attenzione...erano Candy yum yum e Impassioned....dio...è amore folle....li sto mettendo di continuo da martedí...non si muovono di una virgola, non seccano le labbra, non li trovi sui denti...sono completamente INNAMORATA dei rossetti Mac <3<3<3

    RispondiElimina
  17. Che bel post, molto utile!
    Come dici tu, squadra che vince non si cambia. Preferisco prendere un rossetto a distanza di qualche mese e sfruttare quelli che ho che averne 100 di bassa qualità e nemmeno usarli.
    Comunque il mio prossimo acquisto sarà quasi sicuramente Candy Yum Yum... Però mi ispira moltissimo anche Girl about town.. e per l'autunno/inverno Diva e Film Noir sembrano bellissimi :)
    Ah ho un Lustre che dura un bel po' ed ha una bella pigmentazione, è molto costruibile, si tratta di Milan Mode e mi piace tantissimo! So che sei più da rossi, ma magari ci dai un'occhiata... è adatto a moltissime occasioni e quando lo indosso mi mette il buon umore! :)
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  18. Post da stampare e incorniciare! Grazie per questa splendida "guida"! Io, nonostante abbia i miei bei 25 anni, sono assolutamente una neofita in campo rossettifero XD Ho delle labbra molto pigmentate e molto secche (infatti non esco mai senza il mio burrocacao Lavera in borsa) e faccio fatica a sopportare anche i lipgloss, ma penso sia giunto il momento di andare in un corner Mac.

    RispondiElimina
  19. io ne ho solo uno il girl about town,volevo prendere impassioned,ma ogni volta è esaurito,penso che il prossimo sarà ruby woo,ogni volta che entro in negozio lo swaccio e mi piace tantissimo.Non mi attirano i frost,non mi piacciono per nulla.

    RispondiElimina
  20. Condivido appieno il tuo pensiero: meglio pochi ma buoni! Io ho solo tre rossetti Mac: Russian Red, Heroine e Strong Woman e non è affatto un caso che siano tutti matte e di colori di un certo "impegno", non credo che ce la farò mai a spendere quei soldi per un rossetto più anonimo e con possibili deficit di durata! Gli unici che mi hanno tentata sono Rebel e Feel my pulse, ma il primo non mi ha ancora convinta al 100% per il colore (lo so lo so, so' strana!) e al secondo ho preferito Heroine...vedremo in futuro! Uno che prenderei davvero ad occhi chiusi è Lady Danger, guardacaso un altro matte...c'è da dire anche che trovo che sia il finish più elegante in assoluto, tutto il contrario dei frost, ai quali non posso fare a meno di pensare in eterna accoppiata con l'orrida matita di contorno in contrasto VADE RETRO!!!

    RispondiElimina
  21. Confesso di essermi sempre persa nei meandri delle definizioni MAC. Il punto è che preferisco scegliere semplicemente quello che mi piace di più o che più ho voglia di prendere o che mi sta meglio (magari potrei scoprire che un frost, che come categoria mi fa un po' specie, mi sta bene) senza soffermarmi su quale tipo sia. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è sensato soprattutto se si ha già dimestichezza con i rossetti e "se ne sbatte" del resto. Tuttavia, un principiante rischia di cadere dalle nuvole con queste definizioni, finendo per non approcciarsi proprio alla categoria per confusione. Allora una breve spiegazione può essere utile per capire cosa serve e cosa desideriamo: coprenza? durata? poca pigmentazione? effetto gloss?

      Personalmente, io - pur avendo la mia piccola dimestichezza nel campo - preferisco questo genere di divisione perchè così so già cosa attendermi dal rossetto in questione. Comprassi un lustre perchè attratta dal colore (e magari, folle, non lo provo in loco), ne resterei molto delusa nello scoprire che: 1) scrive pochino, 2) dura altrettanto.

      Senza contare che le differenze di finish, anche davanti alla stessa tonalità di colore, non sono da sottovalutare per l'effetto finale. Per esempio: una persona dalle labbra sottili non deve completamente rinunciare a certi colori, ma è meglio pescarli laddove il finish crei volume...

      Elimina
  22. Ora come ora ho provato tutti i finish tranne il glaze e devo dire che mi sono piaciuti tutti! Ottimo questo post, lo condivido!

    RispondiElimina
  23. Come ho scritto nel commento precedente, grazie, ho finalmente capito la differenza fra Glaze e Lustre! ;)
    Sono d'accordo con te sul fatto dei rossetti poco coprenti, io ne ho comprati di MAC agli inizi, adesso finish simili li cerco solo nei marchi low cost.
    Non mi trovi d'accordissimo sui Frost. Non ho con loro una grande esperienza ma alcuni li trovo adorabili. D'estate il riflesso argentato, ma soprattutto quello dorato, donano molta luminosità al viso. Un esempio, ho provato Cb96 e me ne sono innamorata, abbinato ad un fard simile, quindi aranciato con riflesso dorato, è adorabile!
    E poi Plum Dandy che tanto ho visto su di te... penso che prima o poi prenderò anche lui perché mi piace un sacco!

    RispondiElimina
  24. Cara Takiko, ho scoperto da poco il tuo blog e lo trovo fantastico!
    Anch'io sono una "donna-rossetto", nonostante abbia un problema non indifferente: le labbra secche! E'proprio una mia caratteristica da sempre...utlilizzo sopattutto rossetti molto cremosi e sono ormai un'esperta di rossetti "anti-dry" :) ma con immenso dolore ho dovuto rinunciare ai matte di MAc, e soprattutto all'amato Russian Red...il più bel colore che sia mai stato creato *-*
    Quest'anno forse ci riproverò, con l'aiuto di un buon primer...nel frattempo ho trovato un colore che si avvicina parecchio, è mat e non mi dà nessun fastidio: Revlon 006 Really Red. La formula è davvero strepitosa! Anche i mat di Nars li trovo mooolto meno disseccanti dei Mac!
    Ciao!

    Paola R.

    RispondiElimina
  25. Articolo utilissimo per chi come me, non può toccare con mano i rossetti MAC. Gli unici due che ho sono dei regali, uno è un Satin e si tratta di Media che sulle mie labbra è un po' ballerino, ha un ottima durata ma quando lo applico non risulta duro come pensavo che fosse, quindi leggendo la tua descrizione ho capito che i colori di questa linea non risultano tutti uguali a livello di prestazione; l'altro rossetto è un Matte ed è il nostro amore comune Russian Red, aaah quanto mi sento bene quando lo metto, sono in pace con me stessa!
    Mi piacerebbe provare altri rossetti con questi due finish ma non disdegnerei affatto qualche Amplified Creme e Cremesheen, mentre i Frost, i Lustre e i Glaze non fanno per me, gli ultimi due perché mi piace avere un colore pieno sulle labbra e con sembri un gloss, i Frost invece perché non amo molto l'effetto metallico, infatti di questo genere non ho quasi nulla.

    RispondiElimina
  26. Ma che guida spettacolare!!
    Io ogni volta che passo da Mac guardo lo stand dei rossetti e me ne vado perché non ci capisco nulla, ora so esattamente cosa guardare e cosa ignorare!
    Sto seriamente ponderando sul Russian Red (o Ruby Woo) e su Rebel; l'unica cosa che mi frena è che ho le labbra ipersecche, screpolate e si spaccano, a volte persino con i chubby stick [è anche vero che probabilmente è colpa mia che bevo pochissimo, e le labbra sono le prime a ricordarmelo] quindi l'idea dei rossetti mi frena sempre un po'

    RispondiElimina
  27. Ho riletto oggi la tua guida (più che preziosa, direi indispensabile) e ora ho le idee molto più chiare: voglio farmi regalare un rossetto Mac (da mio marito) e ho puntato su un rosa/fucsia da giorno. I miei candidati sono due: Flat out fabulous e Craving (non è detto che non li prenda entrambi, dipende dalla generosità del marito) ma ora mi sento pronta per il mio primo acquisto Mac grazie a te! ;-)

    RispondiElimina