21 agosto 2013

It's kind of funny things you think at times like these - Tori Amos inspired look

Qualche giorno fa vi ho chiesto su facebook un po' di ispirazione per il primo post del rientro. Vi ho lasciato un tema, ovvero un make up ispirato a una cantante famosa, e la vincitrice è stata Tori Amos. In particolare mi era stata postata una delle foto promozionali tratte dall'album del 2009 Abnormally Attracted to Sin.

Few days ago I asked you on facebook for some inspiration. The topic was the make-up look worn by a famous singer and the winner of this little contest turn out to be Tori Amos. In particular, the inspiration was this photos taken for her 2009 album Abnormally Attracted to Sin.


Ammetto di non essere una fan della Amos, anche se apprezzo profondamente alcune sue canzoni. La voglio però ricordare qui, in questo post, con una delle canzoni più toccanti che io abbia mai ascoltato, Me and a Gun, uscita nel 1991 e che tratta dello stupro da lei subito all'età di 21 anni. Parlare di stupro è importante, per quanto triste. Non è un topic semplice e ancora oggi quando lo si tocca si finisce nei luoghi comuni o ne non riuscire a intavolare una discussione che non sia imbarazzata o ignorante. Ma parlarne serve per capire che gli stupri sono un fatto reale e non qualcosa che tristemente "a noi non accadrà mai". Abbiamo bisogno di pensare agli stupri come dei fatti estranei alla nostra realtà. Abbiamo bisogno di credere che acccadano solo alle ragazze facili, perchè altrimenti dovremmo ammettere che può accadere a chiunque. E la cosa più importante è che dobbiamo parlare degli stupri (fisici e mentali) che subiamo perchè non siamo noi quelle che dobbiamo vergognarci. Gli stupratori devono vergognarsi.

I'm not a Tori Amos fan in the strict sense of the word, but I like some of her songs. Nevertheless, I want to remember her with one of the most touching song I've ever heard, Me and a Gun, released in 1991, in which she talks about being raped when she was 21. Talking about rape is sadly important. It's not an easy topic, but it helps us to understand that raping is a real fact, not something that "will never happen to us". We want rape to be foreign. We want it to happen to slutty girls, because otherwise we have to accept that it can happen to any girl. And the most important fact is that we have to talk about rape because women have no reason to be ashamed. Rapists have.


Dopo questa nota triste, ecco il mio look.
Setting the sad note aside, here is my look.






Come potete vedere è un trucco molto semplice. La parte più interessante è forse la linea di eyeliner, realizzata prima con una matita sfumata e poi ricalcata con un eyeliner liquido. Sotto l'occhio, non capendo bene dalla foto in questione come fosse realizzato il trucco, ho usato un ombretto griglio blu e un filo di kajal nero nella rima interna.
Le labbra sono un risultato interessante, perchè sono la somma dei miei due mlbb, prima Modesty poi qualche tocco di Captive.

As you can see, it's a very simple look. Maybe the most interesting part is the eyeliner: first I used a pencil smudging gently, then a liquid liner to emphasize the line. The under eyes makeup is not very clear from this picture, so I decided to use a grey/blue eyeshadow and a black kajal in the waterline. On the lips I used both my "my lips but better" lipsticks: Modesty and Captive by MAC.




Face:
Bourjois Healthy Mix Serum Foundation 52 Vanilla
Kiko Full conver Concealer 2
 Mineralize Skinfinish Natural MAC in Medium
Bourjois Blush "Rose Frisson"
Eyes:
MAC Paint Pot "Soft Ochre"
Clio for Pupa Palette "Oscar"
Catrice e/s "Starlight Expresso"
MAC pigment "Emerald dusk"
MAC Kajal "Feline"
Bourjois eyeliner Liner feutre
Bourjois Mascara Volumizer
MAC eyebrow pencil "Lingering"
Lips:
MAC lipstick "Modesty" + "Captive"

11 commenti :

  1. Look semplice ma davvero molto bello! Mi piace moltissimo il mix che hai ottenuto sulle labbra.

    RispondiElimina
  2. Ecco, questi sono i post che mi fanno pensare che gli stereotipi sono ca**ate: non sarò l'unica ad aver sentito quello per cui le donne che amano il trucco sono ochette frivole, spero. Vabbè, da una parte spero di essere l'unica ad aver sentito certe genialate... comunque, leggere queste cose mi fa stare bene, se si può dire riferito a questo argomento, quindi brava!

    RispondiElimina
  3. Hai detto delle cose giustissime,purtroppo le violenze sono all'ordine del giorno e non se ne parla mai abbastanza :/

    Captive ti dona moltissimo :)

    RispondiElimina
  4. Bellissimo trucco e bellissimo post, complimenti *_*
    E grazie per avermi fatto scoprire una canzone che non conoscevo e che mi sta piacendo molto ;)

    RispondiElimina
  5. ottima interpretazione del look <3
    apprezzo sempre tanto questi post, brava! ed è vero, discorsi su violenze e stupri finiscono quasi sempre con un "eh se l'è cercata" -.-''

    RispondiElimina
  6. Il look è veramente stupendo, un'ottima interpretazione!
    Non sapevo di questa faccenda dello stupro, ma condivido il tuo ragionamento :(

    RispondiElimina
  7. Veramente bello!
    Apprezzo molto Tori Amos, una delle canzoni, a mio parere splendida, che racconta il suo stupro è Silent all these years. Per me ha un modo di cantare e suonare il pianoforte unico, quasi ipnotico!

    RispondiElimina
  8. molto bello e soft questo look, quasi etereo! Parlare di uno stupro subito è difficilissimo, prima si stava in silenzio e ci si vergognava, ora sono in tante le donne che non hanno più paura (ma mai abbastanza)...sarebbe ora di finirla! :-(

    RispondiElimina
  9. la cosa che più mi rattrista quando si parla di violenza, fisica o mentale, nei confronti di una donna è che troppo spesso c'è gente -anche persone con un certo livello culturale- che ancora pensa che in fondo in fondo lei se la sia cercata, che sia stata la donna a provocare e altre cazzate simili.
    mi fa stare sinceramente molto male, soprattutto perché siamo nel 2013!

    sfogo a parte.. il look ricreato è molto bello e fedele a quello della foto, complimenti! inoltre ti sta molto bene :)

    RispondiElimina
  10. La cosa allucinante è che purtroppo per mera ignoranza si pensa superficialmente "tanto se l'è cercata, sicuramente". La la vittima diventa vittima 2 volte e non so davvero quale faccia più male.
    Ottima interpretazione del look... Modesty entrerà presto nel mio beauty!

    RispondiElimina
  11. Però sei tornata proprio con un bel look, adoro la linea d'eyeliner.

    RispondiElimina