07 ottobre 2013

Easy everyday makeup tutorial (step by step)

Qualche giorno fa ho ricevuto la richiesta da parte di una ragazza che si trucca poco di realizzare una piccola guida sul trucco "base" da giorno.
In realtà una cosa del genere ce l'avevo in mente da tanto tempo: una guida step by step per un trucco molto semplice, adatto sia a chi è poco pratico e non sa bene da dove cominciare, sia per chi sa truccarsi ma vuole qualche idea per quando è di fretta, chi vuole una idea di cosa sia necessario - nei minimi termini - fare per uscire con un aspetto curato.


Inizio con qualche precisazione. Gli step che suggerisco non sono gli unici possibili, ma sono quelli che io ritengo necessari e sufficienti per avere un aspetto curato e carino. Ognuno adatterà il processo alle proprie esigenze, togliendo o aggiungendo laddove necessario. Per fare un esempio, al momento non uso prodotti per le sopracciglia per via della frangia e del fatto che le mie sopracciglia sono di natura abbastanza piene e dalla forma corretta. Ovviamente questo non è vero per tutti, quindi nel caso aggiungerete qualcosa per sistemarle.


Let's begin...
 

Il primo importantissimo step è la base. Da qui non si scappa. Avete solo cinque minuti? Usateli per applicare con cura fondotinta e correttore e preoccupatevi meno del resto. Il viso, la pelle... sono i primi biglietti da visita che mostriamo. Meglio un rossore coperto che un ombretto blu bene applicato. Anche perchè nessun trucco occhi/labbra, per quanto bello e realizzato magnificamente, rende bene se la base non è stata fatta con cura.
La scelta del giusto fondotinta e del giusto correttore meritano post a loro dedicati. Per ora vi lascio i link del mio post sugli step per capire quale sia il fondo giusto (qui) e la guida di Lisa Eldridge sulla materia.
Per riassumere: applicate fondotinta e correttore laddove ne avete bisogno (coprite bene occhiaie e rossori vari).
Domanda: devo usare entrambi? Uno solo non basta? Risposta: Fondotinta e correttore servono a scopi diversi. Il fondotinta serve per uniformare l'incarnato, il correttore a correggere discromie e imperfezioni. Io consiglio entrambi i prodotti sia a chi ha bisogno di tanta coprenza (non ha senso usare solo un fondo molto coprente, perchè rendete la pelle "finta", qualche tips qui), sia per chi ne ha bisogno di poca (il correttore si lavora sempre meglio con un fondo - anche molto leggero - come base). Ovviamente a seconda dei giorni, potrete scegliere se avete bisogno di entrambi, o se potete sacrificare qualcosa, ma io partirei sempre con entrambi i prodotti a disposizione.
Domanda: servono pennelli? Questo dovrete deciderlo voi, secondo le vostre esigenze. Io personalmente amo applicare il tutto con le mani (pulite!).


Gira gira gira...


Cipria. Applicate una cipria per perfezionare la base (sistemandola sfumando al meglio i prodotti), conferirle il finish che desiderate (opaco, naturale, luminoso...) e far durare fondo e correttore. Anche in questo caso, la scelta della cipria dipende dalle vostre esigenze. Io di base consiglio sempre una cipria in polvere libera, dal finish luminoso-naturale e dal colore trasparente.
Attualmente uso una cipria di Bourjois ereditata da una amica blogger e con cui non mi trovo male, ma la Nude della Neve cosmetics per me è LA cipra ed è anche il prodotto che consiglierei maggiormente.
Domanda: funziona bene per tutte? Ovviamente no. Se avete bisogno di tenere a bada una belle grassa, avrete bisogno di ciprie seboassorbenti (come la Hollywood e la Matte). D'altronde, se è la prima volta che usate la cipra, avete bisogno di capire cosa la vostra pelle chiede. E io consiglierei sempre di partire con una cipria dal finish più naturale.
Domanda: E' propro necessaria? Sì. Altrimenti tutto il lavoro fatto prima (fondo e correttore) è assolutamente inutile. Anche una pelle secca o normale, lo vedrà andare via dopo qualche ora. Senza contare che se l'applicazione non era stata troppo precisa, questo step vi aiuterà molto.


Blush. O il vecchio amico "fard". Va applicato con un pennello apposito e non bisogna sorridere mentre lo si stende. Quella del sorriso è una bufala: è vero, sorridendo è più facile vedere dove sono le gote, tuttavia se ben guardate, sorridendo i muscoli del viso si alzano e quando tornate a una espressione rilassata, scendono. Questo vuol dire che applicando il blush mentre sorridete, rischiate di applicarlo più in basso di dove è veramente necessario. Considerate che nel teatro o nel cinema, il blush applicato in questa maniera serve a rendere l'attore più vecchio (quando invecchiamo i tessuti infatti "cedono"). Il blush va applicato con una espressione rilassata, partendo dalle gote andando (sfumando) verso le tempie. Non applicatelo facendo con la mano il movimento di una riga netta, ma nel mentre roteate il pennello salendo dalle gote verso la tempia, in modo da sfumare pian piano il prodotto mentre applicate. Dalla gota (luogo in cui serve maggiore prodotto) alla tempia. Non viceversa (il contrario si usa nel contouring, ma quello non è da principianti).
Applicate poco prodotto alla volta. Nel caso, meglio fare più passate.
Se ne avete messo troppo, prendete il pennello con cui avete applicato la cipria e sfumate meglio.
Non avvicinatevi troppo al naso!
Domanda: è proprio necessario? Risposta: sì, ho già spiegato cosa ne penso al riguardo e come scegliere la tonalità giusta qui.
Suggerimento. Come individuare le gote: sorridete e poi rilassate i muscoli. Vi sarà subito chiaro dove sono le gote.


Occhi. E qui ci sarebbero volumi da scrivere, ma voglio tenermi sull'essenziale. Quando si ha poco tempo o si è poco pratici, l'essenziale è definire l'occhio senza mettersi nei guai da soli (= eyeliner). Tenete a portata di mano una buona matita nera o marrone o blu scuro o verde scuro o viola scuro, che si sfumi e si applichi con facilità.
Dove applicare la matita dipenderà molto dalle vostre necessità. Chi avrà bisogno di tanta definizione, userà la matita sia come eyeliner che nella rima interna. Se la riga di eyeliner viene troppo spessa o non precisa, con un cotton fiock, o un dito pulito o un pennello sfumatela delicatamente. Non limitatevi a contornare l'occhio solo nella rima interna ma sporcate anche il bordo inferiore lungo le ciglia inferiori, in modo da non rimpicciolire eccessivamente l'occhio a livello ottico e creare un semplice effetto smokey. Con il mignolo, sfregate (delicate) lungo le ciglia inferiori per sfumare la matita. 
Chi avrà bisogno di poca definizione, sceglierà di applicare la matita solo sotto o solo sopra.
Assolutamente NO: eyeliner nero + matita nera precisa dentro la rima interna. L'occhio sembrerà piccolo e troppo "severo", meglio sfumare la matita leggermente anche lungo le ciglia inferiori.
Domanda: e se la matita non mi regge a causa della palpebra oleosa? Risposta: prima applicate come base un ombretto cremoso resistente (Paint pot di MAC, Aqua cream di Mufe...) o una base per ombretto.


Mascara. Fondamentale per aprire lo sguardo e definire bene l'occhio. Se dovete sacrificare qualcosa, sacrificate la matita ma non il mascara (a meno che le vostre ciglia non siano perfette e curvate di natura).
Il mascara si applica partendo da metà delle ciglia in sù andando avanti e indietro con la mano mentre salite (il movimento serve per "pettinare" le ciglia e quindi separarle bene nel mentre). Non cercate di partire dalla base: rischiate di accecarvi.


Rossetto. Le labbra hanno bisogno di qualcosa, soprattutto se, come le mie, il loro colore naturale è tonalità zombie morto da duecento anni. E' fondamentale per sembrare vive e vegete. E sane.
Il colore sarà dettato dalla vostra preferenza, dai vostri colori naturali, dal luogo in cui vi dovete recare etc... Io consiglio sempre un my lips but better (qui per maggiori dettagli) di base. 
Domanda? è davvero necessario? Risposta: sì. punto (*) (guida sul rossetto? guarda la guida della Donna rossetto qui).

(*) In questo blog vige un regime totalitario secondo cui no rossetto = muerte. Questo è il verbo. Non ci sono altre verità. Se le cercate, pussate via.

E ora siamo finalmente a posto.


Mi sistemo la frangia volpina.


E vi lascio con un sorriso tiratissimo (si vedono le fossette!), da donna miope e provata dopo 177 autoscatti per darvi questa guida (di cui forse nessuno sentiva la mancanza).
Riepiloghiamo quanti e quali prodotti ho usato?


1. Fondotinta Health mix Serum della Bourjois nella colorazione 52 (ne ho parlato qui e qui); 2. Correttore Full cover n°2; 3. Cipria Flower power Bourjois; 4. Nekobuki Neve cosmetics; 5. Blush Kiko in Bold rose (vecchia ed. lim.); 6. Pennello doppio Kiko cipria-blush (vecchia ed. lim.); 7. Kajal Teddy MAC; 8. Mascara Volumizer Bourjois; 9. Rossetto Cherry pie Neve cosmetics (ne ho parlato qui).

The end.
Sono curiosa. E' il primo post di questo tipo che faccio e vorrei sapere cosa ne pensate. Vi è sembrato utile? Una perdita di tempo completa? Si poteva dire tutto senza perdere tempo a fare tremila foto? Vi è servito per capire meglio i passaggi? Boh. Ditemi voi. Sono veramente curiosa.

45 commenti :

  1. Brava e coraggiosa! Brava perché hai fatto un ottimo lavoro, coraggiosa perché l'impresa era ardua :)

    RispondiElimina
  2. Che bel post! Se ci fosse stato quando ero giovane e scema e mi ostinavo a mettere, male, l'eyeliner nero ogni santo giorno. Stai proprio bene con la frangia, più ti vedo e più mi piace!

    RispondiElimina
  3. Mi piace un sacchissimo, che poi è il trucco che faccio io quando mi sveglio tardi. PS: più ti vedo indossare cherry pie, più lo voglio. :)

    RispondiElimina
  4. adoro la tua frangia *-* (sono fissata con i capelli ultimamente, è sempre la prima cosa che noto!)
    l'idea dello step by step mi piace un sacco, le foto sono tanto carine, secondo me servono in ogni caso, rendono più chiara la lettura anche se si conosce già il gesto!
    mascara... inizio a capire perché mi sporco sempre la palpebra U_U

    RispondiElimina
  5. è sicuramente un post utile, per chi è alle prime armi..
    Sono d'accordissimo con te sul discorso base: se c'è una cosa che non mi piace è vedere un occhio ben truccato su un viso non curato o lasciato così. Si perde tutto, proprio non mi va giù (invece sembra che per molte makeup=trucco occhi.)
    Confesso che molte volte io uso il trucco del sorriso per mettere il blush, però pensandoci effettivamente molto spesso me lo sono ritrovato molto più vicino al naso di quanto avrei voluto.. non lo farò più, promesso!
    L'unica cosa su cui dissento è il mascara: io ho due peli dritti, chiari e difficili da mettere a posto e se vado a toccarne soltanto metà senza partire dall'attaccatura è come se non avessi messo niente. Penso che il discorso dell'accecarsi dipenda solo da un po' di pratica (o almeno, io continuo a sporcarmi la palpebra, ma non mi acceco più da anni).

    RispondiElimina
  6. E' un'idea stra carina :) E non sono per chi è alle prime armi. Io ad esempio leggo volentieri questi consigli per le più inesperte perchè un make up fatto bene parte proprio dalle piccole cose, soprattutto quando si è di fretta. Quindi VAI, sbizzarisciti pure! :)

    RispondiElimina
  7. Per me è stato utile..e le foto ci stavano tutte, come una guida che si rispetti!

    RispondiElimina
  8. Non ti nasconderò che se avessi fatto un tutorial su un trucco più elaborato, soprattutto per quanto riguarda gli occhi, avrei preferito vederlo in video: si possono osservare meglio i passaggi, farsi un'idea su come usare i pennelli per ottenere una certa sfumatura (io mi sto "allenando" da un po', ma con le sfumature sono ancora pessima) eccetera.
    Però per questo look più semplice secondo me le foto, e soprattutto le spiegazioni dettagliate che hai dato sotto ogni immagine, sono più che sufficienti. Mi è piaciuto questo post, brava ;)
    Io ho un'idiosincrasia per il blush, collegata al fatto che non gradisco su di me nessun tipo di rossore. Ho sempre avuto le guance rosse (da ragazzina una signora mi ha detto che sembravo una mela, bianca e rossa, e sono rimasta traumatizzata T_T) e le odio, quindi per me la pelle ideale è tutta uniforme senza zone di colore. Insomma vorrei essere un vampiro, anche se mi rendo conto che non è carino come effetto :D
    NB. Ho la rosacea, quindi penso che dovrò rassegnarmi a tenermi il rossore per sempre... Da quando mi trucco un po' di più (cioè da poco tempo, prima per me il trucco da giorno era il mascara e basta, al massimo un po' di matita) do una spolverata di correttore minerale verde e poi passo sopra con il fondotinta sempre minerale. Il verde mi ingrigisce un po', però con il fondotinta riesco ad ottenere un effetto quasi decente. Per ora non ho rossori in altre zone, ma la sfiga chiaramente è sempre in agguato XD

    RispondiElimina
  9. L'idea mi piace e mi piace ancora di più come l'hai realizzata..
    le foto sono carinissime(mi aspettavo di vedere Aki la photobomber spuntareXD)

    frangia,righe e rossetto rosso <3

    RispondiElimina
  10. Questa guida sarà utile a moltissime donne, ti darei un premio solo perché hai inserito il rossetto e non il burrocacao!! Ps. Stai benissimo con la frangia, ti fa un viso ancora più dolce! :)

    RispondiElimina
  11. Bravissima, ottimi consigli... alla fine è proprio quello che faccio io!
    Ho impiegato un po' per realizzare che avere una buona base per il viso è meglio che avere gli occhi iperdefiniti... ma alla fine ci sono arrivata :P

    RispondiElimina
  12. è un'idea carina e le foto mi piacciono tanto, sembri molto dolce ^__^
    concordo sull'importanza della base e soprattutto del fard (o della terra) dato che il fondotinta spesso tende ad appiattire i lineamenti

    RispondiElimina
  13. Grazie grazie grazie grazie grazie!
    Ti avevo fatto questa richiesta qualche giorno fa e non potevo sperare in risposta più chiara! Io purtroppo mi perdo sempre nella base appunto...ti ringrazio ancora! E le foto mi sono servite parecchio...
    Ciao!
    Veronica...
    Ps...ora vado a leggere tutti i vari riferimenti!!!

    RispondiElimina
  14. Credo che questo post sia davvero utilissimo.
    Io farei più o meno i tuoi stessi passaggi, non potrei mai, mai rinunciare ad una base, la pelle mi sembrerebbe troppo spenta!
    E assolutamente mai senza mascara!
    Quella del sorridere ho sempre pensato fosse una boiata ma non mi ero mai informata bene...ricordo una puntata di Clio in cui lo dava come suggerimento...

    RispondiElimina
  15. letto tutto... davvero utile!!! io più o meno cerco di attenermi a quanto scritto, l'unica cosa è la ricerca di un nuovo fondotinta, quello di clinique che ho e che uso mi evidenzia un sacco le rughette vicino alla bocca... e dire che se non lo metto non mi si vedono! Non penso che un fondotinta dovrebbe fare ciò!!! ;) Sul rossetto cerco di applicare il tuo MLBB... usando un rosso leggero leggero e tamponandolo proprio delicatamente... sono però carente sulla cipria, lo ammetto... ma ne devo trovare una che mi soddisfi!
    ciao!

    RispondiElimina
  16. lo trovo un ottimo post, soprattutto ben fatto.
    Le foto donano quel tocco in più alla descrizione e trovo che non siano affatto banali.
    Sei stata davvero chiarissima.

    RispondiElimina
  17. Utile e intelligente: questi sono proprio gli step fondamentali x una donna che magari non ha la smodata passione del trucco ma che vuole essere carina e ordinata.

    RispondiElimina
  18. A me è sembrato utile e ben scritto. Ottima idea e ben realizzata. Bravissima Ale.

    RispondiElimina
  19. Bellissima idea! Le foto trovo siano un elemento fondamentale, rendono al meglio il senso del post, ovvero il "step by step".

    Attendo i post successivi XD

    RispondiElimina
  20. Magari avessi avuto questa guida da adolescente! Bravissima e soprattutto chiarissima ;)

    RispondiElimina
  21. L'idea è davvero molto bella, anche se più o meno so quali passaggi fare per una buona base viso e un trucco da tutti i giorni, l'ho letta ugualmente tutta d'un fiato! Per le ragazze più inesperte (mi ci inserisco anche io) questo post è davvero utile ed essenziale! Complimenti.

    RispondiElimina
  22. Sai,è da tempo che sento l'esigenza di uscire sempre truccata. Il mio problema è il tempo,non ce la posso proprio fare la mattina ad alzarmi 20 minuti prima. Sono troppo lenta a truccarmi,specie se devo fare la base. L'idea della matita sfumata però è da un po' che la considero, solo che a metà giornata mi ritrovo con tutto sbavato, il rossetto se ne va tipo subito, poi se devo mangiare in università è finita (utilizzo solo trucchi ecobio, lo so mi voglio del male ma non sono disposta a cedere :p). Però devo dire che con i tuoi post mi ispiri, quindi ci proverò con la matita!Grazie mille!

    RispondiElimina
  23. Utilissimo soprattutto per le meno familiari con il make up :) La mia routine personale invece prevede lo step "sopracciglia" al posto di quello "rossetto" perchè sono fissata con loro ;) sulle labbra invece metto spesso un semplice burrocacao, magari colorato e profumato (sono fissata anche con quelli..haha) un bacio

    RispondiElimina
  24. Post molto utile, semplice e di facile comprensione/riproduzione!Se solo ne avessi letto uno così quando non capivo nulla di trucco...:-)
    Ps ogni volta che in un post il kabuki di Neve, rosico un sacco per non averlo comprato a suo tempo..uff!

    RispondiElimina
  25. Utilissimo per chi non sa da che parte cominciare e, soprattutto, scritto benissimo! Ogni passaggio e movimento è spiegato in modo davvero chiaro! Brava! =)

    RispondiElimina
  26. Ottimo articolo *_* io faccio gli stessi passaggi ma sostituisco il bronzer al blush perchè ...non ne ho bisogno -_- invece un minimo di contouring per me è necessario :D

    RispondiElimina
  27. bellissimo post!!! non era facile... ma LA donna Rosstto che affrointa i 7 peccati non si spaventa!!! interessante il disrcorso sulla cipria e sulla matita bene sfumata... e il rossetto.. mi sto impegnando! e lo metto !! :)

    RispondiElimina
  28. Utile soprattuto perché sembra scontato ma non lo è affatto, in tutto! Dal discorso base, quello sul blush ecc... credo che molte donne potrebbe scoprire come rendersi belle con poche ma "giuste" mosse :)
    p.s. l'(*) ci stava tutto, ebbasta con la morte a venezia ahahahahah!

    RispondiElimina
  29. Ciao! Ho letto che sei molto miope, per truccarti come fai? Usi gli specchiettini che mostri nella foto o specchi ingrandenti per esempio? Può sembrare una domanda stupida, ma sono seria. Io per poter vedere bene dovrei avvicinarmi talmente tanto allo specchio che il pennello tocca lo specchio ed è un disastro! Praticamente uso uno specchio ingrandente che devo muovere man mano in modo che non tocchi il pennello. (O più spesso risolvo mettendo solo mascara e matita quando non uso le lenti). Hai qualche suggerimento? Grazie mille!
    Cmq è davvero molto carina l'idea delle foto passo-passo!!!

    RispondiElimina
  30. è un post utile, ben fatto e piacevole anche per la presenza delle foto che sono davvero carine :) mi piacerebbe leggerne altri n questo 'stile'!

    RispondiElimina
  31. "Ditemi voi."
    Innanzitutto, la cosa più importante: grazie. Non uso le maiuscole perché non amo urlare, nemmeno virtualmente, ma è un grazie tutto maiuscolo; leggilo così.
    "Vi è sembrato utile?"
    Molto.
    "Una perdita di tempo completa?"
    Si capisce che hai impiegato moltissimo tempo per realizzare questo post ma egoisticamente non penso proprio che sia stato tempo perso.
    "Si poteva dire tutto senza perdere tempo a fare tremila foto? Vi è servito per capire meglio i passaggi?"
    Sai spiegarti bene, ma le foto completano quello che dici. Da principiante assoluta, senza le figure mi sarei persa. Grazie anche per i link agli approfondimenti.
    Mi metterei questo post sul comodino, se avessi un comodino; comunque lo studierò e ristudierò in lungo ed in largo. Confesso che sono arrivata in fondo ad altri post incuriosita, affascinata ma con l'impressione che fossero scritti in una lingua che non è (ancora?) la mia. Questo invece mi ha fatto FranksteinJr-mente esclamare "si-può-fare!!!". Grazie ancora.

    P.S. Aspetto con (im)pazienza l'accidia.

    RispondiElimina
  32. Un bel post, utile e fatto bene! Brava :D

    RispondiElimina
  33. No rossetto=muerte mi ha fatto sorridere. Bel post davvero, brava come sempre.

    RispondiElimina
  34. Ti dona la "frangia volpina" e il post mi è sembrato utile e ben formulato! Io, dopo lo step base mi occupo delle sopracciglia che, nonostante il tatuaggio, amo definire con le polveri del kit Too Faced... Potrà sembrare inutile ma non riesco ad uscire senza ritoccarle, mi sento nuda...
    Un po' come te col rossetto!!!
    Per i successivi passaggi siamo similari, anche se ho 5 minuti cerco di far tutto e anch'io al rossetto rinuncio raramente...

    RispondiElimina
  35. Credo tu abbia fatto un ottimo lavoro: semplice, pulito e curato. Insomma, "makeup for dummies" (con affetto, of course, io son la prima a dover imparare). Sarei curiosa di vedere altre guide, ma credo che si scenderebbe nei tutorial e non mi pare il caso (cioè, ti ritengo perfettamente all'altezza, ma non mi sembra il tuo stile)

    RispondiElimina
  36. Mi sarebbe servita tanto una guida cosi quando ho cominciato! Sono certa che sara utile a molte. Nelle foto hai delle espressioni simpaticissime e' stato divertente leggerti. Brava <3

    RispondiElimina
  37. Utilissimo anche per chi come me è poco esperta...
    la più grande soddisfazione è vedere che quando faccio le cose fatte bene (di rado a dire il vero...), seguo proprio il tuo schema.
    Mi mancano però le conoscenze per sfumare la matita (nel trucco occhi sono davvero ignorante, mi fermo alla rima interna, ahimè...), e devo ancora trovare il MIO rossetto...
    Bravissima tu! E grazie!

    RispondiElimina
  38. Da lurker silente del tuo blog, mi permetto di uscire per un attimo dalle ombre per ringraziarti di questo post.
    Da ultratrentenne che ha appena iniziato a pasticciare con il make-up e sente di avere circa vent'anni di svantaggio nel campo, i tutorial per imparare dalle basi (ben fatte) sono quello che mi serviva per non sentirmi eccessivamente impedita :).
    Grazie!

    RispondiElimina
  39. In verità a me è stato utile! Anche se seguo tanti tutorial e blog di trucco, forse perché mi è sfuggit o perché non è stato specificato, non sapevo che fosse meglio mettere il blush senza sorridere. L'ho sempre fatto e boh, senza pensarci su... Oggi ho provato come dici tu e in effetti il risultato è è diverso, specie se si usa un blush scuro! :)

    RispondiElimina
  40. Non commento quasi mai, ma adoro il tuo blog. E seguo sempre con molto interesse la rubrica della donna rossetto :-)
    E penso che questo tipo di post sia molto utile, quindi non è stata completamente una perdita di tempo :-)
    Non vedo l'ora di leggere il tuo prossimo post!
    Un bacio,
    Giusy

    RispondiElimina
  41. Post utilissimo, io la mattina vado sempre di corsissima e sono proprio una giubba ^^"""

    RispondiElimina
  42. Sì che mi è sembrato utile! Io ho imparato da pochissimo a mettere il fard senza sorridere, ed è stata una svolta! Per quanto riguarda il mascara invece lo applico cercando di partire dall'attaccatura, e infatti spesso mi acceco!

    RispondiElimina
  43. non ti conoscevo, sono arrivata qui dal sito di anna venere e mi sei piaciuta molto :-) ti leggerò di sicuro!

    RispondiElimina
  44. Mi piace tantissimo il tuo blog, trovo che i tuoi consigli siano utili e sensati, "immuni" dalle mode del momento e alla portata di noi comuni mortali, scritto benissimo, cristallino!! Sei diventata il mio "guru", anche Lisa è bravissima eh, ma con l'inglese proprio non mi ci trovo...:-)

    RispondiElimina