02 gennaio 2014

ABC lipsticks tag - Contest

Mentre preparavo il contest Summer day avevo una mezza idea di realizzare anche una alternativa "per timide" con un premio adeguato. Questa era l'idea, poi ci si è messo di mezzo il concorso del dottorato che mi ha portato via energie e tempo per mesi, le vacanze... e ho deciso di rimandare il tutto al nuovo anno.

Premessa importante: questo non è un giveaway. E' un contest. La differenza è che vi richiedo uno "sforzo" che vada oltre il semplice commentare random e il vincitore non sarà estratto a sorte ma sarà scelto da me in base alla risposta che darà.

In cosa consiste?
Avete presente l'ABC lipsticks tag
Ebbene, voglio che proviate a inventarvi una nuova categoria oltre a quelle da me proposte, una breve descrizione, e anche la vostra personale risposta alla categoria, ovvero il rossetto che per voi la rappresenta. Esempio pratico-stupido: "Coniglio mannaro lipstick, il rossetto per quando vogliamo essere eccessivamente shimmer. Per me è il Mannar rabbit di MAC (*)".

Qualche semplice regola...
Per partecipare, dovete essere iscritti a questo blog tramite Bloglovin' (qui). Nella vostra risposta datemi il nick che usate su Bloglovin'.
~ Opzionalmente (ovvero, non è obbligatorio), vi ricordo anche che potete seguirmi tramite GFC (qui) o tramite Facebook (qui).
Avete diritto a tre tentativi massimo: ovvero, potete lasciare fino a tre proposte. Potete lasciarli nello stesso messaggio o in messaggi diversi, il risultato non cambia. Non è obbligatorio lasciare tre proposte, potete anche lasciarne solo una o solo due.
~  Avete tanto tempo a disposizione per pensarci. Il contest si chiude il 2 febbraio alle ore 10:30. E io mi prenderò una settimana massimo per decidere il vincitore.

E ora veniamo al premio...
Ho pensato a lungo a quale fosse il premio adatto per questo contest e ho capito che la soluzione era un rossetto (ovviamente), ma non un qualsiasi rossetto, bensì quello che io reputo IL rosso democratico, Cherry pie di Neve cosmetics. Ne avevo ampiamente parlato qui.
Al vincitore sarà inoltre dedicato un post in cui documenterò la mia risposta alla sua categoria.

Se avete domande ulteriori sul concorso, su come partecipare, su come realizzare il look (linee guida eh! non suggerimenti!), lasciate qui sotto un commento o contattatemi su facebook tramite messaggio privato.
A tutte quelle che parteciperanno, buona fortuna!

(*) Per le fanatiche delle edizioni limitate MAC: questo rossetto non esiste davvero. Non cercatelo su ebay.

50 commenti :

  1. BUAHAHAHAHAHA, io già mi vedevo a cercare il mannar rabbit su ebay XDDD
    Bel contest :3 ci penso e ti saprò dire :3
    Anche se in effetti battere il mannar-lipstick è difficile XD

    RispondiElimina
  2. che contest carino!
    posso decisamente provarci, la prima idea che mi era venuta in mente leggendo il tag tempo fa è stata:
    il rossetto a prova di bacio, ovvero il rossetto con cui non rischiamo di trasformare il nostro fidanzato/amante/passante di turno in Joker :)
    Il mio nick di BL è Make up Milkshake!
    un bacione
    Elle

    RispondiElimina
  3. A me viene in mente il "ho sbagliato tutto Lipstick", ovvero quel rossetto sbagliatissimo preso seguendo convinzioni dettate da luoghi comuni. Io ho usato per anni un orribile Maybelline (Watershine Diamond, colore 106) perche' "tu hai capelli e occhi scuri e ci vogliono tonalita' calde" e poi "tonalita' aranciate sbiancano i denti, non lo sai?" Ho tremende foto di una me ventenne con labbra che sembrano un mandarino :( Il mio nick su BL e' LivingRoom :)

    RispondiElimina
  4. "Join The Dark Side... we have Lipsticks" il rossetto più scuro che avete e che indossate senza batter ciglio, con cui uscite senza problemi e per il quale ricevete tanti complimenti con il minimo sforzo :) Io personalmente direi Mulberry di Sleek, anche se il rossetto più scuro che ho è il nero di Kiko preferisco il primo, perchè è scurissimo, morbido sulle labbra e ha dei riflessi pazzeschi! Ogni volta che esco con Mulberry è sicuro che verrò guardata, anche se magari ho poco o nulla sugli occhi (caso raro, but still...).

    Il mio nick è Edel Jungfrau in ogni dove XD

    RispondiElimina
  5. Il mio nick su Bloglovin' è gserendipity, l'idea è carinissima! Quando vidi la prima volta l'ABC tag mi dissi quanto avrei voluto farne uno anche io se avessi avuto un blog e mi erano venute in mente un sacco di idee (metà delle quali ovviamente ora sono sparite, tipica sfiga). Comunque non me lo faccio ripetere due volte e sfrutto tutti e tre i tentativi :D alloora.. Il primo che mi è venuto in mente è il "La la la lipstick" ovvero quel rossetto che volendo o inconsciamente associamo ad una canzone, preferita o meno. Quell'accoppiata perfetta che riesce a farci uscire di casa, anche nelle giornate più tetre. Il secondo è il "V.I.L. Very Important Lipstick" ovvero quel rossetto che ci ricorda tantissimo un personaggio (letterario, fantastico o cinematografico) e che adoriamo proprio per quello, che per qualche ora ci fanno evadere dalla realtà e immaginare di essere chiunque noi immaginiamo. L'idea mi è nata perché essendo anche un'appassionata di videogiochi un giorno vidi una maga di un gioco con delle labbra tinte di un color viola-porpora e ho subito pensato come riproporlo (malatissima, lo so ahah). L'ultimo è il "Perfect Season Lipstick" ovvero il rossetto che segna esattamente il passaggio da una stagione all'altra. Solitamente non bado a queste cose, se un rossetto (o più spesso uno smalto) mi piace lo metto a prescindere dalla stagione, e non voglio nemmeno fare quella da "eh non ci sono più le mezze stagioni", ma può capitare di indossare qualcosa e di sentire "l'aria d'estate" o "il profumo di primavera". Prima di salutarti ci tenevo a specificare che non ricordavo perfettamente i nomi dell'ABC Lipstick, perciò spero di non aver erroneamente scritto qualcosa di già pensato! E infine come avevo già detto prima l'idea è carinissima, a prescindere da chi vincerà il contest, la trovo estremamente adatta a chi, come me è timida e non ha blog. Veramente un'ottima idea, bravissima ! :D spero ti siano piaciute le mie, un abbraccio
    Ciaao :DD

    RispondiElimina
  6. Io propongo il "rossetto del primo appuntamento", quel rossetto maledetto a prova di bacio (o forse no) che tutte noi abbiamo quando usciamo per la prima volta con un ragazzo... Io ricordo un vecchissimo rossetto Elf che mi aveva accompagnato l'estate del mio primissimo appuntamento. Avevo 16 anni, nessuna conoscenza nel campo cosmetico e la finì con un rossetto spiaccicato in tutta la faccia dopo appena un'ora! XD per fortuna il ragazzo in questione non ci fece caso... o forse sì? Non gliel'ho mai chiesto in effetti!!

    RispondiElimina
  7. Ah, cacchio mi sono dimenticata di dirti che ti seguo su Bloglovin col nick "Sara Lisistrata". Che avanguardia.

    RispondiElimina
  8. "Chameleon lipstick" Il rossetto darwiniano che si adatta.
    Quello che si adatta a ogni make up (forte, soft, caldo, freddo, colorato, scuro), ai diversi incarnati, e alle diverse occasioni. Non un MLBB.
    Io penso a Rebel di MAC. Un'autentica rivelazione. *_*

    Il mio nick è Foffy ;)

    RispondiElimina
  9. Yeah!! Adesso mi scateno!
    Il primo che mi è venuto in mente è: "A midsummer night dream lipstick", quel rossetto che vi fa sentire subito al mare, magari intorno ad un falò con chitarra, canzoni e flirt. Per me è peach macaron di Neve Cosmetics.

    Per gli altri due ci devo pensare meglio!

    Ti seguo come Alessandra Lazzarotto!!

    RispondiElimina
  10. io non ho capito una cosa, dobbiamo solo inventarci un tipo di rossetto o mandarti anche una foto mentre lo indossiamo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. solo inventare la categorie e dare una risposta scritta. se guardi sopra, alcune hanno già risposto... per avere una idea di come fare.

      Elimina
    2. Scusami, sono tanto tanto tarda :)

      Elimina
  11. Ciao..pensa che ho scoperto l'uso di bloglovin solo grazie a questo post :)..la mia idea è "OMG what a lipstick!!", ovvero quel rossetto che ci rende appariscenti, fa voltare tutti per strada e che secondo il "comune buon gusto" del giudice popolare "non si fa, non si deve o non si può!!" Ma che noi portiamo comunque con una gran disinvoltura e con un pizzico di sfida. Non deve essere per forza un rossetto molto scuro o rossissimo, nel mio caso è infatti il "viva glam nicky", il primo uscito: sul mio sottotono freddissimo si nota anche a chilometri di distanza e sembra quasi fluo..!Per dire..mi si nota molto meno quando indosso Train Bleau!..ma che ci posso fare, questo colore mi mette troppa allegria!quindi chi se ne frega a chi dice che è poco portabile!
    Sono vampymary su bloglovin
    (È la seconda volta che scrivo il commento perché appena cerco di pubblicarlo mi impazzisce il telefono!boh) scusa il papiro :)

    RispondiElimina
  12. Seconda entry: wall street lipstick. Il rossetto per le donne d'affari, per quelle che lavorano in un mondo di uomini ma che non si fanno intimorire! Per me è Dark side di MAC!

    RispondiElimina
  13. Che bella idea :D ci ragionerò su!
    Mi viene da sorridere perchè proprio Cherry pie entra di diritto in una mia personale categoria: il "You can do it!" lipstick: quel rossetto che ti piacerebbe davvero indossare, ma che costituisce una sfida con te stessa.
    seguo con passione la rubrica della donna rossetto, e grazie ad essa ho iniziato a sperimentare i rossetti, ed ad amare alcuni toni intensi: l'amaranto, i berry, i rossi scuri e perfino il viola puro. però, quando si tratta di indossare un rosso puro, ho sempre la vaga sensazione di sentirmi un pagliaccio!
    per questo motivo ho fatto un piccolo investimento, acquistando il rossetto liquido Silky red di essence: un rosso bilanciato che secondo molti swatches è similissimo a Cherry pie, e di buona qualità. Non ci sono ancora uscita, ma quando sono in vena mi do alle sperimentazioni in casa: faccio prove come indossarlo al meglio e mi abituo a vedermelo addosso. E direi che l'esperimento funziona, sto iniziando ad abituarmici :D
    il mio nick su bloglovin' è sempre Roxanne ferretaste :)

    RispondiElimina
  14. Io di solito non partecipo ai contest, ma questo è davvero bello e mi piace leggere le idee altrui in merito (dato che io appioppo nomi a tutto, elettrodomestici inclusi).
    Uno dei miei rossetti è quello che chiamo -e le mie amiche chiamano- il 'Lizzy Bennet Lipstick'.Per spiegare cos'è prendo in prestito da wikipedia (shame on me), la descrizione in breve del carattere di Lizzy 'La personalità di Elizabeth è tracciata da Jane Austen come un'armoniosa combinazione di sensibilità, razionalità e fermezza'.
    Questo rossetto è il rossetto che posso mettere in qualsiasi situazione e che quindi racchiuda queste tre caratteristiche, che mi fa sentire una donna tosta, ma sempre con quella sensibilità tipica del mondo femminile.
    Il termine è stato coniato perché tempo fa facevo una parte del tirocinio in un gruppo di soli uomini e il mio capo mi disse:'Devi imparare a farti rispettare in quanto donna, non in quanto donna travestita da uomo'.E da lì il Lizzy Bennet lipstik, che nel mio caso è Peach Macaron di Neve.

    Prima o poi mi verranno in mente altre idee, ma te le scriverò solo per il piacere di inventare e dare libero sfogo alla fantasia :-)
    Ciao Alessandra!

    RispondiElimina
  15. Su Bloglovin' mi chiamo Colì (fantasia portami via, ma questo nick sono io!).
    Comunque, ti propongo la categoria "Top of the flops": quel rossetto acquistato in preda a un attacco di shopping compulsivo, pur avendolo provato e pensato razionalmente: Non mi sta affatto bene! Ecco, per me questo rossetto è Barely There di Essence, un nude con una punta grigio che mi smortisce come nessun altro mai.. Ripensandoci adesso mi chiedo come abbia fatto ad uscire dall'Ovs con me!

    RispondiElimina
  16. Che bel contest e premio interessante... partecipo subito con la prima entry:
    Rock On! Lipstick, ossia quel rossetto che scegliereste per andare ad un concerto che vi garanitisca durata, comfort e occhi puntati su di lui! Di certo non un rossetto che svanisca nel corso di un paio di canzoni cantante all'unisono con il singer o con un paio di bevute da bottiglietta, e che non vada girando per il viso mentre ci scateniamo. Insomma un rossetto di cui ci possiamo fidare da scegliere in situazioni "estreme"! Il mio è Rebel perchè possiede tutte le ottime qualità citate sopra :)

    Su bloglovin sono Rouge Noir
    Fb: Colors and Chaos / Vica Ludo

    RispondiElimina
  17. Premessa: non ho bloglovin.
    Io propongo il rossetto "non sono cattiva, è che mi disegnano così": il rossetto che vi fa sentire subito sexy ma non volgari, e con cui ci si sente a nostro agio comunque ;)

    RispondiElimina
  18. Su tutti i social uso il mio nome, Valeria Capellaro.
    L'idea della mia proposta mi è venuta lavorando in piscina e l'ho dovuta scrivere, o me la sarei persa

    - (Disney) Princess Lipstick -
    È il rossetto a cui penseresti immediatamente dopo la notizia data dal Granduca che il principe vuole al ballo tutte le ragazze in età da marito, quello che si abbinerebbe certamente al nostro abito preferito, che rispecchia la regalità di ogni ragazza, che è una principessa in qualsiasi caso, non per forza rosso o rosa, non per forza da Biancaneve o da Belle, quel rossetto che ci fa sentire speciali.

    Per me è l'Ultra Color Rich 24K Gold lipstick in Amethyst, che ha un effetto molto sheer, ma lascia le labbra lievemente più berry e piene di riflessi dorati.

    RispondiElimina
  19. E' un'idea fantastica, oltre che amabilmente creativa.
    Io ho due proposte, tutte e due che escono direttamente dalla mia personale vita con i rossetti.

    1. "Iron Lady lipstick": un rossetto col quale qualsiasi potenziale critica mi scivola addosso, con cui supero gli sguardi (che siano curiosi, compiacenti, interessati o....stroncanti....) , con cui mi sento volitiva e sicura delle mie idee, anche quando le avversità si accaniscono...dal personale al metereologico, nulla può scalfirmi
    Per me è il Rouge Allure Velvet Chanel, n. 38 , La Fascinante. sarà che è un rossetto talmente sottile e piacevole sulle labbra che si potrebbe portare dormendo. E questa nuance di rosso (ma non così rosso) non so, sembra mi dia poteri inattesi :D

    e poi "mirrorless lipstick", quello che conoscete talmente bene, che anche senza specchio, col blackout elettrico e pure in una tormenta di vento, sapreste applicare con sicurezza, uscendone vincitrici.
    io scelgo il Kiko smart lipstick 909
    :)

    RispondiElimina
  20. Confesso, non mi è venuta nessuna idea particolarmente geniale. Il criceto che di solito gira sulla ruota e tiene in moto il cervello è rimasto appesantito dalle vacanze e sciopera di brutto. Ma ho deciso di commentare lo stesso adesso con le idee foffe che m sono venute nel frattempo, perché sono abbastanza sicura che se rimando finirò con il dimenticarmene. Già tenere a mente questi due punti da ieri sera a stamattina non è stato affatto facile. Anyway:

    Family Approved Lipstick - Il rossetto per il quale persino la mamma, il papà, il fratello, la nonna, la prozia o altri consanguinei vi hanno fatto i complimenti (o se siete fortunelle e ve li fanno spesso, quello che ne riceve di più).
    A casa mia nessuno bada mai a quello che mi spiaccico in faccia. L'unico rossetto che ricordo chiaramente aver suscitato dell'approvazione è Ambizione di Lush. L'ho indossato in bottega per valutarlo di me, e con l'idea di testarne anche la durata l'ho indossato per tutta la cena (anche se poi ero in tuta). Il papà mi ha guardata esclamando "come ti sta bene questo rossetto!" e, guardando mia mamma, "perché non ti metti anche tu un bel rosso come questo?".
    Per la cronaca, poi non l'ho manco comprato. Fail.

    Mmm, this feels so good... Lipstick - Il rossetto che, per un motivo o per l'altro, quando lo applicate vi provoca un piacere un po' perverso :D. Vuoi per il profumo, per la piacevole stesura o per l'inebriante sensazione di potere.
    Per me è (di nuovo) il Rimmel Kate n.08. Ha un profumo che mi fa sentire lussuriosa al massimo (???).

    L'ultimo me lo lascio come jolly nella remota possibilità che mi venga in mente un'idea geniale e che mi ricordi di postarla. Grazie per aver dedicato un contest anche a noi piccole principessine timide e imbranate :D.
    Su Bloglovin', se non ho fatto pasticci, dovrei essere sempre Blanche!

    RispondiElimina
  21. Non sono iscritta a Bloglovin e mi sto avvicinando pian piano al mondo dei rossetti, quindi per ora non partecipo. Ci tenevo però a commentare per dire che l'idea di questo contest è troppo carina, ho letto tutte le risposte, tutte molto interessanti, un paio in particolare mi sono piaciute troppo!

    RispondiElimina
  22. Ciao, il mio nick su Bloglovin è Cris.
    La mia proposta, ispirata da queste feste, è il "binge lipstick": è quel rossetto che resiste impassibile a pranzi o cene con mille portate e che porta i presenti a dire: "Oddio, ma hai ancora il rossetto! Com'è possibile?".
    Il mio è Russian Red!

    RispondiElimina
  23. Bellissima idea! Generalmente non partecipo ai contest...mi piace leggerli, mi piace leggere i commenti ma non partecipo mai. Questa volta però, appena ho letto il post, mi sono venute in mente un paio di idee e quindi mi sono iscritta subito a Bloglovin' (sono diariodiunpiegaciglia) per proporre la mia categoria!
    La mia categoria è: "Memories Lipstick", ovvero il rossetto dei ricordi, quello che indossate quando volete fare un tuffo nel passato.
    Il mio "Memories Lipstick" è un reperto archeologico della Corolle che indossava mia madre quando ero bambina. Il colore è un bel rosso vivo, dal sottotono freddo, che ricorda molto il Russian Red di MAC. Ovviamente non è più in commercio da svariati anni e sull'astuccio nero e oro non si legge neanche più il numero proprio perché gironzola tra beauty e cassetti del bagno da un'eternità. La cosa che più mi lega a questo rossetto è l'odore: ha il classico profumo dei cosmetici degli anni '80, quell'odore di rosa misto a talco che fa quasi venire l'asma solo a sentilo da lontano. In realtà, ogni volta che lo sento mi vengono in mente una valanga di ricordi, per me è proprio come le Madeleine per Proust.
    Ovviamente non lo indosso mai perché è decisamente scaduto da almeno vent'anni e credo potrebbe come minimo regalarmi una simpaticissima dermatite, ma ogni tanto vado a pescarlo nel beauty di mia madre per annusarlo e tornare un attimo alla mia infanzia.

    RispondiElimina
  24. Ho pensato a un'altra categoria.
    "No dupe lipstick"
    Quel rossetto dal colore così particolare da risultare unico. Parlo solo del colore.
    Per me è Snob di mac, in giro non sono mai riuscita a scovare un tono che gli somigliasse.

    RispondiElimina
  25. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  26. Interessante e creativo, quanto l'omonimo tag.
    Ecco le mie proposte:
    - Pandora opens the box lipstick, è il rossetto che ci fa sentire spavalde, ammaliatrici e pericolosissime, con un pizzico di ironia. Nel mio caso si aggiudica il ruolo il Red Carpet Dior Addict lipstick, applicato in più strati ha una resa strepitosa. Mi piace la luce che dona ed è impossibile non notarlo.
    - Blue Moon lipstick, è il rossetto che ci fa sentire insolite, difficili, volutamente incomprese, esageratamente lontane. Hot Chocolate di Mac, su di me ha un effetto straniante.
    - It's a good day lipstick, è il rossetto che indossiamo quando la giornata inizia bene, siamo euforiche, ottimiste e vogliamo esternarlo al mondo. Per me è raro a causa del mio caratteraccio, ma quando accade il Rose Taffetas di Givenchy e io siamo inseparabili.
    Il mio nick su Bloglovin è sempre Anna van Seltz.

    RispondiElimina
  27. Ci ho pensato parecchio ed ecco due proposte.

    First impression Lipstick
    Il rossetto che ci fa sentire curate e a nostro agio, senza rinunciare alla personalità anche durante colloqui o esami, o situazioni in cui dobbiamo contare su una buona prima impressione.
    Il mio è Kiko duo lipstick della collezione Lavish Oriental nel colore 07, una specie di MLBB ma più sciro e freddo, che mi dà un'aria davvero professionale.

    Judge me if you dare Lipstick
    Un rossetto di un colore inusuale rispetto al nostro solito ma che ci fa sentire bene e incuranti degli sguardi altrui.
    Neve Cosmetics Pastello labbra in Sfilata
    Sfoggio spesso rossi accesi eppure temevo colori diversi fino a quando ho provato questa matita. Mi mette un sacco di allegria e me ne frego se per strada mi suonano il clacson. Tiè.

    Su Bloglovin' sono Ere Kanezawa!

    RispondiElimina
  28. Uhm, allora, ti mollo le mie 3 risposte, sperando che qualcuna non le abbia già enucleate (ho letto la maggior parte dei commenti, ma non tutti :P)

    -Mirror, mirror, on the wall Lipstick. il rossetto che ci fa venir voglia di specchiarci in ogni vetrina, specchietto retrovisore, schermo del cellulare, ecc... perché ci sta talmente bene che ci illumina il viso!

    -Stay with me Lipstick: il rossetto o tinta che scegliamo quando sappiamo che dovremo star fuori per ore, parlare e incontrare persone, ad esempio ad un colloquio, con la sicurezza che non sbiadisca mai (io ho il mio santo Graal)

    -Sono fiiiiinte Lipstick: non so se io sia l'unica, ma ho un rossetto (NON un gloss rimpolpante, eh!) che quando lo applico mi rende le labbra super plump, per un effetto ottico dato dal suo colore. Chiaramente è un nude...

    Ok, fatto, speriamo bene! ^^
    Il mio nome dovrebbe essere Fran con Bloglovin'

    RispondiElimina
  29. 1) The Formal Lipstick - Il rossetto per un colloquio o al lavoro se si è in un ambiente formale, con il quale si vuole apparire curate e "polite" senza farci troppo notare. La mi scelta ricade su Syrup di Mac
    2) Look at me Lipstick - Il rossetto con cui sappiamo di catturare l'attenzione non perchè ci sentiamo sensuali con lui o perchè è quello che di dona di più, ma è quello di quel colore particolare che poche persone hanno il coraggio di portare la mattina alle 7 (ma anche in altri orari) in metropolitana. Per me è Punk Couture di Mac.
    3) Shining Lipstick - Il rossetto wow! Quello che ci sta indubbiamente meglio, anche se poi noi abbiamo voglia di cambiare ogni giorno con altri toni che ci donano meno pur standoci comunque bene. Lui è il rossetto che ci fa risplendere di luce e che ci fa guadagnare complimenti. Per me è Luxemburg di Nars.

    RispondiElimina
  30. Ciao ci ho pensato e ripensato poi l'idea mi è venuta casualmente spulciando tra i miei rossetti.
    La mia idea è:
    Il rossetto che proprio no! Questa volta non si può!
    Cioè quel rossetto sbagliato, magari vi piace per colore o texture ma alla fine non siete mai riuscite ad indossarlo perchè per ogni occasione è troppo o troppo poco.
    Ci provate, ma non ci riuscite, vorreste usarlo ma sembra che non ci sia mai l'occasione adatta ed alla fine rimane li, quasi intonso.
    Chi di noi non ha un rossetto "sbagliato" se così si può chiamare.
    P.s. su blogloving sono Imor Malia

    RispondiElimina
  31. Premetto che non ho letto gli altri commenti, quindi spero di non aver (involontariamente!) copiato categorie già proposte da altre ^^'
    Comunque, nonostante la mia scarsissima fantasia, ci provo con il "A long time ago we used to be friends lipstick". Un rossetto che appena comprato ci sembrava bellissimo e che pensavamo ci donasse molto, ma che ora non ci entusiasma più come all'inizio e/o con cui non ci vediamo più bene. Per me è Dubonnet di MAC, quando l'ho preso ero contenta ma ora non mi convince più, nonostante io sia più calda che fredda ha un po' troppo marrone.

    RispondiElimina
  32. Ah, dimenticavo! Ti seguo su bloglovin come cheshiresara e su facebook come Gatto Di Parigi :)

    RispondiElimina
  33. Io propongo la categoria "ti amo ma ti odio però"... Quel rossetto che per qualche motivo ami profondamente (colore, testare sulle labbra, finish, emozioni suscitate dal ricordo del momento in cui l'abbiamo comprato o legate a chi ce l'ha regalato, e chi più ne ha più ne metta....) ma che per qualche motivo riesce a farci provare un velo di rabbia autentica ogni volta che lo utilizziamo...
    E dico "ogni volta" perché proprio per le motivazioni di cui sopra ci si prova 2, 3...10.000 volte perché per qualche motivo vale la pena, e puntualmente c'è un' ambivalenza, un amore ma anche un sentimento più "nero".
    Un rossetto dall'anima un po' decadente insomma.

    (su bloglovin' sono Elysearching)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Testare" era ovviamente "texture" corretto automaticamente... Grrrrrrr che rabbia

      Elimina
    2. Ecco, peraltro mi sembrava di aver dimenticato qualcosa (ma che tonta!!!)
      Per me il rossetto in questione è Scandal di Illamasqua.

      Elimina
  34. Ultima proposta: "The present lipstick"
    Quel rossetto che ci è stato regalato e che ci ha rapito il cuore. Proprio per questo gli attribuiamo un significato speciale, un bel ricordo, un affetto sincero.

    Io penso a Russian red di MAC, regalo di mio padre.

    RispondiElimina
  35. Ciao, mi permetto di partecipare a questo tuo progetto proponendo la mia idea:Rossetto "Donna di cuori". Il rossetto che mi fa sentire donna a 360 gradi, mettendo in campo tutte le mie caratteristiche femminili (intuito, creatività, capacità di ascolto e di accudimento, forza, determinazione, passione .........e, non ultima, sensualità).
    Per me questo rossetto è il nr 98 Coromandel della linea Rouge Allure di Chanel.
    Grazie dell'opportunità che mi dai di riflettere a fondo sulle mie scelte di make-up:-)

    Ilaria

    RispondiElimina
  36. Ciao!
    Ecco la mia proposta:

    Ghost Lipstick: il nostro rossetto più affidabile, quello che non richiede particolari cure o manutenzioni una volta applicato e che ci fa dimenticare di averlo indosso.

    Nel mio caso si tratta di Make Up For Ever - Rouge Artiste Intense - n.43 Moulin Rouge

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah! Ho dimenticato di dire che ti seguo su BL col nick Laura Lisbeth

      Elimina
  37. Ok, mi gioco l'ultima prima di dimenticarmene: se non mi è arrivata l'illuminazione divina fino ad ora, non penso che arriverà mai, quindi meglio non aspettare, con la memoria che ho :D

    Compliment Fishing Lipstick - La realtà è che la gente non ha bisogno di abbracci, ha bisogno di complimenti. E questo rossetto non fallisce mai; vi sta bene, lo sapete e lo sa anche il mondo.

    RispondiElimina
  38. Mi è venuto in mente proprio oggi: il rossetto dell'esame.
    30 e lode lipstick xD Ma solo io ho il rossetto "da esame", oppure anche voi? Ci penso sempre un sacco a cosa mettermi. Non troppo chiaro perchè l'effetto annegata fa sempre "Notte insonne perchè non ho studiato in tempo e devo finire il programma", non troppo scuro perchè, qualora l'esame andasse male, il rischio che il prof pensi "Questa si è dipinta le labbra invece di mettere il sacro popò sulla sedia" è altissimo!
    >.< sarei curiosa di sapere cosa usi tu in queste occasioni, se hai un rossetto di fiducia, anche semplicemente per scaramanzia.

    RispondiElimina
  39. Non so se il commento sia stato inserito o meno... riscrivo per sicurezza, male che vada cancelli tutto se è doppio. xD
    Questa categoria mi è venuta in mente stamattina, il rossetto da esame. Io ho un rossetto che uso sempre quando devo dare esami o prove importanti, vuoi per scaramanzia, vuoi per aspetto psicologico. Ci penso un sacco... in questi casi devi sempre dare un'idea precisa di te a chi ti sta valutando. Il mio rossetto "Serious business lipstick", il rossetto delle esaminande, non dev'essere troppo chiaro: il nude fa effetto Laura Palmer e il professore potrebbe pensare "ah questa ieri notte ha studiato metà programma perchè si è ridotta all'ultimo, la maledetta cazzeggiona!!". Non è troppo scuro perchè, qualora l'esame vertesse verso la tragedia eschilea, alla professoressa si paleserebbe in testa l'idea che tu abbia sprecato tempo a dipingerti le labbra, invece di mettere il sacro popò sulla sedia.
    Mi faccio tante paranoie? Sì.

    RispondiElimina
  40. Per ultimo propongo il rossetto di mamà. Tutte noi abbiamo un rossetto di mamà. Tutte. Il rossetto che abbiamo fregato alla madre quando eravamo mocciose che giocavano a fare le signore ;D una scelta romantica e affettuosa!

    RispondiElimina
  41. Come la prima volta, anche ora non ho letto tutti i commenti precedenti quindi cancella pure se è un doppione :)
    "The Cheshire cat lipstick": il rossetto che, una volta indossato, ci fa stare un attimo lì, a guardarci allo specchio con un sorriso sornione, perché ci piace come ci sta e ci fa sentire bene. Per me un acquisto abbastanza recente, Sfilata di Neve (vale anche se in teoria è una matita? T.T). Mia mamma mi ha guardato inorridita quando me l'ha visto addosso la prima volta, ma a me piace!

    RispondiElimina
  42. Proviamo a partecipare? Sì, dai, buttiamoci! Ciao Takiko, sono Linda (e se non sbaglio ho lo stesso nome su Bloglovin')
    Il "'what have I done' lipstick": il rossetto che vi sta malissimo, con lui addosso vi sentite assolutamente a disagio, e quando appena applicato vi specchiate pensate "oddio che cos'ho fatto?!". Per me è lo Stay matt di essence n°2... Con lui sulle labbra mi sento una poco di buono U.U
    Il "roar lipstick": il rossetto che vi fa sentire le forti, anche se avete una faccia da *bip* o se siete nel panico. Con lui vi sentirete dei leoni comunque! Per me è il rossetto di essence di una limited edition di quest'estate, lo 02 waka waka: quanto è figo e come mi sta bene!
    Infine il "caution lipstick": è il rossetto che mettete quando siete arrabbiate, così arrabbiate che volete che tutti lo sappiano, in modo da evitarvi. Per questa categoria sono indecisa tra la lipliner essence n°08, red blush ed il rossetto 270 matt-erial girl di Catrice :/

    RispondiElimina
  43. Ecchime qui, sul filo del rasoio.

    "I'm not an alien!" Lipstick - Quel rossetto che agli occhi degli altri forse vi farà sembrare provenienti da mondi lontani (vale soprattutto se vivete in piccole città) ma che per voi è solo un rossetto, non un paio di antenne verdi.
    Per me il rossetto alieno-non-alieno è Embrace Me di Mac.

    "I feel so much better now" Lipstick - Quel rossetto in grado di restaurarvi quando vi sentite giù o siete malaticce e solo quel tocco di colore è in grado di migliorare la situazione, facendovi apparire in salute e gaudenti.
    Per me il rossetto dalle magiche proprietà mediche è il Rimmel by Kate n.01, che mi ha dato un aspetto meraviglioso quando non potevo truccare gli occhi a causa di un orrido orzaiolo.

    (non ho letto gli altri commenti, se ho scritto banalità bannami senza pietà!)
    bacini.

    RispondiElimina