09 gennaio 2014

All about eyes #1 Make up base con eyeliner

Tempo fa avevo fatto un post piuttosto completo sull'applicazione dell'eyeliner. 
In realtà in prospettiva doveva essere solo la prima puntata di una serie di post in cui passo per passo vi spiegavo alcuni trucchi occhi molto semplici. 
Questo è il secondo della serie che riguarda una sorta di trucco complementare a quello dell'eyeliner. Per quanto l'eyeliner possa di suo costituire un trucco occhi senza bisogno di altro, alcuni semplici step complementari possono fare la differenza seriamente.

Partendo dalla riga di eyeliner ormai tracciata (qui per qualche tips su come farla), quello che ci occorre è un pennello da sfumatura non troppo morbido e non troppo grosso, un ombretto opaco marrone freddo medio o scuro e una matita color talpa.

Perché parlo di marrone freddi (ma anche neutri va bene) e color talpa? Perché stiamo andando a creare delle ombre e, nella maggior parte dei casi, questi sono i colori che meglio funzionano per tale scopo. Proprio perché si creano delle ombre, sarebbe opportuno usare colori opachi.


Passaggio opzionale preliminare che andrebbe fatto prima di mettere l'eyeliner: applicare un primer occhi, per evitare che quello che andremo ad applicare svanisca formando orrende pieghette di accumulo di prodotto nella piega. Sempre opzionale: ombretto color carne opaco o shimmer sulla palpebra mobile. Io consiglio di tagliare la testa al toro usando primer/ombretti cremosi color carne che facilitano tutto il processo a venire (un esempio è il mio Soft ochre di MAC, ma gli analoghi si sprecano).

Il primo e il secondo passaggio riguardano appunto la piega dell'occhio che andremo a enfatizzare. Questo serve a dare profondità e dimensione all'occhio. Il trucco per fare un buon lavoro è non applicare il colore marrone direttamente e unicamente sulla piega, ma immediatamente sopra, dove inizia l'osso. Se andate ad applicare il marrone unicamente sulla piega, l'effetto sarà di fatto vano, soprattutto quando l'occhio è aperto (cosa che spero rappresenti la maggior parte del vostro tempo). Per facilitare il processo aiuta molto tenere l'occhio aperto (o almeno leggermente aperto) per avere una idea di dove applicare l'ombretto: partendo dalla piega bisogna salire leggermente sopra l'osso in modo che quando l'occhio è aperto l'effetto sia visibile. Tenere lo sguardo aperto e fisso di fronte a sé aiuta molto anche chi vuole correggere difetti come la palpebra cadente (Lisa spiega tutto magnificamente qui). 
Sfumate molto bene, non si cercano linee nette ma l'esatto contrario. Stiamo creando delle ombre. Il trucco è non premere troppo, tenere la mano leggera e prelevare poco prodotto alla volta costruendo l'intensità man mano. Lasciatevi guidare dalle forme naturali del vostro occhio. Per aiutarvi nella sfumatura potete usare, con un altro pennello pulito e magari più morbido e cicciotto, un ombretto opaco color carne (eventualmente usato nella palpebra mobile) da sfumare sotto l'arcata sopraccigliare.
Il terzo passaggio va a definire ulteriormente l'occhio, ma in modo più discreto. Si applica una matita che può variare dal marrone al talpa (o anche colorata, ovviamente, con un effetto ovviamente di diverso tipo) andandola a stendere all'attaccatura delle ciglia inferiori. NON nella rima interna. Questo, oltre a definire l'occhio, darà l'illusione di avere delle ciglia inferiori più voluminose e creerà un buon equilibrio con la forte definizione data dall'eyeliner nella palpebra superiore.
Il quarto passaggio mostra il risultato finale. Questo è il trucco più basilare per sfoggiare al meglio una riga di eyeliner importante.

ecco perché metto rossetti come se non ci fosse un domani

Prossima puntata: lo smokey con un solo ombretto (cremoso). Stay tuned.

20 commenti :

  1. mi piace questa serie :) sebbene non sia proprio principiante ma da tempo pasticcio con i trucchi, è sempre un recap utile! :)

    RispondiElimina
  2. bravissima!! molto ben spiegato :))) io mio grande problema rimane il primo step.. cioè la riga d'eyeliner :p hiihihhi poi.. me la potrei cavare per fare l'ombreggiatira sta la piega e l'osso! SU DI ME sono poco convinta invece della matita tra le ciglia inferiori.. perchè avendo tantissime occhiaie, che si vado a correggere, ma comunque c'è poco da fare, è proprio la pelle infossta.. la riga di matita la preferiso bnella rima interna, per diciamo alzare il punto di "fuoco" più in alto rispetto alla zona occhiaie.. off limits!!

    RispondiElimina
  3. Sono sempre felicissima di leggere i tuoi post "guida" ;)

    RispondiElimina
  4. Grazie! Spegato così, forse ci riesco anch'io! Forse....ti dirò.. ;-) ..
    Attendo le prossime puntate..
    Gio'

    RispondiElimina
  5. Niente bucce di banane, questo post è 10000 volte più utile di certe ca**te che si vedono in giro e vengono spacciate per santo graal.
    Anche io faccio tutto ciò con l'occhio aperto, anche perché riesco a "incanalare" meglio il pennello, almeno questo step mi riesce sempre come voglio.
    Invece ho difficoltà a usare matite solo all'esterno della rima inferiorie. Non riesco proprio a vedermi senza un minimo di ombra anche nella rima interna, se ho già qualcosa all'esterno (questo è lo stesso motivo per cui odio su di me le matite color burro nella rima interna). Allora spesso preferisco non mettere niente sotto, e l'effetto mi piace comunque tantissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi usare sia qualcosa lungo le ciglia inferiori che dentro la rima interna. Ma personalmente sconsiglio di usare la matita SOLO dentro la rima interna.

      Elimina
  6. Uh, post super esplicativo, bravissima Ale!
    E' molto simile a quello che ho in mente io, ma ci sarà un particolare in più, o meglio un "trucchetto" in più ^^
    Ci voleva la foto finale con il super rossetto, mannaggia! :P

    RispondiElimina
  7. Lemme love you. G R A Z I E per aver pensato a una serie del genere, seguirò di piacere i tuoi consigli visto che spesso non ho idea da dovf cominciare per ottenere l'effetto che voglio!
    Note to self: acquistare un prime e occhi!

    RispondiElimina
  8. Trovo interessante il suggerimento di infoltire le ciglia inferiori con una matita talpa. ;)

    RispondiElimina
  9. Amo. Ho imparato questi trucchetti da te tramite altri post (quello su Pioggia di Neve per esempio) e non posso farne a meno. Tutti dovrebbero sapere. TUTTI!

    RispondiElimina
  10. Interessantissimo, peccato che io mi perda a fare la codina con l'eyeliner, non capisco mai quanto farla inclinata e lunga.. ma ce la farò, mi sto esercitando con il mio eyeliner kiko e lo specchio ingrandente! :)

    RispondiElimina
  11. Bello bello.
    Devo far pratica però.

    RispondiElimina
  12. Ultimamente questo è il trucco dei miei mattini, ma sto usando un eyeliner in gel grigio, più soft! :)

    RispondiElimina
  13. Sono molto curiosa circa il prossimo post *_*

    RispondiElimina
  14. Con qualche variazione ogni tanto, è praticamente il mio trucco quotidiano da lavoro :)!

    RispondiElimina
  15. Questo è il mio trucco occhi preferito in assoluto e quello che faccio quando voglio sentirmi bella (in realtà uso tutti i giorni la semplice riga di eyeliner, ma sono troppo pigra per creare le ombre con l'ombretto quindi aggiungo questi dettagli quando ho qualche minuto in più per truccarmi!)...
    Per me stai benissimo anche senza rossetto, per quanto sia una drogata di colori forti, le labbra lasciate al naturale sono le mie preferite!

    Boo di insanebazar.com

    RispondiElimina
  16. Molto utile questa guida, la seguirò con piacere e attendo la prossima puntata, che mi interessa molto :)

    RispondiElimina
  17. io ti lovvo davvero <3 dico solo questo!

    RispondiElimina
  18. Bella l'idea di questa serie di post e questo è molto interessante

    RispondiElimina
  19. Ah ecco, io invece l'ombretto scuro lo metto sempre nella piega, invece dovrei giustamente metterlo un po' più su. Sarà forse per questo che non mi piaccio mai con l'eyeliner? Riproverò! ;)

    RispondiElimina