20 gennaio 2014

All about eyes #2 Smokey eyes base con ombretto cremoso

Ciao, sono Alessandra e sto per rivelarvi la ricetta dell'acqua calda.

Questa piccola serie di immagini non vi rivelerà il grande segreto di Fatima, ma semplicemente un modo stra-veloce e semplici per fare uno smokey eyes con un solo ombretto cremoso.
Ovviamente questa non va concepita come una scorciatoia per realizzare dei veri smokey eyes, di quelli fatti bene, di quelli con i controcazzi. Quelli sono un'altra cosa, un lavoro che richiede spesso e volentieri tempo e voglia, e una pazienza per il classico "togli la cera, metti la cera" che sta dietro a ogni buon lavoro di sfumatura.
Questa è più una versione in scala ridotta, il cui risultato non sarà quel gran capolavoro ma abbastanza degno per uscirci fuori quando siete di fretta o non avete grandi pretese. Inoltre, per chi non è proprio in sintonia con la sfumatura, è un buon metodo per approcciarsi agli smokey eyes.


Io di solito non amo fare discorsi del tipo "per realizzare questo serve per forza...", perché spesso sono sterili. Ci sono sicuramente prodotti più buoni o meno buoni, ma riuscire bene non è questione di aver quel prodotto particolare e nessun altro.
Stavolta voglio spezzare una lancia a favore di un prodotto particolare, che secondo me è il BENE per questo tipo di trucchi: i Chubby per occhi di Clinique. Premettendo che Clinique non solo non mi paga, ma probabilmente ignora persino chi io sia, le ragioni che li rendono tanto adatti a questo scopo sono:
  • La forma. E' un matitone piuttosto grosso, la cui forma dovrebbe disegnare la piega dell'occhio senza problemi. La trovo molto più comoda rispetto ai colleghi più sottili (vedi i Long lasting stick di Kiko) perché ci metto meno tempo a colorare l'intera palpebra mobile o a segnare la piega. Rispetto ai classici ombretti in crema che vanno prelevati con le dita o con un pennello, risultano più igenici (io li uso spesso fuori casa) e più pratici.
  • La texture. E se prima la forma poteva essere una preferenza personale, la texture di questo prodotto è ciò che lo rende adatto allo scopo. E' una texture a metà tra un ombretto il polvere e uno in crema, è leggera, facilmente sfumabile, modulabile, non fa macchie di colore. Anni luce dalle texture stile Long lasting di Kiko o degli Aqua cream di MUFE che spesso si lavorano con fatica (soprattutto certi finish).
  • Il finish: satinato. E' il finish perfetto. Il finish opaco rischierebbe di fare macchia di colore, soprattutto se non riuscite a sfumarlo bene, il finish troppo shimmer rischia di fare effetto lampione nella notte.
  • Il range di colori. Anche i colori più intensi (il blu notte o il verde bosco) sono tonalità che ben si adattano ad essere usate da sole senza troppi accorgimenti. Non sono colori eccessivamente vivaci e/o brillanti e/o scuri, che richiederebbero almeno un colore di sfumatura per poterli gestire, ma sono piuttosto smorzati e la texture li rende sfumabili e ben adattabili.
Dovete usare per forza un Chubby Clinique per questo lavoro? No. Potete usare i punti qui sopra per veder se a casa trovate qualcosa di simile tra ciò che già possedete. Cercate quindi un ombretto cremoso dal finish satinato e non eccessivamente shimmer, con una texture leggera e sfumabile. E cercate inoltre colori che possano funzionare usati da soli senza creare effetti panda indesiderati.
Alcuni validi sostituti sono i Pupa Vamp, la cui texture per me è semplicemente divina, e gli ombretti cremosi di Benefit (che però costano di più dei Chubby Clinique). Sconsigliati dalla mia personale esperienza (che potrà nel caso essere smentita dalla vostra) i Long lasting stick di Kiko e gli Aqua cream di Mufe.

Detto questo, cominciamo.


Si parte, ovviamente, da un occhio nudo. Se l'ombretto che sta per utilizzare su di voi forma pieghette dopo qualche ora dall'applicazione, usate una base (neutra o trasparente).
Come si vede nel secondo passaggio ho applicato l'ombretto su tutta la palpebra mobile e la piega dell'occhio. La forma è piuttosto netta. Vado quindi a sfumarla semplicemente con un polpastrello unicamente nel bordo più esterno (verso il sopracciglio), da un po' sotto la piega in su. Se la texture dell'ombretto che avete scelto è buona, non servirà molta fatica. Siate delicate. Se serve, oltre a sfumare, tamponate leggermente il colore laddove necessario. A questo punto, i bordi dovrebbero essere decisamente più sfumati, come mostra il terzo passaggio.
Nel quarto passaggio, riprendo l'ombretto e lo vado ad applicare unicamente nella zona dove voglio che il colore sia intenso, ovvero al centro della palpebra mobile. Se usate un ombretto in crema tradizionale (non con questa forma), tamponatelo.


Il quinto passaggio mostra il risultato al termine di questa "intensificazione" del colore.
Prendo quindi il mio ombretto cremoso e vado a stenderlo sotto l'occhio (passaggio sei). Se serve, lo sfumo leggermente con il polpastrello del mignolo, che è piccolo e delicato.
Infine applico una matita nera nella rima interna e strizzo l'occhio per "stampare" il prodotto anche nella rima interna superiore. Se serve, nuovamente con il mignolo sfumo ancora leggermente il prodotto lungo le ciglia inferiori per mischiarlo alla matita nera (delicate, altrimenti farete un pasticcio!).
Applicate il mascara nero et voilà. Finito.


Al solito, per eventuali domande vi invito a lasciare un commento!
Prossima puntata: lo smokey con un solo ombretto (in polvere) e l'ausilio della matita nera per creare ombre.

36 commenti :

  1. Wow!
    Questo si che è un trucco veloce per una trismamma come me!
    Tra l'altro ho lo stesso ombretto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora sai cosa farai domani ^_-

      Elimina
  2. Adoro questo post, mi sarà molto utile quando avrò di nuovo delle palpebre da truccare è_é

    RispondiElimina
  3. Bello come l'immaginavo questo post ^___^

    L'altro giorno ho provato a farlo con lo stick di Kiko nero matte e in effetti è stato tutto fuorché semplice. Ci ho messo molto di più del solito @__@ non sono proprio adatti.

    Questo va dritto in wishlist, punto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, io ne ho diversi e non sono un brutto prodotto... ma come basi. Usati da soli non si può. La texture è difficile da lavorare e quelli shimmer sono davvero troppo shimmer.
      E' raro che io consigli un prodotto al 100%, ma questi chubby dovrebbero essere in qualsiasi beauty da "donna che si deve truccare di fretta"...

      Elimina
    2. io invece spezzo una lancia in favore di questi poveri stick di kiko. Io ho lo 05, il grigio e il nero opaco (che uso come matita per l interno dell' occhio). La grande pecca di questi prodotti è che non riesco sempre a sfumarli come vorrei ma i colori sono molto carini e anche la durata è considerevole (io li uso da soli di solito) Insomma per il prezzo che hanno non sono malaccio...Però questi chubby voglio proprio provarli!!!!

      Elimina
    3. Io credo di averne cinque in tutto, tra matte e shimmer. Nessuno ha una buona texture e soprattutto nessuno di loro (tranne il marrone rosato, ma è troppo shimmer) ha un colore utile per fare uno smokey del genere senza sembrare un panda. Non sono cattivi prodotti, ma trovo che siano buoni per altri scopi: come basi o con altri ombretti. Ed è la stessa critica che faccio per altro agli Aqua cream di Mufe. Da soli, secondo me, per questo genere di smokey, non funzionano bene. Creano chiazze di colore, non si sfumano e si finisce per andare in giro con linee nette bruttine da vedersi (soprattutto se usi colori così scuri).
      Non sono prodotti da buttare, assolutamente, ma vanno contestualizzati per certi usi e non per altri... (io non metterei mai per esempio i chubby dentro l'occhio, gli stick kiko sì).

      Elimina
    4. Il mio stick preferito, lo 06, rimane uno dei miei prodotti del cuore perché riesco a truccarmi in velocità senza dover sfumare niente. È un marrone molto shimmer tendente all'oro (senza brillantini, si capisce quello che intendo), ma a me piacciono i colori luminosi e usando solo lui con una matita nera faccio un trucco più che decente. Questo però è ben diverso dallo smokey che proponi tu. Per quello scopo non li trovo adatti nemmeno io D:

      Elimina
    5. effettivamente hai ragione tu!!! Io li uso solitamente da soli senza sfumare troppo (mea culpa e ovviamente non esce l'effetto che ottieni tu) oppure li uso sulla palpebra e poi sfumo la piega con un ombretto in polvere. Degli acqua cream di Mufe amo profondamente il numero 3!!!tutti gli altri non mi piacciono.

      Elimina
  4. devo provare col pupa vamp *.* confermo con i long lasting di kiko è meno semplice fare qualcosa di simile, non solo perché sono più piccoli, ma soprattutto perché hanno una texture più spessa e serve sfumare sfumare sfumare con un pennello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh... sfumare o non serve a niente o li porti via o ti riempi di shimmer in ogni dove. No no.
      Questi sono un'altra storia.

      Elimina
    2. Con i LLSE vengono benissimo le linee decise, non le sfumature. Proverò anche io con i Vamp!

      Elimina
    3. @takiko: esattamente U_U il mio commento era troppo conciso ma il succo voleva essere quello che dici tu, sfumo mezz'ora e non ottiengo il risultato sperato (con la maggior parte dei llse almeno). Io ormai li uso soltanto come basi e non perdo più tempo xD

      Elimina
  5. I matitoni-ombretto sono come il sacro graal quando si va di fretta.

    RispondiElimina
  6. Lol, mi hai messo voglia di provarci con un LLSE della kiko. Che per di più giace lì inutilizzato da un sacco di tempo. Se a me va meglio che a te potrebbe essere la svolta ;)

    RispondiElimina
  7. Ciao!
    Io quelli di kiko riesco a usarli come mono-prodotto per smokey ma devo sfumare alla velocità della luce perchè appunto hanno una formula "difficile". Ovviamente solo per la sera, tutti quei glitter la mattina mi fanno star male XD
    Hai mai provato i matitoni Rimmel (linea Scandaleyes)? Swatchandoli in negozio sembrano abbastanza leggeri..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, i Rimmel non li ho mai provati, ma ammetto di seguire poco la marca. Rimedierò.

      Elimina
  8. E' arrivato il momento di acquistare i Chubby della Clinique per gli occhi! :)
    Io devo assolutamente mettere una base per gli occhi visto la mia palpebra oleosa.. :(

    RispondiElimina
  9. Aaah voglio questo chubby, lo voglio tantissimo *__* Io faccio una cosa simile con un ombretto in crema Benefit -forse skinny jeans ma non sono sicura del nome- però questo mi sembra tanto più comodo da usare!

    RispondiElimina
  10. adoro questo genere di post...mi piacciono tantissimo....e per me che sono spesso sul treno questi Chubby renderebbero tutto estremamente semplice e veloce....mi sa ce me ne dovrò comprare uno.....

    RispondiElimina
  11. Molto spesso faccio anche io come te!! Uso un ombretto in stick/crema e lo lavoro per bene ...Il chubby di clinique è stupendo *-*
    baciii ^^

    RispondiElimina
  12. Tu sei la Bibbia in versione delicata ed elegante... Sappilo.
    Mi meraviglio ogni volta... Delle cose più semplici e delle proposte straordinarie.
    L'ho appena fatto con un bellissimo matitone verde con riflessi oro di Sephora.
    E, dulcis in fundo, oggi è finalmente arrivato l'Healthy Mix! Profuma meravigliosamente...

    RispondiElimina
  13. ottima guida! effettivamente le formulazioni cream-to-powder sono una meraviglia, le case cosmetiche dovrebbero investire di più su questa tipologia. gli ombretti pupa mi sa che sono tutti shimmerini :/ io non so se spenderei i 20 euro per il chubby, perchè ultimamente sto truccando poco gli occhi. leggerò con piacere la prossima guida sullo smokey e inizierò dal replicare quello :)

    RispondiElimina
  14. Non ho mai provato sai?;) sperimenterò

    RispondiElimina
  15. Io apprezzo molto questo genere di "tutorial"...anche se è una cosa che già faccio comunemente si sa, Repetita iuvant ^_^

    RispondiElimina
  16. Su una palpebra cadente come la mia questo metodo non viene giustamete valorizzato, per questo io ho sempre bisogno della sfumatura. Ma per farla bene ci vuole tempo -_-
    Pensi che i Chubby stick possano andare bene anche su occhi piccoli? Penso che a una mia amica interesserebbero, ma i suoi occhi sono davvero piccoli.

    RispondiElimina
  17. mmmhhh.... direi che un matitone del genere mi serve... eccome se mi serve!!!! ;) una cosa simile comunque già la faccio con un long lasting della kiko (sul marroncino però) che mi sta davvero bene! (come sono modesta! ^-^ ) L'altro long lasting che ho, invece, probabilmente mi fa allergia! mah! e sarebbe pure quello più deputato per fare questo look!

    RispondiElimina
  18. Faccio spesso questo tipo di trucco usando matitoni a mia disposizione ,effettivamente con alcuni si lavora male e occorre poi tamponare un ombretto in polvere!
    non ho nessun vamp eyeshadow di pupa,ma li ho swatchati,hanno veramenye una texture meravigliosa!

    RispondiElimina
  19. a volte le persone pensano che per fare uno smokey ci voglia molto tempo e che sia chissà quanto laborioso, invece questa è la prova che bastano pochi minuti e che facilmente se ne possono fare anche di leggeri e delicati come questi, adatti in tante occasioni diverse.

    RispondiElimina
  20. Amai.
    Ovviamente non è che non possiedo un Chubby: è che non ho proprio ombretti di questo tipo XD. Perché sono una tradizionalista ammuffita ancora attaccata alle sue amate polveri, e queste cose tecnolllogggiche mi spaventano :D Ma, dopo aver amato i Chubby labbra, in realtà era da un po' che facevo la posta anche a quelli per gli occhi. Vediamo che ne pensa la carta Sephora (ovvero, se arriverò un bel 20% prossimamente).
    Il foto-tutorial (che adoro come genere *_*) è di una chiarezza e semplicità disarmanti. E ovviamente utilissimo per le ragazze impedit..Ehm, sempre di fretta come me.

    RispondiElimina
  21. continuo a guardare le tue foto senza rossetto e a pensare che sono così abituata al contrario e da troppo tempo che quella in foto mi sembra la tua gemella XD
    divagazioni a parte mi trovo concorde sulla faccenda shadesticks di Kiko (io poi ne sono quasi un'anti fan, visto che su di me funzionano SOLO come basi... tutti i pipponi sul fatto che siano prodotti veloci da applicare per chi va di fretta mi fanno tristezza perché mi sento un po' sfigata visto che su di me non reggono...), quando li ho usati io per smokey era sempre in combinazione con polveri e quindi in maniera decisamente meno veloce che come mostrato qui.
    Ove mai Clinique dovesse fare un chubby occhi di un colore a me congeniale per lo smokey ci potrei fare un pensiero ^^

    RispondiElimina
  22. Utilissimo, io vivo di matitoni e non avevo mai pensato di riapplicare il prodotto dopo averlo sfumato :)

    RispondiElimina