10 febbraio 2014

Review Doccia-Shampoo Vidal Ginseng e Guaranà: una rivisitazione de L'amante di Lady Chatterly

Immaginate di essere una donna di buona famiglia, con grandi speranze e profondamente snob, come la vostra educazione critica e cinica vi ha insegnato. Immaginatevi di intrattenere una relazione clandestina con un uomo dei sobborghi. E' una relazione di cui quasi vi vergognate, perché lui non è il tipo di uomo con cui immaginavate di passare la vita. E' rozzo, puzza, dozzinale. Eppure la chimica e l'intesa tra di voi sono al massimo e il sesso è perfetto, grandi performance. Ma, mentre mantenete questa relazione, non riuscite a non guardarvi attorno: perché non può essere lui l'uomo della vostra vita, deve esistere qualcuno che vi dà le stesse emozioni ma rispetta i vostri assurdi criteri. E  allo stesso tempo guardate gli altri uomini della vostra vita, in teoria perfetti, dal perfetto pedigree, ma di fatto deludenti sotto ogni punto di vista. 

ho appena creato una nuova dimensione dell' #hairporn

Ecco, questa è metaforicamente parlando la relazione che intrattengo con questo shampoo. 
Lui – lo shampoo – è in realtà un doccia shampoo. E non un doccia shampoo qualsiasi, ma uno “sportivo”, ovvero quelle cosacce fatte da usare in palestra o in piscina, con quegli odori tendenzialmente maschili, che dovrebbero sembrare freschi – stile “pino silvestre” - ma a me sembrano solo un po' dozzinali.
IO. Io che temo di essere l'unica pirla che mangia i macarons alla violetta e al petalo di rosa, perché quando vede la parola “violetta” o la parola “rosa” delira. I famosi olezzi da donnicciuola contro cui si era persino scagliata Chanel (e infatti a me il n°5 non piace, tiè Chanel, tiè). E, alla fine, mi trovo lui: rozzo e puzzolente.
Il nostro incontro è avvenuto proprio in un contesto sportivo, ovvero in piscina, quando per pigrizia decisi di portarlo con me perché veniva più comodo rispetto a mille boccette sparse. E quasi immediatamente notai la differenza tra quando usavo lui e quando usavo gli altri. I capelli post-piscina in teoria dovrebbero essere IL MALE, e su di me erano IL BENE. Erano morbidi, ma non grassi. Puliti ma non secchi. Erano disciplinati. E così abbiamo mantenuto questa relazione clandestina nelle docce della piscina, mentre a casa proseguivo la ricerca dello shampoo perfetto dal giusto pedigree: dall'inci giusto, dal profumo giusto, dalla performance giusta... E uno dietro l'altro mi deludevano completamente, ma io non volevo cedere. Non volevo vedere la verità. Non poteva essere lui lo shampoo giusto: non è nemmeno uno shampoo - per diana! - ha un odore che – per carità non mi dà fastidio – ma di sicuro non trovo piacevole, e l'inci è così e così...
E soprattutto costa un euro. Quando va male, poco meno di due. Avete presente quando qualcosa va così bene rispetto a come ve l'eravate immaginata che non ci potete credere? Ecco io non potevo credere che lo shampoo migliore mai provato fosse quello che avevo pagato meno in assoluto. Vivevo nella negazione, nel rifiuto e anche nel preconcetto.
Finché un giorno, come in quasi tutte le relazioni clandestine, ho ceduto e l'ho portato a casa mia. Mi ero detta: magari funziona così bene per qualche strana concatenazione di eventi riguardanti la piscina e a casa mi deluderà. E invece no. Anche a casa era perfetto. E lì ho ceduto completamente. E ho deciso che me lo tenevo così com'era. Puzzolente e rozzo.

Se a questo punto vi state chiedendo: ma questa sembra la trama de L'amante di Lady Chatterly, vi devo dare ragione.
E potremmo riassumere i ruoli di questa tragedia in questo modo. 
La protagonista:

Lady Chatterly

Lui:

Il rude guardiacaccia

 L'altro:

L'inutile marito paralitico

Sono una snob fedifraga. Lo ammetto.
E sì, sto delirando e sì la mia mente sarebbe da manicomio criminale quando mi invento queste cose, ma non mi importa.


Tuttavia, per amore di serietà, proverò a essere un persona seria e dirvi cosa ne penso.
I difetti ve li ho già palesati a sufficienza, credo. L'odore non è un granché, ma non è persistente. E di certo non è uno shampoo eco-bio, se è quello che state cercando. Mi pare non abbia siliconi siliconi. L'inci lo potete trovare sotto, se qualcuno è in grado di leggerlo decentemente.
I pregi... Quando metaforicamente parlavo di performance meravigliose, non scherzavo. Il mio problema con gli shampoo è che o mi lavano troppo i capelli, o me li lavano troppo poco. In particolare, quasi tutti gli shampoo eco-bio provati, me li lasciavano secchi e crespi dopo il lavaggio (sì, metto sempre il balsamo), e sporchi e grassi il giorno dopo. Il peggiore da questo punto di vista è stato il Lavera alla mela, detto anche "inutile marito paralitico", che verrà riciclato come docciaschiuma perché schifo fa. Lui – il rozzo – no. Lui me li lava bene lasciandoli morbidi e puliti anche per tre-quattro giorni se prendo le dovute precauzioni (vedi intrecciarli per dormire e quando sto a casa). Non solo: lui è l'unico che me li rende ben disposti a una piega fatta di semplice phon e spazzola. E mi vengono lisci e morbidi e perfetti in un modo che nemmeno con la piastra.
L'altro grande pregio ovviamente sta nella reperibilità e nel prezzo. Non solo si trova a poco, ma trovarlo nella grande distribuzione è piuttosto semplice.
Attenzione: ho provato altri doccia-shampoo della Vidal con risultati molto più simili a quelli che ci si aspetta da un doccia-shampoo, ovvero pessimi. Ergo il miracolo lo fa solo questo. Sì, avevo cercato di trovare il suo gemello meno puzzoso ma non ci sono riuscita.

inci time
Io non so se la meraviglia la fa solo con me o se anche voi potete essere graziate da tanta meraviglia. Non essendo di fatto solo uno shampoo non ha indicazione sul tipo di capelli a cui è consigliato e mi trovo nella non semplice posizione di non sapere a chi e come consigliarlo.
Diciamo che il senso di questa review - se ha un senso, perché me lo sto chiedendo - è quello di dirvi: questo prodotto esiste, è là fuori, lo so che lo giudicate male come ho fatto io quando lo guardate sullo scaffale, ma dategli una chance. Magari andrà male, ma non ci rimetterete troppo. Ma se andrà bene come è andata bene a me, non ve ne pentirete.

E sì. Alla fine ci siamo felicemente sposati. Spero duri.
Altri dettagli verranno approfonditi quando farò il Tag sui capelli, a cui sto lavorando, ma ci tenevo a proporvi questo delirio.

37 commenti :

  1. Una ventata di freschezza al pino silvestre nel tristo mondo delle review degli shampoo. Grazie delle risate, di lunedì sono più preziose che mai :)

    RispondiElimina
  2. ahahh! Questa review è bellissima!!! Io pure sono alla ricerca perenne dello shampoo perfetto... tutti mi dicono che con i capelli ricci/mossi sto benissimo... io invece non mi ci vedo! sono stata liscia per 27 anni della mia vita... non posso diventare mossa gli ultimi 3!!!
    e quindi è una perenne ricerca tra quelli che promettono "lisci effetto seta", "liscio assoluto", "liscio meraviglioso"... balle! se non ci faccio la piastra... col cavolo che li trovo lisci! e quando non ho voglia di farla... non trovo niente che mi soddisfi... allora... perchè non provare pure questo? tanto... in palestra ci vado... mal che vada... lo userò lì!!!

    RispondiElimina
  3. ottimo stile, l'intro mi ha fatta cappottare :D

    Ultimamente sento sempre più parlar male degli shampo Lavera °_° alla fine non sono poi così tanto buoni come dicono.. io stesso mi ci son trovata malissimo.

    Comunque di solito non uso mai docciashampo, ho una cute troppo sensibile per potermelo permettere ^^

    RispondiElimina
  4. ahahahah
    questo post è troppo divertente!!

    Quanto al doccia shampoo: l'inci non è male, in pratica è quasi solo sistema lavante perchè il resto delle cose (tra cui un paio di estratti carini ed "energizzanti" ed il sorbitolo che è una coccola sulla pelle) si trova dopo il profumo, per cui è in tracce. Di solito i doccia shampoo sono formulati per essere a metà tra il potere lavante di un doccia schiuma e quello di uno shampoo....e questo si vede che va bene ai tuoi capelli. Il sistema lavante assomiglia a quello degli shampoo ultradolce garnier e cose simili (vado a memoria, ma sostanzialmente è sles+cocoamidopropyl betaine e solo dopo (qui lo vedo molto dopo) il sale che fa da addensante) e non è malaccio. Non è ecobio ma neanche bruttino! :)

    RispondiElimina
  5. quoto marta <3 è il post perfetto per il lunedì mattina (e il mio è iniziato davvero malissimo), ci voleva proprio :D

    è meraviglioso, penso che continuerò a ridere all'infinito e penserò a questo post ogni volta che qualcuno dirà pino silvestre o citerà lady chatterly XD

    confermo che non ha siliconi, quei due -one alla fine sono conservanti!

    RispondiElimina
  6. Signorina, lei che tipo di capello/cute ha però? Io sono di cute grassa e punte secche, vorrei spunti shampoosi pure io! (in genere prendo quello per capelli mori della Garnier).

    Also, spiegami i barbatrucchi "capelli da intrecciare" per farli durare 3-4 (????) giorni. A me se durano 1 giorno e mezzo è tanto!


    Ale Petra.

    RispondiElimina
  7. Sto morendo X°°°°D è la review più bella di sempre X°°°°D

    RispondiElimina
  8. Ho due domande!

    La prima è che cute/capello hai! Io ho cute grassa e punte secche, è un delirio.

    La seconda è avere svelati i barbatrucchi per far durare i capelli 3-4 giorni (????!!!!): a me è tanto se durano 1 giorno e mezzo, soprattutto nei giorni di lavoro. Il mio barbatrucco è in genere mettere il borotalco fra i capelli il secondo giorno, che secca il sebo in eccesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Azz, ti ho pubblicato entrambi i commenti, ma sopravviveremo.
      Dunque

      1. temo di avere i capelli normali. e questo lo so, dice tutto e niente. da quando ho tagliato via tutta la lunghezza di capelli tinti- scoloriti... sono rimasti i miei capelli. e sono normali XD

      2. dunque, io non spazzolo praticamente mai i capelli tranne quando faccio loro la piega dopo averli lavati. per evitare si formino nodi, li intreccio sempre quando dormo e quando sono a casa. intrecciandoli ho anche notato che si sporcano molto meno e durano di più.

      Elimina
  9. Quando smetto di ridere magari torno a lasciare un commento di senso compiuto.

    RispondiElimina
  10. Adoro, adoro, adoro. Mi è venuta voglia di provare quello shampoo solo per pensare a questo post quando lavo i capelli xD

    RispondiElimina
  11. ahahahahahha sei un mito!! E stasera lo compro anche io il puzzone e non ci si pensa più :D

    RispondiElimina
  12. Sei geniale. Sto morendo XD ci farò su un pensiero..infondo, per poco meno di 2€ la "scappatella" ci sta :D
    baciii

    RispondiElimina
  13. Questo post tocca vette di rara meraviglia XD il marito paralitico mi ha fatto cadere dalla sedia. Amo!

    RispondiElimina
  14. (Juppy sono io, Vanity Nerd. Dannato google!)

    RispondiElimina
  15. ahah molto carino questo post! anche a me ha fatto ridere "il marito paralitico" .. anche se magari non dovrebbe far ridere.. vabbè humor inglese!
    Ah e i macarons al petalo di rosa erano i miei preferiti (quando stavo a Milano, qui nella mia cittadina non esistono i macarons e io non li so cucinare).

    RispondiElimina
  16. Muoro. Gggiuro che Muoro!
    Non so se per le risate, per la voglia di scappare alla ricerca del mio fetido guardiacaccia, oppure semplicemente perchè questa "non" review è semplicemente geniale. GENIALE.

    Per onor del vero io lo proverò. Non si può rischiare di perdere un amore a causa del nostro perbenismo!

    RispondiElimina
  17. ahah mi hai fatta morire! Che ti devo dire, l'inci è quello che è, ma anche il "marito", pur essendo verde fa schifo sul serio (l'ho usato e l'ho trovato tremendo pur essendo ecobio). Secondo me, se hai trovato un prodotto che su di te funziona così bene perché farsi paranoie? Perché non ha l'inci pulito che tutte cercano? Pazienza, almeno è un prodotto che funge, figurati quanti soldi buttiamo in prodotti naturali che non funzionano manco sotto tortura! ^_^

    RispondiElimina
  18. questa sì che è una review!!! :) avevo avuto anch'io una storiella con un docciaschiuma, non ricordo più la marca ma era giallo ed era perfetto per i miei capelli, ma è stata un'avventura estiva e da allora non si è fatto più sentire..quasi quasi anche dopo aver trovato un buon shampoo ecobio (quello Sante all'arancia e cocco, odore gudirioso) potrei provare a tradirlo..non essere gelosa però!! ciao ciao!!

    RispondiElimina
  19. tu sei un genio. non ne posso più dal ridere.

    RispondiElimina
  20. Ahahahah bellissima l'idea di questo post! Anch'io ho il tuo stesso problema con gli shampoo, quando tornerò in Italia drizzerò le antenne :)

    RispondiElimina
  21. Spassosissima XD
    Però lo confesso, io non lo userei nemmeno come bagnodoccia *ovvove!*

    RispondiElimina
  22. ahahaha... bellissimo post xD

    RispondiElimina
  23. Sei GENIALE! Non credevo che una review un giorno potesse farmi ridere così :D
    Anche io sto odiando il mio marito paralitico Lavera alla rosa e cheratina, lo tradirò sicuramente non appena avrò l'occasione!

    RispondiElimina
  24. Ce l'ho in doccia! L'ho sempre snobbato, lasciandolo usare a mio fratello, però dopo questo post come posso non provarlo?

    RispondiElimina
  25. Questo post mi ha fatto ridere, sono contenta di questo.
    Sono contenta anche di poter conoscere un rude guardiacaccia XD

    RispondiElimina
  26. questo post è fantastico XD non ho nient'altro da commentare, solo questo XD

    RispondiElimina
  27. Le voglio tutte così le review!!! :D
    Mi è venuta voglia di provarlo e pure di leggermi L'amante di Lady Chatterley ;)

    RispondiElimina
  28. Muoro! Tu non sai a chi consigliarlo, ma oggi vado a dare uno sguardo al guardiac.... A questo shampoo!

    RispondiElimina
  29. Lo Chanel n• 5 non piace neanche a me...trovo sia da vecchia vecchia...vecchia zitella!!!
    Comunque anch'io ero alla ricerca del perfetto shampoo bio ma alla fine ho dovuto cedere al compromesso, uso quello della parrucchiera che proprio di pessimo inci non è ma non è nemmeno green! Pace, capello contenti e io ancor di più!!!

    Comunque la premessa è fantastica!

    RispondiElimina
  30. Solo tu potevi invogliarmi a leggere la storia di questa mitica lady chatterly attraverso una recensione di un docciashampoo....un docciashampoo!!!!! ...solo tu!!!incredibile...

    RispondiElimina
  31. la review più bella che abbia mai letto! mi hai fatto morire dalle risate XD
    le foto poi sono una chicca!

    RispondiElimina
  32. ahahahahah mi hai fatto morire!!

    RispondiElimina
  33. Eh sì, un po' delirante lo sei... ma a me questo post è piaciuto un sacco!
    Io non sono passata ancora all'ecobio per quanto riguarda lo shampoo, uso prodotti più naturali ma non completamente... in effetti, nelle rarissime volte in cui mi capita di usare prodotti da supermercato, stranamente mi trovo bene. Sarà che non siamo più abituate all'effetto dei siliconi e magari usandoli una volta ogni tanto ci vengono dei capelli da favola?
    Non lo so... quello che so, è che all'inizio i prodotti naturali per i capelli possono essere deludenti, ma alla lunga il capello migliora, almeno per me è stato così. ;)

    RispondiElimina
  34. Per diana, dovresti delirare così più spesso! Sono piegata dal ridere xD

    RispondiElimina
  35. É ufficiale.. Amo la tua "mente criminale"..
    Mi sto rotolando dal ridere!
    Saluti allegri. Francesca, mamma full - time

    RispondiElimina
  36. con questa review mi hai fatto ricordare 3 cose:
    1. devo finire (o meglio continuare) la lettura di Lady Chatterley
    2. solo a leggere la parola PALESTRA mi è venuta l'orticaria :-P
    3. tempo fa devo aver visto per casa questo docciashampoo (però non l'ho mai usato causa odore non proprio sopraffino), se lo trovo lo ricompro e lo provo, mal che vada lo rifilo a padre e/o fratello :-)
    sarebbe bello fare uno o più post di prodotti "non si direbbe, ma invece", ovvero qualcosa su cui non scommetteresti niente ma che si rivelano anche migliori di prodotti più blasonati... spero di averti dato una buona idea ciao!

    RispondiElimina