11 marzo 2014

Modern/Vintage looks for Manga brows: anteprima Neve cosmetics (look & comparazioni)

Se questo fosse un video, ci sarebbe un fuori-onda di me che guardo verso la regia dicendo "mi dimentico ogni volta cosa devo dire all'inizio".
Dare dati spicci (dove comprarla, quanto costa, cosa diamine è...) di un prodotto, e non solo le mie impressioni, ogni volta è un trauma, lo ammetto. 

Dunque.
Neve cosmetics mi ha omaggiata in anteprima di due delle tre matite per sopracciglia che usciranno il 12 marzo sul sito (aka domani), le Manga brows. EDIT: Il loro costo è di 8,8 euro, al momento in offerta lancio a 6,9 euro. Le potete trovare qui, qui e qui.
Trattasi di matite per le sopracciglia doppie. In altre parole, ognuna presenta due tonalità diverse ma "simili" con lo scopo di disegnare e poi definire al meglio le proprie sopracciglia dando loro un aspetto naturale. Insieme viene dato anche un pettinino classico da ciglia/sopracciglia molto utile.


Io ho ricevuto la rosa, che presenta le due tonalità intermedie, Ash blonde e Cold brown, e la gialla che invece presenta le due tonalità più scure, Rich brown e Black brown.
Le ho usate entrambe creando due look diversi ispirandomi a due icone "sopraccigliute" del presente e del passato. Premetto: i miracoli non li posso fare e in nessun caso posso stravolgere il mio viso più di un tanto, ergo non sarò mai sopraccigliuta come loro ma confido nella vostra immaginazione.
Per entrambi i look ho usato tutte e due le tonalità delle matite, la più chiara per disegnare e quella più scura per definire meglio, così come viene consigliato da Neve.

Iniziamo con la prima, la matita rosa Ash blonde e Cold brown, con la quale ho realizzato questo look ispirato a Cara Delevingne (assolutamente ispirato a questa meraviglia di Lisa Eldridge). Smokey argentato con occhio ben definito da eyeliner e kajal nero. E un contouring che ti fa mettere in discussione la tua intera esistenza (zigomi, cosa sono gli zigomi?).



Cara è bionda e mi sembrava una buona occasione per sfruttare la matita più chiara che inizialmente pensavo *troppo* chiara per me. Invece no, il colore che ottengo è sì un tono minore rispetto al mio "naturale" ma mi trovo comunque molto bene a usarla. Dirò di più, è il tipo di colore per sopracciglia che preferisco usare su di me in assoluto. Avendo dei lineamenti piuttosto "dolci" (ignorate il contouring selvaggio che serviva per il personaggio, vi prego), fatico a vedermi con qualcosa di così scuro, definito e netto, che fa poi contrasto con la mia pelle chiara. Portando poi degli occhiali piuttosto spessi e scuri, cerco di evitare di sovraccaricare con troppe "cornici" il viso. Scegliere un tono più chiaro mi sembra un buon compromesso, che già avevo scelto quando decisi di comprare la Lingering di MAC rispetto alla Spiked.
Come colore lo consiglio soprattutto alle castane chiare (ai margini, le bionde scure), ma anche a chi come me vuole definire le sopracciglia ma senza esagerare per vari e vasti motivi.

Veniamo alla matita gialla, la più scura, ovvero Rich brown e Black brown. Con questa ho voluto provare a ricreare su di me un look classico alla Elizabeth Taylor (facendomi ispirare, ma facendo anche molto di testa mia, ecco il #fail, da questo tutorial di Charlotte Tilbury). Sopracciglia cariche, sguardo da gatta e labbra rosse laccate. Il labbro inferiore è stato volontariamente ridisegnato prendendo spunto da alcune foto della Taylor.



Inizialmente pensavo che mi sarei trovata bene con questa perché dagli swatches sulla mano mi sembrava sì scura, ma non così tanto. In realtà, una volta usata sulle sopracciglia, ho dovuto ricredermi perché assomiglia davvero al mio colore di capelli. Se io fossi una persona a cui piace il look alla Taylor o alla Lily Collins, questa sarebbe la matita che farebbe per me, il colore è perfetto.
Consiglio questo colore alle castane o alle castane scure. Non sono certa vada bene per chi ha i capelli neri-corvini.

Veniamo ora a qualche prima impressione sparsa sulle caratteristiche più salienti di queste matite. Premetto che non sono conclusive: al termine non vi dirò se meritano o meno ma vi darò qualche informazione da tenere in conto nel caso vogliate procedere all'acquisto. La validità del prodotto andrà comprovata nel tempo e soprattutto rapportata al prezzo che attualmente non conosco.


Quando le ho swatchate per la prima volta sulla mano mi sono sembrate tutte molto chiare. Addirittura mi sembrava che la matita più scura della Neve fosse a malapena comparabile con la Lingering di MAC, considerato il colore per le bionde scure-castane chiare. Questo mi aveva lasciato molto perplessa. 
L'impressione è cambiata considerevolmente quando le ho usate sulle sopracciglia. La matita gialla si è rivelata più scura di quanto appare sulla mano, arrivando ad avere prestazioni da Spiked (MAC, matita a me consigliata, in quanto dedicata alle castane-castano scure). Al contrario, la media, quella rosa, raggiunge senza problemi la tonalità da castano chiaro della Lingering che uso quotidianamente. Ammetto che non ho una spiegazione valida alla questione se non una piccola ipotesi che riguarda la differenza di texture/scrivenza tra la MAC e le Neve.
La Lingering di MAC (come tutte le altre automatiche di questa marca, penso di averne provate almeno tre) è cerosa ma tutto sommato scrivente. La sua texture crea una sorta di attrito quando la si applica facendo sì che la scrivenza sia meno forte (ottimo per realizzare una tecnica a tratti, più che a "riempi la forma"), ma la durata effettiva molto buona, fissando bene i peli.
Al contrario le Neve Manga brows sono molto morbide. Cerose sì, ma più morbide e più scriventi della MAC. L'effetto a livello puramente di resa del colore è più forte. Forse, per questo motivo, una volta applicate sulle sopracciglia, con la mia base scura, risultano più scure di quanto appaiono sulla mano.
Queste matite sono appunto morbide, pigmentate. Lo sottolineo perché so che in molti casi il problema tipico delle matite per sopracciglia low cost è di essere dure al limite dell'inutilizzabile, e di conseguenza anche non scriventi.
Non solo: queste matite hanno un sottotono freddo (almeno quelle in mio possesso). Questo è un bene perché le matite per sopracciglia non dovrebbero avere alcun barlume di rosso-caldo al loro interno, altrimenti si rischia l'effetto innaturale. 
Mi piace molto anche l'idea della doppia tonalità, che, almeno per queste prime esperienze, mi sembrano dare un effetto veramente più naturale alle sopracciglia, andando a colmare il fatto di non poter realizzare una tecnica "a tratti" a causa della morbidezza. In questo modo la questione mi sembra raggirata.
Questi sono i punti che mi sono piaciuti maggiormente. Per riassumere: sottotono freddo, ottima scrivenza e doppia tonalità a disposizione.

Arriviamo ai punti negativi.
Questa morbidezza mi lascia comunque perplessa per due ragioni. In primis perché essendo così morbide si consumano con velocità. Per fare il look della Taylor ho consumato una delle due parti della matita gialla, tanto che la prossima volta andrà temperata. Questo non mi piace, soprattutto visto che le due tonalità devono convivere prendendosi spazio. Un destino migliore l'ha avuto la matita rosa (la media) che a livello di qualità mi è sembrata leggermente migliore.
Sempre la morbidezza porta un altro problema: la durata. Una texture così morbida non va a fissare le sopracciglia e rischia di non fissarsi a sua volta sulla pelle come dovrebbe. Per ora le ho provate troppo poco per poter dare un parere preciso in merito, ma metto le mani avanti dicendo che è un rischio possibile e va valutato prima dell'acquisto.

Per ora mi fermo, perché queste sono solo alcune prime impressioni di un prodotto che andrà valutato meglio, con il tempo. Ho deciso che la più scura verrà regalata a una mia amica e collega blogger che sono certa la userà con più profitto e che possiede la Spiked per poterla confrontare, in modo che possiate sentire un'altra voce al riguardo. Io invece continuerò le sperimentazioni sulla tonalità intermedia e appena avrò una idea più precisa del prodotto ve lo farò sapere.

EDIT: Uscito fuori il prezzo (8,8 euro) dico che potrebbe valere la pena di provarle se da ciò che vi ho raccontato pensate che potrebbero fare per voi. Il prezzo mi sembra buono in rapporto alla qualità e alla tipologia di prodotto.

18 commenti :

  1. All'inizio ero contenta che Neve avesse proposto un prodotto per sopracciglia ma, tenendo conto delle recensioni che leggo da chi le ha avute in anteprima, credo proprio che non mi separerò dalla mia Kiko Precision Eyebrow Pencil che costa poco meno di 6 euro ed è ottima, mentre ho letto che le Neve Manga Brows si aggireranno intorno alle 8/9 euro.

    PS il primo look ti sta divinamente!

    RispondiElimina
  2. Sono curiosa di sapere l'effettiva durata.
    Comunque sono molto indecisa tra il primo e il secondo look sopracciglioso. A parte la forma tonda à la Elizabeth che non ti valorizza, il tono più scuro, facendo da contrasto, ti spiana la pelle e ti ringiovanisce (non che abbia bisogno né dell'una, né del'altra cosa, intendiamoci!). Ma, come giustamente noti tu, il tono più chiaro è più simile al tuo colore abituale e si accorda ai lineamenti dolci che hai.
    Stai bene con entrambe, sta a te "vederti" meglio con una o con l'altra. Magari a seconda dell'umore e del look! ;)
    Bacetti

    RispondiElimina
  3. Credo che la matita per me sia quella rosa, ma aspetto comunque di saperne di più sulla durata.

    RispondiElimina
  4. Oh, il secondo look è fantastico! Secondo me ti dona molto. :)

    RispondiElimina
  5. Queste matite Neve capitano proprio nel momento in cui ho finito la Spiked. Ho intenzione di provarle non perchè quella Mac non sia buona, anzi la reputo la migliore matita per sopracciglia provata fino ad ora ma perchè ero costretta a disegnare i contorni con una matita più chiara (uso una della Catrice). Così almeno ho tutti e due i toni che mi servono in una sola matita, speriamo solo che la durata sia buona!

    RispondiElimina
  6. Non chiedermi perché ma mi piaci assaissimo con le sopracciglia scure *_* Capisco però la questione occhiali e anche indurimento dei lineamenti, però ecco così con questo look le trovo perfette.
    Mi piacerebbe confrontare la gialla anche col mio Holy Grail sopracciglioso, ovvero la matita di Catrice - che pur essendo low cost ha un'ottima scrivenza, non troppo morbida.

    RispondiElimina
  7. sei assolutamente meravigliosa con il look Elizabeth Taylor *__* io sono di parte però perché adoro alla follia le sopracciglia folte e marcate (suppongo sia perché ne sono sprovvista)
    probabilmente nessuna di queste matite potrebbe andare bene per me, ora che sono tornata bionda tendo a disegnarle con il mio colore naturale, cioè biondo cenere, e nessuna matita riesce ad essere realmente cenere, infatti ultimamente sto usando il Color Tattoo Permanent Taupe ed è l'unico che mi da soddisfazione

    RispondiElimina
  8. mah io ho le sopracciglia abbastanza folte, non so se ne avrei bisogno davvero... comunque la faccenda della morbidezza/durata mi convince poco

    RispondiElimina
  9. Sarei curiosa anche solo di provare la più scura sui miei peli inesistenti! Post chiarissimo e utile come al solito, Ale! ^_^

    RispondiElimina
  10. Grazie per le impressioni, sono molto utili ma credo aspetterò una tua recensione più precisa e di vedere dal vivo il colore per decidere :) del resto non ho fretta, ho ancora più di mezza matita Catrice nell'astuccio del trucco da tutti i giorni!

    RispondiElimina
  11. io sto ancora cercando di capirle, e vuoi il problema del colore vuoi perplessità mie non so, non sono un prodotto che mi sta convincendo molto... mi piace l'idea ma non sono convinta della realizzazione, diciamo.

    RispondiElimina
  12. visto il prezzo non è male, bel prodotto. comprerei anch'io l'intermedia - eventualmente - perché le sopracciglia scure appesantiscono davvero il viso per chi come noi porta gli occhiali tutto il giorno e ha una montatura non sottile

    la questione morbidezza mi frena solo perché in estate sudo anche fra le sopracciglia e ho qualche timore ahahahaha

    RispondiElimina
  13. Secondo me la matita più scura (quella arancione?non ci sto capendo più nulla fra il colore dei pigmenti ed il colore esterno della matita) ti sta meglio, valorizza al massimo e non trovo che indurisca affatto i lineamenti, anzi. La proverei ma sto trooooppo bene con la Catrice che costa meno della metà :D

    RispondiElimina
  14. La durata saprà farmi capire l'effettiva utilità del prodotto e la mia voglia reale di possederlo, non potrei tollerare col caldo la possibile sbavatura, vista la mia intensa sudorazione nella zona :)
    Per il resto non riesco a smettere di guardare i due looks che sono a dir poco "favolosi", sei davvero brava a ricreare le opere di Lisona (mia adorata) su di te :)
    Anche quello della Tilbury eccome se ti dona, che occhione che ti fa!

    RispondiElimina
  15. La versione con le sopracciglia più scure è la mia favorita, ma effettivamente il tuo discorso sulla questione occhiali non è da sottovalutare

    RispondiElimina
  16. mi piace il risultato di entrambe le matite su di te!!
    non amo particolarmente le matite troppo cerose, l'effetto sopracciglia appiccicate non mi fa impazzire, preferisco fissarle con un mascara trasparente
    buona giornataaaa

    RispondiElimina
  17. A me piace come ti sta la più chiara, ma è comunque una cosa che preferisco in generale. Ci faccio un pensierino, forse più in là la prendo!

    RispondiElimina
  18. Questo.fatto che siano.molto morbide era il mio timore appena ho saputo della loro uscita...magari leggeró qualche altra review,grazie per le tue impressioni intanto!

    RispondiElimina