06 maggio 2014

Memorie di una donna rossetto. Join the bright side: the (Bright) Red chapter.

Nel precedente capitolo avevo fatto intuire (o forse lo avevo detto esplicitamente? non ricordo) che il fucsia sarebbe stato il colore trattato subito dopo. Un brutto blocco dello scrittore mi ha impedito di seguire questo schema e ho dovuto rimediare. O attendevo che la benedizione del cielo mi facesse andare avanti o optavo per dare spazio al rosso. E quindi eccoci qua.


I motivi per cui avrei voluto tenere il rosso come ultimo colore è che lo reputo forse quello più "democratico", soprattutto se scelto nelle sue tonalità più neutre e bilanciate. Sia chiaro: non tutti i rossi brillanti hanno un sottotono neutri. Molti sono freddi, altri tendono all'aranciato. Tuttavia, molto più che con fucsia e arancio, nei rossi si trova un punto d'incontro, quella particolare tonalità che può funzionare (con alti e bassi) su chiunque. 
Cosa intendo con "rosso brillante"? La differenza penso che diventi piuttosto semplice da spiegare confrontando Brave red a Russian red, entrambi di MAC.


Entrambi sono rossi, su questo c'è poco da discutere, ma il secondo risulta leggermente più cupo (a causa anche del suo finish, ma non solo) del primo. Brave red è luminoso e rende molto luminoso anche il viso che lo indossa. Questa tipologia di rossi è perfetta nelle stagioni calde.
Non è affatto un colore complesso da trovare, io ne possiedo ben quattro, con fasce di prezzo e reperibilità diverse.


Non sono tutti perfettamente dupes, però sono molto simili. Per un occhio non allenato a riconoscere differenze, sono praticamente uguali, ve lo concedo. Vediamoli nel dettaglio.


A ben vedere, solo lo YSL e il Kate sono perfetti dupe, mentre gli altri differiscono in tonalità, sottotono (Brave red è il più freddo) e a volte anche in finish (il Nabla). Sulle labbra però, sono piuttosto equivalenti: l'unico che si discosta in maniera netta è Retrored che ha un finish molto più lucido, mentre gli altri tendono al cremoso quando non al satinato. Vi consiglio quindi di sceglierli in base a mere caratteristiche tecniche (costo e reperibilità).
Al di là del vedersi con un colore così acceso sulle labbra, che per chi non è abituato è sempre un piccolo shock, trovo sia un colore che può donare a molte. Se proprio il vostro viso non riesce a tollerare troppi colori accesi in una volta sola, il consiglio è sempre rimanere neutre sugli occhi e dare spazio unicamente alle labbra.

Eviterò di ripetere tutto il discorso sulla cura della base quando si scelgono colori così brillanti perché credo di essere un disco rotto (banalmente, trovate tutto qui).
Rispetto a quanto detto per l'arancio, il blush è sicuramente un passo fondamentale ma meno difficile da scegliere. Il sottotono (tendente al) neutro del rossetto vi consente maggiore libertà, ma consiglio comunque di trovare tinte simili e non optare per un arancio o un fucsia puri. Eviterei anche i malva o i colori eccessivamente saturi/cupi. Meglio scegliere qualcosa di altrettanto brillante (non intendo shimmer eh) senza esagerare: un corallo che no viri troppo all'arancio, un rosa pescato, un rosa barbie non troppo freddo...
Per gli occhi, dipenderà molto dal vostro gusto e - al solito - da quanta definizione necessita il vostro viso. Come dicevo nel post precedente, gli unici passaggi uguali per tutte: sopracciglia definite e in ordine e mascara. Il resto dipenderà da voi. Nel caso vogliate sperimentare un po' di più, colori che funzionano molto bene con il rosso sono il viola e il verde (soprattutto freddi). Se invece volete tenervi sulle tonalità neutre, la libertà è tanta ma per gusto personale vi sconsiglio i marroni caldi e scuri e shimmer (vedi quelli utilizzati per il trucco con il rossetto aranciato), che secondo me vanno ad appesantire troppo l'occhio. Se proprio volete usare i marroni, meglio tonalità neutre.
Una scelta che si può fare per rendere il look neutro ma comunque primaverile, è utilizzare un mix di colori che vanno dal pesca fino al biscotto (ma che non siano troppo aranciati!) o comunque al marrone neutro che tende al rosato. Tanti termini random ma di cosa parlo precisamente? Avete presente il blush di MAC Harmony che io uso per il contouring (qui)? Ecco, mi riferisco a quella tipologia di marrone. Nel look che vi propongo qua sotto ho usato Harmony per definire la piega e poi l'ho sfumato delicatamente con lo stesso pesca-corallo usato sulle guance (il bellissimo blush Toile di The balm). Trovo sia un modo un po' più "originale" e decisamente più primaverile del classico marrone per ottenere look neutri. Se il vostro sottotono è più freddo del mio, invece del pesca, optate per un rosa tenue (non troppo freddo, non troppo fucsia, penso a Argyle sempre di The balm, da usare anche sulle guance).



Ho scelto di utilizzare un eyeliner nero, ma al solito la quantità di definizione è una scelta che spetta a voi a seconda del vostro viso e dei vostri occhi e del vostro gusto.

Spero di essere stata sintetica (?) ma esaustiva. Se avete domande o chiarimenti o critiche, lasciate un commento ^^


Face:
Bourjois CC cream 32 Beige claire
Essence concealer Stay all day 1
Kiko Full conver Concealer 2
  Bourjois powder "Healthy balance" 52 Vanille
The balm Instain blush in "Toile"
Eyes:
MAC Paint pot in "Soft ochre"
MAC blush in "Harmony"
Sephora eyeshadow in "Brown coffee"
The balm Instain blush in "Toile"
Essence eyeliner Liquid ink
MAC eyebrow pencil in "Lingering"
Clinique High impact mascara
Lips:
MAC lip pencil in "Cherry"
Nabla lip cream colors in "Retrored"

27 commenti :

  1. Evviva! Mi disiaceva un pò nn leggere più i post della donna rossetto, mi piacciono molto e li trovo davvero utili perchè personalmente non sono molto brava ad abbinare il rosetto al resto del trucco e quindi mi hai salvato in diverse occasioni ;-)
    Non abbandonarli.....
    Ciao, Francesca

    RispondiElimina
  2. Bentornata donna rossetto!!!! Ho appena approfittato della promozione Pupa e ho preso il 407 I'M.... Un bel fucsia intenso....! Quei rossetti Nabla................................my God come mi fremono le manine.....sono molto indecisa però...(in realtà li prenderei tutti!!! :o ). Mi piacciono mooolto i rossi ma quale prendere?? Hey Boss mi sa da colore invernale...quindi Celebrity o Retrored??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se cerchi qualcosa di estivo, direi Retrored!

      Elimina
  3. Mi piace molto l'utilizzo del blush come sfumatura nella piega dell'occhio, spesso utilizzo anch'io così il blush, poiché è più facile che si armonizzino col colore della pelle.
    Io vorrei un rosso primaverile, perché tendo ad utilizzare questo colore più in inverno. Prima di Natale non ne avevo ma forse c'è stato qualche regalo che mi ha aiutato in questo senso. Ho ricevuto Mac Red, e credo che abbia la giusta brillantezza :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. direi! assieme a Brave Red è il rosso più bright tra i MAC (Brave Red vince per finish però, il Cremesheen accentua la cosa rispetto al Satin)... poi c'è Ruby Woo.

      Sorry per l'intrusione XD

      Elimina
    2. Ahahah! Misato non puoi resistere se si parla di Mac red! XD

      Allora grazie a entrambe per la conferma! ^^

      Elimina
  4. Questo capitolo è il mio tallone da killer (cit.), faccio una fatica ad abbinare quel gran figo di Retrored che manco un parto plurigemellare :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domanda random e magari hai pure fatto un look e non me lo ricordo: hai provato ad abbinarlo a Caramel?

      Elimina
  5. adoro il russian red!!! comunque in generale bellissimo make up.. fatto benissimo!

    RispondiElimina
  6. mi son stupita della mancanza di Cherry Pie, per me rientra nei brights, anzi poteva fare la parte del tranquillo! E probabilmente avrei usato Retrored per fare la differenza con Lady Danger nell'altro post, ma ci ho pensato solo ora...

    Per i rossi io di base preferisco il fard rosso devo dire, ma se hanno un sottotono blu più o meno marcato e quello di partenza di chi li indossa è già freddo funzionano anche con blush fucsia :D (ma mi rendo conto che sia un consiglio "avanzato" rispetto all'approccio basic del post)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cherry Pie non mi è venuto in mente. In un certo senso è una risposta alla domanda, perché per me è un po' borderline.
      Non capisco la differenza tra Retrored e Lady danger però. Uno è spiccatamente rosso e l'altro è spiccatamente aranciato. Non mi sembra abbiano qualcosa in comune.


      Se il rossetto ha un sottotono marcato blu però esula abbastanza da questo post. Io speravo di parlare di rossetti dal sottotono neutro, dato che già fucsia e aranciati danno problemi di sottotoni e non volevo appesantire il discorso anche qui. Perché sì, un rossetto dal sottotono blu può funzionare con il fucsia (io storco il naso, però sono gusti), però già con il pesca che indicavo starebbe di un male... E se dovessi considerare quelli dal sottotono blu, dovrei tenere in conto anche quelli dal sottotono giallo e temo che la cosa diventerebbe un vero caos.

      Elimina
  7. bel trucco, anche a me piace questa tipologia di neutro fresco per gli occhi :)

    RispondiElimina
  8. Condivido in pieno tutti i "trucchetti" contenuti in questo post. Portare un rossetto rosso, di qualsiasi tipologia, è complesso.
    Dato che io uso spessissimo il rosso, il make up che faccio generalmente è simile a quello che "indossi" in foto, a volte evitando anche di mettere l'eyeliner (ma questo dipende dalla giornata).
    Comunque Retrored di Nabla non l'avevo mai "notato". Veramente bellissimo e ti sta molto bene :)

    RispondiElimina
  9. Inserire complimenti random qui-->...
    Che dire, leggere i tuoi post è sempre un piacere immenso! Il rosso democratico di cherry pie mi ha letteralmente migliorato la vita, perché ho iniziato con lui e pian piano mi sono abituata a vedermi anche con tutti gli altri rossi che già avevo ma con cui non riuscivo a vedermi. Poi di giorno lo picchietto leggermente sulle labbra e voilà: il MLBB perfetto! Insomma ti adoro.

    RispondiElimina
  10. Bello quest post, è come al solito utile.. Lo rileggerò spesso sperando che i concetti mi entrino in testa!!!
    Bacini timidi
    Francesca mamma full - time

    RispondiElimina
  11. Bella l'idea di usare le polveri da viso per bilanciare il look sugli occhi! :)

    RispondiElimina
  12. Anche io uso il trucchetto del blush biscotto anche sugli occhi ogni tanto:)

    RispondiElimina
  13. bellissimo questo post e bellissimi questi rossi. Io ho avuto il timore del rosso fino a un annetto fa (li usavo solo la sera) e il trucco basico simile ha quello hai proposto mi ha aiutata tantissimo a levarmi la paura...
    Ora domandona...retrored è molto più bilanciato rispetto al pupa i'm 303? perchè ho in previsione un ordine nabla e questo rossetto era tra quelli che più mi ispiravano, ma ho appena preso il 303 e vorrei evitare di prendere due rossetti decisamente simili in cosi poco tempo....grazieeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Retrored è molto più rosso del 303, che io metterei nella categoria degli aranciati. Anzi, io in retrored non vedo proprio vene calde, ma solo neutre XD

      Elimina
  14. Hai ragione, il tuo viso cosí risulta estremamente luminoso.

    RispondiElimina
  15. Amo l'abbinamento rossetto rosso (tipo kate n. 10) con la riga di eye-liner nero e mascara! E' molto retrò e su di me, bionda e chiara, fa un effetto pin-up che mi piace molto!

    RispondiElimina
  16. Cavolo, che bello che è il "rossetto" Nabla

    RispondiElimina