14 maggio 2014

Neve Cosmetics collezione Quetzalcoatl: prime impressioni, swatches e look (Peyote, Rituale, Flame tree)

Per l'uscita della nuova collezione Primavera-Estate, Quetzalcoatl (dal nome di un dio azteco, qualche info qui), Neve cosmetics mi ha omaggiata in anteprima di una parte della collezione: le matite Cielo e Terra, gli ombretti Peyote e Rituale e il blush Flame tree. La collezione sarà disponibile online da oggi con un prezzo scontato in vista del lancio.
Le matite Cielo e Terra saranno recensite in un post separato che pubblicherò a breve. In questo post mi concentrerò sui prodotti in polvere.


Iniziamo con quello che credo essere il pezzo forte della parte di collezione che ho visto: Peyote.
Peyote viene descritto da Neve come una polvere di cristalli trasparenti con riflesso verde lime. Personalmente non lo definirei trasparente perché la sua base bianca-giallognola è ben visibile. Sui riflessi lime invece sono d'accordo.



E' un colore molto interessante e originale, e altrettanto versatile. Il suo lavoro più banale - come illuminante - lo svolge egregiamente (vi invito a vedere quanta luce dà al look qui sotto). E' interessante anche usato sopra a un altro ombretto per renderlo shimmer o luminoso o comunque per modificarne in parte (e in maniera imprevedibile, a volte) il colore.

Ho provato a confrontarlo con l'unico colore in mio possesso che potesse avere qualche vera pretesa di illuminate, ovvero Mary-Lou Manizer di The balm. Ovviamente sono colori molto diversi: l'illuminante di The balm, pur avendo riflessi dorati, risulta comunque più "carne" e più "trasparente" con la pelle rispetto a Peyote, la cui base bianca-giallastra risulta molto più evidente (quindi no, non è trasparente nemmeno da asciutto!). Ma a livello di illuminazione trovo che siano notevoli entrambi.


Secondo pezzo della collezione occhi, Rituale.
Rituale viene descritto da Neve come un ipnotico duochrome viola prugna dalla satinatura indaco. Il duochrome lo vedo poco, anche da bagnato devo dire. Qualche riflesso sì, ma un vero e proprio duochrome no. Sul viola prugna sono d'accordo, è un viola medio cupo dal finish satinato con qualche riflesso indaco-bluastro. 



Colore che dona a molte, ma che va per forza unito a qualcosa di luminoso onde evitare l'effetto pugno in un occhio (soprattutto se messo a tutta palpebra). 
Non lo trovo un colore particolarmente originale, né particolarmente interessante. Tonalità del genere si trovano un po' ovunque e non essendoci uno duochrome spiccato, mi sembra persino banale. Per altro - al contrario di Peyote - non lo trovo particolarmente pigmentato soprattutto se lo si lavora con dei pennelli (con il polpastrello ovviamente è tutta un'altra storia), va costruito. Lo consiglio solo alle amanti del viola e a chi cerca proprio questa gradazione, perché altrimenti è evitabile senza troppe remore.

L'ho confrontato con Parfait amour di MAC che è decisamente più chiaro e più freddo.


Terzo prodotto in polvere che ho potuto valutare è il blush Flame tree.
Flame tree viene descritto da Neve come un rosa corallo acceso con satinatura fucsia. Sulla prima parte nessun problema (ma è più corallo-aranciato che rosa), ma la satinatura fucsia proprio non la vedo. Sarei propensa persino a credere che non esista.



Nonostante la descrizione di Neve (che mi fa arricciare il naso), lo trovo un colore adorabile nella sua semplicità. In estate poi verrà in aiuto a chiunque - anche chi è molto chiaro, dosandolo bene - voglia apparire più colorato in faccia senza rischiare l'effetto finto. Ottimo anche per un leggero contouring, o da usare al posto di un bronzer.

L'ho confrontato con l'unico altro blush corallo che possiedo, Toile degli Instan di The balm (recensione qui). Quanto dicevo all'inizio penso appaia qui evidente: nessun riflesso fucsia, ma al contrario un corallo aranciato che si discosta molto dal vero corallo-rosa di Toile. E' una tonalità decisamente calda.


Diamo ora una occhiata a tutti e tre i prodotti in un look e poi proviamo a tirare qualche somma su cosa merita e cosa non merita di questa (parte di) collezione.




Sugli occhi Peyote e Rituale (quest'ultimo scurito nell'angolo più esterno con un ombretto nero e sulla parte superiore reso più freddo con l'ausilio della matita Cielo come base), sulle guance Flame tree. 

Tirando qualche somma...
La collezione è sicuramente interessante, con ovvi alti e bassi. 
Il pezzo più originale e versatile è sicuramente Peyote, che consiglio di acquistare soprattutto a chi cerca un buon illuminante anche da usare da solo (con una base bianca sotto diventa la fine del mondo) o chi è attirato da colori veramente non rintracciabili con facilità.
Flame tree può rivelarsi utile a chi cerca un blush corallo caldo o a chi cerca qualcosa con cui effettuare un contouring leggero o cerca un prodotto per apparire più colorita in estate ma ha paura di terre e bronzer eccessivamente marroni-caldi-aranciati. Flame tree è caldo e aranciato, ma decisamente più naturale di molte terre in commercio e se dosato bene fa la sua ottima figura.
Rituale è un nì, che diventa no per chi ha già un buon arsenale di viola in casa. Il rischio "effetto pugno" è troppo facile da ottenere soprattutto per chi non è esperto nella sfumatura e il duochrome è troppo poco evidente per renderlo un colore originale da avere o che può esser usato da solo senza intoppi.

23 commenti :

  1. A peyote non avrei dato un soldo di fiducia e invece è proprio bello, cricchio!**

    RispondiElimina
  2. Caspita peyote è un colore davvero particolare con riflessi altrettanto interessanti! Meraviglioso il look che hai creato con la collezione, complimenti! *_*

    RispondiElimina
  3. ottima recensione, complimenti! questa collezione però non mi ha colpita particolarmente..

    RispondiElimina
  4. mi piace tantissimo il look *_*
    rituale me lo aspettavo completamente diverso... non è un viola particolarmente interessante, che peccato ç_ç

    RispondiElimina
  5. peyote mi piace moltissimo su di te :)
    grazie al tuo post l'ho decisamente rivalutato! :)

    RispondiElimina
  6. Io ho già ordinato ieri sera qualche pezzo della collezione, sebbene in formato mini. Flame Tree non mi piace, spero che il blush Maya che ho preso mi dia qualche soddisfazione in più.
    Bellissimo il look.

    RispondiElimina
  7. Ho fatto l'ordine proprio ieri sera e ho preso Quetzal, Peyote, Rituale e Cielo. I blush li ho lasciati perdere perchè li devo vedere meglio in bioprofumeria visto che hanno una forte componente calda che non mi dona affatto.

    RispondiElimina
  8. Non avevo guardato molto a Peyote, però in effetti è molto carino come colore e versatile.
    Pur essendo amante del viola, questo proposto non mi dice nulla, mentre l'unica cosa che mi è subito saltata all'occhio è la matita Cielo.

    Il tuo look è davvero molto bello, la sfumatura mi ha impressionato positivamente.

    RispondiElimina
  9. bello peyote e ti sta molto bene il look!
    A presto Sara
    http://ilvolodiunafarfalla.blogspot.com/

    RispondiElimina
  10. Eh, Peyote mi aveva colpito subito e tu mi confermi che "lui vale"....
    Delusione per flame tree, che immaginavo diverso, più rosato e con i riflessi (dalle immagini di Neve sembrava diverso insomma..).. Sono curiosa di vedere qualche swatch di Maya..dato che mi avevano colpito, più di tutto, i blush...
    Sulle labbra hai la new entry Pupa?

    RispondiElimina
  11. Peyote è diverso dalle mie aspettative ma è comunque molto bello, mi sa che lo prendo.
    Il viola è bello ma somiglia a Satellite Dream di Mac, sia come colore sia come gioco di riflessi (ovviamente andrebbero confrontati dal vivo) quindi per evitare dupe passo. I duo ombretti stanno benissimo insieme, infatti l'effetto sulle palpebre è molto bello.
    Il blush mi convince meno, forse lo vedo più adatto per un contouring estivo.

    RispondiElimina
  12. le tue conclusioni rispecchiano bene o male i miei pensieri, Peyote è un bellissimo colore particolare mentre trovo il viola un po' problematico per texture e finish anche se devo ancora metterlo in pratica! Flame tree per me è ammore, adoro queste colorazioni!

    RispondiElimina
  13. Fiquo peyote *-* lo swatch bagnato mi ha illuminata hihhihi
    baciii

    RispondiElimina
  14. che bel look sei riuscita a tirare fuori :))

    RispondiElimina
  15. quant'è bello Peyote *___* dev'essere mio!
    peccato per Rituale, mi sarei aspettata qualcosina di più.. se avrò occasione spero comunque di vederli entrambi dal vivo in bioprofumeria

    RispondiElimina
  16. Peyote è interessante è vero, lui è il colore turchese/celeste (non ricordo il nome) sono i più carini, il resto mi pare tutto un po' già visto o già sentito.
    Molto bello il trucco ;)
    Bacii

    RispondiElimina
  17. Tra le cose che hai potuto provare il pezzo che mi aveva attratta maggiormente era rituale (de gustibus) ma al leggerere "pugno in un occhio" mi sono cascate le braccia. E vabeh, meglio saperlo prima: non mi consodero abbastanza brava da poterlo gestire, quindi per orapasso senza remore :)

    RispondiElimina
  18. Peyote è il prodotto che più mi ha incuriosito di questa collezione, mi tenta veramente parecchio perchè è davvero particolare. Adoro il look che hai creato, stai davvero benissimo!!!

    RispondiElimina
  19. Che look meraviglioso! Vorrei essere brava come te! <3
    Francesca

    RispondiElimina
  20. Mi attirava Peyote, e anche il blush non sembra male! Complimenti per il trucco, perfetto!

    RispondiElimina
  21. Bellissimo il look che hai realizzato. Appena uscita questa collezione mi ha fatto impazzire ma mi son detta "aspetta a comprarla"...ora la smania è decisamente scemata

    RispondiElimina