29 maggio 2014

Skincare routine

 Riuscire a seguire una skincare routine è per me complesso. Sono pigra, ho poca pazienza, e fondamentalmente non ho problemi specifici che mi portino a curare la mia pelle seriamente (ricordo quando post interruzione pillola avevo sfoghi urrendi, allora sì che mi dedicavo anima e corpo alla skincare, uff).
Ho deciso però, in un momento in cui cerco di sistematizzare ogni ambito della mia esistenza, di riprovarci senza però eccedere. Eccedere soprattutto in prodotti/step, perché conoscendomi dopo un po' la cosa mi bloccherebbe e perché la mia pelle - al momento - non sembra avere bisogno di grandi cose. 
Ho messo insieme questi prodotti cercando di fare mente locale su quanto usato in passato, prodotti che mi piacevano, di cui sentivo necessità, che mi facevano risparmiare tempo ecc...
E alla fine ecco cosa ho combinato. Non vi stupite se alcuni prodotti li avete visti in una haul la settimana scorsa: questa è una skin care work in progress, quasi un manifesto alla mia volontà di seguirne una. Quando sarò pronta per essere più dettagliata - dopo un utilizzo prolungato - farò review specifiche.


1. Mousse detergente Bio Casino. Casino è come Carrefour o Auchan, questa è semplicemente la loro linea di prodotti per la cura del corpo Bio. Linea che per altro è presente da almeno cinque anni, con varie modifiche di formulazione e confezioni. Scelta perché era quella che costava di meno (3 euro), mi serviva un prodotto semplice con cui lavarmi la faccia la mattina e per pulire il viso dopo averlo struccato con la Bioderma. Ho scelto un detergente in mousse perché avevo già provato tanto tempo fa un prodotto simile (la Nuvola struccante di Neve cosmetics) e mi ero trovata molto bene perché è semplice da stendere sul viso e da lavare via.

2. Acqua di rose Pura Natura (comprata da Eataly in offerta a 2 euro). L'inci lo potete trovare qui, nel caso vi interessi. L'ho presa al posto della mia amatissima (e oditassima sul web) acqua di rose della Roberts, e in un certo senso mi sembra assolutamente equivalenti. Hanno lo stesso meraviglioso profumo. La uso unicamente sugli occhi quando sono stanchi per le troppe ore passate al pc. Dato che il barattolo della Roberts è esteticamente più invitante, presto sarà travasata.

3. Maschera all'argilla rosa Cattier. L'ho comprata perché, oltre ad averne sentito parlare molto bene, costa davvero poco (in Francia poco più di 4 euro). Nonostante io sia poco costante con le maschere, ho deciso di riprovarci con questa. Ho scelto lei rispetto alle altre della medesima linea perché mi piaceva l'idea di una maschera che andasse a illuminare l'incarnato. Avendo io un sottotono (o colorito? boh) beige e rossori pari a zero tendo a sembrare sempre spenta e malata. Nel caso mi trovassi bene, penso che potrei recuperare anche le altre.

4. Acqua micellare Bioderma. Penso di aver provato ogni tipo di struccante evah e per quanto, forse, quelli a base grassa (tipo olio di cocco) siano i migliori a livello di prestazioni, sono anche i più fastidiosi da usare, soprattutto per levarli via dalla faccia. Sulla questione ho sentimenti ambivalenti: nonostante io detesti andare a dormire truccata (cosa che NON ho mai fatto perché mi fa proprio schifo inside), so che la sera sono troppo pigra e stanca per seguire tutti i passaggi che l'olio di cocco mi richiede. Gli struccanti in base acquosa (comprese le acque micellari) hanno sconvolto la mia routine perché, pur togliendo molto bene il trucco, sono semplici da usare e soprattutto molto veloci. Infine adoro la sensazione di fresco e pulito che lasciano sul viso.

5. Emulsione viso idratante ad azione preventiva (pelli giovani e delicate) di Biofficina toscana. Non è la crema viso migliore da me provata (quella è l'emulsione lisciante al mandarino della Bio beaute Nuxe non reperibile in Italia), ma fa il suo lavoro più che degnamente. In generale preferisco creme viso leggere, che si assorbono in fretta ma che idratano sul serio. Questa mi è sembrata un buon compromesso, la sto usando da diversi mesi e la trovo perfetta anche come base per il trucco.

L'unica conclusione degna che mi sento di fare è: vendiamo quanto durerà.

13 commenti :

  1. Speriamo che l'aver fatto un post ti possa aiutare a continuare in questo progetto!
    L'emulsione di Biofficina Toscana l'ho provata con campioncini vari ma non mi ha convinto: la sensazione è stata quella di avere qualcosa di molto corposo sul vivo che sì, idratava, ma niente di che. Continuo a preferire creme piu leggere che comunque idratano tipo la Sublime di Neve Cosmetics.
    La Bioderma è fantastica!

    RispondiElimina
  2. Carina la mousse, non ne ho mai sentito parlare !
    Non capisco perchè in moltissime odino l'acqua di rose roberts.. dici che è una questione di inci-ommioddio-è-pieno-di-pallini-rossi ? XD
    (forse non sanno che sono conservanti ?)

    RispondiElimina
  3. Pare che il sistema di conservanti sia bruttino-agressivo XD Io però non ho mai avuto problemi. Ad altre causa reazioni allergiche.

    RispondiElimina
  4. Quando ho fatto un ordine EccoVerde la scorsa settimana ero indecisa se prendere o no una maschera di Cattier ma poi ho pensato a quelle che ho già (di altre marche) e che uso davvero poco, indi ho desistito. Però mi incuriosiscono lo stesso, aspetto parery con la Y.
    Sulla Bioderma niente da aggiungere, solo lanci di petali *lancia petali, per l'appunto*

    RispondiElimina
  5. Penso che il prossimo struccante che prenderò sarà proprio l'acqua micellare Bioderma, ne provo a bizzeffe, prima o poi troverò quello che non mi brucia gli occhi ç_ç

    RispondiElimina
  6. Certamente l'avrai già scritto in qualche altro post, ma al momento non lo ricordo: che tipo di pelle hai?

    RispondiElimina
  7. Anche io adoro l'acqua di rose Robert's e non ho mai ben capito le ragioni del diffuso odio: tra l'altro è un tonico, non penso che dal suo utilizzo, anche se non ha un inci perfetto, possano derivare conseguenze così drammatiche. In questo periodo però non la uso, non ne sento l'esigenza dopo la Bioderma.
    Ma pensi che sia necessario lavare il viso dopo averla usata?

    RispondiElimina
  8. la mascara Cattier sembra fantastica ! la devo assolutamente provare :-)

    RispondiElimina
  9. Ciao Takiko,
    io sono pigra /indaffarata /distratta (scegli la scusa che preferisci) e non riesco ed essere costante... Posso forse perché non sento una forte necessità, ma c'è da dire che mi trucco raramente in modo completo, perché quando lo faccio questi passaggi più o meno li seguo!
    Ora dico una cosa che credo vi sconvolgerà.. Non ho mai provato l'acqua micellare e non sento il bisogno di farlo.. Da anni uso un gel struccante viso e occhi al l'estratto di quillaia (che ignoro cosa sia) preso da bottega verde con uno dei loro sconti furbi e siccome mi sono trovata bene non ho provato altro. Mi piace perché praticamente si usa come un sapone e non è fastidioso sugli occhi come il latte detergente! Tra l'altro sto per finirlo e sono un po tentata di provare qualche prodotto vivi verde coop(come vedi passo da una marca di lusso all'altra ;-) )
    scusate per queste tremende rivelazioni
    a presto Francesca, mamma full - time

    RispondiElimina
  10. Ho cercato di provare altre acque micellari, ma niente. La Bioderma Sensibio le batte TUTTE! Mentre quella crema viso di Biofficina Toscana mi è sembrata una manna dal cielo quando qualsiasi crema (ecobio, specifichiamo) che mi spalmavo in faccia sembrava scatenare orde di brufolazzi sottopelle. Lei invece è sempre una coccola da utilizzare.
    Se se interessata a un detergente delicato e che fa egregiamente il suo dovere, ti consiglio anche il detergente delicato multiuso al finocchietto selvatico (ha un profumo freschissimo e di mattina è una goduria) sempre di Biofficina Toscana: io lo uso sia per l'intimo che per il viso. E' un bottiglione da 500 ml che sembra non finire mai <3

    RispondiElimina
  11. Io tendo a diventare abitudinaria con il tempo, dopo un po' non ci penso nemmeno più e uso tutto quello che mi serve senza quasi pensarci. Per le volte in cui mi sento davvero davvero pigrissima, tengo sempre a portata di mano una confezione di salviette struccanti, che all'occorrenza mi semplificano la vita (anche se non ho ancora trovato salviette che mi abbiano soddisfatta del tutto)

    RispondiElimina
  12. La Bioderma. Lo devo dire? Lo dico?
    LA AMO. E' un mai-più-senza per me, e non solo per il kit, ma per me proprio. Ne ho sempre almeno 2 bottiglioni sotto mano, perchè non riesco ad immaginare di restare senza. Amo la mia routine serale ma ogni tanto, alle 2 del mattino, è davvero difficile trovare la voglia di fare tutto per bene, come dici tu, e per fortuna che c'è lei in questi casi :)

    RispondiElimina
  13. Anche io mi devo sforzare di seguire con costanza una routine viso...sono pigrissima e spesso la voglia sta a zero, però cerco di impormelo anche perchè la mia pelle è un tantino problematica

    RispondiElimina