01 ottobre 2014

5 MAC Must have

Avete letto proprio bene: parlo di must have.
In altre parole mi arrogo il diritto di dirvi cosa dovete comprare da MAC, argh.
So cosa state pensando: è tutto soggettivo, i must have sono personali, nulla ha contorni definiti e soprattutto, per citare i Guns' n roses, nulla dura per sempre tranne la pioggia di novembre. Già.
Ma ho deciso di - per essere fine - sbattermene e offrirvi lo stesso la mia lista dei 5 must have di MAC e ho deciso di chiamarli così perché per me sono prodotti assolutamente validi che altrove non trovate (non così belli, non così buoni, non così performanti...).


Mineralize Skinfinish Natural. E' una cipria, ma anche un fondotinta molto leggero. Opacizza e uniforma l'incarnato dando un finish naturale e fresco. E' un prodotto multiuso che non eccelle al massimo in nessun campo (non è la cipria più opacizzante, non è il fondo più coprente), ma al contempo regala un buon mix di tutte queste qualità rendendolo un prodotto validissimo e molto pratico. La scelta di colori è ampia, la texture è semplicemente divina. Da provare.

Paint pot. Non preciso il colore perché ovviamente dipenderà dalla vostra carnagione e da cosa dovete fare con essi. Se volete usarli come base uniformante, se siete gialle, Soft ochre, se siete rosate-pescate, Painterly, se siete più scure S. ci consiglia Layin Low. Se volete usarli come ombretti luminosi da usare da soli, la scelta è decisamente più ampia. Io li consiglio soprattutto come basi uniformanti da usare prima degli ombretti in polvere, perché la loro texture è semplicemente perfetta per questo scopo. E' leggera, si sfuma bene e consente di lavorare gli ombretti senza fatica. Rispetto a molte altre basi (soprattutto quelle trasparenti) è più facile dosarlo non dovendo rischiare ogni volta di creare veri pasticci da struccare e ritruccare. So che la durata sulle persone è varia, ma poiché è possibile provarle gratuitamente chiedendo un campioncino, una prova la farei a prescindere. Se vi dura, avete trovato un prodotto da avere a tutti i costi.

Pennello 217. Da solo può fare tutto. La forma e la densità delle setole gli consentono di essere utilizzato per diversi scopi: applicare su tutta la palpebra sfumando, applicando in maniera più precisa, applicare gli ombretti in crema, applicare colori solo sulla piega, sfumare... Vi consente di realizzare un trucco completo senza dover cambiare pennello, oro puro. In generale sfumare è il compito che gli riesce meglio e in questo credo non abbia davvero eguali.

Pigmento Vanilla. Se i travel size a 10 euro dei pigmenti non fossero mai nati, questo prodotto non comparirebbe in questa lista per l'amenità tra quantità di prodotto e prezzo (esagerata in tutti e due i casi). Ma i travel size sono nati e io sono qui a parlavi di Vanilla perché per me come lui non ce n'è. E' un illuminante discreto (ovvero, senza glitter) color vaniglia con un leggero riflesso dorato, ma veramente efficace. Può essere usato per creare punti luce sull'occhio, ma anche su tutta la palpebra. Può essere usato - se dosato - anche come illuminate occhi o per creare giochi di luce sulle labbra. E' quel quid in più che può fare la differenza in un trucco. Si vocifera che qualcosa del genere sia trovabile anche altrove... non ne sono così convinta, e ora che il prezzo è diventato più umano per una quantità altrettanto umano io non me lo farei scappare.

Rossetto (Russian red). Avrei voluto mettere l'intera categoria di rossetti MAC perché credo che meritino a prescindere (a parte alcuni colori un po' meh). Poi ci ho ripensato e ho deciso di cedere al puntiglio. MAC ha due colori per cui è noto e stranoto, due tonalità importanti ma comunque democratiche. Quelle tonalità che sei certo che staranno bene praticamente al 99,99% delle persone che avrai davanti. Parlo di Russian red e Ruby woo. Sono due rossi iconici e con ragione: sono belli, vibranti e comunque alla portata di chiunque. Hanno una buona resistenza e sono tendenzialmente molto affidabili. Ho deciso di mettere Russian red (tra parentesi) perché tra i due è quello più semplice da gestire: è meno secco, è più semplice da applicare, due fattori che possono fare la differenza. E' quello che consiglierei prima indipendentemente da chi mi trovi di fronte, non perché lo possiedo e lo amo (anche, ma per fortuna ho ancora una testa oltre che un cuore), ma perché ha delle caratteristiche che secondo me lo rendono leggermente più universale dell'altro. Lo lascio comunque tra parentesi perché il mio consiglio è sempre: andare e provare. Se pensate che Ruby woo funzioni meglio, go for it. Non ve ne pentirete comunque.

25 commenti :

  1. Prima o poi il 217 sarà mio, devo solo metabolizzare la spesa di 25€ per un pennello D:
    Sono pienamente d'accordo sul pigmento Vanilla, io lo presi smezzandolo con una mia amica, ma penso che i miei possibili nipoti lo erediteranno XD
    Davvero consideri Russian red vibrante? Io l'ho sempre visto come un rosso scuro ma non cupo, e comunque lo consiglierei a tutti, credo che difficilmente potrebbe stare male ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse percepiamo in modo diverso cupo/scuro. Cupo mi sembra più un attributo al colore: può essere "cupo" anche un rossetto pastello se ha certe caratteristiche. Mentre con scuro intendo proprio la componente scura/nera dentro il colore. Se penso ai rossetti rosso scuro penso a Diva o Just a bite di MAC. Just a bite è un rosso scuro ma non cupo, è brillante. Al contrario credo che Russian red sia un rosso puro ma cupo, mentre Ruby woo è un rosso puro ma brillante. E penso che sia l'unica sostanziale differenza tra i due. Poi la nota cupa si vedrà più o meno a seconda di chi lo indossa...

      O almeno, così ho sempre ragionato io XD
      Continuo a pensare che i colori siano una questione molto soggettiva.
      Al di là di tutto mi fa piacere che concordi sulla sua "universalità" ^^

      Elimina
  2. A parte la Mineralize li ho tutti. Anzi, mi autofustigo pubblicamente per essere stata oltre 3 settimane negli US, aver svaligiato più volte la MAC ma essermi scordata di riacquistare il Painterly.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora le mineralize hanno anche un finish migliore (e una confezione più bella). Corri.

      Elimina
  3. Mi manca solo il pigmento. Non so, sui pigmenti sono diffidente. Tutta quella roba che svolazza in giro.

    E Rebel?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rebel ha un sacco di dupes in giro, alcuni molto notevoli e a molto meno prezzo.

      Elimina
    2. Siii ce l'ho :)
      Non è un must have per l'autunno, secondo te?

      Elimina
    3. Non è un mio must have dell'autunno (preferisco i rossetti borgogna o color vino). Sono abbastanza certa non sia un must have MAC ^_-

      Elimina
  4. Ah, la Mineralize. Me la sogno la notte da quando ne hai parlato tu per la prima volta (sentiti responsabile, sì). Quando finalmente Mac ha aperto in città morivo dalla voglia di vederle, ma con mio sommo disappunto non c'era un colore chiaro :( (Da quel che ho capito, hanno ancora un po' di problemi con gli assortimenti, gli mancano un sacco di refill e cose varie).
    Forse non è destino ma io non mi arrendo e tornerò finché non potrò spiaccicarla sul mio bel faccino (o ancora meglio, farmela spiaccicare da qualche mua).
    Ho finalmente potuto imbrattarmi le mani anche coi paint pot e più che i classici Painterly & co., mi hanno colpita quelli più luminosi e shimmer, che sogno di poter usare la mattina per fare un trucco alla velocità della luce... :)

    Btw, leggerei i tuoi consigli anche se fossero i must have dei detersivi per la cucina.

    RispondiElimina
  5. io vorrei, prima o poi, comprarmi qualcosa di Mac... ma ogni volta che andavo in una città in cui c'era Mac, ero sempre di fretta e quindi non ho mai acquistato niente! Tra tutti, però, mi sogno il Russian Red... prima o poi sarà mio!!

    RispondiElimina
  6. Vanilla è da un pò che lo punto e con l'arrivo delle travel size è ancora più appetibile, peccato sia sempre non disponibile sul sito -.- Russian Red è stato il mio primo rossetto Mac ed è stato un pò come un colpo di fulmine! Prima o poi credo cederò anche al famoso 217 :D

    RispondiElimina
  7. Io faccio tesoro dei tuoi post. Grazie a te ho comprato l'unico rossetto mac in mio possesso (captive) con la convinzione che mi sarebbe stato bene ed è stato così. non è spam, giuro, ma leggi nei commenti: https://www.facebook.com/240280162729828/photos/a.491174437640398.1073741825.240280162729828/660047467419760/?type=1&permPage=1

    RispondiElimina
  8. amo il 217 e amo Russian Red, non riesco a capacitarmi come abbia fatto in passato a vivere senza di loro <3

    la Mineralize Skinfinish Natural e il pigmento Vanilla sogno di provarli da eoni e prima o poi lo farò ;)

    dei Paint Pot ho provato solo Soft Ochre ed è la manna dal cielo per uniformare la palpebra in un nano secondo,e poi ce l'ho da una vita e non si è minimamente seccato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, soft ochre ha una texture divina: in due secondi lo spalmi che è un piacere!

      Elimina
  9. Siccome vado a fiducia (tua) appena potrò dovrò dare una chance alla Skinfinish, ai Paint Pot e al Pigmento Vanilla. Inizierò col pucciarli, ecco.

    Per il 217 non so se sono ancora psicologicamente (e monetariamente) pronta all'acquisto pur leggendo ovunque che non è un pennello ma una bacchetta magica!

    Russian Red cell'ho (momento entusiasmo!) preso a NY nel dilemma: Lui o Ruby Woo?
    Scelto lui su consiglio del truccatore (che mi ha conquistata facendo un improbabile paragone con Christina Aguilera. Si mi faccio abbabbiare proprio con niente).

    Il dubbio Ruby rimane sempre, lo ammetto. Prima o poi... (sguardo al futuro).

    RispondiElimina
  10. E' da un sacco che vorrei provare i Paint Pot, la prossima volta magari li guardo meglio *-*

    RispondiElimina
  11. Io ho solo il 217 di questi e lo adoro....ma ho i cugini di due prodotti perchè amo la cipra blot e amo Ruby...vorrei provare i pigmenti ma sfortunatamente nella mia città ne hanno giusto un paio e ovviamente nel formato gigante...

    RispondiElimina
  12. amo tutti i prodotti che hai citato <3 soft ochre l'ho provato grazie ad un campione datomi in negozio e dal momento che solo ora, dopo mesi e mesi, si sta un po' seccando credo che lo andrò a comprare (credo che il seccarsi sia colpa del formato e del fatto che arrivi da una confezione aperta e riaperta). Per gusto personale sostituisco Ruby a Russian però: li amo entrambi ma il primo ha un immediato effetto felicità su di me!
    Michela

    RispondiElimina
  13. Bella lista :) devo assolutamente procurarmi quel pennello <3 e anche il pigmento!

    RispondiElimina
  14. Mi mancano solo il pigmento e il paint pot (ne possiedo altri colori). E Russian Red: amore!!!

    RispondiElimina
  15. Il 217 è il pennello. Perché è l'unico che prendo in mano ogni giorno, senza di lui le sfumature non sono la stessa cosa! I Paint pot sono finora l'unico prodotto in crema che resiste sulla mia palpebra oleosa... Ho praticamente gridato al miracolo e quando escono collezioni con nuovi colori ne approfitto. La Mineralize la voglio da moltissimo tempo e rimane in bella mostra nel mio elenco "Da avere", appena finisco un paio di prodotti sarà mia. Vanilla l'ho sempre snobbato, appunto per la questione "Tutti quei soldi per quel colore?!?"

    RispondiElimina
  16. ho stampato la lista.
    ti dico solo questo

    www.nonsidicepiacere.it

    RispondiElimina
  17. Sono d'accordo. Tutti, ma proprio tutti dovrebbero avere questi prodotti MAC. Ecco forse solo 5 must have sono un po' pochini per un'accumulatrice come me, ma è senz'altro un buon modo di iniziare una collezione MAC ;)

    RispondiElimina
  18. Ecco il post che aspettavo! Ogni volta che entro in uno store Mac mi prende la vertigine e non riesco mai a decidermi a comprare qualcosa (complice il fattore prezzi e pure le commesse più antipatiche della terra)! Ora ho le idee piu chiare! Punterò al rossetto e alla cipria, prima o poi. Per il pennello da 25 euro non sono ancora pronta!

    RispondiElimina