23 settembre 2014

A koala in the kitchen: mini plumcake alla carota

Quando ero piccola, tornando dal mare, spesso capitava di fermarsi in Autogrill a mangiare cena. Tutte le volte prendevo una fetta di torta, sempre la stessa. L'adoravo. Una volta chiesi a mia madre che tipo di torta fosse e lei mi rispose che era una torta al limone. 
Anni dopo scoprii che era una torta di carote. A saperlo non l'avrei nemmeno toccata. Chiaramente le madri sanno come fregare i propri figli.

Non amo particolarmente le carote, né cotte né crude. Le mangio ma se posso fare a meno preferisco. Però non resisto ai dolci alle carote purché siano fatti bene, ovvero siano morbidi e la carota non vada a nascondere ogni altro sapore.
Dopo un lungo cercare credo di aver trovato la ricetta perfetta per creare dei dolcini (io ho scelto di farmi simil plumcake) tipo le Camille della Mulino bianco. Parlo di questa ricetta, che al solito ho leggermente modificato secondo le mie esigenze.


Ingredienti (per 5 camille in formato mini plum cake)

120 g di carote
40 g di farina di mandorle
80 g di zucchero semolato
130 g di farina
1 uovo
50 ml di olio di semi
50 ml di latte
5 g di lievito per dolci
aroma di vaniglia
miele q.b.

Dopo averle lavate, pulite e tagliate a pezzi, ho messo le carote nel mixer. Sempre nel mixer ho aggiunto la farina di mandorle e lo zucchero, lasciando che il tutto si amalgamasse.
Nel frattempo, in una ciotola ho mischiato la farina e il lievito con l'uovo, l'olio e l'aroma di vaniglia. Ho aggiunto il mix di carote, zucchero e farina di mandorle e mescolato il tutto. Infine, ho aggiunto il latte cercando di arrivare alla consistenza desiderata. Nel caso l'impasto risultasse troppo liquido (mi è successo), aggiungete poca farina.
Ho imburrato e infarinato gli stampi e infornato in forno preriscaldato a 180° per 20-30 minuti, a seconda de forno.
Una volta raffreddate, il mio consiglio è di cospargerle in superficie con del miele: le rende leggermente più saporite e dolci.


Et voilà!

Al solito, se li provati, se li modificate... fatemelo sapere con un commento o con una foto su facebook o instagram (ogni volta che mi taggate nelle foto dei piatti e dei dolci che realizzate con le mie ricette mi fate tanto felice).

7 commenti :

  1. Anche per me le camille sono legate all'infanzia, papà me le comprava sempre <3

    Qualche settimana fa avevo letto un'altra ricetta, devo ricercarla e confrontarle!

    RispondiElimina
  2. Eccola!
    http://www.dolciagogo.it/2014/09/camille-per-una-dolce-colazione.html?m=1
    Mi sembra che in proporzione nella tua ricetta ci sia meno zucchero! :)

    RispondiElimina
  3. Uno dei miei dolci preferiti, anche a me ricordano l'infanzia <3
    Comunque applausi a tua madre XD

    Ho un problema: gli stampi. Ho quelli dei muffin ma con questa forma non ne ho visti. Pensi che debba diminuire il tempo di cottura? Magari 15 minuti?

    RispondiElimina
  4. Anche io non avrei mai immaginato che fossero fatte di carote! Quando ho saputo la ricetta sono rimasta a bocca aperta. E io ne vado pazza per le Camille. Buonissimi. Grazie della ricetta voglio proprio provare a farle da me.

    RispondiElimina
  5. Adoravo le camille! Proverò sicuramente questa ricetta,domanda: hai mai provato a farne un unico plumcake più grande? dovrei modificare qualcosa? :)

    RispondiElimina
  6. ahahahahah le mamme ingannatrici!!La mia è la regina:mi spacciava le pere con qualche macchia (quelle dell'orto di mia nonna, naturali e perciò imperfette) per pere al cioccolato, che io adoro sopra ogni altra cosaXD Ed i dolci di carote sono fra i pochi non a base di cioccolato che apprezzo davvero. Vorrei provare questa ricetta con le mandorle da tritare in pezzi non piccolissimi, ne amo la croccantezza nei dolciXD

    RispondiElimina