19 dicembre 2014

Christmas Dramatag: Make A Wish (or five)

Ho deciso di partecipare a questo nuovo dramatag (l'originale di S. qui), perché mi sembrava diverso dalla classica guida regalo per Natale (con la grande eccezione delle meravigliose guide di Lisa Eldrdige). Non le amo molto perché eccessivamente incentrate sul trucco e spesso e volentieri non si approcciano a target diversi. Il fatto è che la maggior parte delle persone a cui fanno regali non vorrebbero ricevere makeup e se proprio devo regalare makeup, mi sento abbastanza competente da sapere cosa prendere e cosa non prendere.

Questo post mi sembrava un po' diverso dal solito: dare idee a chi non sa ancora come risolvere alcuni vuoti nella propria lista dei regali.
Ho deciso di elencare idee molto generiche, regali per persone che conosciamo poco. In questi casi il rischio del regalo impersonale o banale è altissimo, ma allo stesso tempo non conoscendosi sufficientemente se si è troppo precisi, si rischia di fallire miseramente.
Ecco i miei suggerimenti.

1. Persepolis di Marjane Satrapi


I libri sono il regalo più impersonale evah. A meno che la persona a cui li regalate è di quelle che non sa che altro vuole per Natale, e allora vai a vedere la sua wishlist su aNobii e ti inventi qualcosa.
Quindi, perché vi mostro un libro (fumetto)?
Perché i fumetti sono un genere ancora poco frequentato in Italia, e che meriterebbe più attenzione in quanto possono essere approcciati meglio e più facilmente anche quando trattano temi difficili. Persepolis è il classico fumetto (insieme a opere come Maus e un Tezuka a caso) che tutti dovrebbero avere nella loro libreria e che facilmente non possiedono. Persepolis è una critica sociale, è una storia di formazione, è una descrizione meravigliosa di un luogo e di un particolare momento storico. Può funzionare per diverse persone senza rischiare di diventare eccessivamente pesante (vedi Maus) o di fruizione troppo leggera.

2. Benefit profumi vari


Anche i profumi sono a rischio impersonale-troppo personale. E a differenza dei libri, richiedono anche un budget piuttosto alto.
Questi profumi Benefit possono levare il problema con poco: hanno profumazioni molto semplici (che quindi facilmente possono essere apprezzate) e un costo decisamente contenuto (35 euro circa). 
Certo, non è un regalo da fare all'amica che non ha mai visto un profumo in vita sua (a meno che non vogliate convertirla), ma potrebbe risolvere situazioni tipo madri, suocere, nonne...
Peccato la linea sia esclusivamente femminile.

3. Yankee candle


Non potevo sicuramente lasciarle fuori. Il mio consiglio è di gettarsi su quelle dal formato piccolo (in foto) e poi prendere un accessorio (come il paralume), per renderle un po' più chic.
Mi raccomando: rimanete su profumazioni che possono piacere un po' a chiunque, e non buttatevi su cose troppo speziate o troppo  fiorite, altrimenti il rischio fail è dietro l'angolo.
Se avete a disposizioni le collezioni Natalizie, buttatevi su quelle, scegliendo qualche profumazione semplice ma caratteristica.

4. Kusumi tea 


Queste confezioni di tè sono piuttosto care (15 euro circa se non ricordo male, lo trovate in luoghi come Rinascente o che vendono cibi "pregiati"), ma come regalo fanno la loro sporca figura e la loro bontà è indubbia. 
In generale il cibo di alta gamma è sempre una buona soluzione per un regalo irrisolvibile. Cercate però di captare le preferenze del ricevente: se non beve tè, è inutile spendere cifre assurde per una confezione di Kusumi tea. Se preferisce il caffè - e voi di caffè non sapete niente - affidatevi a qualche negozio specializzato, magari anche con prodotti tradizionali. 
Sembra banale, ma nella maggior parte dei casi cose come cioccolato, caffè e tè fanno regali graditi senza nemmeno troppo impegno. 

5. Urban decay Naked Basic


Se proprio proprio proprio all'amica avete deciso di regalare makeup, allora scegliete con sensatezza. Fare regali nel "nostro campo" sembra facile, ma in realtà è molto difficile. A meno che l'amica sia appassionata come noi, il rischio è comprare cose che l'altra persona non userà solo perché noi ormai non riusciamo a metterci nei panni di chi si trucca poco o è poco interessata (nel secondo caso, forse sarebbe il caso di evitare).
Ma se è l'amica poco pratica a farvi capire che vorrebbe il vostro aiuto per convertirsi (?!), allora il mio consiglio è partire dalle basi. Niente prodotti per la base: vanno provati. Meglio buttarsi su occhi, guance e labbra, a seconda della preferenza della persona che li riceve. Per gli ombretti, meglio le palette perché danno un senso di "fatto e finito", senza bisogno di aggiunte. Se la vostra amica si trucca poco, una palette come la Naked basic potrebbe essere apprezzabile. Se volete spendere un po' meno, trovo regali adorabili i blush The balm della linea Instain (Toile e Argyle funzionano su chiunque), sono belli, semplici e con una confezione adorabile.

18 commenti :

  1. Grazie di aver partecipato Ale <3
    Consigli utilissimi! Sono una di quelle persone orribili che non ha mai letto Persepolis, devo rimediare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film lo hai visto? *_*

      Elimina
    2. Sia il film che i fumetti sono bellissimi! Neanche a farlo apposta, ho regalato questa graphic novel a una mia amica per Natale e spero che apprezzi.

      Elimina
  2. Interessante. Alcune idee le condivido, altre molto meno. Bello il pensierino delle yankee candle, simpatico ma non impegnativo. I prodotti culinari sono in assoluto i miei preferiti: mi piace riceverli e mi piace farli, perché se scelti nel modo giusto verranno sicuramente apprezzati e usati (aspetto fondamentale, odio i regali che rimangono inutilizzati. Odio farli e pure riceverli). Anche le scelte neutre di make up ci stanno, anche se ammetto andrei su uno smalto o matita occhi.
    Non condivido invece libro e profumo. Il profumo rimane comunque troppo personale..anche a livello semplice, se uno odia la fragranza base rimarrà un regalo non azzeccato. Anche il libro mi sembra molto personale: se uno non li legge è inutile, mentre se uno legge bisognerebbe sapere molto bene i suoi gusti e soprattutto se quel libro ce l'ha già!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certi libri secondo me possono funzionare per chiunque. Anche a chi non apprezza la lettura. Vedi i fumetti.
      Per i profumi, sta ovviamente alla persona che fa il regalo capire se è il caso o meno. Per esempio come non regalerei mai del cioccolato a chi è allergico, non regalerei un profumo a caso a chi non li usa. Ma le donne che li collezionano non sono poche.

      Elimina
    2. A me piace la tua idea sia del libro che del profumo: secondo me, soprattutto con le graphic novel, si va sul sicuro, anche perché è difficile che una persona, seppur appassionata lettrice, compri da sola un libro di questo tipo. il profumo, poi, è proprio un bell'oggetto, al di là della specifica profumazione! A me piacerebbe ricevere entrambe le cose.

      Elimina
  3. Ricordo quando le mie coriste, con tante buone intenzioni, vedendo che mi truccavo moltissimo, decisero di regalarmi una trousse di ombretti della Pupa. Solo dopo due anni, e ad una corista con cui siamo molto amiche, ho avuto il coraggio di dire che, essendo allergica all'universo mondo, non l'avevo mai nemmeno aperta...
    Per sicurezza, io da allora regalo sempre ecobio anche alle persone 'normali' ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attenzione però, perchè l'ecobio non esclude affatto il rischio di allergie... anzi...!!
      Silvia

      Elimina
    2. Concordo che l'ecobio non sia così sicuro dalle allergie, anche se alcuni prodotti - come il minerale - possono minimizzarlo. Anche perché spesso alcuni componenti che fanno allergia sono presenti in entrambe le tipologie di prodotto...

      Elimina
    3. Certo, l'allergia accertata al singolo componente è estremamente soggettiva ed è imprevedibile, nel senso che può essere il prodotto meglio formulato del mondo ma il problema si presenta comunque. :-)
      Ci sono categorie di ingredienti statisticamente più problematiche e chi, come me, ha una più che decennale esperienza, di solito ha un certo occhio per queste cose ed è in grado di valutare nel mare magnum dell'ecobio senza farsi abbindolare dal naturale=sano.

      Elimina
  4. Persepolis! gran libro, significa molto per me. Per il resto, consigli molto sensati! La candela con il paralume diventa un oggetto originale!

    RispondiElimina
  5. A proposito di fumetti, Persepolis è piaciuto molto anche a me, come anche i successivi della Satrapi. Vi posso consigliare un altro libro, una storia narrata solo con disegni, senza testo. È una storia di emigrazione, i disegni sono bellissimi, pieni di poesia! L'avevo comprata, e regalata, tre anni fa, non so se sia ancora reperibile, ma se riuscite a trovarla, ve la raccomando senz'altro! Si tratta di The Arrival, di Shaun Tan.

    RispondiElimina
  6. Profumi e Yankee Candle... con me si rischierebbe grosso! Sono molto difficile con gli odori e anche per questo non regalo mai cose profumate. Ma chi è di buon naso sicuramente apprezza.
    Mi segno Persepolis, perché decisamente mi manca.
    Naked Basics wins, ho aspettato così tanto che alla fine ne hanno fatto una seconda - con la quale mi trovo molto bene, per il momento. Sicuramente è un ottimo regalo di Natale.

    RispondiElimina
  7. Aspettavo i tuoi consigli sui regali di Natale e devo dire che, come mi aspettavo, concordo in pieno! :-) Da accanita lettrice di solito preferisco indicare io stessa quali sono i libri che gradisco, anche perché cambio spesso autore/genere preferito (sono molto curiosa e mi annoio facilmente) e solo chi mi frequenta quasi quotidianamente riesce a starmi dietro! I profumi sono sempre graditi, mi piace cambiarli e non sono difficile da accontentare (anche se ho un buon 'naso'). Le candele, invece, non mi piacciono ma come regalo possono essere un'idea carina. D'accordissimo sulla naked basics: purtroppo molte volte ho ricevuto regali di trucco e quasi sempre totalmente sbagliati (anche se so che le persone ci hanno pure speso abbastanza). A questo proposito, l'unica, in questi casi, che ha sempre indovinato è stata la nonna di mio marito, per una semplice ragione: se si va sul classico e costoso, nel trucco, non si sbaglia mai (nell'ordine, ho ricevuto mascara e matita blu navy guerlain, palette azzurra/grigia sisley, blush malva chanel). :-)

    RispondiElimina
  8. Partendo dal fatto che stiamo pensando a persone che conosciamo abbastanza poco posso dire che anche io regalo spessissimo candele dalle profumazioni delicate e abbastanza democratiche (evitando le spezie che, anche se a me piacciono moltissimo, spesso risultano troppo "sfacciate"). Prodotti culinari o makeup non eccessivamente particolari anche nel mio caso sono gettonatissimi. Poi di solito mi butto su bigiotteria discreta, sciarpe e guanti e prodotti come bagnoschiumi e cose del genere. Raramente regalo libri: di solito lo faccio solo con le persone che conosco molto bene e che so che amano leggere. Trovo il libro uno dei regali più personali che si possano fare, non solo difficile da azzeccare, lo vedo proprio come una cosa molto "intima" ancor più di un profumo ^_^

    RispondiElimina
  9. secondo me il regalo più impersonale ever non sono i libri, specie se tu stesso sei un lettore e vuoi regalare un'emozione a qualcuno che può capirla. A quel punto lo scegli con cura e diventa una cosa stupenda da ricevere dall'altra parte, a me è sempre piaciuto averne quando qualcuno pensava ai miei gusti (ecco, mi regalassero Moccia mi sentirei offesa nel profondo XD).

    quelli impersonali per me sono i guanti cappelli sciarpe presi "perché fa freddo" e non perché sai che dall'altra parte c'è un appassionato della materia, o i portachiavi "perché si perdono"... 'ste cagate qua.
    In generale penso che i regali si dovrebbe farli a chi si vuol bene e non per convenienza sociale, aiuterebbe tanto...

    Persepolis è bellissimo <3

    un giorno mi autoregalerò del Kusmi tea... ho sempre evitato non tanto per il prezzo (non amico ma neanche atroce per me che sono appassionata della materia) quanto perché non riesco a decidere da cosa partire... ._.

    RispondiElimina