26 gennaio 2015

My Top 5 Creamshadows

Ho impiegato molto tempo per riuscire a svolgere questo dramatag perché gli ombretti cremosi sono un mondo che ho scoperto relativamente di recente.
Quello che mi fa innamorare degli ombretti cremosi è la texture. Mi piacciono le texture delicate, quasi cream to powder, leggere e lavorabili. Preferisco una texture buona a una tenuta estrema, ragion per cui non sopporto gli Aqua cream di Mufe. Tutto quello che vi farò vedere risponde a questa mia esigenza di texture. Per la durata, purtroppo, non posso fare discorsi che siano oggettivi.

Non vi farò vedere swatches precisi perché più che colori particolari, voglio proporre proprio dei prodotti con cui mi sono trovata molto bene e questo ovviamente implica che di ciascuna tipologia ho provato più tonalità e che le ho promosse tutte.


Rimmel Scandaleyes eyeshadow stick. Li aveva consigliati Lisa Eldridge in un suo video, di solito per me basta e avanza per creare bisogni e necessità. Ho provato quattro tonalità e sono tutte meravigliose, soprattutto quelle più colorate e intense (Blamed blue è un piccolo capolavoro). Mi piacciono molto perché pur essendo colorazioni molto pigmentate e dense, si lavorano magnificamente e si sfumano altrettanto, caratteristica non sempre facile da trovare negli ombretti cremosi (vedi i long lasting di Kiko, lavorabili ben poco). La modalità di applicazione che preferisco è stenderli sul polpastrello e poi lavorarli sulla palpebra in questo modo (ergo non applicando direttamente il prodotto sulla palpebra ma passando al polpastrello come step intermedio). 

Kiko Color-Up long lasting eyeshadow (lim. ed.). Da non confondere assolutamente con i long lasting stick, ovvero quelli della collezione permanente dalla confezione nera. Mi riferisco alla tipologia proposta con la collezione Daring game e che spero vivamente venga riproposta a breve (in permamente? yes please) perché tra le due c'è un oceano e pure una galassia. Rispetto alla versione in stick, questi hanno una texture migliore sotto ogni punto di vista, a cominciare dalla lavorabilità e soprattutto dalla sfumabilità: si riesce a creare un bel gradiente senza effetto macchia di leopardo con chiazze di colore. Anche le colorazioni erano spettacolari, (Likeable blackberry su tutte). PS: al momento in saldo sono ancora reperibili, almeno sul sito.

Pupa Vamp Eyeshadow. Diciamoci la verità: sono dei dupes quasi perfetti degli ombretti cremosi di Chanel (Illusion D'Ombre) con la differenza che questi di Pupa risultano nettamente più resistenti. Rispetto ai due prodotti citati qui sopra, i Pupa Vamp hanno una texture ancora più delicata e quindi costruibile. I colori shimmer sono qualcosa di spettacolare per riflessi e complessità di sfaccettature. La modalità di applicazione che preferisco è il 217 di MAC.

Clinique Chubby stick eyes. La forma è simile a quella dei Kiko, ma la texture è molto più simile a quella dei Pupa Vamp, leggermente più densa. La pigmentazione dei colori non è altissima (colori scuri a parte, quelli sono subito intensi), ma va costruita. Quindi, se volete subito la resa massima, non è un prodotto che fa per voi. Se invece cercate prodotti semplici da gestire e da lavorare, sono assolutamente qualcosa su cui puntare. Le tonalità disponibili sono un punto a favore: pur avendo un bel range (da chiari a scuri, fino a colorazioni anche molto intense), sono tutti colori democratici e semplici da indossare Ode a Lavish Lilac, una delle poche tonalità simil-pastello che posso indossare senza sembrare malata.

MAC Paint pot. Un classico. Oltre ad essere meravigliosi come basi tutto fare (Soft Ochre, Painterly), sono anche ottimi ombretti cremosi da usare da soli. Sono presenti molte tonalità, ma sono tutte sfumature che tendono - più o meno - al neutro. La texture è lavorabile e costruibile, molto morbida. Anche in questo caso preferisco stenderli o con le dita o con il 217 di MAC. Colori da guardare: Antique diamonds e Vintage selection.

25 commenti :

  1. Di questi ombretti cremosi ho provato solo i paint pot e concordo: sono meravigliosi!

    RispondiElimina
  2. Disqussssssssssssssssssssssssss :)))))

    Io in genere gli ombretti in crema mal li tollero, non tanto per il prodotto in sé, quanto per la difficoltà d'applicazione (sembro incapace di metterli sulla palpebra senza calcificarmi le ciglia).

    Ma i chubby della Clarins li ho provati e sono meravigliosi, come anche i loro ombretti "mono"...

    RispondiElimina
  3. Domanda. Il matitone daring game di Kiko come lo sfumi? Con il pennello sulla mia palpebra diventa poco omogeneo. :)

    RispondiElimina
  4. Ho provato sia i Long Lasting (linea permanente) sia quelli della collezione Daring Game, e concordo pienamente con te! C'è una differenza notevole (abissale volendo xD) di qualità!

    RispondiElimina
  5. Proprio belli gli Scandal Eyes! Io ho il bronzo ed è un vero piacere usarlo!
    E ode ai Pupa Vamp, Illusion Grey non si muove di un millimetro e si sfuma benissimo!

    RispondiElimina
  6. Solitamente sono d'accordo con le tue recensioni, tuttavia in questo caso mi trovo a dissentire. In casa Kiko preferisco decisamente gli ombretti della permanente, che riesco a lavorare piuttosto bene prima che si fissino, mentre ho molti problemi con quelli della Daring Game e, nonostante il colore meraviglioso, quello che uso di meno appunto per questa ragione è quello che hai segnalato tu, che su di me fa proprio la macchia, pur lavorandolo in fretta. E anche gli ombretti Pupa trovo abbiano poco da spartire con quelli Chanel.. Io personalmente trovo che i Pupa siano un acquisto qualitativamente migliore.
    Mi mancano invece i Rimmel e i Clinique, che sono in wishlist ;)

    RispondiElimina
  7. Sì, ci siamo aggiornati!


    Anche io all'inizio avevo difficoltà a capire come applicarli, mi sembrava che facessero chiazze o che li mettessi male e durassero poco di conseguenza. Ma ora penso che dipenda molto dalla texture...

    RispondiElimina
  8. che colorazioni hai provato? <3

    RispondiElimina
  9. A me i long lasting non sono mai piaciuti. Ne ho diversi e quelli shimmer li odio perché sono solo un glitter unico, mentre i matte sono veramente impossibili da sfumare... quando ho capito che i rapporti non erano buoni, ho smesso in toto di comprarli e quelli che avevo li ho regalati -> odio profondo XD


    Alcuni Pupa sono dupe Chanel nel senso di tonalità. Ci sono diversi colori che sono dupe della collezione permanente Chanel (quello nero, quello rame e anche quello verdino...).

    RispondiElimina
  10. Speriamo li ripropongano!

    RispondiElimina
  11. Illusion grey prima o poi DEVO comprarlo!

    RispondiElimina
  12. Allora si! Sui Pupa mi accodo. Quando erano in promozione avevo deciso di gettarmi sul presunto dupe di quello verdino e invece per una svista mi sono trovata con un argento che avrò usato si e no 5 volte perché non sono una da argento ahahah
    Il mio Likable Blackberry per il momento funge da eyeliner perché il colore è qualcosa di sublime, però mi riprometto ogni giorno di provare a riassestare la nostra relazione complicata e di utilizzarlo per quello che è il suo scopo originale!

    RispondiElimina
  13. Ma quanto spero anche io che i matitoni Kiko Daring Game vadano in permanente???Mi sono pentita di non aver comprato un altro paio di colori oltre al triste tortora del mio cuor. Io adoro anche i loro stick ma questi sono proprio di un altro pianeta.

    RispondiElimina
  14. adoro i Pupa Vamp Cream Eyeshadow *__* ormai ne sono ossessionata!


    gli unici tra quelli che hai citato che devo ancora provare sono i Chubby Stick, mi ispirano il Lavish Lilac e il Mighty Moss


    dei Paint Pot invece ho solo Soft Ochre ma qualche giorno fa sono stata in un corner Mac e li ho swatchati tutti.. diciamo che la mia wishlist si è allungata XD

    RispondiElimina
  15. Dei Pupa Vamp sento meraviglie, mi piacerebbe provarne qualcuno *_*

    RispondiElimina
  16. Devo assolutamente provare gli scandaleyes e i pupa vamp, di cui aspetto però che escano nuove tonalità della linea matt.
    I matitoni della daring game hanno sicuramente una texture migliore rispetto agli stick permanenti ma io non mi trovo male nemmeno con quelli... leggendo pareri diversi su prodotti diversi comincio a rendermi conto che ho una palpebra veramente fortunata, dato che si accontenta di prodotti che alla maggior parte delle ragazze finiscono nelle pieghe o svaniscono. Brava palpebra!
    Sto delirando... vado a rivedere quel video di Lisa che è meglio.
    Ciao Takiko!

    RispondiElimina
  17. Bravissimi!

    Farò qualche tentativo con un colore scuro magari, in modo che se mi si incatramano le ciglia mi dia meno "fastidio al cervello"! :P

    RispondiElimina
  18. Amo gli ombretti cremosi!!! Sono il mio step irrinunciabile per il trucco mattutino (e di fretta). Per questo amo quelli della clinique e i

    RispondiElimina
  19. I miei ombretti cremosi preferiti sono i pupa vamp (ne ho 3 e li vorrei tutti!) e i chubby. Non ho provato i Mac e vorrei tanto quelli della Rimmel (amo questa marca per il rapporto qualità-prezzo davvero interessante). Mi piacciono anche quelli wjcon (anche se non durano tutto il giorno) e i kik della edizione permanente (ma questa ed limitata mi attira di più) che non sono male (ho due grigi, uno opaco e uno shimmer e durano molto a lungo).

    RispondiElimina
  20. Ho il Chubby stick, il Color up e l'ombretto Vamp nelle stesse colorazioni e li adoro tutti e tre, in generale confermo anche io che sono tutti e tre prodotti straordinari <3
    Prima o poi proverò un paint pot, devo solo decidere quale ;)
    :*

    RispondiElimina
  21. painterly, bare study, groundwork! *_* vorrei provare i matitoni di kiko, spero vengano messi in permanente!!

    RispondiElimina
  22. Giulia Narconiglio28 gennaio 2015 22:37

    I Pupa Vamp li sto sentitamente amando anche io! Dei matitoni Kiko Daring games oltre al 33 preso agli inizi con i saldi mi sono accaparrata il numero 31 che è quell'indaco chiaro ed è stupendo*^*

    RispondiElimina
  23. Ho un ombretto pupa, il 500, che non mi piace affatto ma è tutta colpa mia. A livello di durata è ottimo, ma ho sbagliato colore. Non si vede e risulta solo un ammasso ultra shimmeroso..pensavo che sarebbe stato un colore utile, invece non lo sopporto :"D Anche gli altri mi sembrano parecchio shimmerosi, perciò ho un po' perso interesse.
    Alla fine ho ceduto anche io ai matitoni kiko coi saldi e ne ho presi due: il 33 e il 24. Dei due ti confesso di preferire il meno famoso 24. La texture la trovo leggermente più morbida ed è più facile da sfumare. il 33 tende sul serio a fare chiazza (dura anche un po' di più secondo me). Sono comunque felice di averli presi entrambi, sono sicura che li userò con piacere. Degli stick permanenti kiko ne ho provato solo uno, la durata e la texture non mi dispiace, a me non fa macchia..lo uso poco perchè anche quello è stata una scelta di colore poco azzeccata ahaha ;)

    RispondiElimina