06 marzo 2015

Nabla ombretto Ground state: prime impressioni, swatches e look

Dopo aver dedicato un post alla Magic pencil (che potete recuperare qui), oggi voglio parlare dell'altro prodotto uscito nella medesima circostanza, l'ombretto Ground state.
Riguardo questo ombretto è stato detto molto, o meglio, è stato detto molto sia sulla scelta dell'aziende di proporlo in maniera isolata, lontano da collezioni e altro, ma soprattutto sul fatto che - di fatto - è una sorta di rivisitazione di un ombretto uscito con la collezione invernale, Superposition (di cui vi avevo parlato qui).

Al solito, però, procediamo con ordine partendo da qualche dettaglio tecnico. Ground state è acquistabile sul sito di Nabla o dai rivenditori fisici (cara Nabla, servirebbe una lista ufficiale sul sito, dato che iniziano a diventare tanti). Al solito è disponibile nella versione con la confezione nera classica (qui) e nella versione refill (qui).


Sul colore non c'è molto altro da dire rispetto a quanto già scritto per Superposition perché... sì, sono praticamente uguali. Ci troviamo sempre di fronte un duochrome nocciola con riflessi malva. Le vere differenze si possono notare unicamente se si guarda il finish e la texture. Superposition aveva dei micro-glitter e scriveva non benissimo (di sicuro, molto meno di altri ombretti Nabla, soprattutto della prima generazione), aveva una texture granulosa a volte anche fastidiosa.
Ground state non ha alcun glitter e ha una texture morbida, setosa, molto scrivente e molto piacevole da applicare e lavorare. Ground state sembra rispondere alla domanda "come sarebbe stato Superposition se fosse uscito inseme a Glitz o Extravirgin?". Sarebbe così, morbido così, scrivente così, performante così.


Insomma, detto in maniera assolutamente franca, se proprio devo dire la mia, avrei preferito che Ground state fosse stato presente nella collezione Genesis al posto di Superposition e basta, perché non ci troviamo di fronte a una rivisitazione vera e propria (vedi stesso colore ombretto matte e ombretto shimmer), quanto a un miglioramento NETTO tra un ombretto caruccio in teoria ma poco performante nella realtà e un ombretto molto bello e veramente di buona qualità. Inoltre, le differenze sono così minime a livello di resa (lasciando quindi da parte texture) che a maggior ragione risulta difficile concettualizzare la presenza di entrambi. 
Certo Superposition è una limited edition e probabilmente si era posta la questione di chi lo voleva vedere riprodotto, ma se si vuole mettere sul mercato la versione migliorata penso sia più sensato aspettare almeno un anno (o comunque almeno sei-dieci mesi), in modo che chi ha preso il precedente non si senta preso in giro nell'acquisto (se questo è legittimo o meno, non voglio entrare nel merito, ma le lamentele ci sono state e purtroppo bisogna fare i conti con la questione) e nel frattempo gli sia venuta la curiosità di provare anche la nuova versione senza scazzo. Capisco la voglia di proporre qualcosa di nuovo, capisco la volontà di colmare un "buco" creato da una limited... ma credo che le tempistiche siano state sbagliate.


Tirando le somme...
Ground state è un bellissimo ombretto con una buona texture e una buona lavorabilità. Di fatto Nabla è riuscita a migliorare ogni punto su cui Superposition andava migliorato. La scelta di non riproporre questo ombretto potenziato come Superposition ma con il nome di Ground state forse dipende dal fatto che il primo sia stato pensato come una limited, mentre il secondo no, ma sono solo supposizioni: la verità e la storia di questi due ombretti li sa solo l'azienda e alla fine dei conti non si può speculare più di tanto.

21 commenti :

  1. concordo pienamente! il colmo sarà nei negozi che non hanno ancora smaltito superposition..il cliente si troverà davanti 2 ombretti uguali ma diversi... O______O secondo me hanno un po' toppato con questa scelta... bastava solo aspettare un filo piu' tempo..

    RispondiElimina
  2. concordo su tutto ! e aggiungo che anche come versione migliorata si poteva aspettare un po' di più a proporlo (in termini temporali intendo). Tra i due anche io noto che sembra solo migliorata la qualità e aggiunta una sfumatura nocciola di base che in Superposition manca :))

    RispondiElimina
  3. Cavolo, peccato. Effettivamente sarebbe stato meglio se fosse uscito direttamente Ground State

    RispondiElimina
  4. Io mi sono fiondata su Superposition perchè era una edizione limitata e mi piaceva (e piace) troppo ma odio profondamente la sua granulosità, certe volte quando mi sporca tutte le altre cialde vorrei lanciarlo dalla finestra. Non so se fare la consumista scialacquona e comprare Ground State e terminare prima Superposition #firstworldproblems XD

    RispondiElimina
  5. Ciao, sono una tua nuovissima iscritta. È stato un piacere scoprirti tramite bloglovin! Volevo farti i complimenti oltre a scrivere molto bene trovo che le tue recensioni siano molto obiettive e complete. Sarà un piacere continuare a leggerti.

    Anche io ho un blog, però mi occupo di raccogliere gli inci dei prodotti. Non sarei capace di fare una recensione bella come le tue. Se ti va passa a trovarmi :)

    RispondiElimina
  6. Isabella Lari6 marzo 2015 22:54

    Idem come con Daphne, secondo me, errore madornale.

    RispondiElimina
  7. Probabilmente un'azienda giovane tende a fare questi 'errori' ma si lascia anche perdonare più facilmente! Bella recensione, come ogni volta mi fai desiderare di provare questa marca. Sai per caso se c'è un elenco di rivenditori fisici in Italia (Roma in particolare)? Grazie.

    RispondiElimina
  8. Ground State è veramente bello, mi è bastato uno swatch per capire che non c'era paragone con Superposition (concordo soprattutto sulla texture granulosa e fastidiosa), persino il riflesso è più bello senza i microglitter!

    RispondiElimina
  9. Concordo con te, io presi Superposition ( che per carità, mi sta piacendo molto) contenta della mia scelta e dopo qualche mese mi sono vista questo bel "nuovo Superposition" sbandierato davanti? MEH.
    Che dire, Ground State è bello, ma come per me può essere bello Superposition. Sicuramente un ottimo acquisto per chi non ha preso l'ombretto in edizione limitata.

    RispondiElimina
  10. Sono d'accordo, questa volta Nabla ha gestito male quest'uscita.
    A lost girl (loves make up) ha fatto un bell'elenco dei rivenditori Nabla.Purtroppo in una grande città come Milano si trova solo da Thymiama!

    RispondiElimina
  11. Eh, un po' triste...

    RispondiElimina
  12. concordo. proporlo a fine anno sarebbe stato meglio.

    RispondiElimina
  13. Eh sì, perché a livello di qualità non c'è davvero paragone. Ground state è veramente un ottimo ombretto.

    RispondiElimina
  14. Eh... con Ground state ti saresti trovata meglio. Sì, lo so che non era quello che volevi sentirti dire ç_ç

    RispondiElimina
  15. Credo anche io sia imputabile alla loro "gioventù" nel mercato, ma rispetto ad altre marche e a veri errori madornali, questo è poco quindi sono ottimista. A Roma la vende Thymiama !

    RispondiElimina
  16. Mi spiace, capisco il disagio U_U

    RispondiElimina
  17. Eh... Speriamo che pian piano si estenda sul territorio in maniera più capillare!

    RispondiElimina
  18. Grazie della dritta!

    RispondiElimina