02 dicembre 2015

Japanese Makeup - Canmake Cream Cheek: review & swatch

Si torna a parlare di makeup nipponico con un prodotto che è un grandissimo epic win. Qualcosa che chiunque venga qui deve prendere e portare a casa, per tantissime ragioni: 1. è ottimo, 2. costa poco, 3. ha una confezione incredibilmente leggera quindi portarlo a casa in aereo sarà semplice.
Ma andiamo per grandi, e partiamo dalle doverose premesse. Oggi vi parlo del blush in crema (ma si può usare anche sulle labbra) della marca Canmake, famosa soprattutto per la sua bb cream che pare sia la copia esatta della coreana Misha. Il prodotto si chiama Cream Cheek e il colore che ho preso per me è lo 07, un rosso fragola molto intenso.
La Canmake è una marca da drugstore: la troverete con facilità sia in luoghi come Loft o Don Quijote, o nelle più semplici "parafarmacie" giapponesi.
Il prezzo non penso vari troppo a seconda del luogo di acquisto e si aggira sui 600 yen (meno di 5 euro).


Mi sono decisa all'acquisto dopo aver letto diversi pareri favorevoli in giro: pare che questo sia uno dei prodotti più venduti e conosciuti del brand e non mi stupisco: la qualità è notevole, soprattutto quando rapportata al prezzo praticamente irrisorio. 
Per farvi capire quanto lo apprezzo, posso solo dirvi che da quando l'ho acquistato lo sto indossando tutti i giorni e si è sempre rivelato prezioso e perfetto. E dire che con me ho il Convertible color di Stila...
Io ho scelto questo colore perché in generale sono attratta dai blush in crema che tendono al rosso, perché sono quelli che risultano maggiormente naturali su di me, che sono pallida come un cencio. Tuttavia il range di colori è piuttosto ampio, anche se non si sposta dalla "safe zone" come in perfetto stile nipponico: troverete colori tenui pastellosi, e qualcosa di leggermente più forte, ma dimenticatevi i colori pazzi.


La consistenza è meravigliosa, cremosa ma sottile. Non è densa e non è difficile da lavorare, quindi il lavoro di sfumatura risulta molto semplice. Assolutamente modulabile, non rischierete di avere macchie rosse sulle guance e non richiede nemmeno troppa fatica nell'applicazione.
Ha un finish leggermente lucido ma non troppo. In generale, consiglio comunque di applicarlo prima della cipria (con sotto il fondo), e poi incipriare aiutandovi con il pennello a sfumare ulteriormente.
Unica pecca: non dura tutta la giornata. Tende ad andare via piano piano. Tuttavia, poiché sto facendo delle prove con altri prodotti per la base, non vorrei che fosse la combinazione ad non essere propriamente rosea. Nel caso, vi terrò aggiornate appena proverò altre combinazioni.


Il colore da me scelto è - come dicevo prima - un meraviglioso rosa-rosso fragola, veramente adorabile. Assomiglia leggermente al Tulip della Stila, ma in generale risulta più naturale e più "guance sane". 
Il prodotto è molto pigmentato: basta veramente pochissimo per raggiungere un colore pieno. Ecco perché credo che un duo fiber sia il pennello migliore per l'applicazione. Io utilizzo lo Stippling brush di Real techniques: sfioro con le setole il prodotto e poi lo applico prima tamponando e poi sfumando delicatamente. Qui sotto vi mostro il risultato direttamente su di me, sia sulle guance che sulle labbra (applicato con le dita).

c'è un Totoro alle mie spalle!
Per concludere, è un prodotto che consiglio ciecamente. Sono certa che vi piacerà e sono certa che possa essere un regalo carino da portare alle amiche appassionate di trucco che vi chiedono qualche ricordino. Come dicevo, la confezione pesa poco, il prodotto costa poco, fare scorta non è un problema.

Nessun commento :

Posta un commento