18 gennaio 2016

6 beauty finds of 2015

Lo so, in teoria avrebbero dovuto essere dieci, come fu per lo scorso anno (qui), ma quest'anno è stato relativamente povero di grandi novità.
Questo è il post speculare a quello sui best of del 2015 (che potete recuperare qui), ma altrettanto interessante perché si focalizza unicamente sulle belle scoperte dell'anno passato, che spesso non sono per forza limitate al singolo prodotto.  L'immagine qui sotto è infatti solamente rappresentativa: alcuni prodotti che mi hanno fatto cambiare idea su alcune questioni, ma le "scoperte" dell'anno sono state decisamente più ampie...


Hourglass Ambient Lighting Powder in Dim light. Il classico prodotto che arriva e ti conquista con pochissimo. Ero molto scettica all'inizio, perché le prime cose che ho notato di questa cipria erano tutte negative: non contribuiva a rendere più omogeneo l'incarnato (ovvero, non è molto coprente), non ha un forte potere opacizzante. Per me, abituata alla Mineralize skin finish Natural di MAC come la cipria perfetta, è stato uno shock. Ho dovuto ricreare la mia idea di cosa dovrebbe fare una cipria. Ora ne apprezzo follemente il finish: delicato, luminoso, naturale. Posso rinunciare a quello che non fa (basta usare un fondotinta diverso o una seconda cipria sotto questa, funziona!), ma non posso rinunciare a quello che fa, perché ormai sono dipendente da questo effetto naturale da "appena sveglia, incredibilmente riposata".

Nabla cosmetics Brow Divine in Neptune. Ho già recensito questa matita qui. Anche in questo caso ero molto scettica, perché la mina è veramente minuta e la texture relativamente dura. Eppure, di nuovo, sono stata conquistata. La precisione e l'effetto naturale ma deciso che mi dà questa matita nemmeno la famosa Lingering di MAC me le dava. Ovviamente non ho la pazienza di creare "pelo per pelo" come viene spesso detto per questo prodotto, ma mi accontento di un lavoro meno preciso ma altrettanto efficace. Ottimo prodotto, bellissima scoperta. Sono certa sarà la mia matita per sopracciglia forever and ever.

Heroine make Liquid eyeliner. Eyeliner recensito qui. Ci ho messo molto a capirlo, nonostante l'evidenza fosse davanti ai miei occhi. Adoro gli eyeliner in penna, per l'uso quotidiano sono perfetti. Quello che non funziona per me è la punta in feltro classica: se non è fatta benissimo (come rimpiango l'eyeliner Essence della linea Sun Club sob), non riesco a usarla come vorrei e si asciuga in pochissimo. Tempo qualche mese e questi eyeliner sono puntualmente morti o ti mollano a metà del secondo occhio. Quello che devo preferire sono le punte a pennello (per capire di cosa parlo, vi rimando al post di questo specifico eyeliner), di quelle che puoi agitare il prodotto all'interno del tubetto. In Giappone sono è l'unica tipologia di eyeliner in penna che puoi trovare, mentre qui si fatica parecchio a reperire qualcosa di analogo. Per ora, l'unico individuato è il Diorliner di Dior (che possiedo, ne ho uno perfetto e in ottime condizioni dopo più di due anni).

NARS Velvet/Satin lip pencil. I rossetti a "matitone" sono una delle migliori scoperte degli ultimi anni. Li trovo molto più semplici da applicare, anche quando non si è in casa. Li adoro un po' tutti, dai Chubby di Clinique a quelli di Revlon. Tuttavia, questi di NARS sono probabilmente i migliori che possiedo, sia per colore che per tutto il resto (durata, pigmentazione, confort...). Mi piace molto anche questo formato mini che avevo recuperato con una collezione natalizia, mi ha dato la possibilità di provare diverse matite con un prezzo contenuto. Peccato si debbano temperare, è l'unico grande difetto di questo prodotto.

Wycon Long lasting liquid lipstick in Sangria. Pensavo che io e i rossetti liquidi non avessimo una relazione. Non intendo una *buona relazione*, intendo che tra noi non c'era nulla da spartire. Secchi, scomodi da applicare (per me che non ho delle labbra ben definite), scivolano ovunque, mi fanno screpolare le labbra come nemmeno il Polo Nord saprebbe fare. Poi è arrivato lui, questo piccolo prodotto della Wycon, e ho cambiato almeno in parte idea. Probabilmente molti rossetti liquidi sono ancora "no thank you" per me, ma ho capito che possono esserci delle belle eccezioni. Adoro questo prodotto, non mi secca le labbra e soprattutto ha una durata e resistenza a prova di bomba. Non vedo l'ora di recuperare qualche altro colore.

Jo Malone Colognes. Sono sempre stata il tipo di donna molto poco interessata ai profumi "celebri", quelli che tutte conoscono e più o meno tutte indossano (J'adore forse è il caso più colossale). Mi inquieta l'idea di andare in giro con un profumo simile se non analogo a quello di altre persone per la strada. Purtroppo i soldi per i profumi di nicchia al momento non li ho, quindi ho dovuto optare per qualcosa di più vicino alle mie tasche. Queste acque di colonia sono adorabili: hanno delle profumazioni delicate ma comunque abbastanza persistenti senza mai diventare eccessive o fastidiose. Mi piace l'idea di poterle mischiare e ottenere fragranze nuove e anche inaspettate. Conto di poter ampliare la collezione al più presto...

Quali sono state le vostre scoperte del 2015? Fatemelo sapere con un commento!

Nessun commento :

Posta un commento