07 marzo 2017

Decluttering: come liberarsi del makeup superfluo e vivere meglio

Oggi parliamo di decluttering in tema makeup.
Qualche mese fa, quando ormai la stanza stava esplodendo dalla quantità di makeup che possedevo, ho deciso di fare un serio decluttering. Sono sempre stata restia a buttare il makeup, perché so di averci speso soldi sopra, perché mi sembra di non averlo usato abbastanza, perché magari un giorno tornerò a usare quel colore che non tocco da mesi (ehm, anni...). Insomma, ogni scusa è buona per accantonare, accumulare, dimenticarsi di averlo e poi ricominciare da capo.
Quella volta ho deciso che il troppo è troppo. 

So che questa cosa spaventa molte. Buttare via cose su cui abbiamo speso soldi non è mai piacevole. Ma non prendiamoci in giro: tenere la roba non ci è mai servito per comprare meno, ma solo per accumulare di più e finire in una puntata di "Sepolti in casa".
Tuttavia, capisco le remore. Quindi proviamo insieme a seguire uno step by step per capire cosa tenere,  cosa buttare, cosa dare via.


Prima di tutto: Svuota tutto. Metti tutto sul letto.
Per prima cosa, prendiamo tutto ciò che possediamo. TUTTO. Mettiamo ogni cosa sul letto o su un tappeto. E guardiamo. Ci rendiamo conto di quante cose abbiamo? Ecco, se siamo arrivate a questo punto, è il caso di prendere provvedimenti. 
Il giorno in cui - svolgendo questo step - non sarete sconvolte dalla quantità di roba, sarà il giorno in cui avrete la quantità di makeup di cui avete realmente bisogno (che è molto soggettiva).

Seconda premessa: Organizza tutto in un solo contenitore/mobile makeup.
Questa può sembrare una cavolata, ma vi assicuro che non lo è.
Avere tutto il makeup in un solo posto, aiuta tantissimo non solo a ricordarvi di avere cose (e quindi a farvele usare), ma anche a non strafare. Se iniziate ad avere più cose di quelle che il contenitore/mobile può contenere, è il momento di fare pulizia (o di smettere di comprare per un po').
Non so a giudicare o dirvi che tipo di mobile dovete comprare: la quantità di roba che avete o volete avere è assolutamente un fatto soggettivo.
Per chi ha parecchia roba e non vuole rinunciare, ci sono sempre le soluzioni Alex dell'iIkea, iperfamose tra le youtubers. Preferite cassettini e non cassettoni: vi aiutano a capire le cose che avete, ed evitare che troppa roba finisca nel dimenticatoio.
Per chi invece vuole tenere una quantità ridotta (ma comunque abbondante per l'utente media), io ho optato per Moppe, sempre dell'Ikea (in realtà io ho una versione un po' diversa che pare sia fuori catalogo ormai, ma l'idea è quella).
Una volta selezionato il contenitore/mobile che fa per voi, imponetevi quel limite.

Step 1: Seleziona il quotidiano e tienilo a portata di mano.
Onde evitare di fare avanti e indietro con il rischio di seminare trucchi ovunque, prendetevi un prodotto per tipologia, quello che usate nel quotidiano, e tenetelo a disposizione dentro un piccolo contenitore (nella scrivania, dove vi truccate, in bagno...).
Non sgarrate. Un fondotinta, una cipria, un correttore, un blush, una o due palette di ombretti... Se volete cambiare qualcosa, datevi come regola che niente entra se qualcosa non esce. Non dovete trasformare questo luogo in una succursale dell'altro contenitore/mobile. Se vi serve qualcosa di più, potete andarla a prendere, ma poi riporla dopo l'utilizzo. 
Se lasciate troppi trucchi in giro, vanificate lo step precedente.

Step 2: Via la roba scaduta.
Inutile tenere il rossetto che non si stende più bene, il blush che ha cambiato consistenza, quello che ha cambiato colore. Via i mascara per prima cosa. Questa roba va direttamente nel cestino senza tappe intermedie.
Anche i prodotti che hanno più di 3-4 anni andrebbero buttati a prescindere. Valutate pezzo per pezzo, ma non siate troppo generose.

Step 3: Riponi la roba che usi
Per prima cosa, rimettete nel contenitore tutto ciò che usate. Cosa intendo con questo? Intendo la roba che negli ultimi 6-12 mesi avete usato in maniera più o meno costante. Quei prodotti che seppur non fanno parte del vostro quotidiano (e non sono nel contenitore separato), sono comunque imprescindibili per la vostra routine attuale. Metteteli subito via, così non vi intralciano mentre considerate il resto.
Inutile dire che tra 12-24 mesi, queste cose potrebbero finire nel cestino comunque...


Step 4: Sistema il resto in tre gruppi.
Tutto quello che è rimasto fuori va diviso in tre gruppi: 1) mobile, 2) amiche, 3) cestino.
Tornano nel mobile quei prodotti che non usate da un po' ma che comunque hanno una loro validità universale (un rossetto rosso o un rossetto nude, una matita nera, una matita marrone...) e che probabilmente prima o poi tornerete a usare. Tornano nel mobile anche quelli che vi sono costati un sacco (e magari ci sforziamo a usarli di più) e che comunque usate volentieri. Torna nel mobile quei prodotti "da grandi occasioni" che usate poco ma usate.
Vanno nel gruppo "amiche" quei prodotti che cercherete di dare via prima di buttare. Prodotti che non vi stanno bene e che quindi non usate spesso. Prodotti costosi che però non vi piacciono o che non usate. Prodotti che sono uguali ad altri che avete (e quindi formano inutili doppioni). Non vanno in questo gruppo le cose troppo vecchie o quelle che funzionano male (es. palette che non scrive): va bene che li date via, ma dare via roba brutta e inutile non è una cosa corretta. Le cose vecchie e quelle che non funzionano (anche se vi sono costate care) devono andare direttamente nel cestino.
Va nel gruppo "cestino" tutto ciò che non usate, che non funziona, che non potete dare via, che è troppo vecchio, che è una copia della copia della copia e non è nemmeno così buono.

Step 5: Come sapere quando è sufficiente.
Tolta la roba che buttate, tolta quella da dare via, rimane da rimettere a posto la roba che avete deciso di tenere. Si aprono quindi tre scenari.
Scenario uno: la roba non vi sta tutta. Invece di barare e mettere quello che rimane fuori in un altro contenitore, tornate allo step 1 e ripete tutto finché la roba non starà nel contenitore/mobile. Siate più dure e più ciniche. Vi assicuro che è rarissimo rimpiangere qualcosa che avete dato via o avete buttato, a me non è mai mai mai capitato.
Scenario due: la roba vi sta, ma al pelo. Avete due opzioni, o rifare tutto da capo di nuovo subito o darvi come tempo qualche settimana/mese per rifare lo stesso procedimento. Se pensate che tra qualche settimana/mese sarete nuovamente poco volenterose a dare via le cose, fatelo subito. Può sembrare una sciocchezza, ma è meglio darsi un po' di spazio per riporre prodotti nuovi. Altrimenti il rischio è che non li mettiate via  subito, ma li lasciate in giro e tutto il sistema andrà a farsi benedire.
Scenario tre: la roba vi sta e avanzate anche un po' di spazio. Questo è lo scenario ottimale a cui puntiamo. 

Step 6: Datti una scadenza fissa.
Questo procedimento sarebbe da fare una volta ogni tot. Dipende un po' da voi: ogni tre mesi, ogni sei mesi, ogni anno. Secondo me la cosa migliore è farla ogni sei mesi: vi dà l'idea di cosa vi serve e cosa non vi serve.
Scrivetevelo sull'agenda, sul calendario. Non lasciate passare troppo tempo, o il rischio è tornare ad accumulare troppo.

Step finale: Cosa fare della roba nuova.
Dipende da cosa avete comprato.
Se avete comprato qualcosa che volete provare subito o che può far parte della vostra routine quotidiana, mettetelo subito nel contenitore dove tenete le cose da tutti i giorni. Ricordate: niente entra se qualcosa non esce, e questo vale anche per i prodotti nuovi.
Se avete comprato qualcosa da grande occasione o che usate con meno frequenza o qualcosa per fare scorta, va subito archiviato.

Regola generale: Compra un prodotto alla volta.
Non comprate mai troppe cose insieme. Preferibilmente, compratene una alla volta, in modo da darvi il tempo di gustarla e di usarla e di inserirla nella vostra routine.
Comprare qualcosa di nuovo ci dà una scarica di emozioni positive, ma non deve diventare una droga, né un abuso. Meglio mangiare un quadratino di cioccolato al giorno (nemmeno tutti i giorni), che mangiare una tavoletta dietro l'altra. 
Darvi questi intervalli vi consente anche di pensare se qualcosa vi serve davvero o no.

---

Questi sono i miei consigli per fare decluttering. Al solito sono curiosa di sentire se avete qualcosa di simile, qualche esperienza magari. Raccontatemi tutto in un commento!

Nessun commento :

Posta un commento